Zinédine Zidane (38)

Informazioni di base:

  • Data di nascita: 23 Giugno 1972
  • Professione: Calciatore
  • Luogo di nascita: Marsiglia
  • Nazione: Francia
  • Zinédine Zidane in Rete:

  • Sito Ufficiale: Il sito ufficiale di Zinédine Zidane
  • Wikipedia: Zinédine Zidane su Wikipedia
  • Biografia:

    (estratta da Wikipedia)

       
    Zinédine Yazid Zidane (ˌzineˈdin jaziːd ziˈdane amaziɣ Zineddin Lyazid Zidan; Marsiglia, 23 giugno 1972) è un ex calciatore francese di origine algerina.
    Centrocampista annoverato tra i migliori calciatori di ogni epoca, è stato più volte accostato a Michel Platini. Nel corso della sua carriera ha vestito le maglie di squadre di prestigio quali Juventus e Real Madrid ed ha militato a lungo nella Nazionale di calcio francese, vincendo la Coppa dei Campioni 2002, la Coppa Intercontinentale nello stesso anno, la Coppa del mondo FIFA 1998 e il campionato europeo di calcio 2000. A livello individuale ha conquistato tre FIFA World Player (1998, 2000, 2003, record che condivide con il brasiliano Ronaldo), giungendo altre due volte nei primi tre posti della classifica del prestigioso riconoscimento, e un Pallone d'Oro (1998). Occupa la 28a posizione nella speciale classifica dei migliori calciatori del XX secolo pubblicata da World Soccer. Nel 2004 è stato incluso nella FIFA 100, una lista dei 125 più grandi giocatori viventi, selezionata da Pelé in occasione delle celebrazioni del centenario della FIFA. Si è ritirato al termine della stagione agonistica 2005-2006.
    Per le olimpiadi di Atene 2004 è stato uno dei tedofori.
    Sposato con Véronique, danzatrice e ballerina francese di origine spagnola, la coppia ha quattro figli maschi, Enzo, Theo, Lucas e Elyaz. Nel 2008 ha interpretato una piccola parte nel film Asterix alle Olimpiadi.

    Caratteristiche tecniche
    Centrocampista e trequartista, è considerato uno dei migliori giocatori della storia del calcio. Nonostante non fosse un realizzatore molto prolifico, è considerato un giocatore di straordinario talento, dotato di tecnica sopraffina e intelligenza tattica. Possiede inoltre una visione di gioco notevole, controllo di palla eccezionale con entrambi i piedi e un'estrema precisione nei passaggi.
    Carriera
    Casa del padre di Zidane nel villaggio di Aguemoune Ath Slimane, in Cabilia
    Nato a Marsiglia da genitori berbero-algerini emigrati in Francia a seguito della guerra di Algeria, si è sempre definito un "musulmano non praticante".
    Bordeaux
    Agli inizi della carriera agisce come terzino sinistro nel Cannes. Nel 1992 arrivò al Bordeaux dopo la retrocessione del Cannes. Con il Bordeaux resta per quattro anni, siglando 28 gol in 139 gare di campionato. Nel 1996 portò i girondini in finale di Coppa UEFA, persa contro il Bayern Monaco. In quegli anni arriva anche la convocazione alla Nazionale maggiore: il 17 agosto 1994 fa il suo folgorante esordio con la Francia contro la Repubblica Ceca. Entra al 63' minuto sul 2-0 per i Cechi e segna due reti di pregevole fattura.
    Juventus
    Nel 1996 approdò in Italia, alla Juventus, sotto la guida di Marcello Lippi. Vinse due scudetti consecutivi (1997 e 1998), una Supercoppa italiana (1997), una Supercoppa europea (1996), una Coppa Intercontinentale (1996) e una Coppa Intertoto (1999). Perse anche due finali consecutive della UEFA Champions League, nel 1997 contro il Borussia Dortmund (3-1) e nel 1998 contro il Real Madrid (1-0). Con i bianconeri giocò complessivamente 191 partite siglando 28 gol, di cui 24 in Serie A.
    La convivenza con un altro giocatore di classe pura come Alessandro Del Piero non creò nessun tipo di problema, né malumori nello spogliatoio, anzi fu produttivo se si considerano i numerosi e prestigiosi trofei vinti in quegli anni in cui i due fuoriclasse giocarono insieme. L'avventura juventina di Zidane, però, non partì sotto i migliori auspici poiché non riuscì ad adattarsi subito al pressing esercitato dalle squadre del campionato italiano di Serie A. Alcune sue deludenti prestazioni non riuscivano a far dimenticare ai tifosi la partenza di Paulo Sousa, elemento cardine della squadra vincitrice della UEFA Champions League l'anno prima. Con il passare dei mesi Zidane, rendendosi autore di giocate d'alta scuola, divenne un beniamino dei sostenitori bianconeri e una pedina imprescindibile del gioco di Lippi. I suoi assist erano importanti per Christian Vieri, Filippo Inzaghi, Darko Kovačević, mentre la sua eccellente visione di gioco gli consentiva di indirizzare il pallone con precisione verso il compagno.
    Real Madrid
    Zidane con la maglia del Real Madrid
    Nel 2001 si trasferì dalla Juventus al club spagnolo del Real Madrid, che, per averlo tra le sue fila, oltre a siglare un contratto triennale con il giocatore, spese 195 miliardi di lire, rendendolo il giocatore più costoso della storia del calcio. Al suo arrivo Zidane si aggiudicò insieme ai suoi compagni la Supercoppa di Spagna, anche se non si ambientò immediatamente in una squadra piena di altre stelle. In seguito divenne protagonista della stagione dei madrileni, che culminò con la sua pregevole e decisiva marcatura nella vittoria per 2-1 contro il Bayer Leverkusen nella finale della UEFA Champions League 2002. Zidane riuscì a trasformare il cross di Roberto Carlos in un capolavoro balistico che batté il portiere Hans-Jörg Butt. Il suo gesto tecnico fu perfetto se si calcola che la gamba sinistra formava con quella destra un angolo retto e che la stessa gamba sinistra era perfettamente parallela al terreno di gioco. Quell'edizione della Champions League lo vide entrare nel tabellino dei marcatori in altre due circostanze, con altre due apprezzabili marcature. Successivamente conquistò la Supercoppa europea e alcuni mesi dopo la Coppa Intercontinentale. Nel 2002-2003 vinse con il Real Madrid la Liga e nuovamente la Supercoppa di Spagna. Nelle tre annate successive il club non avrebbe più centrato successi.
    Ritiro e ultima partita giocata
    Zidane segna il rigore che decide Francia-Portogallo (1-0) dei Mondiali 2006
    Il 25 aprile 2006 rese nota l'intenzione di ritirarsi dopo i Mondiali di Germania.
    Il 7 maggio seguente disputò la sua ultima partita a livello di club, contro il Villarreal allo Stadio Santiago Bernabéu. I tifosi del Real Madrid gli riservarono un caloroso tributo, sventolando dei cartelli con il suo nome e il suo numero, e i suoi compagni di squadra indossarono magliette commemorative con la scritta "ZIDANE 2001–2006" sotto il logo del club. Alla fine Zidane, che aveva aperto le marcature con un colpo di testa vincente su cross di David Beckham (la gara finì 3-3), li ringraziò, visibilmente commosso.
    Durante la seconda fase della rassegna iridata si rese autore di ottime prestazioni tra cui quella con il Portogallo dove segnò un gol che valse alla Francia un posto nella finale contro l'Italia. All'inizio della finale con un tiro a cucchiaio segnò con grande freddezza il calcio di rigore che diede il momentaneo vantaggio ai suoi, ma negli ultimi minuti della finale macchiò la propria partita colpendo con una testata il giocatore della Nazionale italiana Marco Materazzi. Il gesto gli costò l'espulsione, la dodicesima della carriera (3 a Bordeaux, 5 con la Juventus, 2 con il Real Madrid ed una con la Nazionale francese contro l'Arabia Saudita nel 1998, anche quest'ultima per gioco violento). Il giorno successivo, il 10 luglio 2006, Zidane fu comunque eletto miglior giocatore del Mondiale.
    Il 12 luglio 2006, in un'intervista rilasciata ad una televisione francese, Zidane si scusò pubblicamente del suo atto violento che, riconobbe, "non è cosa da farsi", ma senza rivolgersi direttamente a Materazzi, precisò che "se c'è una reazione è perché c'è una provocazione". Pur escludendo che Materazzi abbia utilizzato offese razziste, Zidane lascia intendere che si trattò di insulti molto gravi e ripetuti alla sua famiglia. Il 18 agosto 2007 Marco Materazzi, in un'intervista a TV Sorrisi e Canzoni, ha spiegato come realmente sono andate le cose. Zinedine Zidane, infastidito dalla stretta marcatura del difensore italiano, avrebbe chiesto a Materazzi se volesse la sua maglietta, ricevendo come risposta "Preferisco la puttana di tua sorella".
    Beneficenza e solidarietà sociale
    Il suo legame con la beneficenza iniziò a Ginevra il 19 marzo 2001, quando divenne ambasciatore dell’ONU nella lotta contro la povertà. Da quel momento è stato un susseguirsi di azioni, partecipazioni, viaggi in onore del “compito” a lui affidato. Il suo impegno si è rivolto maggiormente ai bambini e ai ragazzi: così ha inaugurato e sta tutt'ora inaugurando numerosi centri sportivi accessibili a tutti in diverse città.
    Palmarès
    Maglia della Nazionale francese autografata da Zidane
    Una giovane tifosa di Zidane durante i Mondiali 2006
    Il Pallone d'oro assegnato a Zidane nel 1998
    Club

    Competizioni nazionali


    Campionato italiano: 2

    Juventus: 1996/1997, 1997/1998

    Campionato spagnolo: 1

    Real Madrid: 2002/2003

    Supercoppa di Spagna: 2

    Real Madrid: 2001, 2003

    Supercoppa italiana: 1

    Juventus: 1997

    Competizioni internazionali


    Champions League: 1

    Real Madrid: 2001/2002

    Coppa Intercontinentale: 2

    Juventus: 1996
    Real Madrid: 2002

    Supercoppa UEFA: 2

    Juventus: 1996
    Real Madrid: 2002

    Coppa Intertoto: 2

    Bordeaux: 1995
    Juventus: 1999

    Nazionale
    Campionato del mondo: 1

    1998

    Campionato d'Europa: 1

    2000

    Individuale
    FIFA World Player: 3

    1998, 2000, 2003

    Pallone d'oro: 1

    1998

    Calciatore francese dell'anno: 2

    1998, 2002

    Oscar del calcio AIC: 3

    Miglior straniero: 1997, 2001
    Migliore assoluto: 2001

    Miglior giocatore Mondiali 1998; Miglior giocatore Mondiali 2006.
    Note

      ^ www.repubblica.it Fabrizio Bocca. «"Zidane allenerà il QPR di Londra" La stampa Gb per il Gran Ritorno». , 10-5-2008 (consultato in data 16-12-2008).
      ^ Repubblica.it «Materazzi-Zidane, mistero svelato-Ecco la frase che scatenò la testata». , 18-08-2007 (consultato in data 29-08-2007).
      ^ « Zidane Sorry For Materazzi Headbutt », peoplestar.co.uk, Retrieved on 2008-09-20.

    Altri progetti
    Commons
    Wikiquote
    Wikimedia Commons contiene file multimediali su Zinédine Zidane
    Wikiquote contiene citazioni di o su Zinédine Zidane
    Articolo su Wikinotizie: Mondiali 2006: cosa ha detto Materazzi a Zidane?
    Articolo su Wikinotizie: Mondiali 2006: Zidane, "Materazzi ha offeso le mie donne"
    Articolo su Wikinotizie: La FIFA ha deciso: tre giornate a Zidane, due a Materazzi
    Collegamenti esterni
    (FR, ES) Sito ufficiale
    v • d • m
      Nazionale francese · Campionato d’Europa UEFA 1996  
    1 Lama · 2 Angloma · 3 Di Meco · 4 Lebœuf · 5 Blanc · 6 Guérin · 7 Deschamps · 8 Desailly · 9 Djorkaeff · 10 Zidane · 11 Loko · 12 Lizarazu · 13 Dugarry · 14 Lamouchi · 15 Thuram · 16 Barthez · 17 Madar · 18 Pedros · 19 Karembeu · 20 Roche · 21 Martins · 22 Martini · CT: Jacquet
    v • d • m
      Nazionale francese · Coppa del Mondo FIFA 1998  
    1 Lama · 2 Candela · 3 Lizarazu · 4 Vieira · 5 Blanc · 6 Djorkaeff · 7 Deschamps · 8 Desailly · 9 Guivarc'h · 10 Zidane · 11 Pirès · 12 Henry · 13 Diomède · 14 Boghossian · 15 Thuram · 16 Barthez · 17 Petit · 18 Lebœuf · 19 Karembeu · 20 Trézéguet · 21 Dugarry · 22 Charbonnier · CT: Jacquet
    v • d • m
      Nazionale francese · Campionato d’Europa UEFA 2000  
    1 Lama · 2 Candela · 3 Lizarazu · 4 Vieira · 5 Blanc · 6 Djorkaeff · 7 Deschamps · 8 Desailly · 9 Anelka · 10 Zidane · 11 Pirès · 12 Henry · 13 Wiltord · 14 Micoud · 15 Thuram · 16 Barthez · 17 Petit · 18 Lebœuf · 19 Karembeu · 20 Trézéguet · 21 Dugarry · 22 Ramé · CT: Lemerre
    v • d • m
      Nazionale francese · Coppa del Mondo FIFA 2002  
    1 Ramé · 2 Candela · 3 Lizarazu · 4 Vieira · 5 Christanval · 6 Djorkaeff · 7 Makélélé · 8 Desailly · 9 Cissé · 10 Zidane · 11 Wiltord · 12 Henry · 13 Silvestre · 14 Boghossian · 15 Thuram · 16 Barthez · 17 Petit · 18 Lebœuf · 19 Sagnol · 20 Trézéguet · 21 Dugarry · 22 Micoud · 23 Coupet · CT: Lemerre
    v • d • m
      Nazionale francese · Campionato d’Europa UEFA 2004  
    1 Landreau · 2 Boumsong · 3 Lizarazu · 4 Vieira · 5 Gallas · 6 Makélélé · 7 Pirès · 8 Desailly · 9 Saha · 10 Zidane · 11 Wiltord · 12 Henry · 13 Silvestre · 14 Rothen · 15 Thuram · 16 Barthez · 17 Dacourt · 18 Pedretti · 19 Sagnol · 20 Trézéguet · 21 Marlet · 22 Govou · 23 Coupet · CT: Santini
    v • d • m
      Nazionale francese · Coppa del Mondo FIFA 2006  
    1 Landreau · 2 Boumsong · 3 Abidal · 4 Vieira · 5 Gallas · 6 Makélélé · 7 Malouda · 8 Dhorasoo · 9 Govou · 10 Zidane · 11 Wiltord · 12 Henry · 13 Silvestre · 14 Saha · 15 Thuram · 16 Barthez · 17 Givet · 18 Diarra · 19 Sagnol · 20 Trézéguet · 21 Chimbonda · 22 Ribéry · 23 Coupet · CT: Domenech

    Portale Biografie
    Portale Calcio
    Portale Sport

    Estratto da "http://it.wikipedia.org/wiki/Zin%C3%A9dine_Zidane"
    Categorie: Biografie | Calciatori francesi | Nati nel 1972 | Nati il 23 giugno | Calciatori campioni del mondo | Calciatori campioni d'Europa | Calciatori campioni del mondo di club | Calciatori campioni d'Europa di club | Oscar del calcio | Calciatori palloni d'oro | Calciatori FIFA World Player | AS Cannes | Girondins Bordeaux | Juventus | Real Madrid | Berberi | Decorati con la Legion d'OnoreCategorie nascoste: BioBot | Voci con citazioni mancanti

    « Torna al 23 Giugno


    Cerca compleanni per iniziale: a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z 5
    Oppure per mese: Gennaio Febbraio Marzo Aprile Maggio Giugno Luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre