Xavier Jacobelli (51)

Informazioni di base:

  • Data di nascita: 29 Agosto 1959
  • Professione: Giornalista Sportivo
  • Luogo di nascita: Bergamo (BG)
  • Nazione: Italia
  • Xavier Jacobelli in Rete:

  • Wikipedia: Xavier Jacobelli su Wikipedia
  • Biografia:

    (estratta da Wikipedia)

    La pagina di discussione contiene dei suggerimenti per migliorare la voce: Xavier Jacobelli
    Xavier Jacobelli (Bergamo, 29 agosto 1959) è un giornalista italiano.
    Bergamasco, praticante a vent'anni e giornalista professionista a ventidue, Xavier Jacobelli ha cominciato a fare il giornalista a Videobergamo, emittente tv bergamasca, all'epoca diretta da Vittorio Feltri, oggi direttore di Libero. Era il 1978.
    Nel dicembre '79, entra nella redazione bergamasca de La Notte, storico quotidiano del pomeriggio, direttore Livio Caputo. Lo lascia nell'86 con la qualifica di vicecaposervizio allo sport per passare alla Gazzetta dello Sport.
    Il 1º marzo 1987, fa il suo ingresso nella redazione milanese del Corriere dello Sport-Stadio dove lavora per sette anni, assumendo la qualifica di inviato speciale e seguendo principalmente il calcio nazionale e internazionale, i mondiali del '90, gli Europei del '92, la Coppa dei Campioni, la Coppa Intercontinentale, le principali manifestazioni calcistiche riservate ai club e alle nazionali.
    Il 21 febbraio 1994, diventa caporedattore sport del "Giornale" diretto da Vittorio Feltri. Il 1º febbraio 1997, diventa caporedattore centrale di Tuttosport.
    Il 1º luglio 1997 viene nominato vicedirettore di Tuttosport.
    Il 23 marzo 1998, subito dopo che il quotidiano sportivo torinese è stato acquisito dal Gruppo Amodei, Jacobelli assume l'incarico di direttore diventando a 38 anni il più giovane direttore di un quotidiano nazionale. Secondo i dati dell'Accertamento Diffusione Stampa, alla fine del '97 Tuttosport vendeva mediamente ogni giorno 87 mila copie. il 7 ottobre 2002, quando Jacobelli ne lascia la direzione, Tuttosport ha chiuso il mese di settembre 2002 a quota 149 mila copie. Jacobelli stabilisce il primato di 50 mesi consecutivi di incremento delle vendite. Toccherà quota sessanta a Roma.
    L'8 ottobre 2002, infatti, Jacobelli viene nominato direttore del Corriere dello Sport-Stadio e si trasferisce nella capitale. Vi rimane per dieci mesi esatti, sino all'8 agosto 2003: il quotidiano sportivo romano aumenta la propria diffusione per dieci mesi consecutivi (incremento medio del +25 per cento) e sfonda lo storico muro del milione e mezzo di lettori al giorno (1 milione 506 mila), exploit certificato dall'indagine Audipress primavera 2003, che colloca il Corriere dello Sport-Stadio al quinto posto della classifica assoluta dei giornali più letti in Italia.
    Nell'arco della carriera, Jacobelli ha ricevuto fra gli altri il premio Gualtiero Zanetti '88 (miglior giornalista under 30), il premio nazionale Bruno Roghi 2000 e, come direttore di Tuttosport, il premio nazionale Saint Vincent 2001 consegnatogli dal presidente della Repubblica, Carlo Azeglio Ciampi, il Premio Nazionale Penna d'Argento 2006.
    Il 29 settembre 2003, Jacobelli assume la direzione del Giorno. Il 26 novembre dello stesso anno il quotidiano torna allo storico formato lenzuolo gettando le basi del suo rilancio in termini di diffusione e di introiti pubblicitari.
    Il 19 aprile 2005, Jacobelli fonda QS Quotidiano Sportivo del Gruppo Poligrafici Editoriale.
    Il 7 febbraio 2006, QS si fonde con le pagine sportive del QN (La Nazione-Il Resto del Carlino-Il Giorno: circa 430 mila copie diffuse ogni giorno e 2 milioni e 400 mila lettori nel giorno medio secondo l'ultimo rilevamento Audipress). Jacobelli rimane direttore del QS e assume l'incarico di Condirettore Sport del QN. Il 19 settembre 2006 viene nominato anche direttore di Quotidiano.net , il portale internet del Gruppo Poligrafici Editoriale (QN, La Nazione, Il Giorno, Il Resto del Carlino) che, assieme alla sua syndication Italia news, di cui fanno parte anche www.iltempo.it; www.ilsecoloxix.it; www.unionesarda.it, all'inizio di febbraio 2008 ha contato una media di 2 milione 200 mila visitatori unici al mese e ha una media di quasi 21 milioni di pagine viste al mese.
    Dal settembre 2006 sino al gennaio 2008, dopo essere stato ospite di alcune trasmissioni sportive alla radio e in tv, Jacobelli è stato editorialista su La7 nella trasmissione “Le partite non finiscono mai”, curata da Darwin Pastorin e condotta ogni lunedì da Cristina Fantoni. Jacobeli è anche opinionista di RadioMontecarlo.
    Il 23 aprile 2008, quotidiano.net e la sua syndication Italia news hanno firmato un accordo con Il Sole 24 Ore che ha dato vita alla syndication Italia news-Il Sole 24 Ore, nuova società web operativa dal 1º giugno 2008, con 5 milioni di visitatori unici al mese e 60 milioni di pagine viste al mese. Otto testate (quotidiano.net, ilrestodelcarlino.it, lanazione.it, ilgiorno.it, ilsecoloxix.it, ilsole24ore.it, iltempo.it, unionesarda.it) riunite sotto lo stesso marchio e un'unica concessionaria pubblicitaria.
    Estratto da "http://it.wikipedia.org/wiki/Xavier_Jacobelli"
    Categorie: Biografie | Giornalisti italiani del XX secolo | Giornalisti italiani del XXI secolo | Nati nel 1959 | Nati il 29 agosto | Direttori di periodici | Giornalismo sportivoCategorie nascoste: Da wikificare biografie | Da wikificare - ottobre 2007 | Stub giornalisti | Stub italiani | BioBot

    « Torna al 29 Agosto


    Cerca compleanni per iniziale: a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z 5
    Oppure per mese: Gennaio Febbraio Marzo Aprile Maggio Giugno Luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre