Wanda Osiris (1905-1994)

Informazioni di base:

  • Vero Nome: Anna Menzio
  • Scomparsa nel: 1994
  • Data di nascita: 3 Giugno 1905
  • Professione: Attrice
  • Luogo di nascita: Roma (RM)
  • Nazione: Italia
  • Wanda Osiris in Rete:

  • Wikipedia: Wanda Osiris su Wikipedia
  • Biografia:

    (estratta da Wikipedia)

    Wanda Osiris
    Wanda Osiris - nome d’arte di Anna Menzio (Roma, 3 giugno 1905 – Milano, 11 novembre 1994) è stata un'attrice teatrale, cantante e soubrette italiana del teatro di rivista nel periodo anni trenta-anni cinquanta.

    Biografia
    Lasciata la famiglia, Roma e gli studi di violino per seguire la passione teatrale, arrivò a Milano dove debuttò nel 1923 al cinema Eden.
    Si adattò con facilità agli orari notturni degli spettacoli e rispettò le più antiche e celebri superstizioni (mai il colore viola, mai uccelli neppure in stoffa). Amava discendere scale hollywoodiane e di riproduzioni famose come Trinità dei Monti, attorniata da giovani ballerini che sceglieva lei stessa.
    Le venne coniato l'appellativo di Wandissima e di Divina per le apparizioni sempre più sorprendenti: il trucco, il capello ossigenato, le piume, i tacchi, le pailette, il profumo intenso e le rose ne fecero un'attrice leggendaria tra il pubblico, unica vera icona nazionale dell'era dei "telefoni bianchi". Durante il fascismo lavorò con il nome d'arte di Vanda Osiri, costretta dal regime a cancellare ogni traccia di esotismo nel nome in virtù degli ideali nazionalistici. Fino alla fine mantenne inalterata la sua immagine pubblica di affascinante diva d'altri tempi, sempre vestita di chiffon, con turbanti e piccoli cani pechinesi in braccio.
    La carriera
    Nel 1937 fu scritturata da Macario per mettere in scena una delle prime commedie musicali italiane, Piroscafo giallo.
    Nel 1938 è in Aria di festa, dove appare in una gabbia d'oro.
    A Milano nel 1940 uscì da un astuccio di profumo in Tutte donne; a Roma nel 1944 recitò per la prima volta con Carlo Dapporto, in Che succede a Copacabana, nel 1945 in L'isola delle sirene e La donna e il diavolo.
    Dopo la liberazione, tornò a Milano e sempre con Dapporto divenne la regina, amtissima dal pubblico, del Gran varietà.
    Nel 1946 entrò a far parte della compagnia teatrale di Garinei e Giovannini: Si stava meglio domani e Domani è sempre domenica, prima rivista italiana dove la Wandissima usciva come Venere da una conchiglia.
    Nel 1948, Al Grand Hotel, sorprese il pubblico in un'opera teatrale al massimo sfarzo e lusso. Conobbe Gianni Agus con il quale ebbe una lunga relazione.
    Sul finire degli anni quaranta, la Osiris diventò la regina incontrastata dei salotti e al Teatro Lirico le sue apparizioni erano degne dei botteghini della Scala.
    Nel 1953 lavorò in Gran baraonda con il Quartetto Cetra, Enzu Turco, Dorian Gray e Alberto Sordi.
    Nel 1954 ritornò con Macario in Made in Italy, mentre nel 1955 in Festival, diretto da Luchino Visconti, non ottenne il successo sperato. Il 1955 segnò per Wanda Osiris l'inizio della fine: nella rivista La granduchessa e i camerieri (tra gli attori compariva anche Gino Bramieri) inciampò nell’abito di crinoline; si temette la fine della carriera, ma dopo cinque giorni la Divina calcò di nuovo la scena.
    Nel 1956 con il trio comico Vianello-Bramieri-Durano, interpretò Okay fortuna, ma un incidente fece crollare un cornicione di scena sulle ballerine; nulla di grave, ma lo stesso cast si ritrovò per I fuoriserie e la malasorte sembrò volerla fare da padrona: un incendio bruciò i costumi di scena.
    Nel 1963 in Buonanotte Bettina, interpretò la parte della suocera a fianco di Walter Chiari e Alida Chelli, poi con la concorrenza della televisione, la decadenza del varietà, il suo percorso teatrale si interruppe.
    Recitò in prosa negli anni settanta, la sua parte più celebre fu in Nerone è morto? di Hubay nel 1974 con la regia di Aldo Trionfo.
    Compare nella parte di se stessa in Polvere di stelle di Alberto Sordi (1973).
    Filmografia
    Non me lo dire! , di Mario Mattoli (1940), recita accanto a Erminio Macario
    Polvere di stelle , di Alberto Sordi (1973)
    Collegamenti esterni
    Wanda Osiris sul Dizionario dello Spettacolo del '900
    Scheda su Wanda Osiris dell'Internet Movie Database
    Portale Biografie
    Portale Teatro

    Estratto da "http://it.wikipedia.org/wiki/Wanda_Osiris"
    Categorie: Biografie | Attori teatrali italiani | Cantanti italiani | Nati nel 1905 | Morti nel 1994 | Nati il 3 giugno | Morti l'11 novembreCategoria nascosta: BioBot

    « Torna al 3 Giugno


    Cerca compleanni per iniziale: a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z 5
    Oppure per mese: Gennaio Febbraio Marzo Aprile Maggio Giugno Luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre