Umberto Veronesi (85)

Informazioni di base:

  • Data di nascita: 28 Novembre 1925
  • Professione: Scienziato
  • Luogo di nascita: Milano (MI)
  • Nazione: Italia
  • Umberto Veronesi in Rete:

  • Sito Ufficiale: Il sito ufficiale di Umberto Veronesi
  • Wikipedia: Umberto Veronesi su Wikipedia
  • Biografia:

    (estratta da Wikipedia)

    Umberto Veronesi (Milano, 28 novembre 1925) è un medico, chirurgo e politico italiano.
    La sua attività clinica e di ricerca è stata incentrata per lunghi decenni sulla prevenzione e sulla cura del cancro. In particolare si è occupato del carcinoma mammario, prima causa di morte per tumore nella donna.

    Veronesi è stato primo teorizzatore e strenuo propositore della quadrantectomia, dimostrando come le curve di sopravvivenza di questa rispetto a quelle della mastectomia sono le medesime, ma a impatto estetico e soprattutto psicosessuale migliore.

    Biografia
    Cresciuto in una cascina alla periferia di Milano in una famiglia patriarcale, Veronesi perse il padre all'età di soli sei anni.
    A 18 anni, durante la Seconda Guerra Mondiale, una mina gli esplode sotto i piedi, e per un mese è in pericolo di vita, e deve subire numerosi interventi.
    Laureatosi in Medicina e Chirurgia presso l'Università Statale di Milano nel 1950, affinò la sua preparazione scientifica nel campo oncologico presso l'Istituto nazionale per lo Studio e la Cura dei Tumori, nel quale fu attivo fin da dopo la sua laurea e del quale divenne in seguito direttore per 18 anni.
    Ha alternato la sua attività presso il citato Istituto con esperienze di lavoro e di studio in Francia e nel Regno Unito. Nel 1965 ha partecipato alla fondazione dell'AIRC e ha fondato nel 1982 la Scuola Europea di Oncologia. È stato direttore scientifico dell'IEO - Istituto Oncologico Europeo una prima volta dal 1994 al 2000 e, successivamente, dal 2001 a oggi. Nel 2003 è stata istituita la Fondazione Umberto Veronesi.
    Da sempre impegnato nella lotta al cancro, specialmente quello femminile alla mammella, è sostenitore della campagna contro il fumo. Proprio sui tumori mammari sono stati concentrati i suoi studi. Attualmente sta sperimentando alcuni derivati della vitamina A per verificare se potranno avere un ruolo nel ridurre l'incidenza del carcinoma mammario.
    Nel 1993 fu nominato dall'allora Ministro della Sanità Raffaele Costa membro della commissione nazionale incaricata di redigere un piano contro le malattie tumorali. Nel 1998 fu membro della commissione che dovette giudicare gli effetti della cura anti-cancro nota come “terapia Di Bella”.
    Nel 2000 fu incaricato del Ministero della Sanità nel governo presieduto da Giuliano Amato, incarico che tenne fino al maggio 2001.
    Nel 2005 presta il suoi volto alla campagna per il referendum per l'abolizione della legge 40 sulla procreazione assistita.
    Nel 2006 entra a far parte del Consiglio di Amministrazione del Gruppo Mondadori.
    Alle elezioni politiche dell'aprile 2008 è stato capolista in Lombardia nelle liste del Partito Democratico ed è stato eletto al Senato. .
    Posizioni politiche
    Veronesi si è più volte dichiarato - sia in varie interviste che nel libro Una carezza per guarire - un sostenitore del vegetarismo, esaltando la validità etica e i vantaggi salutistici di questa scelta alimentare.
    Tra le varie campagne di cui Veronesi si è fatto promotore vi è quella, intrapresa nel 1995, per la depenalizzazione e la legalizzazione delle droghe leggere al fine di giungere a una regolamentazione dei derivati della canapa indiana, soprattutto per i suoi usi terapeutici, specialmente in materia di terapia del dolore.
    Veronesi è un sostenitore dell'eutanasia, argomento sul quale ha scritto il libro Il diritto di morire. La libertà del laico di fronte alla sofferenza (2005). È socio onorario dell'associazione Libera Uscita per la depenalizzazione dell'eutanasia.
    È un sostenitore degli inceneritori come soluzione di alcune problematiche legate allo smaltimento rifiuti e ha sostenuto la loro innocuità con affermazioni che lo hanno esposto a critiche di vario genere.
    È favorevole agli Organismi geneticamente modificati. Nel marzo 2005, in occasione di un convegno sulla comunicazione ambientale Veronesi ha affermato che a provocare il cancro, più che gli Ogm o le polveri sottili delle automobili, sarebbero le tossine contenute per esempio nella polenta, nelle patate, nella farina di mais o nel basilico. Questa affermazione provocò l'indignazione del movimento Slow Food, dei coltivatori di cibo biologico e dei movimenti contrari alla legalizzazione delle sementi transgeniche.
    L'11 dicembre del 2006, in occasione del conferimento della laurea honoris causa in Scienze e tecnologie agrarie all'Università degli Studi di Napoli Federico II, Veronesi ha ribadito che «l'ingegneria genetica non è una bacchetta magica per risolvere i problemi dell'umanità, ma è un metodo estremamente intelligente, per combattere la fame nel mondo, per ridurre l'impatto dei pesticidi, per contrastare la desertificazione»
    È favorevole alle centrali nucleari: il 30 maggio 2007 ha dichiarato che per rispettare gli impegni presi nel Protocollo di Kyoto, ed evitare sanzioni per inadempienza, l'Italia dovrebbe realizzare 10 centrali in 10 anni, superando lo «spauracchio ingiustificato» della tecnologia atomica. Allo stesso tavolo era presente il Premio Nobel per la Fisica Carlo Rubbia, il quale si è dichiarato in disaccordo con quanto detto da Veronesi..
    Controversie
    Veronesi si è dichiarato favorevole all'incenerimento dei rifiuti e, citando i risultati di uno studio da lui condotto, ha sostenuto la sicurezza di tale tipo di trattamento.
    Beppe Grillo e altri attivisti hanno messo in discussione le affermazioni di Veronesi, ipotizzando un conflitto di interesse e sostenendo l'esistenza di un business consistente nel provocare e curare i tumori.
    Le argomentazioni degli attivisti sono incentrate sulla tesi che tra i partner della Fondazione Veronesi figurerebbero aziende che si occupano di inceneritori e loro costruzione, centrali elettriche a carbone, ad oli e termonucleari. Le aziende chiamate in causa, oltre ad ENEL, sono ACEA e Veolia Environnement che si occupano, oltre che di reti idriche, di incenerimento inquadrato in ambiti rispettivamente di produzione di energia e di trattamento dei rifiuti.
    Tali aziende sono tra i ventitré partner della conferenza mondiale The Future Of Science, di cui la Fondazione Veronesi è una delle tre fondazioni organizzatrici, mentre non figurano tra gli oltre cento partner propri della fondazione.
    Onorificenze
    Cavaliere di Gran Croce


    Note


      ^ Epidemiologia del carcinoma mammario
      ^ Intervista rilasciata da Veronesi a OK, la salute prima di tutto, periodico della RCS, a Luigi Bazzoli per il numero 9, uscito nel Febbraio 2006
      ^ Articolo da la Repubblica del 10 settembre 2003
      ^
      ^ Dal sito de La Repubblica
      ^ Una crudeltà per gli animali e per noi stessi su La Repubblica
      ^ La mia dieta anti-cancro articolo di Veronesi per L'espresso
      ^ «La legalizzazione ha effetti positivi, in Svizzera ha fatto diminuire il numero dei tossicodipendenti» dal sito di Rai News 24
      ^ Veronesi difende l'eutanasia "Morire è un diritto fondamentale" su La Repubblica
      ^
      ^ Veronesi e Rubbia
      ^ Blog di Beppe Grillo. Cancronesi. 24 febbraio 2008
      ^ Fondazione Umberto Veronesi - Partners

    Bibliografia
    Umberto Veronesi e Mario Pappagallo, Una carezza per guarire. La nuova medicina tra scienza e coscienza, Sperling & Kupfer, 2005, ISBN 8882747913
    Umberto Veronesi, Il diritto di morire. La libertà del laico di fronte alla sofferenza, Mondadori, 2005, ISBN 8804548649
    Umberto Veronesi e Alain Elkann, Essere laico, Bompiani, 2007, ISBN 8845259536
    Umberto Veronesi , L'ombra e la luce, Einaudi, 2008, ISBN 8806195018
    Voci correlate
    Fondazione Umberto Veronesi
    Libera Uscita
    Medicina
    Oncologia
    Cancro
    Altri progetti
    Wikiquote
    Wikiquote contiene citazioni di o su Umberto Veronesi
    Collegamenti esterni
    Fondazione Umberto Veronesi
    Istituto Europeo di Oncologia
    Istituto Nazionale per lo Studio e la Cura dei Tumori
    Associazione Italiana Ricerca Cancro
    Intervista a Umberto Veronesi su eticità del vegetarismo
    Testamento biologico, riflessioni di dieci giuristi, della Fondazione Umberto Veronesi.
    Testimonianza inceneritore su LA7

    Estratto da "http://it.wikipedia.org/wiki/Umberto_Veronesi"
    Categorie: Biografie | Medici italiani | Chirurghi italiani | Politici italiani del XX secolo | Politici italiani del XXI secolo | Nati nel 1925 | Nati il 28 novembre | Ministri della Repubblica Italiana | Personalità legate a Milano | Vegetariani | Cavalieri di Gran Croce OMRI | Senatori italiani | Politici del Partito Democratico (Italia)Categoria nascosta: BioBot

    « Torna al 28 Novembre


    Cerca compleanni per iniziale: a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z 5
    Oppure per mese: Gennaio Febbraio Marzo Aprile Maggio Giugno Luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre