Tiziana Maiolo (69)

Informazioni di base:

  • Data di nascita: 13 Aprile 1941
  • Professione: Politica
  • Luogo di nascita: Parma (PR)
  • Nazione: Italia
  • Tiziana Maiolo in Rete:

  • Sito Ufficiale: Il sito ufficiale di Tiziana Maiolo
  • Wikipedia: Tiziana Maiolo su Wikipedia
  • Biografia:

    (estratta da Wikipedia)

    Tiziana Maiolo (Parma, 13 aprile 1941) è una politica italiana.

    Biografia
    Tiziana Maiolo nasce a Parma, ma si trasferisce successivamente a Milano con la famiglia. Si dedica all'insegnamento prima di diventare, nel 1976, giornalista professionista. Il suo primo incarico nelle istituzioni data al 1990, quando è eletta al Consiglio Comunale di Milano nella lista Antiproibizionisti sulla droga. Il suo interesse principale all'epoca è in effetti la politica sulle droghe; è inoltre tra i fondatori dell'Associazione Nessuno tocchi Caino per l'abolizione della pena di morte nel mondo.
    Alle elezioni politiche del 1992 si candida da indipendente nelle liste di Rifondazione Comunista per la Camera dei Deputati, della quale entra nella Commissione Giustizia. Approfitta del suo incarico per farsi un'idea della situazione carceraria visitando diversi penitenziari italiani.
    Nella tornata amministrativa del 1993 si candida a sindaco di Milano capeggiando una lista civica che porta il suo nome e che è appoggiata anche dai Radicali. La lista è prima esclusa dalla competizione elettorale per irregolarità nella presentazione delle firme, poi riammessa. In seguito a ciò, la Maiolo chiede un rinvio della data delle elezioni, che non le viene concesso. Il risultato è insoddisfacente: il 2,6% raccolto dalla lista non è sufficiente per la rielezione a consigliere.
    A partire dal 1994 aderisce all'area di Forza Italia, con la quale è eletta nel 1994 e nel 1996, entrando a far parte anche dell'ufficio di presidenza. Continua ad occuparsi in primo luogo di giustizia, come testimoniano le numerose proposte di legge presentate. Nel 1995 riceve il primo Premio Silone per la sua attività in favore dei diritti umani e civili. Fonda il Circolo delle libertà Ignazio Silone, di cui è presidente.
    Nel 2001 entra nella giunta comunale di Milano come Assessore alle Politiche Sociali. L'anno successivo istituisce un premio intitolato a Maria Grazia Cutuli (l'inviata del Corriere della Sera uccisa in Afghanistan) per giornaliste che si siano occupate in modo particolare della condizione delle donne nel mondo. Nell'agosto del 2004 viene eletta nel Comitato CEDAW (Convention on the Elimination of All Forms of Discrimination against Women) dell'ONU. Nel 2006 diventa Assessore alle Attività Produttive nella giunta Moratti, incarico che ricopre fino al 2008.
    Pubblicazioni
    Processo alla Giustizia, Marsilio Editori, Venezia, 1994 (coautrice)
    Il Diritto, la Giustizia e la Cultura, Spirali Editore, 1995
    Introduzione ad Autobiografia di un inquisitore, Giornalisti editori, Milano, 1995
    Dal Burqa ai Blue-Jeans, la guerra per le donne non finisce mai, Milano, 2004 (atti del convegno internazionale omonimo svoltosi nel 2001)
    pubblicazione illustrativa del CEDAW, 2005
    Note


      ^ Corriere della sera, 17 maggio 1993

    Collegamenti esterni
    Sito ufficiale
    Estratto da "http://it.wikipedia.org/wiki/Tiziana_Maiolo"
    Categorie: Biografie | Politici italiani del XX secolo | Politici italiani del XXI secolo | Nati nel 1941 | Nati il 13 aprileCategoria nascosta: BioBot

    « Torna al 13 Aprile


    Cerca compleanni per iniziale: a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z 5
    Oppure per mese: Gennaio Febbraio Marzo Aprile Maggio Giugno Luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre