Tina Pica (1884-1968)

Informazioni di base:

  • Scomparsa nel: 1968
  • Data di nascita: 31 Marzo 1884
  • Professione: Attrice
  • Luogo di nascita: Napoli (NA)
  • Nazione: Italia
  • Tina Pica in Rete:

  • Wikipedia: Tina Pica su Wikipedia
  • Biografia:

    (estratta da Wikipedia)

    Tina Pica
    Tina Pica (Napoli, 31 marzo 1884 – Napoli, 16 luglio 1968) è stata un'attrice italiana di teatro e cinema.


    Biografia
    Dopo aver recitato per la compagnia di Eduardo De Filippo, esordisce al cinema nel film Il cappello a tre punte (1934) all'età di 50 anni.
    Dopo pellicole come Il voto (1950) e Ergastolo (1952) a 69 anni trova il suo personaggio adatto nel ruolo di Caramella in Pane, amore e fantasia (1953), a cui seguiranno Pane, amore e gelosia (1954), Pane, amore e... (1955), Pane, amore e Andalusia (1958) e l'ultimo Pane, amore e così sia (programmato ma mai girato).
    Anche altre prove sono memorabili, come quella in Buonanotte... avvocato (1955), Destinazione Piovarolo (1955) con Totò, Un eroe dei nostri tempi (1955), Era di venerdì 17 (1956), Ci sposeremo a Capri (1956), La nonna Sabella (1957), con Sylva Koscina e Renato Rascel, La nipote Sabella (1958), Lazzarella (1957), Il conte Max (1957), La zia d'America va a sciare (1958), La duchessa di Santa Lucia (1959), La Pica sul Pacifico (1959), Non perdiamo la testa (1959) e Ieri, oggi, domani (1963), sua ultima interpretazione all'età di 79 anni.
    Si spense ottantaquattrenne a casa di un nipote. A Roma le è stata intitolata una via e a Napoli un giardino.
    Filmografia
    Il cappello a tre punte, regia di Mario Camerini (1935)
    Fermo con le mani!, regia di Gero Zambuto (1937)
    L'ha fatto una signora, regia di Mario Mattoli (1938)
    Terra di nessuno, regia di Mario Baffico (1939)
    Sperduti nel buio, regia di Camillo Mastrocinque (1947)
    Proibito rubare, regia di Luigi Comencini (1948)
    Il voto, regia di Mario Bonnard (1950)
    Porca miseria!, regia di Giorgio Bianchi (1951)
    Destino, regia di Enzo Di Gianni (1951)
    Fiamme sulla laguna, regia di Giovanni Maria Scotese (1951)
    Filumena Marturano, regia di Eduardo De Filippo (1951)
    Marito e moglie, regia di Eduardo De Filippo (1952)
    I sette peccati capitali, regia di Eduardo De Filippo (1952)
    Ergastolo, regia di Luigi Capuano (1952)
    Rimorso, regia di Armando Grottini (1952)
    Inganno, regia di Guido Brignone (1952)
    Città canora, regia di Mario Costa (1952)
    Processo alla città, regia di Luigi Zampa (1952)
    Pane, amore e fantasia, regia di Luigi Comencini (1953)
    Siamo ricchi e poveri, regia di Siro Marcellini (1954)
    Carosello napoletano, regia di Ettore Giannini (1954)
    Cuore di mamma, regia di Luigi Capuano (1954)
    Graziella, regia di Giorgio Bianchi (1954)
    L'Oro di Napoli, regia di Vittorio De Sica (1954)
    Pane,amore e gelosia, regia di Luigi Comencini (1954)
    Ballata tragica, regia di Luigi Capuano (1954)
    Le signorine dello 04, regia di Gianni Franciolini (1955)
    La moglie è uguale per tutti, regia di Giorgio Simonelli (1955)
    Due soldi di felicità, regia di Roberto Amoroso (1955)
    Cantate con noi, regia di Roberto Bianchi Montero (1955)
    Totò e Carolina, regia di Mario Monicelli (1955)
    Da qui all'eredità, regia di Riccardo Freda (1955)
    Il segno di venere, regia di Dino Risi (1955)
    Buonanotte... avvocato, regia di Giorgio Bianchi (1955)
    Destinazione Piovarolo, regia di Domenico Paolella (1955)
    Un eroe dei nostri tempi, regia di Mario Monicelli (1955)
    La moglie è uguale per tutti, regia di Giorgio C.Simonelli (1955)
    Io piaccio, regia di Giorgio Bianchi (1955)
    Un pò di cielo, regia di Giorgio Moser (1955)
    Una pelliccia di visone, regia di Glauco Pellegrini (1956)
    Ci sposeremo a Capri, regia di Siro Narcellini (1956)
    Arriva la zia d'America, regia di Roberto Bianchi Montero (1956)
    Guaglione, regia di Giorgio C.Simonelli (1956)
    La nonna Sabella, regia di Dino Risi (1957)
    Lazzarella, regia di Carlo Ludovico Bragaglia (1957)
    Il conte Max, regia di Giorgio Bianchi (1957)
    Era di venerdì 17, regia di Mario Soldati (1957)
    Lazzarella, regia di Carlo Ludovico Bragaglia (1957)
    Non sono più guaglione, regia di Domenico Paolella (1957)
    La nipote Sabella, regia di Dino Risi (1958)
    La zia d'America va a sciare, regia di Roberto Bianchi Montero (1958)
    Napoli sole mio!, regia di Giorgio C.Simonelli (1958)
    Mia nonna poliziotto, regia di Steno (1958)
    Tuppè tuppà marescià!, regia di Carlo Ludovico Bragaglia (1958)
    La duchessa di Santa Lucia, regia di Roberto Bianchi Montero (1959)
    Fantasmi e ladri, regia di Giorgio C.Simonelli (1959)
    La sceriffa, regia di Roberto Bianchi Montero (1959)
    La Pica sul Pacifico, regia di Roberto Bianchi Montero (1959)
    Non perdiamo la testa, regia di Mario Mattoli (1959)
    Ieri, oggi, domani, regia di Vittorio De Sica (1963)
    Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema

    Estratto da "http://it.wikipedia.org/wiki/Tina_Pica"
    Categorie: Biografie | Attori italiani | Nati nel 1884 | Morti nel 1968 | Nati il 31 marzo | Morti il 16 luglio | Personalità legate a Napoli | Artisti di spettacolo napoletaniCategoria nascosta: BioBot

    « Torna al 31 Marzo


    Cerca compleanni per iniziale: a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z 5
    Oppure per mese: Gennaio Febbraio Marzo Aprile Maggio Giugno Luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre