Sylvia Kristel (58)

Informazioni di base:

  • Data di nascita: 28 Settembre 1952
  • Professione: Modella
  • Luogo di nascita: Utrecht
  • Nazione: Olanda
  • Sylvia Kristel in Rete:

  • Wikipedia: Sylvia Kristel su Wikipedia
  • Biografia:

    (estratta da Wikipedia)

    Sylvia Kristel
    Sylvia Kristel (Utrecht, 28 settembre 1952) è una modella e attrice olandese.
    Biografia
    Figlia di un direttore d'orchestra, ricevette una severa educazione cattolica ed a 17 anni, forse per allentare il rigore della famiglia, decise di intraprendere la carriera di indossatrice. Nel 1973 si iscrisse al concorso di bellezza Miss Tv Europea: la vittoria conseguita le aprì le porte del cinema, dove esordì nello stesso anno con l'erotico L'amica di mio marito. In quel periodo conobbe lo scrittore belga Hugo Claus e fece molti viaggi in giro per l'Europa che le permisero di apprende l'inglese, il francese, il tedesco e l'italiano.
    Notata dal regista Just Jaeckin, accettò il ruolo di protagonista del suo film Emmanuelle, cult del cinema erotico che la fece diventare una star. Tuttavia, secondo alcuni critici, accettando quella parte la Kristel non si sarebbe più liberata dal cliche del personaggio sexy, impedendole in futuro di partecipare a film più "seri": l'attrice olandese non ascoltò quei moniti ed entrò nel cast di Emmanuelle l'antivergine (1975); Emmanuelle 2 (1977); Goodbye Emmanuelle (1977) e Emmanuelle 4 (1983).
    Musa ispiratrice di Roger Vadim nel suo Una femmina infedele del 1976, dopo Il margine di Walerian Borowczyck, altro film erotico d'autore, partecipa a due pellicole italiane: Letti selvaggi (1979) di Luigi Zampa e Amore in prima classe (1980) di Salvatore Samperi. Nel 1981 fu poi protagonista de L'amante di Lady Chatterley.
    Sempre 1981 è datato il film sicuramente più controverso della Kristel, ovvero Lezioni maliziose: la pellicola narra la storia di una badante francese (da lei interpretata) chiamata da un ricco imprenditore affinché educhi sessualmente il figlio. Essendo presenti nel film numerose scene di sesso tra la matura 30enne Kristel ed il 16enne Eric Brown, l'attrice ed il regista furono accusati di pedofilia; inoltre Sylvia deluse i suoi fan quando si scoprì che per le scene di nudo era stata usata una controfigura, l'americana Judy Sheldon.
    Nel 1984 la Kristel recitò in Un corpo da spiare, biografia semipornografica della spia Mata Hari. Negli ultimi anni ha ridotto la sua presenza sul grande schermo, pur senza disdegnare la presenza in numerosi lavori erotici, come il nostalgico Emmanuelle 7, altrimenti conosciuto come Emmanuelle forever (2001). Attualmente vive ad Amsterdam ed ha un figlio di nome Arthur, anch'egli attore.
    Nel settembre del 2006, in contemporanea con il compimento dei suoi 54 anni, ha pubblicato in Francia la sua autobiografia, Nue ("Nuda"). Il libro è uscito in Italia un anno più tardi col titolo Svestendo Emmanuelle.
    Filmografia parziale
    1980 - Amore in prima classe, regia di Salvatore Samperi
    Collegamenti esterni
    Scheda su Sylvia Kristel dell'Internet Movie Database
    Portale Moda: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Moda

    Estratto da "http://it.wikipedia.org/wiki/Sylvia_Kristel"
    Categorie: Biografie | Modelli olandesi | Attori olandesi | Nati nel 1952 | Nati il 28 settembreCategoria nascosta: BioBot

    « Torna al 28 Settembre


    Cerca compleanni per iniziale: a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z 5
    Oppure per mese: Gennaio Febbraio Marzo Aprile Maggio Giugno Luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre