Steve Harris (53)

Informazioni di base:

  • Data di nascita: 12 Marzo 1957
  • Professione: Cantante
  • Gruppo: Iron Maiden
  • Luogo di nascita: Leytonstone
  • Nazione: Gran Bretagna
  • Steve Harris in Rete:

  • Wikipedia: Steve Harris su Wikipedia
  • Biografia:

    (estratta da Wikipedia)

    Stephen Percy Harris, meglio conosciuto come Steve Harris (Londra, 12 marzo 1956), è un bassista inglese.
    È il principale compositore e bassista della band heavy metal Iron Maiden, da lui stesso fondata nel 1975. Harris e Dave Murray sono gli unici componenti presenti in tutte le produzioni della band.

    Biografia
    Durante la sua giovinezza, Harris voleva in origine diventare calciatore professionista (è un tifoso del West Ham), ma la passione per la musica lo portò a voler suonare.
    Sviluppa con il tempo una grande passione per la musica, arrivando anche a comprare a 17 anni il suo primo basso, una copia di un Fender Precision Bass per 40 sterline (sostituito poi dal suo famosissimo blue bass che usa tutt'ora). I suoi miti sono i Jethro Tull (basta pensare al loro pezzo Sweet Dreams, tra i primi esempi di cavalcata rock), i Black Sabbath, i Wishbone Ash e gli UFO. Nel 1971 comincia a suonare con la sua prima band, gli Influence, passando poi l'anno successivo nei Gypsy's Kiss, dove comincia a scrivere canzoni, come "Innocent exile" e "Drifter" che in seguito verranno ereditate dai Maiden.
    Tra le sue maggiori influenze bassistiche spiccano primo fra tutti Geddy Lee (Rush) Pete Way (UFO), Geezer Butler (Black Sabbath), John Deacon (Queen), Roger Glover (Deep Purple), Martin Turner (Wishbone Ash), Mike Rutherford (Genesis), John Entwistle (The Who).
    Nel 1974 entra a far parte degli "Smiler", nei quali incontra Dennis Wilcox (alla voce) e Doug Sampson (alla batteria) che poi entreranno a far parte della prima formazione degli Iron Maiden. Steve non condivide la passione che i suoi compagni di band hanno per le droghe, e decide così di abbandonare il gruppo, intraprendendo il progetto da lui tanto agognato.
    Nel 1975 nascono gli Iron Maiden. Steve prende il nome dal film La maschera di ferro in cui appare una Vergine di Norimberga e disegnò anche il primo logo della band che usa il corrente Font dei Maiden, visto in tutti gli altri album rilasciati. Due anni più tardi una casa produttrice propone un contratto alla band, ma Steve rifiuta perché prevedeva sonorità punk e perché il produttore gli chiese di "tagliarsi i capelli" (per la cronaca, Steve rispose: "Per tagliarsi i capelli bastano 2 minuti, per farli ricrescere così non bastano 2 anni").
    Nel 1979 viene registrata la demo autoprodotta The Soundhouse Tapes, che porta ad un reale contratto senza vincoli con la EMI. Nel 1980 esce Iron Maiden.
    Le "cavalcate" (o gallop) di Harris sono immediatamente riconoscibili e sono la chiave di lettura fondamentale del songwriting degli Iron Maiden. È ritenuto un grande musicista sia per la tecnica che per i suoi originali giri di basso che escono dallo schema delle chitarre e che, ritmicamente, danno un tocco di qualità ai brani. Questo suo stile sarà di riferimento per altri bassisti rinomati, come John Myung e Steve DiGiorgio.
    Attualmente, è in atto una petizione, esclusivamente in Inghilterra, per insignire a Steve Harris l'onorificenza britannica di Sir che lo farà entrare a far parte dell'Ordine dell'Impero Britannico.
    Steve ha una figlia, Lauren Harris, anche lei musicista, che in alcune occasioni fece da spalla agli Iron Maiden suonando canzoni proprie, ma anche cover, ad esempio degli UFO, gruppo che influenzò molto Harris.
    Discografia
    Iron Maiden
    1980 - Iron Maiden
    1981 - Killers
    1981 - Maiden Japan
    1982 - The Number of the Beast
    1983 - Piece of Mind
    1984 - Powerslave
    1985 - Live After Death
    1986 - Somewhere in Time
    1988 - Seventh Son of a Seventh Son
    1990 - No Prayer for the Dying
    1992 - Fear Of The Dark
    1993 - A Real Live One
    1993 - A Real Dead One
    1993 - Live at Donington
    1995 - The X Factor
    1998 - Virtual XI
    2000 - Brave New World
    2002 - Rock in Rio
    2003 - Dance of Death
    2005 - Death on the Road
    2006 - A Matter of Life and Death
    Altri progetti
    Wikiquote
    Wikiquote contiene citazioni di o su Steve Harris


    Iron Maiden
    Portale Metal: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Metal

    Estratto da "http://it.wikipedia.org/wiki/Steve_Harris"
    Categorie: Biografie | Bassisti britannici | Nati nel 1956 | Nati il 12 marzo | Bassisti heavy metal | Iron MaidenCategoria nascosta: BioBot

    « Torna al 12 Marzo


    Cerca compleanni per iniziale: a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z 5
    Oppure per mese: Gennaio Febbraio Marzo Aprile Maggio Giugno Luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre