Stefano Ricucci (48)

Informazioni di base:

  • Data di nascita: 11 Ottobre 1962
  • Professione: Imprenditore
  • Luogo di nascita: Zagarolo (RM)
  • Nazione: Italia
  • Stefano Ricucci in Rete:

  • Wikipedia: Stefano Ricucci su Wikipedia
  • Biografia:

    (estratta da Wikipedia)

    Stefano Ricucci (Zagarolo, 11 ottobre 1962) è un imprenditore italiano.

    Cenni biografici
    Figlio di un autista di autobus, cresce a Santa Maria Maggiore ed inizia a lavorare come cameriere, seguendo contemporaneamente un corso di odontotecnica. Diplomatosi, svolge l'attività di odontotecnico a Roma.
    Nel frattempo comincia la sua attività imprenditoriale acquistando e cedendo terreni agricoli e immobili nella capitale. A detta di Ricucci, questa attività è potuta iniziare grazie a un terreno agricolo di famiglia divenuto edificabile che lui avrebbe venduto ottenendo così il capitale iniziale da cui è partito per costruire il suo impero immobiliare, sempre basato sul meccanismo dell'acquisto e rivendita di terreni e immobili.
    Entra nel mondo della finanza italiana reinvestendo 100 milioni di euro di plusvalenze in alcune grandi casseforti, come Hopa (1,4%), Banca Popolare di Lodi (0,9%), Reti Bancarie (1%), Investimenti Immobiliari Lombardi (0,4%) e Banca Valori (1%). Continuando con le speculazioni, giunge a detenere il 5% circa di Capitalia, venduta nel 2003 con un guadagno di 120 milioni di euro.
    Sposato una prima volta con una compagna di scuola ha divorziato e ha sposato nel 2005 l'attrice Anna Falchi.


    L'arresto
    A seguito d'indagini sulla "scalata" all'RCS, Ricucci è stato arrestato nel pomeriggio del 18 aprile 2006 con le accuse di aggiotaggio e rivelazione del segreto d'ufficio. Gli vengono inoltre contestate anche le ipotesi di bancarotta fraudolenta, false fatturazioni ed occultamento di scritture contabili. Il 13 luglio successivo, il Tribunale di Roma ne ha disposto la scarcerazione. Il 13 luglio dello stesso anno La Consob, l'organismo di controllo sulla Borsa, ha multato la Magiste international di 290.000 euro per ripetute violazioni alla normativa che tutela i mercati nel caso Antonveneta.
    Il fallimento
    Il 19 gennaio 2007 è stato decretato, dal Tribunale di Roma, il fallimento per la Magiste International di S.R.
    Il 20 giugno 2007 viene inscritto nel registro degli indagati, insieme all'ex Governatore della Banca d'Italia Antonio Fazio, all'imprenditore romano Francesco Gaetano Caltagirone, e ad altri immobiliaristi tra cui Danilo Coppola e Giuseppe Statuto, per la scalata di Unipol a Bnl con l'accusa di aggiotaggio ed insider trading.
    Il 28 dicembre 2007 Ricucci ha versato 25.6 milioni di euro all'erario italiano al fine di salvare le sue posizioni riguardanti gli anni compresi tra il 2001 e il 2005.
    Curiosità
    In molte biografie viene riportata la sua nascita a Zagarolo e conseguente viene soprannominato "l'imprenditore di Zagarolo": Ricucci odia questo nomignolo ed afferma che i giornalisti lo utilizzano al fine di denigrarlo
    Note


      ^ Ricucci: Tribunale, fallimento per Magiste International
      ^ Ricucci versa 25,6 milioni alle Entrate. Corriere.it, 28-12-2007. URL consultato il 31-12-2007.
      ^ "Dite Zagarolo per denigrarmi!"|editore:Il sito di Claudio Sabelli Fioretti

    Altri progetti
    Articolo su Wikinotizie: Ricucci arrestato dalla Finanza
    Articolo su Wikinotizie: Rcs: Ricucci resta in carcere
    Articolo su Wikinotizie: Decretato il fallimento per la Magiste di Ricucci
    Collegamenti esterni
    L'intervista di Ricucci a Le Invasioni barbariche
    Estratto da "http://it.wikipedia.org/wiki/Stefano_Ricucci"
    Categorie: Biografie | Imprenditori italiani | Nati nel 1962 | Nati l'11 ottobreCategorie nascoste: BioBot | Voci con citazioni mancanti | Voci con curiosità da riorganizzare

    « Torna al 11 Ottobre


    Cerca compleanni per iniziale: a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z 5
    Oppure per mese: Gennaio Febbraio Marzo Aprile Maggio Giugno Luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre