Stefano Caldolo (50)

Informazioni di base:

  • Data di nascita: 3 Dicembre 1960
  • Professione: Politico
  • Luogo di nascita: Campobasso (CB)
  • Nazione: Italia
  • Stefano Caldolo in Rete:

  • Wikipedia: Stefano Caldolo su Wikipedia
  • Biografia:

    (estratta da Wikipedia)

    Stefano Caldoro (Campobasso, 3 dicembre 1960) è un politico italiano.
    Laureato in scienze politiche, giornalista e consulente d'azienda, ha iniziato la sua esperienza politica nel 1985, eletto nel Consiglio regionale della Campania, come esponente del Partito Socialista Italiano.
    Diventa deputato nel 1992, componente della delegazione italiana al Consiglio d'Europa e dell'Unione Europea Occidentale.
    Nel 1994, dopo lo scioglimento del PSI, decide di aderire al gruppo socialista che si schiera con la coalizione del Polo delle Libertà. Nel 1999 viene candidato, per il centrodestra, alla presidenza della Provincia di Napoli, risultando sconfitto.
    In seguito, nel 2001, è tra i fondatori del Nuovo PSI, il partito che aderisce alla coalizione della Casa delle Libertà. Al momento della formazione del nuovo governo guidato da Silvio Berlusconi, il Governo Berlusconi II. Caldoro viene nominato prima sottosegretario e poi viceministro di Letizia Moratti (Istruzione, Università e Ricerca).
    Con la costituzione del Governo Berlusconi III, viene promosso Ministro per l'Attuazione del Programma di Governo, carica che mantiene dal 22 aprile 2005.
    Al quinto congresso del partito (ottobre 2005), che sancisce una spaccatura perentoria fra due opposte mozioni (guidate rispettivamente da Gianni De Michelis e Bobo Craxi), Caldoro si schiera a sostegno del segretario nazionale De Michelis manifestando l'intenzione di rimanere nella CdL. Tuttavia, con il successivo svolgimento del consiglio nazionale, Caldoro (insieme alla deputata Chiara Moroni) è al centro di un "terzo fronte" all'interno del partito, che sceglie di stare con De Michelis per evitare altre spaccature, ma non ne condivide la linea politica. I due si astengono dal voto per la riconferma del segretario.
    Candidato alla Camera in più circoscrizioni come capolista della lista congiunta DC-Nuovo PSI, alle elezioni politiche del 2006, non viene eletto.
    Nella primavera del 2007 contrasta la scelta di De Michelis di prendere parte al progetto Costituente Socialista insieme con lo SDI, giungendo ad una divisione del partito. Svolge con la sua componente maggioritaria un congresso il 23 e 24 giugno all'Hotel Midas di Roma che lo designa Segretario Nazionale del Nuovo PSI. Successivamente, assume la direzione politica del giornale di partito Socialista Lab. Nel 2008, in occasione dell'annuncio da parte del leader del centrodestra Silvio Berlusconi della creazione di un nuovo soggetto unitario della coalizione il Popolo della Libertà, aderisce da subito al processo costitutivo del nuovo partito col Nuovo PSI; Candidato come Segretario Nazionale del Nuovo PSI all'interno del PdL, nel collegio Campania 1 come terzo in lista dopo Silvio Berlusconi e Gianfranco Fini, ed eletto.
    Voci correlate
    Elenco dei Ministri per l'Attuazione del programma di Governo della Repubblica Italiana
    Estratto da "http://it.wikipedia.org/wiki/Stefano_Caldoro"
    Categorie: Biografie | Politici italiani del XXI secolo | Nati nel 1960 | Nati il 3 dicembre | Politici del Partito Socialista Italiano | Politici del Nuovo PSI | Ministri della Repubblica Italiana | Nativi del MoliseCategoria nascosta: BioBot

    « Torna al 3 Dicembre


    Cerca compleanni per iniziale: a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z 5
    Oppure per mese: Gennaio Febbraio Marzo Aprile Maggio Giugno Luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre