Slash (45)

Informazioni di base:

  • Vero Nome: Saul Hudson
  • Data di nascita: 23 Luglio 1965
  • Professione: Musicista
  • Gruppo: Guns N' Roses
  • Luogo di nascita: Hampstead
  • Nazione: Gran Bretagna
  • Slash in Rete:

  • Sito Ufficiale: Il sito ufficiale di Slash
  • Wikipedia: Slash su Wikipedia
  • Biografia:

    (estratta da Wikipedia)

    Disambiguazione – Se stai cercando altri significati di Slash, vedi Slash (disambigua).
    Slash, all'anagrafe Saul Hudson (Hampstead, 23 luglio 1965), è un chitarrista britannico naturalizzato statunitense, famoso per aver suonato nei Guns N' Roses dal 1985 al 1995.
    Chitarrista rock-blues classico, è stato fortemente influenzato da Joe Perry, Jimmy Page, Ace Frehley e Jeff Beck i quali definiscono il suo stile e il fantastico feeling che possiede con il suo strumento. La sua chitarra preferita è una Gibson Les Paul del '59.
    Deve la sua fama al fatto di essere stato il chitarrista dei Guns N' Roses, oltre ad un look originale, gran cappello cilindrico in testa da cui esplodono una massa di ricci neri. È L'autore di riff memorabili (Paradise City, Sweet child O' mine, Welcome to the Jungle, You could be mine, ecc.) con i quali ha contribuito alla composizione di Appetite for Destruction, album di maggior successo dei Guns N' Roses. Dopo essere uscito dai Guns N' Roses per totale rottura dei rapporti con Axl Rose, vocalist del gruppo, riformò vari gruppi, con minore successo rispetto ai Guns N' Roses. Nonostante molteplici collaborazioni con svariati artisti (il più famoso Michael Jackson) non si è mai allontanato di fatto dal rock-blues classico. Nella sua trasgressiva carriera da rocker consumato ha conosciuto diversi problemi dovuti ad eccesso di droga, alcool e fumo, che gli sono costati una cardiomiopatia con alterazione della conduzione cardiaca, in seguito alla quale gli è stato impiantato un defibrillatore. Il 29 giugno 2007 è uscito in Italia Libertad, seguito di Contraband.



    Biografia
    Gli inizi
    Saul Hudson in arte "Slash" nasce il 23 luglio 1965 a west hampstead, sobborgo di Londra in Inghilterra, da madre afro-americana e padre inglese di origini ebraiche. Vive a Stoke-on-Trent fino all'età di 11 anni. Nel 1976 Slash e sua madre Ola si trasferirono a Los Angeles per motivi di lavoro della madre, stilista di molte celebrità musicali come David Bowie, Iggy Pop, Joni Mitchell e tanti altri che in molte occasioni si trovarono a frequentare casa Hudson, questo, a detta di Slash lo preparò allo stress del music business. Anche il padre, Tony Hudson, lavorava nel settore musicale, come designer di copertine di album per artisti del calibro di Neil Young.
    Alla Bancroft Junior High, all'età di 14 anni, conobbe quello che diventò il suo migliore amico, Steven Adler. Slash cominciò ad ascoltare rock & roll grazie all'incontro con una ragazza, molto più grande di lui, che gli fece ascoltare Rocks degli Aerosmith. Decise così di imparare a suonare la chitarra e sua nonna glie ne regalò una. Piuttosto che studiare, Slash preferiva la compagnia della sua chitarra con la quale suonava anche per 12 ore al giorno. Una delle prime canzoni che imparò a suonare fu Smoke on the Water dei Deep Purple. Per un breve periodo di tempo prese lezioni dal chitarrista Robert Wollan. Ma Slash non voleva imparare i metodi tradizionali con l'apprendimento delle note e dei suoni semplici, voleva solo suonare l'intro di Smoke on the Water. Fu così che ben presto abbandonò gli studi, più precisamente all'undicesimo grado d'istruzione del sistema scolastico americano. Negli anni del liceo aveva fatto amicizia anche con Lenny Kravitz.
    La carriera
    Slash in concerto con i Velvet Revolver nel 2007
    Fece parte di bands locali quali i Black Sheep, i London, i Tidus Sloan e fece un paio di audizioni andate male: una per entrare nei Poison, una per entrare nei Guns N' Roses (a proposito Izzy disse "a quei tempi il suo stile era troppo blues") prima di unirsi al suo grande amico Steven nei "Road Crew". A questo gruppo mancava però un bassista; i due decisero di mettere qualche annuncio e trovarono così la disponibilità di un bassista appena arrivato da Seattle, tale Duff McKagan che però, dopo poco tempo, lasciò la band per entrare nei Guns N' Roses.
    I Road Crew
    Slash fece parte anche della band Road Crew formata nel 1983, vi facevano parte anche Steven Adler e Duff McKagan. McKagan poi venne arruolato dai neonati Guns N'Roses. I Guns poco dopo il loro esordio, vennero abbandonati da batterista e chitarrista, e McKagan chiamò i suoi vecchi compagni con cui suonava dei Road Crew, Steven Adler e Slash, che entrarono anch'essi nei Guns poco tempo dopo.
    Nel 1991, Steven Adler dopo essere stato buttato fuori dai Guns N' Roses, riformò una nuova versione dei Road Crew senza Slash e McKagan. Nel ruolo di vocalist era Davy Vain, frontman dei Vain. La band non durò molto a causa dei problemi di Adler con la droga, ma una parte del materiale dei nuovi Road Crew verrà poi ripreso dai Vain, che si riunirono nel 1993.
    I Guns N' Roses
    Quando al suo nuovo gruppo servirono un chitarrista ed un batterista, Duff suggerì ad Axl ed Izzy i suoi vecchi compagni, Slash e Steven, che entrarono così nei Guns N' Roses. Slash cominciò a prendere eroina sin dai primi giorni nei Guns N' Roses; soltanto dopo uno show dei Rolling Stones del 1989 cominciò a riflettere su quello che stava facendo e così entrò in una clinica riabilitativa per tre volte, tra 1989 e 1991. Nel 1992, durante lo Use Your Illusion Tour, Slash sposa Renee Suran. Al termine del tour, Slash e la band registrano e pubblicano il cover album The Spaghetti Incident? al seguito del quale Slash propose un tour nei piccoli locali, che poi non si farà. Proprio coi Guns, con il brano November Rain, Slash propone i due più lunghi assoli di chitarra per una canzone nella TOP 10 americana.
    Slash's Snakepit
    A questo punto Slash comincia a dedicarsi al suo progetto solista che si chiamerà "Slash's Snakepit" nel cui disco d'esordio finiranno molte canzoni scritte da lui per i Guns n Roses. Negli Snakepit, finiscono il batterista Matt Sorum e il chitarrista Gilby Clarke (già compagni nei Guns N' Roses) insieme al bassista Mike Inez ed il cantante Eric Dover. Nel 1995 pubblicano il loro primo album, "It's Five O'Clock Somewhere" a cui seguirà un tour nel quale però Sorum e Clarke verranno sostituiti rispettivamente da James Lomenso e Brian Thicy. Ad un anno di distanza dall'uscita del disco Slash forma una cover band in occasione di un festival in Ungheria, gli "Slash's Blues Ball" con cui non inciderà mai un disco.
    Chiusa definitivamente l'avventura con i Guns N' Roses, Slash rimette insieme gli Snakepit sul finire degli anni Novanta rinnovando completamente la line-up. Escono Sorum e Clarke, arriva invece il cantante blues rocker Rod Jackson; esce così nel 2000 Ain't Life Grand e nel febbraio 2000 Slash lascia la Geffen Records, colpevole secondo lui di non aver dato una giusta promozione al disco. Dall'uscita dai Guns e cioè nel 1995, Slash è diventato uno dei chitarristi più richiesti nell'ambito delle collaborazioni rock e non solo. Basta citarne solo alcuni, Michael Jackson, Eric Clapton, Iggy Pop, Lenny Kravitz, Carol King, e addirittura P.Diddy. Terminata l'avventura con gli Snakepit, per Slash si apre la fase artistica più importante dopo quella con i Guns N' Roses, e cioè l'era Velvet Revolver.
    I Velvet Revolver
    Slash in concerto con i Velvet Revolver al Gods of Metal 2007
    Inizialmente non era una cosa seria, come Slash ha piu volte ribadito, ma improvvisamente, 3/5 dei Guns n Roses più Dave Kushner si ritrovano in studio a suonare e sentono di poter fare qualcosa d'importante; ecco così la decisione della band, ancora senza nome, di cercare un cantante manifestando inoltre la volontà d'incidere un disco. La ricerca del cantante impegna molto la band, battezzata provvisoriamente "The Project". In breve tempo vengono audizionati cantanti del calibro di Travis Meek e Kelly Shaefer ma la scelta finale ricade sul frontman degli Stone Temple Pilots, Scott Weiland. Con Weiland alla voce la band registra Money (noto brano dei Pink Floyd, brano utilizzato nella colonna sonora di The Italian Job) e Set Me Free, inedito destinato alla colonna sonora del film The Hulk. Intanto la band ufficializza il nome in Velvet Revolver. Slash e i Velvet Revolver debuttano il 19 giugno 2003 al El Rey Theater di Los Angeles in uno showcase in cui eseguono dal vivo Set Me Free, It's So Easy, Sex Type Thing e Slither, come encore Negative Creep dei Nirvana. Il secondo album dei Velvet Revolver Libertad viene pubblicato il 3 giugno del 2007 negli States.

    Il primo singolo estratto dall'album si intitola She Builds Quick Machines seguito poi da The Last Fight e successivamente da Get out the door.
    Altri progetti e collaborazioni
    Nel 2008 ha inciso per Vasco Rossi il pezzo Gioca con me contenuto nell'album Il mondo che vorrei.
    Slash ha scritto in collaborazione con il coautore Anthony Bozza (autore e giornalista di New York che curò anche l'autobiografia del batterista dei Mötley Crüe Tommy Lee) un'autobiografia intotolata, appunto, Slash. Degno di nota ed eloquente il messaggio in cover: It seems excessive ... but that doesn't mean it didn't happen ("Pare eccessivo ... ma non significa che non sia successo"), un'anticipazione ai contenuti schietti del libro, in cui non vengono certo a mancare gli ingredienti classici della vita sregolata della rockstar: il sesso, la droga e il rock n' roll. L'autobiografia è stata stampata nell'ottobre del 2007 ed è attualmente già disponibile in USA e in Inghilterra. Il prezzo di copertina del volume tradotto in italiano è di €22,00. Attualmente girano notizie di un incontro tra Slash e Sebastian Bach (ex Skid Row) per un progetto assieme.
    Strumentazione
    Slash in concerto con i Velvet Revolver
    Chitarre
    Slash possiede oltre 100 chitarre, ma la sua chitarra preferita è una Gibson Les Paul Standard 1959, questa Les Paul è stata realizzata dal famoso costruttore di chitarre Chris Derrig. Venne usata da Slash per la prima volta durante la registrazione di Appetite for Destruction, è simile al modello faded ma al contrario di esso è laccata e ha i caratteristici Duncan Alnico II Pro Zebra. Ha il manico rotto in ben 2 punti (riparati). Questa chitarra viene usata ormai da Slash solo nelle registrazioni
    Amplificatori
    Gli amplificatori preferiti di Slash sono i Marshall, tant'è che è stato creato un amplificatore con la sua firma.
    Per la registrazione dell'album Appetite for Destruction Slash utilizza una testata Marshall Plexi modificata a JCM 800 dei primi anni 80 con le valvole 6550 nel finale e probabilmente con la modifica hotrodded (una modifica che aumenta il gain della testata) e cassa con i coni Greenback della Celestion da 25 W, ma, vista la potenza sviluppata dalle valvole 6550, si è più propensi a credere che abbia usato un half stack con coni G12H30. Per i puliti si parla sempre di JCM 800 2203 con valvole 6550 completamente originale.
    Nel Live at Ritz si possono notare due JCM 800 2203 e una 2210.
    Per l'album Use Your Illusion Slash utilizza le nuove testate della Marshall, le Silver Jubilee 2555.
    Nei due album degli Slash's Snakepits invece usa i suoi Marshall Slash Signature 2555, in pratica una replica della serie limitata della Silver Jubilee con qualche modifica in più. Le casse hanno i coni V30.
    Infine, con i Velvet Revolver, pare che stia utilizzando le nuove testate Vintage Modern senza però aver abbandonato le sue JCM Slash.
    Altro
    Corde
    Ernie Ball Slinky R.P.S gauge 11-48
    Pickups
    Seymour Duncan APH-1 Alnico II Pro
    Vintage Gibson PAF
    Plettri
    Dunlop Purple Tortex (i più pesanti che riesce a trovare in circolazione)
    Effetti rack
    Peterson strobe tuner
    Dunlop cry baby rack mount
    Effetti a pedale
    Boss DD-3 Delay
    Boss OC-2 Octave
    Chicago Iron Octavian
    Dean Markley Voice Box
    Dunlop MXR 10-band
    Dunlop Heil Talkbox
    Dunlop Crybaby Slash Wah SW-95
    Dunlop Crybaby Classic
    Dunlop Crybaby Q-Zone
    Dunlop MXR Boost/LineDriver
    Dunlop MXR Boost/Overdrive MC-402
    Discografia
    Con i Guns N'Roses

    In Studio


    1987 - Appetite for Destruction
    1991 - Use Your Illusion I
    1991 - Use Your Illusion II
    1993 - The Spaghetti Incident?

    Live


    1986 - Live Like a Suicide
    1999 - Live Era 87-93

    Raccolte


    1988 - G N' R Lies
    2004 - Greatest Hits

    EP


    1986 - Live Like a Suicide
    Con gli Slash's Snakepit
    1995 - It's Five O'Clock Somewhere
    2000 - Ain't Life Grand
    Con i Velvet Revolver
    2004 - Contraband
    2007 - Libertad
    Collaborazioni
    1987 - FM - Tonight
    1988 - Alice Cooper - The Decline of Western Civilization part II: The Metal Years -> "Under My Wheels"
    1990 - Iggy Pop - Brick By Brick -> "Home"
    1991 - Lenny Kravitz - Mama Said -> "Fields of Joy"; "Always on the Run"
    1991 - Alice Cooper - Hey Stoopid -> "Hey Stoopid"
    1991 - Michael Jackson - Dangerous -> "Black or White"; "Give In to Me"
    1992 - Motörhead - March ör Die -> "Ain't No Nice Guy"; "You Better Run"
    1992 - Spinal Tap - Break Like the Wind -> "Break Like the Wind"
    1993 - Paul Rodgers - Muddy Water Blues: Tribute to Muddy Waters -> "The Hunter"
    1993 - Duff McKagan - Believe in Me -> "Believe in Me"; "Just Not There"
    1994 - Paul Rodgers - Stone Free: A Tribute To Jimi Hendrix -> "I Don't Live Today"
    1994 - Gilby Clarke - Pawnshop Guitars -> "Cure Me...Or Kill Me..."; "Tijuana Jail"
    1995 - Alice Cooper - Classicks
    1995 - Quentin Tarantino - Jackie Brown -> "Jizz Da Pitt"
    1995 - Mario Peebles - Panthers Soundtrack -> "The Star Spangled Banner"
    1995 - Michael Jackson - HIStory -> "D.S."
    1996 - Marta Sánchez - Curdled Soundtrack -> "Obsession Confession"
    1997 - Alice Cooper - A Fistful of Alice -> "Lost in America"; "Only Women Bleed"; "Elected"
    1997 - Sammy Hagar - Marching to Mars -> "Little White Lie"
    1997 - Blackstreet - Another Level -> "Fix"
    1997 - Marta Sánchez - Azabache -> "Moja mi Corazón"
    1997 - Insane Clown Posse - The Great Milenko -> "Halls of Illusions"
    1998 - Ella - El -> "Bayangan"
    1999 - Chic - Live at the Budokan - "Le Freak"; "Stone Free"
    1999 - Graham Bonnet - Day I Went Mad -> "Oh! Darling"
    1999 - Duff McKagan - Beautiful Disease -> "Hope"; "Mezz"
    1999 - Alice Cooper - The Life and Crimes of Alice Cooper
    2000 - Doro - Calling the Wild -> "Now or Never"
    2001 - Sebastian Bach - Bach 2: Basics
    2001 - Rod Stewart - Human -> "Human"; "Peach"
    2001 - Cheap Trick - Silver -> "You’re All Talk"
    2001 - Michael Jackson - Invincible -> "Privacy"
    2001 - Bad Company - Merchants of Cool -> "Wishing Well"; "Crossroads"
    2001 - Ronnie Wood - Far East Man -> "Assorted Songs"
    2002 - Ray Charles - Ray Charles Sings for America -> "God Bless America Again"
    2003 - Steve Lukather - Santamental
    2003 - Elan - Street Child -> "Street Child"
    2003 - The Yardbirds - Birdland -> "Over, Under, Sideways, Down"
    2003 - Matt Sorum - Hollywood Zen -> "The Blame Game"
    2003 - Robert Evans - The Kids Stay In The Picture Soundtrack -> "Love Theme From The Godfather"
    2005 - Ray Charles - More Music from Ray -> "Baby Let Me Hold Your Hand (version 2003)"
    2005 - Eric Clapton - Save The Children Benefit Single -> "Tears In Heaven"
    2005 - The Beatles - Benefit Single for the 2004 Indian Ocean earthquake -> "Across the Universe"
    2006 - Daughtry - Daughtry -> "What I Want"
    2006 - Paulina Rubio - Ananda -> "Nada Puede Cambiarme"
    2006 - Derek Sherinian - Blood of the Snake -> "In the Summertime"
    2006 - The Fast and the Furious: Tokyo Drift (Original motion picture soundtrack) -> "Mustang Nismo"
    2006 - The Fast and the Furious: Tokyo Drift (Original score) -> "Welcome to Tokyo"
    2006 - Sarah Kelly - Where the Past Meets Today -> "Still Breathing"; "Out of Reach"
    2008 - Alice Cooper - Along Came a Spider -> "Vengeance is Mine"
    2008 - Vasco Rossi - Il mondo che vorrei -> "Gioca con me"
    Tribute album
    Stairway to Heaven: A Tribute to Led Zeppelin (1997)
    Humanary Stew: A Tribute to Alice Cooper (1999)
    Welcome to the Nightmare: An All Star Salute to Alice Cooper (2006)
    Curiosità

      È stato scelto come icona del gioco Guitar Hero III: Legends of Rock (e compare anche nel "backstage")
      È stato tester per la Marlboro, adesso fuma sigarette Gitanes
      Recentemente è stato ospite della presentazione del video-game della Microsoft suonando vicino a Bill Gates l'intro di Welcome to the Jungle (Slash naturalmente non con il gioco ma con la chitarra vera).
      Ha subito un intervento chirurgico al cuore nel quale gli è stato impiantato un mini-defibrillatore che riporta i battiti cardiaci ad un livello di normalità quando salgono o scendono troppo, questo in seguito ad un'overdose che sarebbe potuta costargli la vita.
      Pamela Courson (compagna di Jim Morrison) gli faceva da baby sitter all'età di 3 anni
      Da piccolo Slash vinse molte competizioni di BMX
      Quando era al liceo Slash fece a botte con Chris Holmes dei W.A.S.P. il quale sosteneva che i neri non potessero suonare la chitarra
      Nella canzone One in a Million dei Guns N' Roses, nel testo, Axl usa la parola nigger. Attorno ai Guns si crearono molte critiche le quali vennero subito smentite da Slash e compagni in quanto la madre di Slash è nera e W.Axl Rose si è sempre dichiarato fan di Freddie Mercury e Elton Jonh, entrambi dichiaratamente gay.
      La Gibson, nel 2004, ha deciso di creare un modello della Les Paul che portasse la sua firma.
      Nel rinomato Anime Giapponese "One Piece" compare un personaggio; Brook ovviamente musicista anche lui, che presenta molte caratteristiche fisiche di Slash, rendendoli molto simili.
      Slash entrò in possesso del suo cappello a cilindro rubandolo da un manichino situato all'interno di un negozio,il chitarrista sostiene,all'interno della sua biografia, di essere entrato nello stabile, di aver sfilato dalla testa del manichino il cappello e di essere uscito dal locale velocemente e senza voltarsi, i cerchietti presenti sopra la visiera del cilindro non sono altro che una cintura (anch'essa rubata), tagliata e attaccata sopra la visiera del cappello.
      E' stato ribatezzato "Slash" dal padre di un suo vecchio amico all'età di 14 anni
      Il ritornello della famosa "Paradise City" durante la sua creazione recitava le seguenti parole : "take me down to the paradise city where the girls are fat and they have got big titties". La versione da noi tutti conosciuta è stata al tempo messa ai voti prevalendo sulla versione proposta da Slash e qui sopra citata.

    Collegamenti esterni
    (EN) Slash Online
    Guns N' Roses
    Velvet Revolver
    Portale Metal: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Metal

    Estratto da "http://it.wikipedia.org/wiki/Slash"
    Categorie: Biografie | Chitarristi britannici | Chitarristi statunitensi | Nati nel 1965 | Nati il 23 luglio | Chitarristi hard rock | Chitarristi hair metal | Chitarristi heavy metal | Guns N' RosesCategorie nascoste: Voci mancanti di fonti - argomento sconosciuto | Voci mancanti di fonti - novembre 2008 | BioBot | Voci con curiosità da riorganizzare

    « Torna al 23 Luglio


    Cerca compleanni per iniziale: a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z 5
    Oppure per mese: Gennaio Febbraio Marzo Aprile Maggio Giugno Luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre