Sergio Castellitto (57)

Informazioni di base:

  • Data di nascita: 18 Agosto 1953
  • Professione: Attore
  • Luogo di nascita: Roma (RM)
  • Nazione: Italia
  • Sergio Castellitto in Rete:

  • Wikipedia: Sergio Castellitto su Wikipedia
  • Biografia:

    (estratta da Wikipedia)

    Sergio Castellitto (Roma, 18 agosto 1953) è un attore e regista italiano di teatro e cinema.

    Biografìa
    Di famiglia originaria di Campobasso, frequenta l'Accademia Nazionale d'Arte Drammatica senza terminarla ed esordisce ben presto in teatro, lavorando con registi importanti come Luigi Squarzina, Aldo Trionfo nel Candelaio (1981) ed Enzo Muzii nel Girotondo da Schnitzler (1985). Nel 1987 si sposa con Margaret Mazzantini, conosciuta recitando in Le tre sorelle di Cechov; da lei avrà quattro figli. Negli anni '90 ottiene successi nella fortunata commedia di Neil Simon A piedi nudi nel parco (1994) e nella pièce Recital su Derek Jarman (1995). Nel 1996 esordisce come regista teatrale con la pièce Manola, scritta e interpretata da Margaret Mazzantini e da Nancy Brilli. Nel 2004 porta in scena come regista e interprete un secondo testo teatrale della moglie, Zorro.
    Nel cinema esordisce nel 1981 come semplice comparsa, e dopo alcuni film in cui ricopre ruoli di secondo piano, si segnala come protagonista di alcune opere prime realizzate da giovani registi; la sua prova migliore del primo periodo è in Sembra morto... ma è solo svenuto di Felice Farina, di cui scrive anche il soggetto e collabora alla sceneggiatura. Si fa conoscere al grande pubblico nelle commedie Piccoli equivoci di Ricky Tognazzi e Stasera a casa di Alice di Carlo Verdone, non disdegna ruoli di impegno come in La carne di Ferreri e L'ora di religione di Marco Bellocchio. Molto richiesto all'estero, lavora con una certa continuità in Francia.
    Vince due Nastri d'Argento con Il grande cocomero della Archibugi e L'uomo delle stelle di Tornatore, nonché di un David di Donatello per Non ti muovere, tratto dall'omonimo romanzo della sua consorte Margaret Mazzantini e da lui anche diretto e sceneggiato. Non è stato questo, comunque, il suo esordio dietro la macchina da presa poiché nel 1999 aveva già diretto e interpretato una commedia grottesca, Libero Burro, che non ha ottenuto grandi accoglienze. Nel 2006 torna a recitare con Bellocchio nel film Il regista di matrimoni e lavora per la prima volta con Gianni Amelio nel film La stella che non c'è.
    Sul piccolo schermo compare per la prima volta nel 1982, ma è dalla metà degli anni '80 che la sua presenza diventa costante. Ottiene grande successo di pubblico nelle tre serie Un cane sciolto dirette da Capitani, dove impersona con ottima aderenza fisica il personaggio di un giudice. Il trionfo arriva con le eccellenti interpretazioni e di straordinaria intensità emotiva di Fausto Coppi, Don Lorenzo Milani, Padre Pio ed Enzo Ferrari, ma conosce anche l'insuccesso, nel 2004, con l'interpretazione del commissario Maigret nella serie di due telefilm per Mediaset diretti da Renato De Maria, dove paga l'inevitabile confronto con le inarrivabili interpretazioni di due grandi artisti del passato, Jean Gabin e Gino Cervi.
    Attore tra i più completi del panorama italiano, si dimostra incisivo in ruoli drammatici, ma si trova a proprio agio anche nella commedia - con preferenza per quella grottesca - grazie ad un volto serioso che esprime però immediata simpatia e una recitazione nervosa non disgiunta da sottile ironia. Emblematica in questo senso la sua performance in Caterina va in città, di Paolo Virzì, dove interpreta un mediocre e logorroico insegnante delle superiori.
    Castellitto ha recitato ne Le cronache di Narnia: il principe Caspian nel ruolo di Re Miraz, l'antagonista del giovane Caspian. La notizia curiosa è che Castellitto ha vissuto davvero nel comune di Narni in Umbria, l'antica Narnia dei romani da cui Clive Staples Lewis, l'autore del romanzo da cui è tratto il film, prese spunto per il nome della sua opera.
    Filmografia
    Attore cinematografico
    Tre fratelli, regia di Francesco Rosi (1981)
    Carcerato, regia di Alfonso Brescia (1981)
    L'armata ritorna (Le général de l'armée morte), regia di Luciano Tovoli (1983)
    Magic moments, regia di Luciano Odorisio (1984)
    Sembra morto... ma è solo svenuto, regia di Felice Farina (1985)
    Giovanni Senzapensieri, regia di Marco Colli (1985)
    Tu sei differente, regia di Alberto Taraglio, mediometraggio (1985)
    Dolce assenza, regia di Claudio Sestieri (1986)
    La famiglia, regia di Ettore Scola (1987)
    Paura e amore (Furchten und lieben), regia di Margarethe Von Trotta (1987)
    Il mistero del panino assassino, regia di Giancarlo Soldi (1987)
    Le grand bleu, regia di Luc Besson (1988)
    Piccoli equivoci, regia di Ricky Tognazzi (1989)
    Tre colonne in cronaca, regia di Carlo Vanzina (1989)
    Una fredda mattina di maggio, regia di Vittorio Sindoni (1989)
    Stasera a casa di Alice, regia di Carlo Verdone (1990)
    I taràssachi (episodio La sedia), regia di Rocco Mortelliti, Fulvio Ottaviano e Francesco Ranieri Martinotti (1990)
    In viaggio con Alberto (Alberto Express), regia di Arthur Joffé (1990)
    Rossini! Rossini!, regia di Mario Monicelli (1991)
    La carne, regia di Marco Ferreri (1991)
    Nero, regia di Giancarlo Soldi (1992)
    Nessuno, regia di Francesco Calogero (1992)
    Il grande cocomero, regia di Francesca Archibugi (1993)
    Toxic affair, regia di Philippe Esposito (1993)
    Con gli occhi chiusi, regia di Francesca Archibugi (1994)
    L'uomo delle stelle, regia di Giuseppe Tornatore (1995)
    Silenzio si nasce, regia di Giovanni Veronesi (1995)
    Hotel Paura, regia di Renato De Maria (1995)
    Le cri de la soie, regia di Yvon Marciano (1996)
    Portrait chinois, regia di Martine Dugowson (1996)
    Quadrille, regia di Valérie Lemercier (1997)
    Pronto, regia di Jim McBride (1997)
    Que la lumière soit, regia di Arthur Joffé (1998)
    À vendre - In vendita (A vendre), regia di Luc Besson (1998)
    Libero Burro, regia di Sergio Castellitto (1999)
    Il partigiano Johnny, regia di Guido Chiesa (2000)
    Victoire, ou la douleur des femmes, regia di Nadine Trintignant (2000)
    Chi lo sa? (Un savoir), regia di Jacques Rivette (2000)
    Concorrenza sleale, regia di Ettore Scola (2001)
    L'ultimo bacio, regia di Gabriele Muccino (2001)
    Ricette d'amore (Bella Martha), regia di Sandra Nettelbeck (2001)
    Laguna, regia di Dennis Berry (2002)
    L'ora di religione - il sorriso di mia madre, regia di Marco Bellocchio (2002)
    Caterina va in città, regia di Paolo Virzì (2003)
    Non ti muovere, regia di Sergio Castellitto (2004)
    Ne quittez pas!, regia di Arthur Joffé (2004)
    Paris, je t'aime, regia di Isabel Coixet segmento XIIe arrondissement
    Il regista di matrimoni, regia di Marco Bellocchio (2006)
    La stella che non c'è, regia di Gianni Amelio (2006)
    Le cronache di Narnia: il principe Caspian regia di Andrew Adamson (2008)
    Che bella famiglia!, regia di Vincenzo Terracciano (2008)
    Italians, regia di Giovanni Veronesi (2009)
    Attore televisivo
    Le singolari avventure di Francesco Maria, serie telefilm, regia di Enzo Muzii (1982)
    Western di cose nostre, serie telefilm, regia di Pino Passalacqua (1983)
    Nontuttorosa, serie telefilm, regia di Amanzio Todini (1986)
    Un siciliano in Sicilia, regia di Pino Passalacqua (1986)
    La parete della stanza accanto, regia di Carlo Di Carlo (1987)
    Amore a cinque stelle, regia di Roberto Giannarelli (1988)
    Cinema!, regia di Luigi Magni (1988)
    Come stanno bene insieme, regia di Vittorio Sindoni (1988)
    Un cane sciolto, regia di Giorgio Capitani (1990)
    Un cane sciolto 2, regia di Giorgio Capitani (1991)
    Un cane sciolto 3, regia di Giorgio Capitani (1992)
    Il Grande Fausto, regia di Alberto Sironi (1995)
    Don Milani il priore di Barbiana, regia di Antonio e Andrea Frazzi (1997)
    Padre Pio, regia di Carlo Carlei (2000)
    Ferrari, regia di Carlo Carlei (2003)
    Maigret, regia di Renato De Maria (in due episodi, La trappola e L'ombra cinese) (2004)
    Fuga per la libertà - L'aviatore, regia di Carlo Carlei (2008)
    'O professore, regia di Maurizio Zaccaro (2008)
    Regista cinematografico
    Libero Burro (anche soggetto e sceneggiatura, 1999)
    Non ti muovere (anche soggetto e sceneggiatura, 2004)
    Regista teatrale
    Manola di Margaret Mazzantini (1996)
    Zorro di Margaret Mazzantini (2002)
    Altri progetti
    Wikiquote
    Wikiquote contiene citazioni di o su Sergio Castellitto
    Collegamenti esterni
    Scheda su Sergio Castellitto dell'Internet Movie Database
    Portale Biografie
    Portale Cinema

    Estratto da "http://it.wikipedia.org/wiki/Sergio_Castellitto"
    Categorie: Biografie | Attori italiani | Registi italiani | Nati nel 1953 | Nati il 18 agosto | David di Donatello per il miglior attore protagonista | David di Donatello per il miglior attore non protagonista | Artisti romaniCategoria nascosta: BioBot

    « Torna al 18 Agosto


    Cerca compleanni per iniziale: a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z 5
    Oppure per mese: Gennaio Febbraio Marzo Aprile Maggio Giugno Luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre