Sandra Mondaini (79)

Informazioni di base:

  • Data di nascita: 1 Settembre 1931
  • Professione: Attrice
  • Luogo di nascita: Milano (MI)
  • Nazione: Italia
  • Sandra Mondaini in Rete:

  • Wikipedia: Sandra Mondaini su Wikipedia
  • Biografia:

    (estratta da Wikipedia)

    Sandra Mondaini con Macario durante le prove dello spettacolo "E tu biondina..." del 1956
    Sandra Mondaini (Milano, 1º settembre 1931) è un'attrice e conduttrice televisiva italiana.
    Prevalentemente attrice comica, la sua carriera artistica è strettamente legata a quella di suo marito, Raimondo Vianello, col quale forma una nota coppia della televisione italiana.

    Biografia
    Figlia di Giacinto "Giaci" Mondaini (1902-1979), pittore e umorista della rivista satirica Il Bertoldo, inizia la carriera nel 1953 come attrice cinematografica e nel 1955 entra nella compagnia di rivista di Erminio Macario come soubrette. Nello stesso anno appare sul piccolo schermo nell'adattamento televisivo del musical No, no, Nanette!, al quale segue, sempre in televisione, la partecipazione al varietà Lui e lei (1956) con Nino Taranto e Delia Scala. Il cinema intanto la vede impegnata in numerosi ruoli comico-brillanti, in commedie tratte da spettacoli teatrali o televisivi di successo, quali Attanasio, cavallo vanesio (1953) con Renato Rascel, Il campanile d'oro (1955) e Motivo in maschera (1956).
    Nel 1958 conosce Raimondo Vianello, con il quale comincia subito a lavorare in teatro, in Sayonara Butterfly, parodia dell'opera di Puccini.
    Il primo grande successo televisivo arriva con Canzonissima 1961, in cui Paolo Poli e la Mondaini interpretano i "bambini terribili" Filiberto e Arabella in sketch indimenticabili.
    Nel 1963 l'umorista Marcello Marchesi, al suo esordio televisivo con Il signore di mezza età, sceglie Sandra Mondaini come interprete di Crudelia Delor, caricatura che si ispira al personaggio di Crudelia Demon della disneyana Carica dei 101.
    Sempre nel 1963 compare al fianco di Raimondo Vianello, che aveva sposato un anno prima, nel varietà Il giocondo, al quale faranno seguito numerose altre trasmissioni in cui li vediamo lavorare insieme.
    Nel 1964 partecipa a La trottola affiancando Corrado con il quale recita i primi sketch matrimoniali. Poi con Vianello riscuote grande successo in televisione con Sai che ti dico (1972), Tante scuse (1974), Di nuovo tante scuse (1976), Noi no (1977) , Io e la Befana (1978) e Stasera niente di nuovo (1981), ultimo loro spettacolo prima dell'abbandono della RAI.
    Sia da sola che con Raimondo Vianello, la Mondaini è stata testimonial pubblicitaria di decine di prodotti negli sketch di Carosello. Tra i prodotti reclamizzati ricordiamo la crema Venus Bertelli, il brandy Stock 84, i materassi Permaflex, la camomilla Montania.
    Nel 1982, sempre insieme al marito Raimondo, è tra i primissimi artisti di grande popolarità a lasciare la RAI per approdare sul neonato network televisivo privato della Fininvest, con lo show Attenti a noi due, in onda su Canale 5, cui faranno seguito diversi altri spettacoli di intrattenimento insieme all'inseparabile marito Raimondo, tra cui ricordiamo Attenti a noi due 2 nel 1983 e SandraRaimondo Show del 1987.
    Dal 1988 prende il via la sit-com Casa Vianello, tutt'ora in onda. Assieme alla coppia Mondaini-Vianello, prende parte alla sit-com anche l'attrice Giorgia Trasselli nei panni della famosa Tata.
    Tra il 1996 e il 1997 la serie si è trasferita in campagna, con cinque film per la tv intitolati Cascina Vianello a cui partecipa anche Paola Barale e altri cinque I misteri di Cascina Vianello: in questi ultimi la coppia si cimenta in una insolita attività di investigazione per scoprire gli autori di delitti o furti, ma sempre in chiave umoristica.
    Il 10 dicembre 2008, durante una conferenza stampa per la messa in onda del suo ultimo film, Crociera Vianello, ha reso pubblica la sua decisione di lasciare il mondo dello spettacolo, presa anche a causa di una vasculite che la costringe dal 2005 su una sedia a rotelle.
    Anche a seguito di esperienze personali (lei stessa e Raimondo Vianello sono stati affetti dal cancro), Sandra Mondaini è impegnata da anni in innumerevoli iniziative per la raccolta di fondi per la ricerca contro il cancro.
    Sbirulino
    Nel corso della trasmissione RAI Io e la Befana, abbinata alla Lotteria di Capodanno, Sandra interpreta per la prima volta il personaggio di Sbirulino, con le sembianze di un pagliaccio, una maschera trasformata in marionetta dallo scultore e scenografo Giancamillo Rossi, con similitudini al personaggio Scaramacai, interpretato molti anni prima dalla soubrette Pinuccia Nava.
    Filmografia
    Attanasio cavallo vanesio, regia di Camillo Mastrocinque (1953)
    Ridere, ridere, ridere, regia di Edoardo Anton (1954)
    Io piaccio, regia di Giorgio Simonelli (1955)
    Il campanile d'oro, regia di Giorgio Simonelli (1955)
    Motivo in maschera, regia di Stefano Canzio (1955)
    Susanna tutta panna, regia di Steno (1957)
    Le dritte, regia di Mario Amendola (1958)
    Un mandarino per Teo, regia di Mario Mattoli (1960)
    Le olimpiadi dei mariti, regia di Giorgio Bianchi (1960)
    Caccia al marito, regia di Marino Girolami (1960)
    Noi siamo due evasi, regia di Giorgio Simonelli (1960)
    Ferragosto in bikini, solo voce, regia di Marino Girolami (1960)
    Le magnifiche sette, regia di Marino Girolami (1961)
    Scandali al mare, regia di Marino Girolami (1961)
    La ragazza sotto il lenzuolo, regia di Marino Girolami (1961)
    Bellezza sulla spiaggia, regia di Marimo Girolami (1961)
    Maciste contro Ercole nella valle dei guai, regia di Mario Mattoli (1961)
    Il giorno più corto, regia di Sergio Corbucci (1962)
    Siamo tutti pomicioni, regia di Marino Girolami (1963)
    La donna degli altri è sempre la più bella, regia di Marino Girolami (1963)
    Cadavere per signora, regia di Mario Mattoli (1964)
    I maniaci, regia di Lucio Fulci (1964)
    Le motorizzate, regia di Marino Girolami (1964)
    Questo pazzo pazzo mondo della canzone, regia di Bruno Corbucci e Giovanni Grimaldi (1965)
    Spiaggia libera, regia di Marino Girolami (1965)
    Mi vedrai tornare, regia di Ettore Maria Fizzarotti (1966)
    Veneri in collegio, regia di Marino Girolami (1966)
    Sbirulino, regia di Flavio Mogherini (1982)
    Televisione
    Tom Jones (1960)
    Biblioteca di Studio Uno: Il fornaretto di Venezia (1964)
    Biblioteca di Studio Uno: Odissea (1964)
    La donna di cuori (1969)
    Sai che ti dico (1972)
    Tante scuse (1974)
    Di nuovo tante scuse (1975-1976)
    Noi... no ! (Sette puntate) (1977-1978)
    Io e la befana (1978-1979)
    Stasera niente di nuovo (1981)
    Attenti a noi due (1982)
    Attenti a noi due 2 (1983)
    Il circo di Sbirulino (1982)
    Il circo di Sbirulino 2 (1984)
    Zig Zag (Due edizioni) (dal 1984 al 1986)
    SandraRaimondoShow (1987)
    Il gioco dei nove (dal 1988 al 1991)
    Casa Vianello (dal 1988 al 2007)
    Caro maestro (1996-1997)
    Cascina Vianello (1996)
    I misteri di Cascina Vianello (1996)
    Sandra e Raimondo Supershow (2004)
    Crociera Vianello (2008)
    Discografia
    Sandra non ha mai preteso di essere una grande cantante. Il novanta per cento delle sue incisioni sono sigle, gag, o canzoni per bambini interpretate scherzosamente da Sbirulino.
    45 giri
    1959 Witch Doctor/Pity Pity Fonocrom TG 6018
    1967 Come una trottola / Gira rigira
    1974 Tiritiritera / Piggy il porcellino pulito (Derby 2733)
    1975 Piru Piruli / Non mi dar le martellate (Derby 3883)
    1977 Ma quant'è forte Tarzan / Cerco un uomo (CGD 10039)
    1978 Argentina My Love / Argentina My Love (Strumentale) - con Raimondo Vianello - (CGD 10086)
    1978 Sbirulino / Rabarbaro Rabarbaro (CGD 10115)
    1979 Spingio / Sbirulino innamorato (CGD 10167)
    1979 Pappa pappa, nanna nanna / Il nonno birichino (CGD 10209)
    1981 Si chiama Zorro / Il quaderno (CGD 10309)
    1981 Lo stellone / W Sbirulino (CGD 10353)
    1982 Solo un sogno / Appuntamento senza amore (CGD 10370)
    1982 Tagallo / Diritto-Rovescio (CGD 10433)
    1984 Ci vuole un fiore / Tagallo (CGD 10543)
    1987 Quanto costa sognare / sigla Ciao Enrica (Five Records 13184)
    33 giri
    1979 Il Mondo di Sbirulino (Contiene Pappa pappa, nanna nanna / Piggy il porcelino / Il circo di Sbirulino / Spingio / Sono stato io / Sbirulino innamorato / Il nonno birichino / Sbirulino) (CGD 20177)
    Onorificenze
    Grande Ufficiale dell'Ordine al merito della Repubblica Italiana
    Note


      ^ a b Silvia Fumarola. «Sandra, il coraggio dell'addio: "È il momento di dire basta"». la Repubblica , 10-12-2008 (consultato in data 22-12-2008).
      ^ Stefano Arduini. «Sandra, testimonial per egoismo». beta.vita.it , 25-06-2003 (consultato in data 22-12-2008).

    Collegamenti esterni
    Scheda su Sandra Mondaini dell'Internet Movie Database
    Teatro di rivista - raccolta di materiale su Sandra Mondaini e Raimondo Vianello
    Video Conferenza stampa di addio alle scene (Corriere.it)
    Puntata de "La Storia siamo noi" dedicata alla coppia Mondaini-Vianello
    Portale Biografie
    Portale Cinema
    Portale Televisione

    Estratto da "http://it.wikipedia.org/wiki/Sandra_Mondaini"
    Categorie: Biografie | Attori italiani | Conduttori televisivi italiani | Nati nel 1931 | Nati il 1º settembre | Personaggi televisivi italiani | Grandi Ufficiali OMRICategoria nascosta: BioBot

    « Torna al 1 Settembre


    Cerca compleanni per iniziale: a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z 5
    Oppure per mese: Gennaio Febbraio Marzo Aprile Maggio Giugno Luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre