Ronaldo (34)

Informazioni di base:

  • Vero Nome: Ronaldo Luís Nazário de Lima
  • Data di nascita: 22 Settembre 1976
  • Professione: Calciatore
  • Luogo di nascita: Rio de Janeiro
  • Nazione: Brasile
  • Ronaldo in Rete:

  • Sito Non Ufficiale: Un sito non ufficiale su Ronaldo
  • Wikipedia: Ronaldo su Wikipedia
  • Biografia:

    (estratta da Wikipedia)

    Disambiguazione – "Ronaldo" reindirizza qui. Se stai cercando altre persone chiamate "Ronaldo", vedi Ronaldo (disambigua).
    Ronaldo Luís Nazário de Lima, conosciuto in Europa semplicemente come Ronaldo (IPA: ; Rio de Janeiro, 22 settembre 1976), è un calciatore brasiliano, attaccante del Corinthians.
    Soprannominato O Fenômeno (in italiano Il Fenomeno), è considerato uno dei migliori attaccanti nella storia del calcio. È un giocatore completo, abile con entrambi i piedi, potente fisicamente e dotato di tecnica e freddezza straordinarie. Inserito da Pelé nella lista dei 125 migliori calciatori viventi nel marzo 2004, è stato eletto per 3 volte FIFA World Player (1996, 1997, 2002) e per 2 volte Pallone d'oro (1997, 2002). È l'unico giocatore, insieme a Zinédine Zidane, a essere stato nominato per 3 volte FIFA World Player e occupa la 13a posizione nella speciale classifica dei migliori calciatori del XX secolo pubblicata da World Soccer.
    Si è laureato per due volte Campione del mondo con il Brasile, nel 1994 e nel 2002 e ha vestito le maglie di grandi club come Barcellona, Inter, Real Madrid e Milan.

    Carriera
    Club

    1990-1994: esordi e carriera in Brasile


    Nato nel poverissimo quartiere di Bento Ribeiro, si mise in luce molto giovane e a sedici anni fu ingaggiato dal São Cristóvão, squadra dell'omonimo quartiere di Rio de Janeiro. Inizialmente ingaggiato per le giovanili, si fece notare da subito, segnando in due stagioni in prima squadra 44 gol in 73 incontri. Nel 1993 passò dal calcio carioca a quello mineiro, messo sotto contratto dal Cruzeiro di Belo Horizonte (Minas Gerais). Sebbene poco utilizzato nel campionato nazionale, ebbe modo di mostrare ugualmente il suo talento, realizzando 12 gol in 14 incontri e attestandosi poco sotto la media realizzativa di una rete a partita. La sua impresa più notevole a Belo Horizonte rimane quella dei tre gol segnati nel derby contro l'Atlético Mineiro (battuto 3-1) in un incontro valido per il campionato Mineiro. A quell'epoca Ronaldo già aveva avuto esperienze in Nazionale, avendo giocato nella selezione juniores su indicazione di Jairzinho (campione del mondo 1970 in Messico), il quale lo aveva segnalato allo staff tecnico federale quando aveva 14 anni. Alla fine della stagione Ronaldo vinse la Coppa del Brasile con il Cruzeiro.

    1994-1996: PSV Eindhoven


    Quando, nel 1994, Ronaldo andò a giocare in Europa, ingaggiato dal PSV Eindhoven per 6 milioni di dollari USA, lo fece da campione del mondo, pur non essendo mai sceso in campo nella Coppa del Mondo FIFA disputatasi in estate negli Stati Uniti. In due stagioni, tra campionato olandese, coppe nazionali e internazionali, Ronaldo in 57 incontri mise a segno 55 gol, 42 dei quali in campionato.

    1996-1997: Barcellona


    Ronaldo segna il calcio di rigore che decide Barcellona-PSG 1-0, finale della Coppa delle Coppe 1996-1997
    Nel 1996 fu ceduto al Barcellona. In Spagna vinse il suo primo trofeo internazionale, la Coppa delle Coppe 1996-1997, realizzando il calcio di rigore decisivo per battere 1-0 il Paris Saint-Germain. Con la squadra catalana mantenne un rendimento altissimo, segnando 47 reti in 49 partite ufficiali, di cui 34 gol in 37 presenze nella Liga, che gli valsero il titolo di Pichichi.

    1997-2002: Inter


    Massimo Moratti, che già da tempo teneva sotto osservazione il calciatore brasiliano, nell'estate del 1997, riuscì ad assicurare le prestazioni di Ronaldo all'Inter, pagando una pesante penale (48 miliardi di lire) al club catalano. Il calciatore giunse a Milano il 25 luglio 1997, accolto con grande entusiasmo dai tifosi. Nella stagione 1997-1998 l'Inter arrivò seconda in campionato, ma vinse la Coppa UEFA. A livello personale Ronaldo segnò 25 gol in campionato, che non bastarono a vincere la classifica marcatori (appannaggio di Bierhoff con 27 centri), ma che rimangono tuttora il record di gol per un esordiente assoluto in Serie A, e soprattutto in quella stagione vinse il suo primo Pallone d'oro.
    Il seguito della permanenza di Ronaldo all'Inter fu reso difficile da due infortuni gravi e dai tempi lunghi di recupero. Il 21 novembre 1999, durante una partita di campionato contro il Lecce, Ronaldo si lesionò il tendine rotuleo del ginocchio destro. Ci vollero quasi sei mesi e un intervento chirurgico prima di tornare in campo: questo avvenne il 12 aprile 2000 a Roma, durante la finale d'andata della Coppa Italia contro la Lazio. Ma il ginocchio cedette nuovamente dopo sei minuti dall'ingresso in campo e questa volta il tendine rotuleo si ruppe completamente. La cosa fece temere per la sua carriera, visto che il danno era più grave del previsto. Tra nuova operazione, eseguita a Parigi dal prof. Gérard Saillant dell'ospedale pubblico Pitié Salpetriére, convalescenza e riabilitazione trascorse più di un anno e molti iniziarono a sollevare il dubbio che forse Ronaldo non avrebbe più rimesso piede in campo.
    In realtà, Ronaldo recuperò e tornò in campo alla fine del 2001, ma i postumi dell'infortunio portarono l'allenatore Cúper ad utilizzarlo con iniziale cautela. Solo nella parte finale del campionato, che l'Inter stava guidando davanti a Roma e Juventus, tornò ad essere impiegato in pianta stabile, risultando spesso decisivo. Nonostante il ritorno in grande stile e la ritrovata vena realizzativa, lo Stadio Olimpico di Roma fu per Ronaldo il teatro di una nuova delusione, questa volta per sua fortuna solo sportiva: nell'ultima partita di campionato, il 5 maggio 2002, l'Inter fu battuta 4-2 dalla Lazio e si vide sorpassata in classifica sia dalla Juventus, che vinse lo scudetto, che dalla Roma. Ronaldo chiuse la partita in lacrime: fu la sua ultima apparizione in campionato con la maglia dell'Inter.

    2002-2007: Real Madrid


    Ronaldo con la maglia del Real Madrid
    Nel luglio 2002, subito dopo il termine del vittorioso campionato del mondo, Ronaldo ruppe con il tecnico interista Cúper e chiese di essere ceduto. Dopo una trattativa durata tutto il mese d'agosto e condotta tra il furore dei media e dei tifosi, il giocatore brasiliano fu ingaggiato dal Real Madrid.
    Ronaldo segna il gol dell'1-1 finale in Real Betis-Real Madrid del 2 marzo 2005
    Con la squadra fresca vincitrice della Champions League vinse la Supercoppa Europea 2002 e successivamente, nel dicembre dello stesso anno, la Coppa Intercontinentale. Questi successi con il club madrileno gli permisero di conquistare il suo secondo Pallone d'oro. In quella stessa stagione vinse sia il campionato spagnolo, all'inizio della seconda stagione nelle merengues Ronaldo conquista la Supercoppa nazionale.
    In 4 stagioni e mezzo al Real Madrid Ronaldo vanta 177 partite ufficiali con 104 gol e il secondo titolo di Pichichi nel 2004.

    2007-2008: Milan


    Il 30 gennaio 2007, dopo una lunga e complessa trattativa, il Real Madrid ha ceduto Ronaldo al Milan per la cifra di 7,5 milioni di euro, dei quali 3 a carico dello stesso giocatore. Il contratto firmato con la società lega Ronaldo al Milan fino al 30 giugno 2008. Una clausola del contratto d'acquisto prevedeva che, nell'eventualità (poi verificatasi) del raggiungimento di un posto utile alla qualificazione alla Champions League 2007-2008, il Milan fosse tenuto a versare al Real Madrid un ulteriore corrispettivo di € 500.000. In base al regolamento UEFA, che proibisce a qualsiasi calciatore di poter giocare in una stagione sportiva europea con due o più squadre diverse, Ronaldo non ha potuto essere utilizzato per l'edizione 2006-2007 della Champions League, essendovi stato utilizzato in precedenza dal Real Madrid. Il trasferimento è stato duramente contestato dai tifosi interisti per i suoi trascorsi nerazzurri.
    L'esordio in campionato con il Milan è avvenuto l'11 febbraio 2007, subentrando nel secondo tempo dell'incontro casalingo contro il Livorno, vinto 2-1. Nella giornata successiva, in trasferta contro il Siena, confermando una sua personale tradizione che lo vuole finora sempre andare a segno nella sua seconda partita ufficiale con un nuovo club, ha realizzato una doppietta nell'incontro vinto dal Milan per 4-3. Infine, nel derby dell'11 marzo 2007, ha realizzato il gol del provvisorio 1-0 contro l'Inter, la quale ha poi vinto l'incontro 2-1. Nel complesso l'acquisto di Ronaldo segna una svolta nella stagione del Milan: con 7 gol in 14 presenze il brasiliano dà un apporto decisivo alla rimonta della squadra verso la quarta posizione, necessaria per qualificarsi alla Champions League tramite i preliminari che poi i rossoneri hanno potuto saltare, avendo vinto la massima manifestazione europea per club ad Atene contro il Liverpool.
    Un infortunio alla coscia sinistra, capitatogli in allenamento il 31 luglio 2007, lo ha costretto a saltare la prima parte della stagione 2007-2008. Il 4 novembre 2007, dopo 3 mesi di assenza dai campi, Ronaldo figura nella lista dei convocati da Carlo Ancelotti per la trasferta del 6 novembre contro lo Šakhtar. Fa il suo esordio stagionale in partite ufficiali nello Stadio Sant'Elia contro il Cagliari, il 25 novembre, nel 13° turno di campionato. Viene convocato per la successiva gara di Champions League del 28 novembre contro il Benfica, ma non scende in campo poiché subisce un nuovo infortunio, questa volta al polpaccio, durante il riscaldamento pre-sostituzione. Stenta a riprendersi da tale infortunio e non si allena coi compagni in Giappone prima del Mondiale per club 2007. Di conseguenza, dopo essere stato inizialmente inserito nella lista dei 23 convocati per tale manifestazione, il giorno prima dell'esordio, in accordo con il giocatore, il Milan decide di sostituirlo con Favalli. Torna in campo dopo l'infortunio il 13 gennaio 2008 a San Siro contro il Napoli segnando 2 gol nella vittoria per 5-2.
    Il 13 febbraio 2008, nel recupero di campionato contro il Livorno, Ronaldo subisce un nuovo grave infortunio: entrato in campo da pochi minuti, nel tentativo di colpire di testa il pallone crossato in area da Massimo Oddo, si procura la rottura del tendine rotuleo questa volta del ginocchio sinistro. Viene operato il giorno seguente ancora a Parigi da Eric Rolland con la consulenza di Gérard Saillant, il medico che l'aveva operato 8 anni prima.
    L'11 marzo 2008, a poco meno di un mese dall'infortunio, è tornato in Italia, dove prosegue il programma di recupero, per poi proseguire in patria dal 9 aprile. Il 29 aprile 2008 giunge la notizia che Ronaldo è stato trovato in compagnia di tre prostitute transessuali in un motel di Rio de Janeiro. La polizia ha poi riferito che le tre avrebbero cercato di estorcere al giocatore 50.000 real (circa 20.000 euro) per non dire nulla dell'accaduto ai media. Il 30 giugno è scaduto il contratto di Ronaldo con il Milan, che ha deciso di non rinnovarlo per la stagione seguente. L'attaccante brasiliano, quindi, dal 1º luglio è rimasto senza contratto per la prima volta da quando ha iniziato a giocare.

    2008: dall'infortunio alla scadenza di contratto


    Dopo la scadenza del contratto con il Milan, Ronaldo ha continuato il lavoro recupero nel centro di allenamento del Flamengo, assistito dal medico della squadra di Rio de Janeiro e della Nazionale brasiliana Runco.
    Il 12 luglio il presidente del Flamengo Márcio Braga ha annunciato:
    L'interesse del club brasiliano e quello presunto poi smentito degli inglesi del Manchester City sono stati graditi dal Fenomeno. A fine ottobre emerge invece la conferma che l'unica squadra italiana fattasi avanti per acquistarlo è il Siena, tramite la conferma del presidente Lombardi Stronati, disposto a premiare con 100.000€ ogni gol fatto dal brasiliano in caso di approdo in maglia bianconera, ma Ronaldo tramite il suo agente Fabiano Farah ha rifiutato la proposta.

    Dal 2009: Corinthians


    Il 9 dicembre 2008 Fabiano Farah ha annunciato al sito GloboEsporte che il giocatore ha trovato una accordo per giocare nel 2009 con il Corinthians, che ritorna in Série A dopo un anno, e che la firma ufficiale sarebbe arrivata entro i successivi due giorni.
    Nazionale
    L'esordio in Nazionale di Ronaldo risale al 1994, sebbene, come detto, il giocatore fosse già nell'orbita della Seleção fin dalle giovanili. Fu tra i 22 convocati per il campionato del mondo USA 1994, ma non scese mai in campo. Siccome il Brasile vinse quell'edizione del mondiale, Ronaldo poté fregiarsi del titolo di campione del mondo, ad appena 17 anni. Vinse la Confederations Cup del 1997 e due edizioni consecutive della Coppa America (1997 e 1999).
    Dipinto che ritrae Ronaldo e Ronaldinho con le maglie di Real Madrid e Barcellona
    Guidò il Brasile campione del mondo alla difesa del titolo nel Mondiale 1998 in Francia, raggiungendo la finale contro la squadra di casa, ma la notte prima dell'ultimo atto, a Parigi, Ronaldo fu colto da convulsioni, verosimilmente di origine epilettica, e non poté giocare la finale al suo meglio. La Francia batté il Brasile per 3-0 e vinse la Coppa del Mondo, e il giallo sul malore che aveva colto Ronaldo la sera prima divenne un caso mondiale.
    Nel Mondiale 2002, che si giocò in Corea del Sud e Giappone, Ronaldo vinse la classifica marcatori con 8 gol e fu la stella della squadra che arrivò in finale per la terza volta consecutiva. Questa volta l'avversaria per il titolo fu la Germania, che il Brasile batté 2-0 con due suoi gol. La vittoria mondiale gli valse a fine anno il suo secondo Pallone d'oro (2002).
    Nonostante l'eliminazione a opera della Francia per 1-0 nei quarti di finale del Mondiale 2006, Ronaldo è riuscito a diventare il miglior marcatore delle fasi finali del torneo, in tre edizioni dei Mondiali ha infatti segnato 15 gol (4 nel 1998, 8 nel 2002 e 3 nel 2006), uno più del precedente record di Gerd Müller (14) e due più di Just Fontaine (13).
    In Nazionale vanta in totale 62 gol in 97 partite, secondo marcatore di sempre nella Nazionale brasiliana, a 15 gol dal primatista Pelé.
    Statistiche
    Presenze e reti nei club
    Statistiche aggiornate al 10 febbraio 2008
    Cronologia presenze e reti in Nazionale
     Cronologia completa delle presenze e delle reti in Nazionale -  Brasile
      Cronologia completa delle presenze e delle reti in Nazionale in partite non ufficiali -  Brasile

    Mondiali


    Ronaldo è il miglior marcatore di sempre della storia dei Mondiali, avendo segnato 15 gol (uno in più del tedesco Gerd Müller) in 19 partite. Questo è il suo score di presenze e reti ai Mondiali:
     Cronologia completa delle presenze e delle reti in Nazionale -  Brasile
    Palmarès
    Beneficenza
    Fin dal 2000 Ronaldo, in ragione della sua nascita in uno dei quartieri più poveri di Rio de Janeiro (proviene da una favela), è impegnato come ambasciatore itinerante del Programma delle Nazioni Unite per lo Sviluppo (UNDP), per sensibilizzare l'opinione pubblica sull'emergenza costituita dalla povertà in generale e quella infantile in particolare. Insieme a Zinédine Zidane è stato testimonial della campagna Uniti contro la povertà e, nel contesto della stessa campagna, i due hanno disputato tre incontri di calcio per beneficenza.
    Note

      ^ 69 (49) se si comprende lo spareggio per la Coppa UEFA Inter-Bologna (1-2, 27 maggio 1999): 1 presenza, 0 gol.
      ^ 104 (67) se si comprendono anche le amichevoli non ufficiali disputate con la Nazionale maggiore brasiliana.
      ^ La data effettiva di nascita di Ronaldo è il 18 settembre 1976, ma la registrazione ufficiale all'anagrafe di Rio de Janeiro fu effettuata solo quattro giorni dopo la sua nascita.
      ^ Ronaldo è il nome con cui Luís Nazário de Lima è noto in Europa. In Brasile egli è familiarmente chiamato Ronaldinho. Il calciatore noto in Europa come Ronaldinho (Ronaldo de Assis Moreira), in Brasile è conosciuto come Ronaldinho Gaùcho.
      ^ In Brasile, Stato federale, a parte il campionato nazionale, vi sono i tornei dei singoli Stati. I più importanti sono quello carioca (dello Stato di Rio de Janeiro), mineiro (di Minas Gerais, la cui capitale è Belo Horizonte), paulista (di San Paolo), gaùcho (del Rio Grande do Sul, capitale Porto Alegre).
      ^ Saillant diagnosticò una debolezza congenita dei tendini rotulei, e l'operazione cui l'ortopedico francese sottopose Ronaldo aveva il duplice scopo di riallacciare il tendine e di rinforzarne per quanto possibile l'allaccio.
      ^ Così si è fatto male Ronaldo. skylife.it. URL consultato il 04-06-2008.
      ^ Ronaldo salta il primo allenamento. TGcom, 06-12-2007. URL consultato il 04-06-2008.
      ^ Gli aggiornamenti sulla lista dei 23 rossoneri per il Mondiale per club. acmilan.com, 12-12-2007. URL consultato il 04-06-2008.
      ^ Una sfortuna fenomenale. acmilan.com, 13-02-2008. URL consultato il 04-06-2008.
      ^ Ronaldo è stato operato. Rieducazione di nove mesi. gazzetta.it, 14-02-2008. URL consultato il 04-06-2008.
      ^ Milan, Ronaldo è tornato in Italia. corrieredellosport.it, 11-03-2008. URL consultato il 04-06-2008.
      ^ Ronaldo torna in Brasile. ronaldo.com, 10-04-2008. URL consultato il 04-06-2008.
      ^ Ronaldo, scandalo a luci rosse. Ricattato da tre viados a Rio. repubblica.it, 29-04-2008. URL consultato il 04-06-2008.
      ^ Scandalo Ronaldo: ricattato da viados. corrieredellosport.it, 29-04-2008. URL consultato il 04-06-2008.
      ^ Ronaldo disoccupato per prima volta. ansa.it, 02-07-2008. URL consultato il 02-07-2008.
      ^ Calcio: Ronaldo continuerà recupero al Flamengo. informazione.it, 03-09-2008. URL consultato il 15-09-2008.
      ^ Calcio: Brasile, Ronaldo vicino a realizzare sogno di giocare nel Flamengo. Adnkronos, 12-07-2008. URL consultato il 15-09-2008.
      ^ Manchester City punta Ronaldo. ANSA, 11-09-2008. URL consultato il 15-09-2008.
      ^ Man. City, Ronaldo non ci interessa. ANSA, 16-09-2008. URL consultato il 16-09-2008.
      ^ Ronaldo: 'Flamengo e Manchester City sono due opzioni'. calciomercato.com, 09-09-2008. URL consultato il 15-09-2008.
      ^ Calcio, Siena; Lomabrdi Stranato: pronto a comprare Ronaldo. La Repubblica, 31-10-2008. URL consultato il 04-11-2008.
      ^ Ronaldo: "Siena? No grazie". quotidianonet.ilsole24ore.com, 06-11-2008. URL consultato il 08-11-2008.
      ^ (PT) Corinthians prepara 'Natal fenomenal': clube fecha com Ronaldo para 2009. GloboEsporte.com, 09-12-2008. URL consultato il 09-12-2008.
      ^ Ronaldo torna a giocare. "Nel 2009 al Corinthians". La Gazzetta dello Sport, 09-12-2008. URL consultato il 09-12-2008.
      ^ In due edizioni, 1970 e 1974.
      ^ Just Fontaine rimane, con 13 gol, il miglior marcatore di sempre in una singola edizione del campionato del mondo, quello del 1958.
      ^ Spareggio per il posto in Coppa UEFA 1999-2000
      ^ Ronaldo fece parte della rosa del Brasile campione del mondo nel 1994, ma non scese mai in campo.

    Voci correlate
    Programma delle Nazioni Unite per lo Sviluppo
    Altri progetti
    Commons
    Wikiquote
    Wikimedia Commons contiene file multimediali su Ronaldo
    Wikiquote contiene citazioni di o su Ronaldo
    Collegamenti esterni
    (EN, ES, PT, IT) Sito ufficiale
    (PT) Profilo su Corinthians.com.br
    (EN) Statistiche in Nazionale su Ronaldo: presenze e goal
    (EN) Profilo su Sambafoot
    (EN, ES, FR) Sito dell'UNDP sulla campagna Uniti contro la povertà




    Portale Biografie
    Portale Calcio
    Portale Sport

    Estratto da "http://it.wikipedia.org/wiki/Ronaldo"
    Categorie: Medaglie di bronzo olimpiche | Biografie | Calciatori brasiliani | Nati il 22 settembre | Calciatori campioni del mondo | Calciatori palloni d'oro | Calciatori FIFA World Player | Oscar del calcio | Cruzeiro E.C. | PSV Eindhoven | FC Barcelona | Inter | Real Madrid | Milan | S.C. Corinthians PaulistaCategoria nascosta: BioBot

    « Torna al 22 Settembre


    Cerca compleanni per iniziale: a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z 5
    Oppure per mese: Gennaio Febbraio Marzo Aprile Maggio Giugno Luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre