Roberto Pruzzo (55)

Informazioni di base:

  • Data di nascita: 1 Aprile 1955
  • Professione: Calciatore
  • Luogo di nascita: Crocefieschi (GE)
  • Nazione: Italia
  • Roberto Pruzzo in Rete:

  • Wikipedia: Roberto Pruzzo su Wikipedia
  • Biografia:

    (estratta da Wikipedia)

    Roberto Pruzzo (Crocefieschi, 1 aprile 1955) è un ex calciatore e allenatore di calcio italiano.

    Carriera
    Club

    Genoa


    Iniziò a giocare ad alti livelli nel 1973 quando esordì in serie A il 2 dicembre nella partita Cesena-Genoa 1-1, con la squadra dove nacque, calcisticamente ed anagraficamente, il Genoa CFC, restando per cinque buone annate nelle quali aveva avuto occasione di far valere le proprie doti di attaccante di rango nelle file della sua squadra del cuore e durante le quali i tifosi rossoblù lo ribattezzarono O Rey de Crocefieschi, con un paragone forse sopramisura con il super campione Pelé. Segnò il suo primo gol in Serie A proprio contro la squadra in cui giocò successivamente, la Roma, nell'incontro del 3 ottobre 1976 Genoa-Roma 2-2.
    Durante i suoi anni con i Grifoni, collezionò 143 presenze e 57 gol (media 0.40 gol/partita), e fu anche Capocannoniere della Serie B 1975-76. Fu uno dei bomber del Genoa più prolifici di tutti i tempi insieme a Diego Milito (media 0.59 g/p), Tomáš Skuhravý (media 0.36 g/p) e Carlos Aguilera (media 0.34 g/p).

    Roma


    Pruzzo venne ceduto alla squadra capitolina nel campionato 1978-79. Il suo trasferimento avvenne sulla base della cifra record — per quel tempo — di tre miliardi di lire più i cartellini di Bruno Conti (in seguito poi ritornato con grande successo in giallorosso) e Giuliano Musiello.
    Pruzzo entrò subito nel cuore della tifoseria giallorossa, che lo soprannominò immediatamente Bomber.
    Stabilì vari record: vinse 3 titoli come capocannoniere: nel 1981 (18 gol), 1982 (15 gol) e 1986 (19 gol), conquistò 4 Coppe Italia (1980, 1981, 1984 e 1986) e uno Scudetto (1983). Con 106 gol è stato per lungo tempo il miglior realizzatore nella storia della società (record poi superato da Francesco Totti nel corso della stagione 2004-2005). Le sue doti principali erano l'anticipo di testa, con imperioso stacco da fermo, e un innato senso del gol.

    Fiorentina


    Nella stagione 1988/89 Pruzzo trascorse con la Fiorentina uno sfortunato campionato, che con 6 sole presenze da inizio partita, più qualche scampolo di gara, sancì la fine della sua carriera. Segnò però di testa, su cross di Baggio, l'unico suo gol della stagione proprio contro la sua amata Roma, al 7' del primo tempo dello spareggio del 30 giugno 1989 sul campo neutro di Perugia; quella rete consentì ai viola l'accesso in Coppa Uefa.
    Nazionale
    Pruzzo esordì in Nazionale il 23 settembre 1978, Italia-Turchia 1-0.
    Nella stagione 1985/86, dopo aver conquistato il titolo di capocannoniere per la terza volta, inspiegabilmente non fu convocato neanche tra le riserve della Nazionale di calcio italiana per i Mondiali di calcio Messico 1986. Lo stesso avvenne 4 anni prima per i mondiali in Spagna; in quel caso Pruzzo era reduce addirittura da ben 2 stagioni consecutive da capocannoniere, ma anche in quel caso Bearzot non lo convocò tra i 22. In totale il suo bottino in Nazionale fu particolarmente misero, solo 6 presenze senza nemmeno un gol.
    La rete di Roberto Pruzzo nel derby del 1976/77 vinto dal Genoa per 2-1
    Pruzzo fu tre volte capocannoniere della Serie A
    Roberto Pruzzo corre ad esultare sotto la curva Sud dopo un suo gol
    Record
    Si aggiudicò per tre volte il titolo di capocannoniere. Nella stagione 1985-86, in Roma-Avellino, segnò 5 gol. Tale prestazione non rappresenta tuttavia primato assoluto per un giocatore italiano in serie A in quanto Silvio Piola ne segnò ben 6 in Pro Vercelli-Fiorentina il 29 ottobre 1933 (Campionato di Serie A 1933-34, risultato finale 7-2). Da ricordare il gol di testa nel 1977 con il Genoa nel derby stracittadino, come pure il gol che salvò la Roma nella stagione 1978-79 contro l'Atalanta, il gol-scudetto contro il Genoa nella stagione 1982-83, quello in rovesciata a Torino contro la Juventus nella stagione 1983-84 che regalò il 2-2 alla squadra giallorossa all'ultimo minuto, la doppietta contro il Dundee nella semifinale della Coppa dei Campioni 1983-84, a cui fece seguito il gol segnato contro il Liverpool nella successiva finale conclusasi con la vittoria degli inglesi ai rigori.
    Allenatore
    Pruzzo iniziò la sua carriera di allenatore nel 1998, con il Viareggio, prima di passare al Teramo e, nel 2000, all'Alessandria, in Serie C1: dapprima esonerato, fu richiamato sulla panchina dei grigi piemontesi sul finire della stagione, ma non riuscì ad evitare alla squadra la retrocessione. Nel 2002 fu ingaggiato dal Palermo, squadra che effettivamente non allenò mai a causa dell'insediamento di Zamparini alla presidenza. Più recentemente ha collaborato alla direzione tecnica di Foggia e Sambenedettese; dal 2 dicembre 2008 è allenatore del Centobuchi, in Serie D.
    Statistiche
    Presenze e reti nei club
    Cronologia presenze e reti in Nazionale
     Cronologia completa delle presenze e delle reti in Nazionale -  Italia
    Palmarès
    Competizioni nazionali
    Campionato italiano: 1

    Roma: 1982/1983

    Coppa Italia: 4

    Roma: 1979/1980, 1980/1981, 1983/1984, 1985/1986

    Individuale
    Capocannoniere della Serie A: 3

    1980/81 (18 gol)
    1981/82 (15 gol)
    1985/86 (19 gol)

    Capocannoniere della Serie B: 1

    1975/76 (18 gol)

    Cinema
    Nel 1983, insieme a Carlo Ancelotti e Luciano Spinosi, Pruzzo prese parte alla partita finale del film Don Camillo, di e con Terence Hill, contro la formazione dove milita un altro campione degli anni 70/80, Roberto Boninsegna.
    Nel 1984, insieme ai compagni di squadra Ancelotti, Graziani e Chierico, partecipatò nei panni di se stesso in una piccola parte nel film L'allenatore nel pallone, con Lino Banfi. Nel 2008 è comparso anche nel seguito.
    v • d • m
      Nazionale italiana · Campionato d’Europa UEFA 1980  
    1 Zoff · 2 F. Baresi (II) · 3 G. Baresi (I) · 4 Bellugi · 5 Cabrini · 6 Collovati · 7 Gentile · 8 A. Maldera · 9 Scirea · 10 Antognoni · 11 Benetti · 12 I. Bordon · 13 Buriani · 14 Oriali · 15 Tardelli · 16 Zaccarelli · 17 Altobelli · 18 Bettega · 19 Causio · 20 Graziani · 21 Pruzzo · 22 Galli · CT: Bearzot
    Portale Biografie
    Portale Calcio
    Portale Sport

    Estratto da "http://it.wikipedia.org/wiki/Roberto_Pruzzo"
    Categorie: Biografie | Calciatori italiani | Allenatori di calcio italiani | Nati nel 1955 | Nati il 1 aprile | Giocatori del Genoa | A.S. Roma | ACF Fiorentina | US Alessandria | Allenatori U.S. Città di Palermo | Unione Sportiva Foggia | S.S. Sambenedettese Calcio | Personalità legate a GenovaCategoria nascosta: BioBot

    « Torna al 1 Aprile


    Cerca compleanni per iniziale: a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z 5
    Oppure per mese: Gennaio Febbraio Marzo Aprile Maggio Giugno Luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre