Rita Pavone (65)

Informazioni di base:

  • Data di nascita: 23 Agosto 1945
  • Professione: Cantante
  • Luogo di nascita: Torino (TO)
  • Nazione: Italia
  • Rita Pavone in Rete:

  • Sito Ufficiale: Il sito ufficiale di Rita Pavone
  • Wikipedia: Rita Pavone su Wikipedia
  • Biografia:

    (estratta da Wikipedia)

    Rita Pavone (Torino, 23 agosto 1945) è una cantante e attrice italiana. Fu soprannominata Pel di carota per via del colore rosso della sua capigliatura.

    Biografia
    Debutta alla prima edizione del Festival degli sconosciuti di Ariccia nel 1962. Il patron del Festival è il cantante Teddy Reno che sposerà nel 1968 in Svizzera dopo una serie di polemiche (a causa della grossa differenza d'età tra i due, e soprattutto per il fatto che all'epoca Teddy Reno era già sposato ed aveva avuto un figlio dalla prima moglie Livia Protti). Avranno due figli, Alessandro e Giorgio.
    Poco dopo diventa una cantante famosissima. Escono uno dietro l'altro dei singoli di grandissismo successo: La partita di pallone, Alla mia età, Come te non c’è nessuno, Datemi un martello, Che m’importa del mondo, Cuore, Viva la pappa, Il geghegè e Fortissimo.
    È protagonista, nel 1964, dello sceneggiato televisivo Il giornalino di Gian Burrasca tratto dal celebre romanzo per ragazzi di Vamba e diretto da Lina Wertmüller, con musiche di Nino Rota orchestrate da Luis Enriquez Bacalov.
    Nel 1965 vince il Cantagiro con Lui. Inizia a girare dei film dove canta anche le sue canzoni (musicarelli): il primo film è Rita, la figlia americana con Totò e regia di Piero Vivarelli. Seguono nel 1966 Rita la zanzara con Giancarlo Giannini e regia di Lina Wertmuller e Non stuzzicate la zanzara con Giancarlo Giannini e Giulietta Masina e regia sempre di Lina Wertmuller. Nel 1967 escono Little Rita nel West con Terence Hill e regia di Ferdinando Baldi e La Feldmarescialla con Terence Hill e regia di Steno.
    Rita Pavone saluta i fans, scortata dalla polizia, al Cantagiro 1967 - Tappa di Catania
    Nel 1969 la carriera comincia ad avere uno stop. Partecipa al Festival di Sanremo con Zucchero, l'anno dopo con Ahi ahi ragazzo! e nel 1972 con Amici mai.
    In questo secondo periodo della sua carriera prende la strada più difficile della canzone d'autore, cimentandosi anche nella scrittura dei testi delle sue canzoni.
    Dopo una vita passata a fare concerti in giro per il mondo ha deciso di ritirarsi della scene. Il 1 gennaio 2006 alle ore 1.10, durante la trasmissione di Rai Uno L'anno che verrà, che ha scandito l'avvicinarsi del Capodanno, ha reso ufficiale la scelta di ritirarsi dopo aver cantato per l'ultima volta in pubblico. Nel marzo 2006 si candida alle elezioni per il Senato (circoscrizione estero) nella lista "Per l'Italia nel Mondo" di Mirko Tremaglia, senza essere eletta.
    Curiosità
    Secondo una diffusa leggenda urbana, la strofa finale di "Saint Tropez", dall'album Meddle dei Pink Floyd citerebbe Rita Pavone. Ufficialmente, la strofa recita: Making a date for later by phone, e probabilmente questa si è diffusa a causa dell'assonanza tra "later by phone" e "Rita Pavone" nella pronuncia in lingua inglese.
    Il personaggio principale del film argentino "Nueve Reinas" (Nove Regine), prova a ricordarsi della sua canzone famosa "Il Ballo del Mattone" durante il film.
    Discografia
    Esempio di una complicata coreografia del corpo di ballo che si esibiva con Rita Pavone, da Studio Uno, 1966
    Rita Pavone (1963, ripubblicato in CD nel 2003)
    Non è facile avere 18 anni (1964)
    Rita Pavone - The international teen age sensation (pubblicato in USA, 1964)
    Small Wonder (pubblicato in USA, 1964)
    Il giornalino di Gianburrasca (1965)
    This is Rita Pavone (pubblicato in USA, 1965)
    Stasera Rita (1965)
    È nata una stella (raccolta, 1966)
    Ci vuole poco (1967)
    Little Rita nel West (1968)
    Rita 70 (1969)
    Viaggio a Ritaland (1970)
    Gli Italiani vogliono cantare (1972)
    Rita ed io (1976)
    R.P. (1980)
    Gemma e le altre (1989)
    Singoli principali
    Cuore (1963)
    Il ballo del mattone (1963)
    Viva la pappa col pomodoro (1963)
    Come te non c'è nessuno (1963)
    La partita di pallone (1963)
    Non è facile avere 18 anni (1964)
    Stasera con te (1965)
    Lui (1965)
    Fortissimo (1966)
    La zanzara (1966)
    Questo nostro amore (1967)
    Una notte intera (1967)
    Filmografia
    In quanto protagonista della musica leggera degli anni '60, sono numerosi i film a tema musicale (i cosiddetti musicarelli) alla quale ha partecipato.
    1963 Clementine chérie
    1965 Rita, la figlia americana
    1966 Rita la zanzara
    1967 Little Rita nel West
    1967 Non stuzzicate la zanzara
    1968 La feldmarescialla
    1975 Due sul pianerottolo
    Collegamenti esterni
    Sito Ufficiale
    Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica

    Estratto da "http://it.wikipedia.org/wiki/Rita_Pavone"
    Categorie: Biografie | Cantanti italiani | Attori italiani | Nati nel 1945 | Nati il 23 agosto | Personalità legate a Torino | Gruppi e musicisti del Piemonte | Gruppi e musicisti della RCA Italiana | Gruppi e musicisti della Dischi RicordiCategoria nascosta: BioBot

    « Torna al 23 Agosto


    Cerca compleanni per iniziale: a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z 5
    Oppure per mese: Gennaio Febbraio Marzo Aprile Maggio Giugno Luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre