Riccardo Patrese (56)

Informazioni di base:

  • Data di nascita: 17 Aprile 1954
  • Professione: Pilota
  • Luogo di nascita: Padova (PD)
  • Nazione: Italia
  • Riccardo Patrese in Rete:

  • Wikipedia: Riccardo Patrese su Wikipedia
  • Biografia:

    (estratta da Wikipedia)

    Palmarès

     
    Riccardo Patrese (Padova, 17 aprile 1954) è un ex pilota automobilistico italiano di Formula 1, vincitore di 6 Gran Premi.
    È stato a lungo il pilota con il maggior numero di presenze nelle gare di Formula 1: nella sua carriera ha disputato 256 Gran Premi, che hanno rappresentato il record di partecipazioni fino alla stagione 2008. Il suo personale primato è stato battuto, infatti, da Rubens Barrichello nel Gran Premio di Spagna dello stesso anno.

    Carriera
    Formula 1

    Gli anni '70


    Patrese iniziò la carriera in Formula 1 nel 1977 alla guida di una Shadow. Dopo alcuni piazzamenti tra i primi dieci e qualche ritiro conquistò il primo punto, con un sesto posto, al Gran Premio del Giappone, ultima gara della stagione. Ingaggiato dalla Arrows nel 1978 si mise in evidenza, in particolare al Gran Premio di Svezia con la conquista di un secondo posto. Al Gran Premio d'Italia, però, corso sul circuito di Monza, vi fu un grave incidente in cui furono coinvolte 11 vetture e in seguito al quale perse la vita il pilota svedese Ronnie Peterson. Tra i piloti coinvolti nell'incidente vi fu anche Patrese, che fu accusato dai colleghi di aver causato l'incidente con una manovra azzardata e a cui fu impedita la partecipazione alla gara successiva. Indicato da tutti come il responsabile della morte di Peterson, solo dopo alcuni anni fu stabilito che in realtà il pilota padovano non ebbe alcuna responsabilità per l'incidente. Costretto a saltare il Gran Premio degli Stati Uniti ritornò in Canada e conquistò un quarto posto e si classificò dodicesimo in classifica mondiale.
    Rimasto in Arrows anche nel 1979 non ottenne risultati buoni tanto quanto i precedenti e non andò oltre due punti presi in Belgio.
    Patrese alla guida di una Shadow a Monza nel 1977

    Gli anni'80


    Nei primi anni '80 continuò la collaborazione con il team inglese e, nonostante frequenti ritiri, il padovano poté mettersi in luce in alcune occasioni conquistando tre podi e una pole position, la prima in carriera, nel 1981.
    Passato alla Brabham nel 1982 la sua stagione fu caratterizzata da molti ritiri e riscattati dalla vittoria a Monaco e altri due podi. Il 1983 fu simile al 1982 con vari ritiri nella prima parte del campionato e con una vittoria, ottenuta però all'ultimo GP.
    Nel 1984, dopo due anni in Brabham privi di grandi soddisfazioni si mosse verso l'Alfa Romeo. Nel suo primo anno ottenne un podio e qualche piccolo risultato, mentre il 1985 fu deludente senza nemmeno un punto conquistato.
    Patrese durante una sessione di prove con l'Alfa Romeo 185 T
    Tornato alla Brabham nel 1986 Patrese non ottenne i risultati sperati, causati anche dalla scarsa competitività della vettura, la BT55, detta sogliola a causa della sua forma. Rimasto nella scuderia anche nel 1987, ottenne solo un podio. Per l'ultimo GP si legò poi a una scuderia con cui passò la maggior parte della sua carriera, ottenendo anche i migliori risultati: la Williams. Dopo un 1988 caratterizzato da qualche saltuario piazzamento nel 1989 Patrese cominciò a conquistare buoni risultati tanto da concludere spesso sul podio e concludere il campionato al terzo posto.

    Anni '90


    Patrese al Gran Premio di Monaco 1991
    Conclusi gli anni '80 con il miglior risultato in carriera, nel 1990 Patrese ritrovò la vittoria a San Marino, ma raramente salì sul podio, ottenendo piazzamenti in zona punti e concludendo al settimo posto in classifica. Nel 1991 i risultati ricominciarono a migliorare tanto che il padovano vinse due gare e andò varie volte a podio tanto da concludere nuovamente, come nel 1989, al terzo posto. Nel 1992 diventò poi vice campione del mondo dietro Nigel Mansell, giungendo spesso secondo e vincendo un GP.
    Passato alla Benetton, nel 1993, si ritrovò al fianco dell'astro nascente Michael Schumacher. Concluse il campionato al quinto posto ottenendo due podi.
    Dopo la F1
    Touring car e 24h di Le Mans
    Conclusa la carriera da pilota di F1 ancora al top Riccardo Patrese stipula un contratto biennale con la RAI riguardo al commento televisivo di Gran Premi. Nel 1995 Patrese partecipa al campionato Touring car tedesco con la Ford ma non ottiene grandi risultati, a parte un podio e alcuni piazzamenti a punti, decidendo dunque di abbandonare la categoria. Nel 1995 rinnova il contratto con la RAI. Nel 1997 il pilota italiano partecipa alla 24h di Le Mans. Nel 2002 è test driver per la BMW-Williams ma solo per un test collettivo pre-stagionale.
    Grand Prix masters
    Nel 2005 partecipa al Grand Prix Masters, una gara riservata a ex-piloti di F1, arrivando 3° alle spalle di Nigel Mansell ed Emerson Fittipaldi e seguito da Andrea De Cesaris. Nel 2006 ritorna nei due appuntamenti del Grand Prix Masters concludendo 10° nel GP del Qatar e 6° nel prestigioso circuito di Silverstone. Malgrado Patrese avesse confermato la sua presenza anche per il 2007 l'evento motoristico GP Masters era purtroppo stato sospeso in attesa di un ritorno nel 2009 con il nome di F1 Masters.
    Attività recenti
    Il pilota italiano nel 2007 ha sciolto il contratto con la RAI potendo cosi commentare anche i Gran Premi di F1 su SKY. A Marzo 2008 ha annunciato che parteciperà nel 2009 alle gare di F1 Master. Il 9 settembre 2008 Riccardo Patrese, all'età di 54 anni, torna a guidare una monoposto di F1 disputando a Jerez un test con la Honda.
    Vittorie
    1982: Monaco
    1983: Sud Africa
    1990: San Marino
    1991: Messico, Portogallo
    1992: Giappone
    Altri progetti
    Commons
    Wikimedia Commons contiene file multimediali su Riccardo Patrese
    Collegamenti esterni
    Riccardo Patrese Official Website
    Riccardo Patrese: The Italian Hero
    Portale F1
    Portale Sport

    Estratto da "http://it.wikipedia.org/wiki/Riccardo_Patrese"
    Categorie: Biografie | Piloti automobilistici italiani | Nati nel 1954 | Nati il 17 aprile | Piloti di Formula 1 italiani | Sportivi padovaniCategoria nascosta: BioBot

    « Torna al 17 Aprile


    Cerca compleanni per iniziale: a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z 5
    Oppure per mese: Gennaio Febbraio Marzo Aprile Maggio Giugno Luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre