Riccardo Cucchi (58)

Informazioni di base:

  • Data di nascita: 31 Agosto 1952
  • Professione: Giornalista Sportivo
  • Luogo di nascita: Roma (RM)
  • Nazione: Italia
  • Riccardo Cucchi in Rete:

  • Wikipedia: Riccardo Cucchi su Wikipedia
  • Biografia:

    (estratta da Wikipedia)

    Riccardo Cucchi (Roma, 31 agosto 1952) è un giornalista e radiocronista sportivo italiano.
    Laureatosi in Lettere, nel 1979 viene assunto alla Rai dopo aver vinto un concorso per radiotelecronisti. All'inizio degli anni Ottanta comincia a lavorare per Tutto il calcio minuto per minuto insieme a voci storiche della trasmissione come Sandro Ciotti, Enrico Ameri e Alfredo Provenzali, ma oltre al calcio segue anche canottaggio, scherma e atletica leggera, sport quest'ultimo di cui commenta, nel 1992, le gare alle Olimpiadi di Barcellona.
    Due anni più tardi, nel 1994, sostituisce Sandro Ciotti come radiocronista della Nazionale e prima voce di Tutto il calcio minuto per minuto.
    Ha partecipato come inviato a sei Olimpiadi e quattro Mondiali di calcio, tra cui quello di Germania 2006; la radiocronaca della finale vinta dall'Italia è diventata celebre dopo la sua diffusione su Internet.
    Dall'estate 2007 caporedattore dello sport a Radio Rai al posto di Marco Martegani.
    Le radiocronache
    Il 5 dicembre 1982 fece il suo esordio in Tutto il calcio minuto per minuto come radiocronista della partita Campobasso - Bari di Serie B finita per la cronaca 0-0 e descrisse la partita anche in televisione in 90° minuto; fu poi il corrispondente da Campobasso durante la permanenza in Serie B della squadra molisana. Per questa "avventura", è molto ricordato da quelle parti.
    Il 22 maggio 1996, dallo Stadio Olimpico di Roma racconta la Juventus Campione d'Europa dopo una partita terminata ai calci di rigore, assieme al collega Bruno Gentili.
    Il 14 maggio 2000 Cucchi espose ai radioascoltatori quanto era accaduto allo stadio Curi durante la partita che valeva lo scudetto per la Juventus contro il Perugia, mantenendo la contemporaneità con lo Stadio Olimpico dove Bruno Gentili descriveva l'altra sfida scudetto tra la Lazio e la Reggina. Nella partita di Perugia, infatti, il campo era allagato e la partita fu sospesa per tutto il secondo tempo. Assieme a Cucchi era presente anche il collega Antonio Monaco.
    Domenica 17 giugno 2001, dopo 18 anni dal secondo scudetto romanista, diventa l'erede di Enrico Ameri commentando il terzo scudetto per la squadra giallorossa.
    Sempre nel 2001 fece la radiocronaca di Verona-Reggina andata e ritorno per lo spareggio salvezza, avvalendosi del contributo a bordocampo di Giuseppe Bisantis al Bentegodi e Tonino Raffa al Granillo.
    Il 5 maggio 2002, effettuò la radiocronaca della sconfitta dell'Inter allo stadio Olimpico di Roma contro la Lazio, per 4-2.

    Il 22 aprile 2007, ha raccontato lo scudetto dei records dell'Inter che giocava a Siena, durante la trasmissione Tutto il calcio minuto per minuto, grazie alla contemporaneità con il collega Antonello Orlando, che da Bergamo seguiva la partita Atalanta - Roma, terminata 2 a 1 per la squadra orobica.
    Il 19 maggio 2007 è testimone, dallo stadio Comunale di Arezzo, della storica promozione in Serie A della Juventus, dopo un campionato in Serie B. Al fischio finale di quell'Arezzo-Juve, Cucchi esclama:
    Il 23 maggio 2007 effettua la radiocronaca con Livio Forma della vittoria per il Milan della settima Coppa dei Campioni, soffiata per 2-1 al Liverpool.
    Il 10 giugno 2007 sottolinea la contemporanea promozione in A del Genoa e del Napoli, che allo stadio Luigi Ferraris di Genova avevano pareggiato 0 a 0.
    Domenica 18 maggio 2008, l'Inter vince il suo 16° scudetto, allo stadio "Tardini" di Parma, che vedeva il risultato di 2-0 per i nerazzurri, ma non solo: ai radioascoltatori raccontava la storica retrocessione in serie cadetta dei ducali.
    Scudetti commentati da Cucchi
    1994: Milan - Udinese 1 - 1. Milan;
    1996: Milan - Fiorentina 3 - 1. Milan;
    1997: Atalanta - Juventus 1 - 1. Juventus;
    1998: Juventus - Bologna 3 - 2. Juventus;
    1999: Perugia - Milan 1 - 2. Milan (con la presenza del collega Filippo Corsini);
    2000: Perugia - Juventus 1 - 0; a Roma: Lazio - Reggina 3 - 0. Lazio (dall' Olimpico lo scudetto lo commentò Bruno Gentili);
    2001: Roma - Parma 3 - 1. Roma (con la presenza di Francesco Repice);
    2002: Lazio - Inter 4 - 2; a Udine: Udinese - Juventus 0 - 2. Juventus (dal Friuli lo scudetto lo commentò Livio Forma);
    2003: Juventus - Perugia 2 - 2. Juventus;
    2004: Milan - Roma 1 - 0. Milan;
    2005 (scudetto in seguito non assegnato): Juventus durante la radiocronaca della partita Milan - Palermo terminata 3 - 3;
    2006 (scudetto in seguito revocato ed assegnato all' Inter): Reggina - Juventus 0 - 2. Juventus (la partita si giocò a Bari);
    2007: Siena - Inter 1 - 2. Inter;
    2008: Parma - Inter 0 - 2. Inter (con la presenza del collega Giulio Delfino).
    Estratto da "http://it.wikipedia.org/wiki/Riccardo_Cucchi"
    Categorie: Biografie | Giornalisti italiani del XX secolo | Giornalisti italiani del XXI secolo | Nati nel 1952 | Nati il 31 agosto | Radiocronisti sportivi | Giornalismo sportivo | Radiocronisti legati alla Nazionale italiana di calcioCategoria nascosta: BioBot

    « Torna al 31 Agosto


    Cerca compleanni per iniziale: a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z 5
    Oppure per mese: Gennaio Febbraio Marzo Aprile Maggio Giugno Luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre