Raúl Castro (79)

Informazioni di base:

  • Data di nascita: 3 Giugno 1931
  • Professione: Politico
  • Luogo di nascita: Mayarí
  • Nazione: Cuba
  • Raúl Castro in Rete:

  • Wikipedia: Raúl Castro su Wikipedia
  • Biografia:

    (estratta da Wikipedia)


    Raúl Castro
    Luogo di nascita
    Birán, Holguín, Cuba
    Data di nascita
    3 giugno 1931 (1931-06-03) (77 anni)
    Luogo di morte
    Data di morte
    Partito politico
    Partito Comunista Cubano
    Mandato
    24 febbraio 2008 - In carica
    Elezione
    Professione
    Vicepresidente
    José Ramón Machado Ventura
    Predecessore
    Fidel Castro
    Successore
    In carica
    Raúl Modesto Castro Ruz (Mayarí, 3 giugno 1931) è un politico cubano, attuale presidente del Consiglio di Stato - cioè capo dello Stato e del governo - della Repubblica di Cuba.

    Biografia
    Primi anni
    Figlio di galiziani immigrati a Cuba, è il fratello di Fidel Castro, è stato artefice, insieme a questi, a Ernesto "Che" Guevara e ad altri personaggi come Camilo Cienfuegos, della rivoluzione cubana e della politica interna del nuovo regime.
    Da giovane partecipò a numerose manifestazioni studentesche di protesta contro il dittatore Fulgencio Batista, il cui colpo di stato aveva tra l'altro impedito al fratello Fidel di candidarsi alle elezioni del 1952. Dopo che la loro denuncia contro Batista non era stata presa in considerazione, i due fratelli organizzarono un assalto armato alla caserma Moncada a Santiago di Cuba nella Provincia di Oriente, il 26 luglio 1953. La mossa ebbe risultati negativi: molti rivoltosi morirono e altri, come lui stesso, furono condannati a vari anni di carcere.
    Attività politica
    Il 2 dicembre del 1956, dopo aver goduto di un'amnistia, Raùl Castro dall'esilio volontario in Messico partì alla volta di Cuba su una piccola imbarcazione, il Granma insieme al fratello Fidel e ad altri rivoluzionari per dare inizio alla lotta di liberazione.Il Movimento del 26 di luglio , dopo un'abile guerriglia condotta soprattutto nella Sierra Maestra, scacciò Batista da Cuba e pose Fidel Castro a capo del governo (1 gennaio 1959).
    Di ideologia comunista (pare che aderì al marxismo contemporaneamente a Che Guevara e quindi prima rispetto al fratello), Raúl Castro venne nominato Ministro delle Forze Armate Rivoluzionarie immediatamente dopo la rivoluzione; nel 1965 aggiunse a questa carica anche quella di secondo segretario del comitato centrale del Partito Comunista Cubano, e nel 1976 primo vice-presidente del Consiglio di Stato, diventando in tal modo il numero due del governo dell'isola caraibica (dopo, ovviamente, il lìder maximo).
    Al potere
    Già considerato delfino del fratello (L'articolo 94 della Costituzione Cubana del 1976 infatti afferma che: "In caso di assenza, malattia o morte del Presidente del Consiglio di Stato, il suo incarico sarà preso dal primo vice-presidente"), il 31 luglio 2006 Fidel Castro, a causa di un problema all'intestino, gli ha ceduto temporaneamente i poteri; poteri che poi ha acquisito in maniera definitiva e ufficiale il 24 febbraio 2008, dopo la rinuncia del fratello Fidel alla presidenza.
    I suoi detrattori sostengono che egli, avendo vissuto all'ombra del fratello, non abbia le capacità di prendere in mano le redini del paese (ed altri critici interni affermano che all'interno del PCC ci siano giovani leader più capaci di lui); secondo i suoi sostenitori invece egli è l'unico uomo che può far continuare in sicurezza la tradizione castrista dell'isola.
    Raul dal 31 luglio 2006 al 24 febbraio 2008 ha posto in essere modeste riforme all'interno dello stato cubano. In questo periodo ha ottenuto l'aumento dei prezzi prefissati degli alimenti che i contadini vendono allo Stato, il pagamento dei debiti di questo nei loro confronti, il regolamento sulle indiscipline nell'ambito del lavoro, il diritto di introdurre dall'estero i dvd, pagando alla dogana il valore in cuc, la firma dei trattati internazionali sui diritti umani.
    Il 26 luglio 2007, in occasione dei festeggiamenti per l'assalto al Cuartel Moncada, ha onestamente riconosciuto che i salari sono bassi ed è necessario introdurre riforme di struttura per migliorare la vita della gente, chiedendo alla popolazione di parlare dei problemi e delle soluzioni in appositi incontri pubblici.
    Nominato Capo del Consiglio di Stato il 24 febbraio 2008, si è permesso dal 31 marzo ai cubani di frequentare gli hotels di lusso per turisti, che prima di quella data erano vietati loro, di acquistare dal 1°aprile computer, ventilatori ed altri utensili tecnologici, dal 14 aprile di poter comprare un telefonino e registrarne il contratto.
    Tutte queste libertà, però, si pagano in cuc, la seconda moneta in circolazione a Cuba, 1 cuc vale 25 pesos. Si è semplificato, inoltre, il regolamento per l'acquisto del titolo di proprietà, dopo 20 anni di affitto, delle case dello Stato, aumentato dal 1° maggio le pensioni minime da 167 a 200 pesos mensili, permesso le operazioni chirurgiche gratuite del cambio del sesso nelle strutture pubbliche ai transessuali, introdotto la moratoria alla pena di morte, eliminato il tetto dei salari.
    Sulla questione salariale il presidente Raul l'11 luglio davanti al Parlamento ha affermato che per lo Stato cubano è importante l'uguaglianza dei diritti, non l'egualitarismo dei salari, e che, chi lavora di più, deve essere remunerato di più, affossando così uno dei principi base del socialismo cubano.
    Per far fronte agli aumenti dei prezzi internazionali degli alimenti ed alle importazioni soprattutto dagli USA, alcuni giorni dopo il discorso davanti alla Assemblea de Poder Popular, il Consiglio di Stato ha emanato il decreto legge n.259 col quale si concedono in usufrutto ad enti giuridici e persone fisiche terre statali incolte, che sono stimate intorno al 50%.
    Infine, con decreto legge n.260, per riempire vuoti di organico, dovuti ai bassi salari ed ai pensionamenti, si è permesso ai maestri e professori in pensione di ritornare al lavoro, cumulando alla pensione il salario. Durante il primo periodo di governo di Raul (31 luglio 2006-31 luglio 2008) i prigionieri politici sono scesi da 316 a 219, anche se le detenzioni di alcuni giorni sono aumentate.
    Dopo il passaggio oltremodo distruttivo tra la fine di agosto e l'inizio di settembre 2008 di due uragani, Gustav e Ike, che hanno provocato danni per 5 miliardi di dollari, molti hanno criticato Raul perché non è stato presente in televisione e sui luoghi colpiti.
    In verità in quei giorni tutte le personalità più in vista del partito sono state presenti sui luoghi molteplici del disastro. Ciò perché per il Presidente cubano conta che non un uomo, ma il partito, che incarna lo Stato, sia presente nei momenti difficili.
    Nel mese di ottobre 2008 in una intervista all'attore americano Sean Penn ha dichiarato che Cuba è disposta da pari a dialogare col nuovo Presidente americano Barak Obama in un luogo neutrale, dunque anche nella base navale americana di Guantanamo, in territorio cubano.
    Il 14 dicembre 2008 ha effettuato la prima visita all'estero, da quando è Capo di Stato, in Venezuela, dove è stato accolto con tutti gli onori dal Presidente Chavez.
    Alcuni giorni dopo, il 16 dello stesso mese, si è recato in Brasile per la Cumbre del Gruppo di Rio, nel quale Cuba è stata ammessa, dove in modo molto chiaro ha affermato che il suo paese non è disposto a fare nessun gesto unilaterale nei confronti degli Stati Uniti, per la eliminazione del bloqueo, che dura dal 1960, e che il governo cubano è disposto a liberare i dissidenti a patto che gli Stati Uniti liberino i cinque eroi cubani, accusati di spionaggio.
    Note


      ^ ANSA.it - Cuba:Raul Castro eletto presidente. URL consultato il 25-02-2008.

    Altri progetti
    Articolo su Wikinotizie: Fidel Castro ricoverato: i suoi poteri trasferiti al fratello
    Articolo su Wikinotizie: Cuba, il nuovo presidente Raul Castro incontrerà il segretario di stato vaticano Bertone


    Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie

    Estratto da "http://it.wikipedia.org/wiki/Ra%C3%BAl_Castro"
    Categorie: Biografie | Politici cubani | Nati nel 1931 | Nati il 3 giugno | Rivoluzionari cubaniCategoria nascosta: BioBot

    « Torna al 3 Giugno


    Cerca compleanni per iniziale: a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z 5
    Oppure per mese: Gennaio Febbraio Marzo Aprile Maggio Giugno Luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre