Pippo Franco (70)

Informazioni di base:

  • Vero Nome: Franco Pippo
  • Data di nascita: 2 Settembre 1940
  • Professione: Comico
  • Luogo di nascita: Roma (RM)
  • Nazione: Italia
  • Pippo Franco in Rete:

  • Wikipedia: Pippo Franco su Wikipedia
  • Biografia:

    (estratta da Wikipedia)

    Pippo Franco (vero nome Franco Pippo; Roma, 2 settembre 1940) è un comico, conduttore televisivo e cantante italiano.

    Biografia
    Inizia come cantante e chitarrista in piccoli complessi alla fine degli anni 50, scrivendo canzoni dai testi surreali. Nel 1968 ottiene un discreto successo con il 45 giri Vedendo una foto di Bob Dylan.
    Già nel 1960 fa però il suo esordio nel cinema, in Appuntamento a Ischia, un musicarello di Mario Mattoli, mentre con il suo complesso, I Pinguini, accompagna una giovane Mina in tre canzoni (La nonna Magdalena, Il cielo in una stanza e Una zebra a pois), ed inoltre in un'altra scena mentre suonano durante uno strip-tease in un night.
    Come attore ha lavorato soprattutto negli anni settanta in film della commedia erotica all'italiana come Quel gran pezzo dell'Ubalda tutta nuda e tutta calda e Giovannona Coscialunga disonorata con onore. Ha recitato anche in Che cosa è successo tra mio padre e tua madre? di Billy Wilder e nei film di Luigi Magni Nell'anno del Signore, La via dei babbuini e Arrivano i bersaglieri, e nel 1981 ha diretto se stesso in La gatta da pelare, da lui anche scritto e musicato.
    In teatro è stato protagonista di commedie di grande successo di pubblico, come Belli si nasce, Il naso fuori casa ed E' stato un piacere, tutte scritte ed interpretate assieme a Giancarlo Magalli.
    Come cantante ha all'attivo numerosi successi come Isotta (1977), Mi scappa la pipì papà (1979), Che fico (1982) (che fu anche sigla del Festival di Sanremo di quell'anno), e Chi chi chi co co co (1983), Pinocchio Chiò (1984).
    In televisione ha condotto 1980 la trasmissione del sabato sera abbinata alla Lotteria Italia "Scacco matto" con Laura Troschel (all'epoca sua moglie) e Claudio Cecchetto. Ha quindi lavorato insieme con la compagnia del Bagaglino nei vari spettacoli che si sono susseguiti negli anni, ambientati prevalentemente al Salone Margherita di Roma e trasmessi inizialmente dalla RAI e successivamente da Mediaset. Ha inoltre condotto molte trasmissioni di barzellette come ad esempio La sai l'ultima?.
    In vista delle elezioni politiche del 2006, si candidò con il Centrodestra per il Senato nella lista della Democrazia Cristiana per le Autonomie come capolista nella circoscrizione Lazio: nonostante il sostegno pubblicamente dichiarato da Giulio Andreotti, il partito di Pippo Franco ottenne solo lo 0,6% delle preferenze e pertanto l'attore non risultò eletto.
    Insieme al professore Antonio Di Stefano ha pubblicato due succose raccolte di strafalcioni, cognomi, insegne e annunci comici, "Non prenda niente tre volte al giorno" (2002) e "Qui chiavi subito" (2006), entrambi per Mondadori.
    Nel 2008 ha presentato una sua canzone al festival di Sanremo, venendo però escluso dalla commissione giudicatrice.
    Filmografia
    1960 - Appuntamento a Ischia (non accreditato)
    1968 - Chimera
    1969 - Nell'anno del Signore
    1969 - L'odio è il mio Dio (anche musiche)
    1969 - Zingara
    1969 - Il giovane normale
    1969 - Pensiero d'amore
    1970 - Basta guardarla
    1970 - W le donne
    1970 - Il debito coniugale
    1971 - Mazzabubù... Quante corna stanno quaggiù?
    1972 - Boccaccio
    1972 - Quel gran pezzo dell'Ubalda tutta nuda e tutta calda
    1972 - Che cosa è successo tra mio padre e tua madre?
    1973 - Rugantino
    1973 - Furto di sera bel colpo si spera (anche musiche)
    1973 - Patroclooo! E il soldato Camillone, grande grosso e frescone
    1973 - Giovannona Coscialunga disonorata con onore
    1974 - La via dei babbuini
    1974 - La sbandata
    1976 - Hanno ucciso un altro bandito
    1976 - Remo e Romolo - Storia di due figli di una lupa
    1977 - Nerone
    1978 - L'inquilina del piano di sopra
    1978 - Scherzi da prete
    1979 - Tutti a squola
    1979 - L'imbranato
    1980 - Il casinista
    1980 - Ciao marziano
    1980 - Arrivano i bersaglieri
    1980 - Il ficcanaso (anche sceneggiatura)
    1980 - Zucchero, miele e peperoncino
    1981 - La gatta da pelare (anche regia, musiche e soggetto)
    1982 - Ricchi, ricchissimi, praticamente in mutande
    1982 - Attenti a quei P2
    1983 - Sfrattato cerca casa equo canone
    1983 - Due strani papà
    1983 - Il tifoso, l'arbitro e il calciatore
    1992 - Gole ruggenti
    1997 - Ladri si nasce
    1999 - Tre Stelle
    Voci correlate
    musica leggera
    musica pop
    cinema italiano
    Collegamenti esterni
    Scheda su Pippo Franco dell'Internet Movie Database
    Portale Cinema
    Portale Musica
    Portale Biografie

    Estratto da "http://it.wikipedia.org/wiki/Pippo_Franco"
    Categorie: Biografie | Comici italiani | Conduttori televisivi italiani | Cantanti italiani | Nati nel 1940 | Nati il 2 settembre | Personalità legate a RomaCategoria nascosta: BioBot

    « Torna al 2 Settembre


    Cerca compleanni per iniziale: a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z 5
    Oppure per mese: Gennaio Febbraio Marzo Aprile Maggio Giugno Luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre