Paolo Poli (81)

Informazioni di base:

  • Data di nascita: 23 Maggio 1929
  • Professione: Attore
  • Luogo di nascita: Firenze (FI)
  • Nazione: Italia
  • Paolo Poli in Rete:

  • Wikipedia: Paolo Poli su Wikipedia
  • Biografia:

    (estratta da Wikipedia)

    Paolo Poli (Firenze, 23 maggio 1929) è un attore teatrale italiano.
    Paolo Poli

    Biografia artistica
    I suoi spettacoli teatrali sono caratterizzati da una forte connotazione comica, rifacendosi alle commedie brillanti, surreali ed oniriche. Attore poliedrico, trasformista, artista dai mille volti e costumi, Paolo Poli è una maschera vivente.
    Inizia ad affermarsi intorno agli anni '60 con spettacoli destinati a un pubblico variegato. I primi esordi sono nei piccoli teatri cittadini, come in quello genovese chiamato "La borsa di Arlecchino", in cima a via XX Settembre. Qui Poli comincia a farsi notare dal pubblico più colto per la sua pungente ironia, il suo garbato istrionismo, la sua vena poetica e surreale che suggeriscono irresistibili momenti comici e giochi linguistici di rara sagacia. In particolare, sarà una trasmissione RAI dei primi anni '70 che lo farà conoscere all'Italia come protagonista. Paolo Poli, narratore di favole per bambini tratte da Esopo e dalle piu grandi racconti letterari, entrerà in tutte le case.
    Ha diretto come regista ed è stato principale attore di varie opere teatrali, tra cui "Aldino mi cali un filino", "Rita da Cascia", "Caterina De Medici", "L'asino d'oro", "I viaggi di Gulliver", "La leggenda di San Gregorio", "Il coturno e la ciabatta", "La nemica" di Dario Nicodemi. Ha recitato vari audiolibri, tra cui la famosa edizione di "Pinocchio" di Collodi.
    E' omosessuale.
    Paolo Poli, all' uscita del Teatro Carcano di Milano nel febbraio 2007 dopo un' interpretazione di Sei Brillanti
    Citazioni
    Prosa teatrale
    Finale di partita, di Samuel Beckett (1958)
    Sorveglianza speciale, di Jean Genet (1959)
    Mamma voglio il cerchio, (1960)
    Il Novellino, (1960)
    Il Diavolo, (1962)
    Paolo Paoli, (1963)
    Il mondo d'acqua , di Aldo Nicolaj, con Paolo Poli, Lia Origoni, Edoardo Borioli, Donato Castellaneta, Armando Celso, Claudia Lawrence, Sandro Pizzorro, Graziella Porta, Enzo Riga, Jole Silvani, regia di * * Paolo Poli, 1964.
    Il Candelaio, di Paolo Poli e Ida Omboni da di Giordano Bruno(1964)
    Un Milione (1965)
    Rita da Cascia (1966)
    Il suggeritore nudo di F.T. Marinetti (1967)
    La nemica, di D. Niccodemi (1968)
    Tito Andronico (1969)
    La rappresentazione di Giovanni e Paolo, (1969)
    Carolina Invernizio, (1969)
    La vispa Teresa, (1970)
    Soirée Satie, (1971)
    L'uomo nero, (1971)
    Giallo!!!, (1972)
    Apocalisse, (1973)
    Femminilità, (1975)
    Rosmunda, (1976)
    Mezzacoda, (1978)
    Mistica, (1979)
    Paradosso, (1981)
    Bus, da Esercizi di stile di Raymond Queneau(1982)
    Magnificat, (1983)
    Cane e gatto, (1985)
    Farfalle (1986)
    I legami pericolosi, (1988)
    Il coturno e la ciabatta (1990) da Alberto Savinio,
    La Leggenda di San Gregorio, (1992)
    L’asino d’oro, da Apuleio (1994)
    I Viaggi di Gulliver, da Jonathan Swift (1997)
    Caterina De Medici,(1999)
    Il tranello di Medusa (2000),
    Aldino mi cali un filino (2001)
    Jacques il fatalista, (2002)
    Il ponte di San Luis Rey, (2004)
    Sei Brillanti, (2006)
    Sillabari, (2008)
    Filmografia
    Le due orfanelle , regia di Giacomo Gentilomo (1954)
    Non c'è amore più grande , regia di Giorgio Bianchi (1955)
    Gli amori di Manon Lescaut , regia di Mario Costa (1955)
    Camping , regia di Franco Zeffirelli (1957)
    Giorno di paga , regia di Guidarino Guidi (1962)
    Per amore... per magia... , regia di Duccio Tessari (1967)
    H2S , regia di Roberto Faenza (1968)
    L'asino d'oro:processo per fatti strani contro Lucius Apoleuus cittadino romano , regia di Sergio Spina (1970)
    La piazza vuota , regia di Beppe Recchia (1973)
    Le braghe del padrone , regia di Flavio Mogherini (1978)
    Collegamenti esterni
    Biografia.
    Il teatro di Paolo Poli.
    Paolo Poli in opere cinematografiche.
    Aldo Cazzullo, "Volevo un figlio, ho provato a rubarne due", Corriere della Sera, 27 dicembre 2006. Intervista a Paolo Poli.
    Bibliografia
    Andrea Pini, Paolo Poli. L’amore gay nell’Italia del dopoguerra fino a oggi, "Pride", n. 66, dicembre 2004.
    Eva Marinai, Gobbi, Dritti e la satira molesta. Copioni di voci immagini di scena (1951-1967), Pisa, Ets 2007
    Portale Biografie
    Portale Teatro

    Estratto da "http://it.wikipedia.org/wiki/Paolo_Poli"
    Categorie: Biografie | Attori teatrali italiani | Nati nel 1929 | Nati il 23 maggio | Personalità legate a Firenze | Attori LGBTCategoria nascosta: BioBot

    « Torna al 23 Maggio


    Cerca compleanni per iniziale: a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z 5
    Oppure per mese: Gennaio Febbraio Marzo Aprile Maggio Giugno Luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre