Nikolaj Rimskij-Korsakov (1844-1908)

Informazioni di base:

  • Scomparso nel: 1908
  • Data di nascita: 18 Marzo 1844
  • Professione: Compositore
  • Luogo di nascita: Tikhvin
  • Nazione: Russia
  • Nikolaj Rimskij-Korsakov in Rete:

  • Wikipedia: Nikolaj Rimskij-Korsakov su Wikipedia
  • Biografia:

    (estratta da Wikipedia)

    Rimskij-Korsakov
    Nikolaj Andreevič Rimskij-Korsakov (Николай Андреевич Римский-Корсаков; Tichvin, 18 marzo 1844 – Ljubensk, 21 giugno 1908) è stato un compositore e insegnante russo, particolarmente noto per la sua fine orchestrazione, che può esser stata influenzata dalla sinestesia. Le sue composizioni più famose sono Il volo del Calabrone e Shéhérazade.

    Biografia
    il giovane Rimskij-Korsakov
    Nato a Tichvin da una famiglia aristocratica, Rimskij-Korsakov mostrò doti musicali già in tenera età, ma fu avviato agli studi presso il Collegio della Marina Imperiale Russa e, successivamente, si arruolò nella Marina Imperiale Russa imbarcandosi sulla nave-scuola Almaz. Fu solo quando incontrò Milij Balakirev, nel 1861, che iniziò a dedicarsi seriamente alla musica. Quando fu sulla terra ferma e non in crociera, Balakirev l'incoraggiò e gli insegnò a comporre. Egli incontrò gli altri compositori del gruppo che sarebbero diventati famosi come il Gruppo dei Cinque (in russo: Могучая Кучка). Durante gli anni trascorsi in Marina, Rimskij-Korsakov completò una sinfonia (1861-1865), talvolta definita come la prima mai composta da un russo, sebbene Anton Rubinstein avesse concepito la sua prima sinfonia già nel 1850. Sempre in marina completò anche la pièce orchestrale Sadko (1867) e l'opera La fanciulla di Pskov (1872). Nel 1873 prese congedo dalla marina.
    Il 12 luglio 1872 sposò Nadežda Nikolaevna Purgold (1848-1919), pianista e compositrice, dalla quale ebbe 7 figli: Michail (nato nel 1873), Sofija (1875), Andrej (1878-1940), Vladimir (1882), Nadežda (1884), Margarita (1888-1893) e Slavčik (1889-1890). La moglie esercitò una forte influenza musicale su Rimskij-Korsakov, così come Clara Schumann la ebbe sul marito Robert.
    Rimskij-Korsakov e gli altri compositori del Gruppo dei Cinque collaboravano spesso tra loro modificando le loro opere. In particolare, dopo la morte di Modest Musorgskij nel 1881, Rimskij-Korsakov rivisitò diverse opere di Musorgskij prima che fossero pubblicate ed eseguite. Per esempio, l'arrangiamento di Rimskij-Korsakov della Notte sul Monte Calvo di Musorgskij è la versione attualmente più eseguita. Ad ogni modo, la critica musicale ha rivalutato lo stile di Musorgskij, precedentemente considerato "sporco", apprezzandone l'originalità. Per questo motivo alcune rivisitazioni di Rimskij-Korsakov, come Boris Godunov, hanno perso popolarità e sono state sostitute dalle versioni dei manoscritti originali di Musorgskij.
    La tomba di Rimskij-Korsakov nel Cimitero Tichvin
    Nel 1871, sebbene fosse in gran parte autodidatta, Rimskij-Korsakov divenne docente di composizione ed orchestrazione al Conservatorio di San Pietroburgo. Lì insegnò a vari compositori che in seguito avrebbero conosciuto la fama, come Glazunov, Prokof'ev ed Stravinskij. Continuò ad essere un compositore molto prolifico, scrivendo diverse lavori orchestrali, compreso la famosa Shéhérazade, il Capriccio spagnolo e La grande pasqua russa. Scrisse anche quindici opere, tra cui Kascej l'immortale, La leggenda dell'invisibile città di Kitež e della fanciulla Fevronija e La favola dello Zar Saltan, l'ultima delle quali include il celeberrimo Volo del Calabrone che è stato arrangiato per tutti i tipi di strumenti musicali (reso noto anche dalla versione per pianoforte che appare nel film Shine). Compose anche musica liturgica a cappella per il culto ortodosso, tra le quali la Liturgia di San Giovanni Cristosomo.
    Nel 1905 Rimskij-Korsakov fu rimosso dalla cattedra del Conservatorio di San Pietroburgo a causa di alcune opinioni politiche non condivise dalle autorità dell'epoca. Questo provocò una serie di dimissioni da parte dei membri della Facoltà, che costrinsero le autorità a reinsiedarlo nella sua carica. La controversia politica continuò con l'opera Il Gallo d'Oro (Le Coq d'Or) del 1907, che costituiva un attacco alla Russia Imperiale e che fu censurata dopo la prima esecuzione pubblica.
    Verso la fine della sua vita, Rimskij-Korsakov soffrì di angina. Morì a Ljubensk nel 1908 e fu sepolto nel cimitero di Tichvin presso il monastero Aleksandr Nevskij a San Pietroburgo. Il figlio Andrej Nikolaevič Rimskij-Korsakov sposò la compositrice Julija Weisberg e divenne un musicologo; la figlia Nadežda convolò a nozze col compositore ed insegnante Maximilian Steinberg; il nipote Georgij Michajlovič Rimskij-Korsakov (1901-1965) fu a sua volta un compositore.
    Rimskij-Korsakov nella musica leggera
    Rimskij-Korsakov è citato nel testo della canzone Il siero di Strokomogoloff, scritto da Leo Chiosso su musica di Fred Buscaglione, portata al successo in Italia dallo stesso Buscaglione alla fine degli anni 1950. Giocando sull'assonanza con Strokomogoloff, Chiosso usò come testimonial del siero diversi personaggi russi sufficientemente noti al pubblico italiano dell'epoca: oltre al compositore, Fëdor Michajlovič Dostoevskij (autore del romanzo I fratelli Karamàzov) Michele Strogoff, Serge Voronoff. Il brano elenca scherzosamente le molteplici proprietà di una pozione portentosa in grado di risolvere non solo i problemi di salute e i difetti estetici, ma anche i guai d'amore e la mancanza d'ispirazione degli artisti.
    Rimskij-Korsakov e la televisione
    Nella serie tv a cartoni "I Puffi", la musica che si sente quando arriva il cattivo Gargamella è il tema de "Il Vascello di Sinbad" di N.R. Korsakov.
    Nella sigla italiana del cartone animato "Itznogoud", conosciuta in Italia come Chi la fa l'aspetti e cantanta da Cristina D'Avena, il ritornello ha come sottofondo un accompagnamento tratto dal Volo Del Calabrone.
    Bibliografia
    Gerald Abraham: Rimsky-Korsakov (1949, ISBN 0781296234)
    Gerald Abraham: Rimsky-Korsakov: A Short Biography (1975, ISBN 0404145000)
    Vasilii Vasilevich Yastrebtsev: Reminiscences of Rimsky-Korsakov (1985, ISBN 023105260X)
    Altri progetti
    Commons
    Wikimedia Commons contiene file multimediali su Nikolaj Andreevič Rimskij-Korsakov
    Collegamenti esterni
    The Rimsky-Korsakov Home Page
    Spartiti liberi di Nikolaj Andreevič Rimskij-Korsakov su International Music Score Library Project


    Portale Musica classica
    Portale Musica
    Portale Biografie

    Estratto da "http://it.wikipedia.org/wiki/Nikolaj_Andreevi%C4%8D_Rimskij-Korsakov"
    Categorie: Biografie | Compositori russi | Insegnanti russi | Nati nel 1844 | Morti nel 1908 | Nati il 18 marzo | Morti il 21 giugno | Nikolaj Andreevič Rimskij-Korsakov | Compositori classici | Personalità legate a San PietroburgoCategoria nascosta: BioBot

    « Torna al 18 Marzo


    Cerca compleanni per iniziale: a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z 5
    Oppure per mese: Gennaio Febbraio Marzo Aprile Maggio Giugno Luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre