Nicole Vaidišová (21)

Informazioni di base:

  • Data di nascita: 23 Aprile 1989
  • Professione: Tennista
  • Luogo di nascita: Norimberga
  • Nazione: Germania
  • Nicole Vaidišová in Rete:

  • Sito Non Ufficiale: Un sito non ufficiale su Nicole Vaidišová
  • Wikipedia: Nicole Vaidišová su Wikipedia
  • Biografia:

    (estratta da Wikipedia)

    Nicole Vaidišová (Norimberga, 23 aprile 1989) è una tennista ceca.
    La Vaidisova è una star emergente del tennis femminile, che ha iniziato a praticare all'età di 6 anni, fino ad arrivare in seguito alla prestigiosa accademia di Nick Bollettieri in Florida.

    La carriera
    Esordi
    La Vaidišová ha debuttato nel 2003 raggiungendo tre finali del circuito ITF, aggiudicandosi quella di Plzen.
    Nel 2004 termina la stagione tra le top 100 della classifica WTA. Da qualificata, nel torneo di Vancouver, si aggiudica il torneo diventando la sesta più giovane campionessa in un torneo singolare della storia della WTA (15 anni, 3 mesi, 23 giorni) e la giocatrice con il ranking più basso (N.180) ad aggiudicarsi un titolo nel 2004. Vince il secondo titolo dell'anno a Tashkent battendo Virginie Razzano e in ottobre fa il suo ingresso nella top 100, piazzandosi al N.74. Nel frattempo la ceca aveva debuttato in un torneo del Grande Slam, allo US Open, perdendo al primo turno dalla campionessa uscente e numero 1 al mondo, Justine Henin, per 6/1 6/4, dopo aver condotto 4-1 nel secondo set.
    2005
    Nicole Vaidišová at the 2006 Medibank International in Sydney, Australia
    Nel gennaio 2005 ottiene la prima vittoria in un match del Grande Slam battendo Maria Vento-Kabchi all'Australian Open e fermando la sua corsa contro la numero 1 del seeding, Lindsay Davenport. A Marzo raggiunge il terzo turno a Indian Wells in cui viene sconfitta da Mary Pierce e ripete lo stesso risultato a Miami, sconfitta da un'altra grande promessa, Ana Ivanović. Ad Aprile entra tra le top 50 della classifica e raggiunge per la prima volta i quarti in un torneo Tier I, a Charleston, nel quale sconfigge al secondo turno la campionessa in carica del Roland Garros, Anastasia Myskina. Nei quarti è sconfitta da Patty Schnyder, ma questo brillante risultato le permette di raggiungere la posizione N. 34 della classifica. A Maggio è sconfitta nella finale del torneo di Istanbul da Venus Williams. Debutta al Roland Garros battendo la Safarova, in seguito è elimanata da Francesca Schiavone al turno successivo. Debutta a Wimbledon battendo Jelena Kostanic per essere eliminata al terzo turno da Svetlana Kuznetsova. Dopo aver raggiunto i quarti a Toronto, allo US Open raggiunge il quarto turno, dove è sconfitta da Nadia Petrova, dopo aver sprecato un vantaggio di 5-2 nel primo set e un break di vantaggio nel secondo, perdendo 7-6, 7-5. Si aggiudica il primo titolo dell'anno a Seoul, battendo Jelena Janković (7/5 6/3), bissandolo la settimana successiva a Tokyo al Japan Open vincendo contro Tatiana Golovin che si ritira nel secondo set. Nicole cala il tris, aggiudicandosi anche il torneo di Bangkok contro Nadia Petrova, battuta 6/1 6/7(5) 7/5 in finale. Chiude l'anno al n. 17 del ranking.
    2006
    Nel 2006 la Vaidišová si aggiudica il sesto titolo a Strasburgo. Ma è al Roland Garros che si prende le migliori soddisfazioni battendo la n.1 della classifica Amélie Mauresmo, 6-7, 6-1, 6-2 nel quarto turno e Venus Williams, 6-7, 6-1, 6-3 nei quarti, sfiorando la vittoria contro Svetlana Kuznetsova in semifinale 7-5, 6-7, 2-6, fallendo l'approdo in finale per soli due punti nel secondo set. A Wimbledon la Vaidišová si issa al quarto turno in cui perde da Li Na, mentre a Stanford esce in semifinale per mano di Kim Clijsters, così come nel Tier I di San Diego, ma questo risultato le vale l'ingresso nella top 10 della classifica WTA, piazzandosi al N.9. Allo US Open al terzo turno non può nulla contro una Jelena Janković in splendida forma. La Vaidisova sconfigge Amélie Mauresmo nei quarti di finale a Mosca dopo esser stata sotto per 1-6 2-5 e aver concesso tre match point, ma arriva svuotata alla semifinale contro la Petrova che le infliggerà una netta sconfitta. La ceca termina la stagione al numero 10 del ranking, terminando l'anno per la prima volta nella la top ten.
    2007
    Nicole inizia il suo 2007 a Sydney, in cui sconfigge la Ivanovic ai quarti, battendola grazie a una maggiore abilità al servizio e in ribattuta rispetto alla serba, meno mobile. Nella semifinale contro la Jankovic, dà vita ad un match intensissimo ed equilibrato, che si rompe solamente grazie ad un break conquistato dalla serba nel III set grazie ad un gioco in difesa strenuo ed efficace. Il risultato è comunque positivo per la ceca che conferma il risultato del 2006 e può risparmiarsi un altro match in vista dell'Australian Open. Nicole disputa un buon torneo a Melbourne, superati i primi tre turni, agli ottavi è opposta a Elena Dementieva: la ceca fa valere tutta la superiorità al servizio e la potenza dei suoi dritti nelle risposte alle fiacche battute della russa le permettono di aggiudicarsi il match in scioltezza con un duplice 6-3. Ai quarti si prospetta un derby ceco contro la Safarova, altro giovane talento capace di eliminare la Mauresmo: Nicole fa valere la sua esplosività e una maggiore abitudine ai palcoscenici più importanti, giocando con la consueta aggressività fa suo il match in 2 set. In semifinale la ceca incontra la rediviva Serena Williams: ne esce un match fisico, giocato sempre pari pari, ma deciso dall'inesperienza e dall'emotività di Nicole di fronte a un totem come Serena: nel primo set la ceca spreca 2 set point con altrettanti doppi falli e sbaglia un diritto piuttosto semplice su una risposta scentrata di Serena che può rimanere in partita e conquistare il tie break. Nel II set si ripete il copione, la Vaidisova, avanti 5-4 Serena, cerca di resisterle strenuamente tirando dritti di terrificante potenza e salvando ben 5 match point, finché Serena non impone la zampata decisiva. Questo risultato permette comunque a Nicole di rientrare nella top ten del ranking. La ceca disputa un buon torneo anche ad Indian Wells, dove nei quarti è opposta alla testa di serie n.2, Svetlana Kuznetsova, dando vita a un'intensa battaglia che la vede primeggiare nel I set con i soliti colpi potenti per 6-4, mentre nel II Nicole spreca l'occasione per portarsi di un break avanti e poi subisce un break senza riuscire a rimontarlo, così come nel III si fa brekkare subito senza riuscire a recuperare di fronte al gioco via via più equilibrato della russa. Questo risultato le consente comunque di ottenere l'ottava posizione nella classifica Wta, suo best ranking. A Key Biscayne Nicole disputa un buon torneo, seppur iniziato non nei modi migliori già al II turno nel quale rischia molto contro la Krajicek, salvandosi grazie anche ad un'interruzione del match nel II set, mentre era in svantaggio e sotto di un set. La Vaidisova arriva poi in scioltezza fino ai quarti battendo avversarie non irresistibili, per incontrare poi Serena Williams che al top dell'aggressività le impartisce una lezione di tennis fatta di classe, potenza e solidità mentale chiudendo rapidamente il match per 6-1 6-4. Al Tier I di Charleston, in cui Nicole è accreditata della testa di serie n.1, viene eliminata sorprendentemente al II turno da Michaella Krajicek 6-3 al III, in una partita in cui la Vaidisova è apparsa decisamente sottotono e forse condizionata dal ruolo di favorita del torneo. La ceca è condizionata anche da alcuni problemi muscolari che continuano a tormentarla con regolarità e le impediscono di programmare una stagione più intensa. Nicole torna sul campo al Roland Garros, dove difende la semifinale ottenuta l'anno precedente: superati agevolmente i primi turni, la ceca trova sulla sua strada nei quarti la Jankovic in costante ascesa che, grazie alla sua abilità in difesa, tiene testa al gioco potente della Vaidisova superandola al III set per 7-5. Sull'erba Nicole ottiene i quarti sia a Eastbourne, eliminata dalla Henin, che a Wimbledon dove, dopo aver superato Amelie Mauresmo in un match intenso, nei quarti di finale è stata sconfitta da Ana Ivanovic per 4-6,6-2,7-5 dopo aver disputato un buon I set e non aver trasformato 4 match points nel III set. In seguito, la ceca ha passato oltre un mese e mezzo lontano dai campi, scivolando così in classifica intorno alla quindicesima posizione. Nicole rientra allo Us Open, in cui supera la Pennetta al II turno, per poi affrontare Shahar Peer in un match lungo ed equilibrato che la vedrà uscire sconfitta dopo aver sprecato diverse opportunità. Al Tier I di Mosca la ceca giunge ai quarti in cui affronta Serena Williams che la sconfigge per 6-4 7-6(7), mentre al Tier I di Zurigo supera la Jankovic al II turno, Alona Bondarenko nei quarti, infine cede in semifinale alla n.1 del ranking Justine Henin con il punteggio di 3-6 6-3 7-5. A Linz, dopo aver eliminato la Safina nei quarti, affronta la Hantuchova in semifinale, uscendo sconfitta al tie break del III set. La stagione della giocatrice ceca non è stata particolarmente brillante a causa dei continui problemi fisici, in particolare alla schiena, e per i limiti dovuti alla mancanza di esperienza che si manifestano nelle lacune tattiche e nel controllo psicologico del match.


    2008
    La Vaidisova inizia l'anno come testa di serie n. 1 al torneo di Goal Coast, ma ne esce già nei quarti per mano della cinese Na Li che le si impone con un duplice 6-3.
    WTA Tour titoli (6)
    Singolari (6)
    Finali singolare (1)
    2005: Istanbul (sconfitta da Venus Williams)
    Risultati in progressione
    Collegamenti esterni
    Nicole Vaidišová Fansite
    Nicole Avenue
    http://nicolevaidisovaforum.com
    Estratto da "http://it.wikipedia.org/wiki/Nicole_Vaidi%C5%A1ov%C3%A1"
    Categorie: Biografie | Tennisti cechi | Nati nel 1989 | Nati il 23 aprileCategoria nascosta: BioBot

    « Torna al 23 Aprile


    Cerca compleanni per iniziale: a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z 5
    Oppure per mese: Gennaio Febbraio Marzo Aprile Maggio Giugno Luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre