Nadia Petrova (28)

Informazioni di base:

  • Data di nascita: 8 Giugno 1982
  • Professione: Tennista
  • Luogo di nascita: Mosca
  • Nazione: Russia
  • Nadia Petrova in Rete:

  • Sito Non Ufficiale: Un sito non ufficiale su Nadia Petrova
  • Wikipedia: Nadia Petrova su Wikipedia
  • Biografia:

    (estratta da Wikipedia)

    Nadia Petrova, all'anagrafe Nadezhda Viktorovna Petrova, in russo Надежда Викторовна Петрова (Mosca, 8 giugno 1982), è una tennista russa, professionista dal 1999.

    Carriera tennistica
    La Petrova ha vinto il suo primo titolo di singolare nell'ottobre 2005 a Linz e il secondo a Doha nel 2006. Il 17 aprile, 2006, Petrova entrò nella top 5 della classifica WTA per la prima volta, dopo aver vinto il primo torneo Tier I a Charleston. Il 15 maggio raggiunse il miglior piazzamento della sua carriera issandosi al numero 3 della classifica, in seguito alla vittoria nel torneo di Berlino.
    Nadia ha conquistato anche 11 titoli di doppio, incluso il WTA Tour Championships nel 2004.
    Il 30 maggio 2006 Petrova fu sconfitta sorprendentemente nel primo turno del Roland Garros da Akiko Morigami 6-2, 6-2, probabilmente in seguito ai postumi di un infortunio alla caviglia, accorsole durante gli allenamenti svolti in prossimità di questo torneo. Sempre a causa di quest'infortunio decise di non partecipare al torneo di Wimbledon, tuttavia stentò a ritrovare la condizione, tanto che nei tornei sul cemento americano incassò tre sconfitte senza ottenere una vittoria e allo U.S. Open fu eliminata al terzo turno da Tatiana Golovin. Ma al torneo Tier II di Stuttgart, Petrova batte Svetlana Kuznetsova in semifinale (6-2, 1-6, 6-4) e si prende una rivincita sulla Golovin (6-3, 7-6(4)) in finale. Grazie a questo successo la Petrova torna al numero 5 della classifica WTA e sembra aver recuperato la forma migliore per il WTA Tour Championship. La settimana successiva, Nadia conferma il buon periodo di forma, raggiungendo le semifinali al torneo di Mosca, infortunandosi nel match vinto contro Nicole Vaidisova. Arrivata in finale contro l'ennesima russa emergente, Anna Chakvetadze, pur stringendo i denti, la Petrova deve arrendersi per 6-4 6-4. Nadia si presenta in seguito al torneo di Linz, in qualità di campionessa uscente, raggiungendo la finale dopo aver battutto nettamente la Vaidisova in semifinale, ma nulla può contro una Sharapova in splendida forma, alla quale resiste strenuamente solo per un set (7-5, 6-2). Al Master di fine anno Nadia finisce nel girone più difficile e si complica la vita perdendo il match d'esordio contro una Hingis che ricorre a tutta la sua perizia tecnica per aggiudicarsi il match in tre set (6-4, 3-6, 6-3). Nadia, tuttavia, alimenta le speranze di raggiungere la semifinale dopo aver nettamente battuto nel secondo match la Mauresmo, 6-2, 6-2, ma si deve arrendere a una strepitosa Henin nell'ultimo match, che la vede uscire nettamente vittoriosa (6-4, 6-4), nonostante due set giocati intensamente dalla russa.
    Il 2007 non si apre nel migliore dei modi per Nadia che agli Australian Open, superati agevolmente i primi 2 turni, al terzo incontra la rientrante Serena Williams che occupa la posizione n.81 del ranking. La russa si aggiudica velocemente ed evidenziando una netta superiorità, anzitutto atletica, il primo set con un secco 6-1, infilando 5 game consecutivi. Il secondo si apre con una Serena più determinata ed efficace, ma la russa una volta riportatasi sul 3-3 sembra tornare ai livelli del I set e non lasciare più scampo all'americana portandosi a servire per il match sul 5-3. Nadia accusa però un contraccolpo psicologico: paura di vincere, emozione nel battere un'avversaria tanto carica di gloria, la condizionano; mentre Serena intuita la situazione forza di più e sfruttando i doppi falli della russa si salva e si aggiudica 4 game di fila, per chiudere il secondo set 7-5. Nel terzo, nonostante l'americana sia in deficit di mobilità, vede nuovamente una Petrova bloccata psicologicamente soccombere, grazie anche a una Serena in maggiore fiducia che riesce ad infilare colpi rischiosi e a non regalare nulla. Finisce 1-6 7-5 6-3 in favore di Serena un match molto intenso, che conferma i già visti limiti psicologici e di fiducia di Nadia, che più volte crolla di fronte al traguardo. Nadia si riscatta prontamente al torneo Open Gaz de France a Parigi: dopo aver battuto facilmente la Safina nei quarti, la russa elimina la Mauresmo in semifinale in tre set molto combattuti, ma nel terzo, la francese consegna letteralmente la partita all'avversaria quando è in vantaggio 4-1, sprecando anche un match point e consentendo alla russa di aggiudicarsi l'incontro 5-7 6-4 7-6. In finale incontra la sorprendente ceca Lucie Safarova, in eccellente stato di forma dopo il suo rientro: il primo set è appannaggio della ceca, poi complice anche stanchezza e un po' di emozione, nonché una Petrova più determinata, la russa riesce a regolare con una certa autorevolezza l'avversaria. Successivamente la Petrova esce ai quarti del torneo di Anversa per mano dell'emergente Anna Chakvetadze che la mette in costante difficoltà grazie a una notevole sapienza tattica. sotto le righe sarà anche il torneo di Indian Wells, in cui la russa esce anzitempo al quarto turno costretta al ritiro contro Tatiana Golovin dopo aver perso il I set. Al Tier I di Miami la russa supera nel quarto turno la connazionale Dinara Safina in 3 set, per affrontare nei quarti la n.1 del ranking Wta, Justine Henin, con la quale dà vita a un match intensissimo che si risolve in favore della belga grazie a due tie break. Ad Amelia Island la russa supera ai quarti la connazionale Dinara Safina e in semifinale la Bammer, per sfidare in finale la Golovin che disputa una partita perfetta concedendo alla Petrova solamente 3 game. A Varsavia Nadia è battuta sorprendentemente da Mara Santangelo al II turno con un doppio 6-3.
    Risultati nel Tempo
    Titoli (24)
    Singolare (9)
    Finali Singolare (10)
    2003: Linz (sconfitta da Ai Sugiyama)
    2004: Gold Coast (sconfitta da Ai Sugiyama)
    2005: Berlino (sconfitta da Justine Henin)
    2005: Bangkok (sconfitta da Nicole Vaidišová)
    2006: Mosca (sconfitta da Anna Chakvetadze)
    2006: Linz (sconfitta da Maria Sharapova)
    2007: Amelia Island (sconfitta da Tatiana Golovin)
    2007: Los Angeles (sconfitta da Ana Ivanovic)
    2008: Eastbourne (sconfitta da Agnieszka Radwanska)
    2008: Stoccarda (sconfitta da Jelena Jankovic)
    Doppio (15)
    2001: 's-Hertogenbosch (con Ruxandra Dragomir)
    2001: Linz (con Jelena Dokić)
    2002: Linz (con Jelena Dokić)
    2003: Mosca (con Meghann Shaughnessy)
    2004: Miami (con Meghann Shaughnessy)
    2004: Amelia Island (con Meghann Shaughnessy)
    2004: Berlino (con Meghann Shaughnessy)
    2004: Roma (con Meghann Shaughnessy)
    2004: Los Angeles (con Meghann Shaughnessy)
    2004: New Haven (con Meghann Shaughnessy)
    2004: WTA Tour Championships (con Meghann Shaughnessy)
    2006: Montréal (con Martina Navratilova)
    2008: Cincinnati (con Maria Kirilenko)
    2008: Tokyo (con Vania King)
    2008: Mosca (con Katarina Srebotnik)
    Collegamenti esterni
    Nadia Petrova Fanpage (english and german)
    Nadia Petrova Photos
    Estratto da "http://it.wikipedia.org/wiki/Nadia_Petrova"
    Categorie: Biografie | Tennisti russi | Nati nel 1982 | Nati l'8 giugnoCategoria nascosta: BioBot

    « Torna al 8 Giugno


    Cerca compleanni per iniziale: a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z 5
    Oppure per mese: Gennaio Febbraio Marzo Aprile Maggio Giugno Luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre