Mya Harrison (31)

Informazioni di base:

  • Vero Nome: Mya Marie Harrison
  • Data di nascita: 10 Ottobre 1979
  • Professione: Cantante
  • Luogo di nascita: Washington
  • Nazione: Stati Uniti
  • Mya Harrison in Rete:

  • Wikipedia: Mya Harrison su Wikipedia
  • Biografia:

    (estratta da Wikipedia)

    Mya Marie Harrison, conosciuta semplicemente come Mya (Washington, 10 ottobre 1979), è una cantante, attrice e modella statunitense, giunta al successo alla fine degli anni ’90. Mya ha inciso album certificati multi platino e ha vinto un Grammy per la sua collaborazione in Lady Marmalade. Sebbene il suo nome d’arte sia Mya, in alcuni film compare come Mya Harrison.

    Infanzia
    Figlia di madre italo-americana e padre afro-americano, Mya Marie Harrison nasce il 10 ottobre 1979 a Prince George’s County, Maryland, una vasta contea suburbana vicino Washington, D.C. ha due fratelli più piccoli, Chaz e Nigel. Mya inizia presto a studiare canto e tip tap, prendendo lezioni anche a New York da Savion Glover, famoso coreografo di Broadway che comprende fin dall’inizio le potenzialità della giovane. Lo studio di Mya si concentra soprattutto sulla danza inizialmente, e il suo talento di danzatrice le permette di apparire nello show di BET Teen Summit. Al liceo Mya è una cheerleader e suo padre, musicista professionista, la introduce nello studio della musica, mandandola anche a lezioni di violino.
    Mya (1998)
    Nel 1997 Mya firma un contratto con la Haqq Islam's University Records, grazie all’aiuto dei suoi amici membri del gruppo R&B Dru Hill, i quali scrivono molte canzoni per l’album di debutto della cantante, e dopo aver attirato l’attenzione di Haqq Islam, fondatore dell’etichetta. Il primo album dell’artista, semplicemente intitolato Mya, esce il 21 aprile 1998 sotto la Interscope Records e mette in luce la giovane nel mondo della musica. L’album diventa in breve doppio disco di platino e riesce a produrre 3 singoli: It’s All About Me (#2 nelle R&B charts e #6 nella Hot 100), scritta da Sisqò dei Dru Hill che collabora anche vocalmente alla canzone; Movin’ On (#4 nelle R&B charts e #34 nella Hot 100) in compagnia di Silkk The Shocker e My First Night With You, ballad composta da Babyface e Diane Warren. Grazie al suo album, Mya riceve due nomination ai Soul Train Music Awards, nelle categorie Best R&B/Soul Album e Best New Artist (entrambe vinte da Erykah Badu).
    Collaborazioni
    Il successo dell’artista (e quindi dell’album) prosegue grazie a importanti collaborazioni con artisti del panorama Urban che la fanno conoscere nel resto del mondo. Nel 1998 Mya appare con Ol' Dirty Bastard sul singolo tormentone di Pras, Ghetto Supastar (That Is What You Are) , tratto dall’omonimo album del componente dei Fugees e singolo portante della colonna sonora del film Bulworth - Il senatore, con Warren Beatty e Halle Berry. Il singolo entra nella top20 della Hot 100 e nella top10 delle classifiche R&B, oltre a raggiungere il numero 2 delle UK charts e ad avere successo in molti altri paesi: è il primo singolo in cui compaia Mya ad arrivare al numero 1 in Nuova Zelanda, ed ottiene la prima posizione anche in Olanda e Germania.
    Alla fine dello stesso anno Mya torna nelle zone alte della classifica grazie al singolo tratto da un’altra colonna sonora, quella di The Rugrats Movie: Take Me There (la cui sonorità evoca l’infantilismo del film) vede la cantante collaborare col gruppo R&B dei BLACKstreet, con l’aggiunta del rap di Mase e di Blinky Blink; anche questo brano entra nella top10 del Regno Unito e delle classifiche R&B di Billboard, oltre a raggiungere la numero 12 della Hot 100 (superando il successo di Ghetto Supastar (That Is What You Are) , che si era fermato al numero 15), ed è il secondo singolo del 1999 ad arrivare al numero 1 in Nuova Zelanda, dove diventa uno dei tre singoli di Mya ad aver raggiunto la prima posizione.
    Nel 1999 Mya restituisce il favore a Silkk The Shocker (guest-star nella sua precedente hit Movin’ On) cantando nel singolo Somebody Like Me, tratto dal secondo album del rapper.
    Fear Of Flying (2000)
    Il 25 aprile del 2000 esce il secondo lavoro dell’artista, Fear Of Flying, che debutta nella top20 della Hot 200 con oltre 70.000 copie vendute nella prima settimana. Il primo singolo, Best Of Me, in compagnia di Jadakiss, non ha successo come i singoli precedenti. Ma inaspettatamente la scelta del singolo successivo si rivela molto fortunata: Case Of The Ex raggiunge il numero 2 della Hot 100 nell’autunno del 2000 e il video della canzone è uno dei più programmati in tv. Gli Usa non sono l’unica nazione dove il singolo diventa il più grande successo di Mya come solista; Case Of The Ex è il primo e finora unico singolo della cantante a entrare nella top10 inglese, raggiungendo il numero 3, e in Australia supera addirittura il successo americano, arrivando alla numero 1 nel marzo del 2001, rimanendo 2 settimane in vetta e ben 18 settimane in classifica. Successivamente viene pubblicato un remix del primo singolo Best Of Me, prodotto da Trackmasters e con la partecipazione di Jay-Z, che pur non entrando nell top40 resta tuttora uno dei pezzi urban più trasmessi e amati dai dj. Fear Of Flying, accolto da recensioni eterogenee, diviene platino in meno di un anno, e porta Mya nell’olimpo delle star.
    Colonne Sonore e Film
    Nel 2001 Mya torna nei negozi con Free, singolo prodotto da Jimmy Jam & Terri Lewis e tratto dalla colonna sonora di Bait. Il pezzo, decisamente più pop e dance rispetto alla musica precedentemente incisa dall’artista, non ha successo in Usa, mentre diventa una hit nel Regno Unito, dove arriva alla numero 11, e soprattutto in Australia, dove arriva nella top5 e rimane in classifica per 15 settimane, bissando il successo di Case Of The Ex.
    Ma la colonna sonora che permette a Mya di raggiungere il numero 1 in tutto il mondo è quella di Moulin Rouge. La cover di Lady Marmalade di Patti LaBelle, in collaborazione con le popstar Christina Aguilera e Pink e con la rapper Lil'Kim, grazie alla produzione di Missy Elliott e Rockwilder e a un video particolarmente sexy e provocante (ispirato ai peep show), si trasforma nell’indiscusso più grande successo dell’anno. Lady Marmalade raggiunge la numero 1 della Billboard Hot 100 il 27 maggio 2001, e vi rimane per 5 settimane, proclamandosi secondo singolo della storia a raggiungere la prima posizione della Hot 100 grazie solo al passaggio in radio (dopo Try Again di Aaliyah dell’anno precedente). La canzone ha un successo strepitoso in tutto il mondo, e conquista la numero 1 di tutte le classifiche di Billboard e di moltissimi paesi, tra cui Regno Unito, Australia (per 3 settimane), Nuova Zelanda (per 3 settimane), Germania, Svezia (per 3 settimane), Svizzera (per 6 settimane), Brasile, Argentina (per 9 settimane), Cile, Canada e Spagna. Laddove non raggiunge la vetta, entra comunque in top20 o meglio. Per la prima volta Mya entra nella classifica italiana. Lady Marmalade vince il Grammy come Best Pop Collaboration e due MTV Video Music Awards: "Video Of The Year" e "Best Video From A Movie". Il pezzo viene considerato ovviamente un punto di svolta per la carriera di tutte e 4 le cantanti.
    Nel tardo 2001 Mya pubblica (stavolta da sola) il singolo tratto dalla colonna sonora del film della Disney Atlantis L’impero Perduto, Where The Dreams Take You. Purtroppo la canzone non ha successo, dimostrando come Mya abbia difficoltà a sfondare senza l’aiuto di altri artisti, soprattutto al di fuori dei paesi anglosassoni.
    Ma la poliedrica Mya non si limita a entrare nell’affascinante mondo del cinema solo tramite le colonne sonore; nel 2002 l’artista fa il suo vero debutto sul grande schermo grazie a un ruolo di rilievo nel musical Chicago, Oscar come Miglior Film agli Academy Awards del 2003. Grazie a questo lavoro, Mya guadagna molta stima come attrice e ottiene addirittura due premi: il prestigioso Screen Actors Guild Award e il Phoenix Film Critics Society Award, questo condiviso col resto del cast (che annovera tra gli altri Richard Gere, Renée Zellweger e Catherine Zeta-Jones). Le richieste cinematografiche arrivano a fiumi, e negli a seguire Mya recita in molti film, per alcuni dei quali registra anche delle canzoni: nel 2004 è nei film dedicati al ballo Dirty Dancing: Havana Nights e Shall we dance?, e nel 2005 è una delle vittime dell’horror Cursed - Il maleficio, dimostrando di non essere la solita cantante che sperimenta la via del cinema.
    Moodring (2003)
    Dopo un’attesa lunga 3 anni, il 22 luglio 2003 esce finalmente il terzo album della cantante, Moodring, che debutta al numero 3 della Billboard Hot 200 e vende più di 100.000 copie solo nella prima settimana di pubblicazione. Moodring rappresenta il debutto più alto nella carriera di Mya. L’album presenta molte influenze rispetto ai lavori precedenti, dal jazz al ragga all’elettronica. Grazie a Lady Marmalade Mya continua a collaborare con le sue vecchie colleghe, Pink che scrive Take This Picture, e Missy Elliott, la quale produce il primo singolo dell’album, My Love Is Like...Wo ; il singolo entra nella top20 sia della classifica R&B che di quella pop, diventando uno dei pezzi più famosi della cantante. Il video di My Love Is Like...Wo riceve due nomination agli MTV Video Music Awards del 2003, come Best Dance Video (vinto da Justin Timberlake) e Best Choreography In A Video (vinto da Beyoncé). Il secondo singolo, Fallen, un pezzo mid-tempo che usa vari campionamenti, non ha successo come il primo e si rivela un flop. Moodring con oltre 900.000 copie vendute viene certificato disco d’oro.
    Liberation/Smoke & Mirrors (2008)
    Oltre ad avere vari film in arrivo, Mya su Rap-up.com conferma che il quarto album, che dovrebbe chiamarsi Liberation, uscirà il 22 luglio 2007, dopo 4 anni di assenza dalle scene musicali. Il primo singolo Lock You Down con Lil’Wayne dovrebbe uscire in radio per marzo dello stesso anno. Nel frattempo il brano Ayo! viene utilizzato come singolo promozionale. L'uscita dell'album viene posticipata di continuo a seguito di vari problemi, in primis passaggi dell'artista da una casa discografica all'altra. In realtà nel 2007 vengono pubblicati i singoli Lock You Down e Ridin', seguiti dai relativi video, ma entrambi sono dei flop totali; a causa di questo l'uscita dell'album non ha mai interessato l'etichetta della cantante, per timore di un investimento sbagliato. Nell'autunno del 2007 l'album è disponibile sulla versione giapponese di I Tunes, e poco dopo finisce in rete. A questo punto il progetto iniziale viene abbandonato e la cantante dichiara di lavorare all'uscita di un doppio disco: uno caratterizzato da canzoni ballabili e da discoteca (Liberation, con una track listing diversa dall'originale), l'altro pieno invece di ballate soul (Smoke & Mirrors).
    Discografia
    1998: Mya
    2000: Fear Of Flying
    2003: Moodring
    Filmografia:
    1999: In Too Deep
    2002: Chicago
    2003: Volcano High
    2004: Dirty Dancing: Havana Nights
    2004: Hip Hop All Stars
    2004: Shall we dance?
    2005: Cursed - Il maleficio
    2006: Cover
    2006: Swap Meet
    2006: Ways Of The Flesh
    2007: How She Move
    2007: The Metrosexual
    Collegamenti esterni
    http://www.myamya.com
    Black music
    Portale Moda: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Moda

    Estratto da "http://it.wikipedia.org/wiki/M%C3%BDa"
    Categorie: Biografie | Cantanti statunitensi | Attori statunitensi | Modelli statunitensi | Nati nel 1979 | Nati il 10 ottobre | Cantanti R&B | Musicisti italoamericani | Attori italoamericaniCategoria nascosta: BioBot

    « Torna al 10 Ottobre


    Cerca compleanni per iniziale: a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z 5
    Oppure per mese: Gennaio Febbraio Marzo Aprile Maggio Giugno Luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre