Mario Beretta (51)

Informazioni di base:

  • Data di nascita: 30 Ottobre 1959
  • Professione: Allenatore
  • Luogo di nascita: Milano (MI)
  • Nazione: Italia
  • Mario Beretta in Rete:

  • Wikipedia: Mario Beretta su Wikipedia
  • Biografia:

    (estratta da Wikipedia)

    Disambiguazione – Se stai cercando l'omonimo cestista, vedi Mario Beretta (cestista).
    Mario Beretta (Milano, 30 ottobre 1959) è un allenatore di calcio italiano, attuale tecnico del Lecce.
    Carriera
    Frequenta il Liceo Scientifico "Volta" di Milano e si diploma quindi all'I.S.E.F.. In seguito insegna educazione fisica nella scuole milanesi e nel tempo libero allena nel settore giovanile del Centro Schuster, storica società milanese che opera sotto l'egida della diocesi. In seguito allena il Corsico e quindi la Pro Patria nel 1995, in Serie C2. L'anno dopo è in C1 al Saronno, e viene quindi chiamato dal presidente Preziosi ad allenare il Como, per passare poi al Lumezzane e, per tre stagioni, al Varese, sempre in C1.
    Nel 2002 passa in Serie B alla Ternana, dove viene esonerato nella stagione successiva.
    Nel 2004 debutta in Serie A con il Chievo, con l'obiettivo di portare i gialloblù alla salvezza. La prima parte della stagione è discreta e vede la squadra di Beretta nelle parti alte della classifica. Nella seconda parte, però, la squadra inizia un periodo di crisi e di risultati negativi che la portano a giocarsi la salvezza nelle ultime giornate. E proprio quando mancano 3 partite alla fine, la società decide di esonerare il tecnico Beretta e di assumere Maurizio D'Angelo (che poi condurrà il Chievo Verona alla salvezza con il pareggio per 1-1 a Roma all'ultima di campionato).
    Nell'estate 2005 è assunto dal Parma. L'esperienza emiliana parte male: la classifica del girone di andata è deficitaria e il tecnico deve convivere periodicamente con le voci che lo vogliono esonerato. Beretta, tuttavia, non si lascia intimidire e, grazie ad un ottimo filotto di utili risultati, riesce a condurre la squadra alla salvezza con quattro giornate di anticipo. La salvezza si trasformerà in qualificazione alla Coppa UEFA dopo gli eventi di Calciopoli.
    A fine stagione lascia gli emiliani per accasarsi al Siena, che conduce ad una difficile salvezza nella stagione 2006-07. Sostituito da Andrea Mandorlini alla guida della squadra toscana, torna sulla medesima panchina nel novembre del 2007,con l'arduo compito di salvare nuovamente la squadra senese che al suo arrivo è fanalino di coda della Serie A, con soli 9 punti frutto della precedente gestione di Mandorlini (1 vittoria e 6 pareggi) e ci riesce, portando la squadra a salvarsi con 3 giornate di anticipo rispetto alla chiusura del campionato, ed ottenendo così il miglior risultato nella storia dell'A.C. Siena. Ciò nonostante, la società non gli rinnova la fiducia e al suo posto arriva Marco Giampaolo.
    Il 23 giugno 2008 diventa il nuovo allenatore del Lecce, neopromosso in Serie A, al posto di Papadopulo a cui non è stata data fiducia per la nuova stagione, e chiama ancora con sé il vice Carlo Garavaglia, il preparatore Paolo Lazzarin ed il collaboratore tecnico Max Canzi, tutti e tre con lui nel biennio passato a Siena.
    Altri progetti
    Wikiquote
    Wikiquote contiene citazioni di o su Mario Beretta


    Portale Biografie
    Portale Calcio
    Portale Sport

    Estratto da "http://it.wikipedia.org/wiki/Mario_Beretta"
    Categorie: Biografie | Allenatori di calcio italiani | Nati nel 1959 | Nati il 30 ottobre | Personalità legate a Milano | Pro Patria Calcio | Calcio Como | AS Varese 1910 | Ternana Calcio | Chievo Verona | Parma Football Club | Associazione Calcio Siena | U.S. LecceCategoria nascosta: BioBot

    « Torna al 30 Ottobre


    Cerca compleanni per iniziale: a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z 5
    Oppure per mese: Gennaio Febbraio Marzo Aprile Maggio Giugno Luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre