Maria Denis (1916-2004)

Informazioni di base:

  • Vero Nome: María Ester Beomonte
  • Scomparsa nel: 2004
  • Data di nascita: 22 Novembre 1916
  • Professione: Attrice
  • Luogo di nascita: Buenos Aires
  • Nazione: Argentina
  • Maria Denis in Rete:

  • Wikipedia: Maria Denis su Wikipedia
  • Biografia:

    (estratta da Wikipedia)

    María Denis (nome d'arte di María Ester Beomonte; Buenos Aires, 22 novembre 1916 – Roma, 15 aprile 2004) è stata un'attrice italiana di origine argentina.

    Biografia
    Nata in Argentina da genitori italiani, a 16 anni si trasferisce in Italia. Di famiglia piccolo-borghese, sta frequentando la quinta ginnasio quando, ancora sedicenne, viene notata dal cinema, che la impegna in piccole parti.
    Nel 1934 con il film Seconda B di Goffredo Alessandrini arriva al grande successo interpretando una studentessa, che - con crudele civetteria d'adolescente - gioca uno scherzo a un non più giovanissimo professore. Il film ottiene un grandissimo successo e a questa seguono numerose interpretazioni che la affermano come diva del cinema dei telefoni bianchi. L'attrice infatti prende parte a numerose commedie di grande consenso popolare, nelle quali interpreta soventemente ruoli di trovatella, camerierina o giovane maestra.
    Tra le numerose pellicole di genere brillante che la vedono protagonista: Napoli d'altri tempi (1938) di Amleto Palermi, Addio giovinezza! (1940) di Ferdinando Maria Poggioli, La maestrina (1942) di Giorgio Bianchi, e Sissignora (1942) di Poggioli.
    Dotata di grande versatilità, si fa notare anche nel genere drammatico, interpretando, accanto a Alida Valli, con grande sensibilità e raffinatezza la ragazza cieca ne Le due orfanelle (1942) di Carmine Gallone, e nei film di propaganda fascista come L'assedio dell'Alcazar (1940) di Augusto Genina.
    Durante la guerra, per salvare dal carcere fascista il regista Luchino Visconti, del quale si è innamorata, l'attrice accetta malvolentieri, e a debita distanza, le attenzioni del sinistro e detestato torturatore Pietro Koch, ma commette l'imprudenza di farsi vedere in giro con lui. Il regista verrà liberato, anche se non proverà mai un minimo di riconoscenza verso l'attrice, né tanto meno d'affetto.
    Il carcere
    Oltre a questo dispiacere, si aggiunge il fatto che nel 1946, mentre sta girando il film Cronaca nera, Maria Denis viene presa e rinchiusa nella questura di Roma per quattordici giorni, come collaborazionista e imputata di essere stata l'amante di Koch.
    Delusa e amareggiata, negli anni seguenti diraderà le sue apparizioni cinematografiche, e dopo una breve partecipazione al film ad episodi Tempi nostri (1954) di Alessandro Blasetti, decide di ritirarsi dal cinema per dedicarsi alla famiglia, alla poesia e alla pittura.
    Nel 1995 pubblica una lucida quanto disincantata autobiografia, dal titolo Il gioco della verità, in cui il nodo centrale è l'episodio riguardante il mai ricambiato amore e l'ingratitudine da parte di Visconti, tormento questo che mai l'ha abbandonata:
    Il 18 ottobre 2000, a Roma, alla sua presenza, si inaugura al MICS Museo Internazionale del Cinema e dello Spettacolo a Via Portuense 101, una rassegna di suoi film, sarà una delle ultime apparizioni pubbliche.
    Muore in seguito ad una crisi respiratoria all'età di 87 anni.
    Filmografia
    La telefonista , regia di Nunzio Malasomma (1932)
    Creature della notte , regia di Amleto Palermi (1933)
    Treno popolare , regia di Raffaello Matarazzo (1933)
    Non c'è bisogno di denaro , regia di Amleto Palermi (1933)
    Villafranca , regia di Gioacchino Forzano (1933)
    Piccola mia , regia di Eugenio De Liguoro (1933)
    L'impiegata di papà , regia di Alessandro Blasetti (1933)
    Il signore desidera? , regia di Gennaro Righelli (1933)
    1860 regia di Alessandro Blasetti (1934)
    Il paraninfo , regia di Amleto Palermi (1934)
    Seconda B , regia di Goffredo Alessandrini (1934)
    La mia vita sei tu , regia di Pietro Francisci (1934)
    Re burlone , regia di Enrico Guazzoni (1935)
    Lorenzino Dé Medici , regia di Guido Brignone (1935)
    Fiat voluntas Dei , regia di Amleto Palermi (1935)
    Re di danari , regia di Enrico Guazzoni (1936)
    Joe il rosso , regia di Raffaello Matarazzo (1936)
    Ballerine , regia di Gustav Machaty (1936)
    Contessa di Parma , regia di Alessandro Blasetti (1937)
    Napoli d'altri tempi , regia di Amleto Palermi (1937)
    I due misantropi , regia di Amleto Palermi (1937)
    Lasciate ogni speranza , regia di Gennaro Righelli (1937)
    L'ultima nemica , regia di Umberto Barbaro (1937)
    Hanno rapito un uomo , regia di Gennaro Righelli (1938)
    Le due madri , regia di Amleto Palermi (1938)
    Partire , regia di Amleto Palermi (1938)
    Belle o brutte si sposano tutte , regia di Carlo Ludovico Bragaglia (1939)
    Il documento di Mario Camerini (1939) (nel ruolo di "Luisa Sabelli")
    Chi sei tu? , regia di Gino Valori (1939)
    Fortuna , regia di Max Neufeld (1940)
    L'assedio dell'Alcazar , regia di Augusto Genina (1940)
    Pazza di gioia , regia di Carlo Ludovico Bragaglia (1940)
    Addio giovinezza! , regia di Ferdinando Maria Poggioli (1940)
    Abbandono , regia di Mario Mattoli (1940)
    La compagnia della teppa , regia di Corrado D'Errico (1941)
    Sissignora , regia di Ferdinando Maria Poggioli (1941)
    L'amore canta , regia di Ferdinando Maria Poggioli (1941)
    I 7 peccati , regia di Laszlo Kish (1942)
    Le due orfanelle , regia di Carmine Gallone (1942)
    La maestrina , regia di Giorgio Bianchi (1942)
    Canal Grande , regia di Alessandro Di Robilant (1942)
    La Bohème , regia di Marcel l'Herbier (1942)
    Nessuno torna indietro , regia di Alessandro Blasetti (1942)
    Malia , regia di Giuseppe Amato (1946)
    Cronaca nera , regia di Giorgio Bianchi (1947)
    La prigioniera dell'isola , regia di Marcel Cravenne (1947)
    Quattro mogli , regia di Antonio Del Amo Algara (1947)
    Private angelo , regia di Peter Ustinov (1948)
    Voragine , regia di Edgard Neville (1948)
    La fiamma che non si spegne , regia di Vittorio Cottafavi (1949)
    Tempi nostri , regia di Alessandro Blasetti (1954)
    Collegamenti esterni
    (EN) Scheda su Maria Denis dell'Internet Movie Database
    Portale Biografie
    Portale Cinema

    Estratto da "http://it.wikipedia.org/wiki/Maria_Denis"
    Categorie: Biografie | Attori italiani | Nati nel 1916 | Morti nel 2004 | Nati il 22 novembre | Morti il 15 aprile | Attori argentiniCategoria nascosta: BioBot

    « Torna al 22 Novembre


    Cerca compleanni per iniziale: a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z 5
    Oppure per mese: Gennaio Febbraio Marzo Aprile Maggio Giugno Luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre