Marco Delvecchio (37)

Informazioni di base:

  • Data di nascita: 7 Aprile 1973
  • Professione: Calciatore
  • Luogo di nascita: Milano (MI)
  • Nazione: Italia
  • Marco Delvecchio in Rete:

  • Wikipedia: Marco Delvecchio su Wikipedia
  • Biografia:

    (estratta da Wikipedia)

    Marco Delvecchio (Milano, 7 aprile 1973) è un calciatore italiano.

    Carriera
    Club

    Gli esordi


    Nato a Milano e sin da bambino tifoso dell'Inter, ora convertito alla Roma sua attuale squadra del cuore, Delvecchio inizia a giocare da professionista nella squadra nerazzurra nella stagione 1991/92. Qui però non trova spazio e viene perciò mandato a maturare prima al Venezia e poi all'Udinese.

    L'affermazione: il passaggio alla Roma


    Nel 1994/95 è di nuovo all'Inter, dove gioca 29 partite. A novembre della stagione successiva però l'Inter lo cede alla Roma in cambio del più esperto Branca. Alla Roma Delvecchio indossa la maglietta col numero 24, mentre all'Inter indossava la numero 21. Quell'anno nasce un grande affetto tra la curva giallorossa e il giocatore, tanto che tutta la curva invita pubblicamente e ripetutamente la proprietà a definire il trasferimento del giocatore alla Roma. Durante le prime stagioni coi giallorossi Delvecchio gioca da prima punta, ed in particolare nel 4-3-3 zemaniano occupa il ruolo dell'attaccante più avanzato, sfruttando alla grande il suo ottimo colpo di testa. Nel biennio con l'allenatore boemo Delvecchio mette a segno parecchi gol. Tuttavia nelle stagioni seguenti, a causa dell'incostanza nelle prestazioni, viene spesso criticato dal pubblico giallorosso, tanto che spesso sembra in procinto di andarsene da Roma. In seguito ristabilisce il rapporto con la tifoseria, tuttora molto forte.

    Lo scudetto


    Nel 1999/00, con l'arrivo di Capello, Delvecchio arretra la sua posizione e va a giocare come seconda punta, lasciando il ruolo di attaccante più avanzato al neo-acquisto Montella. E lo stesso farà l'anno seguente, dopo l'acquisto di Batistuta. Nell'anno dello scudetto infatti Capello preferisce far giocare il tridente Totti-Delvecchio-Batistuta, lasciando Montella in panchina e facendo giocare Supermarco quasi da esterno di centrocampo, ruolo che ricoprirà sempre più frequentemente con l'andare degli anni.
    Nella stagione 2004/05 i vari allenatori succedutisi sulla panchina giallorossa non lo vedono più come titolare, e perciò nel gennaio 2005, dopo dieci anni di Roma, Marco Delvecchio se ne va dalla capitale per giocare al Brescia e poi, l'anno seguente al Parma. Nella conferenza stampa di addio dichiarò di sentirsi a pieno titolo una bandiera della Roma, di amare la squadra e la città e di voler tornare a fine carriera per un ruolo dirigenziale. Ma a parte le dichiarazioni d'amore alla Roma, Delvecchio verrà sempre ricordato dal popolo romanista soprattutto per esser stato un uomo-derby. Nella stracittadina, infatti, ha messo a segno ben 9 gol, come Da Costa, diventando uno dei principali bomber nella classifica marcatori nella storia del derby di Roma. Con la Roma, complessivamente, ha disputato 269 gare, mettendo a segno 77 reti (di cui 231 gare e 62 reti in serie A).

    Le ultime squadre


    Dopo una stagione di solo 8 presenze nel Parma a causa dei suoi lunghi infortuni nell'agosto 2006 passa all'Ascoli, incrementando così il tasso di esperienza del reparto offensivo del club marchigiano. Ancora prima della fine della stagione 2006/2007, Delvecchio rescinde il contratto con l'Ascoli per via di un infortunio al ginocchio, e dopo aver segnato solo 2 volte in 10 apparizioni, uno dei due proprio contro la Roma. Nell'agosto 2007, ancora senza contratto, ottiene il permesso dalla Roma di allenarsi insieme alla squadra titolare, per acquisire un buon stato di forma per cercare un ingaggio in qualche formazione di A, B o C.
    Nel marzo 2008 ha rifiutato l'invito dell'Inter a partecipare alla festa del centenario della squadra nerazzurra, rimarcando la sua fedeltà ai colori della Roma, squadra con la quale si è allenato fino a pochi mesi fa, pur non essendone un calciatore tesserato. Nel luglio del 2008 è approdato al Pescatori Ostia, dove nel campionato di Eccellenza ha già realizzato 2 goal nella prima giornata.
    Nazionale
    Delvecchio ha giocato diverse volte con la Nazionale Under-21, e con essa ha partecipato anche a due campionati europei nel 1994 e nel 1996 e alle Olimpiadi del 1996 ad Atlanta.
    Con la Nazionale ha collezionato 22 presenze e 4 gol, dei quali il più importante fu quello segnato alla Francia nella finale dell'Europeo 2000, persa dagli azzurri per 2-1 al golden gol. Delvecchio ha fatto parte anche della selezione italiana al Mondiale 2002.
    Ha giocato sotto la direzione dei ct Zoff e Trapattoni.
    Palmarès
    Campionato italiano: 1

    Roma: 2000/2001

    Supercoppa italiana: 1

    Roma: 2001

    Onorificenze
    Cavaliere Ordine al Merito della Repubblica Italiana
    — 12 luglio 2000. Di iniziativa del Presidente della Repubblica.
    Note

      ^ Marco Delvecchio ha ridetto no all'Inter
      ^ Cavaliere Ordine al Merito della Repubblica Italiana Sig. Marco Delvecchio

    v • d • m
      Nazionale olimpica italiana · Giochi del Mediterraneo 1993  
    P Toldo · P Visi · D Altobelli · D Baldini · D Cherubini · D Colonnese · D Delli Carri · D Francesconi · D Matrecano · D Panucci · D Torrisi · C Corini · C Di Biagio · C Marcolin · C Orlando · A Bertarelli · A Cappellini · A Delvecchio · A Vieri · CT: Maldini
    v • d • m
      Nazionale italiana Under-21 · Campionato d'Europa Under-21 UEFA 1996  
    1 Pagotto · 2 Panucci · 3 Ametrano · 4 Galante · 5 Cannavaro · 6 Nesta · 7 Tommasi · 8 Tacchinardi · 9 Delvecchio · 10 Totti · 11 Amoruso · 12 Buffon · 13 Fresi · 14 Sartor · 15 Pistone · 16 Pecchia · 17 Brambilla · 18 Morfeo · CT: C. Maldini
    v • d • m
      Nazionale olimpica italiana · XXVI Olimpiade - Atlanta 1996  
    1 Pagliuca · 2 Panucci · 3 Nesta · 4 Cannavaro · 5 Galante · 6 Fresi · 7 Ametrano · 8 Crippa · 9 Branca · 10 Brambilla · 11 Delvecchio · 12 Buffon · 13 Pistone · 14 Tommasi · 15 Pecchia · 16 Morfeo · 17 Lucarelli · 18 Bernardini · 19 (Sartor) · 20 (Binotto) · 21 (Amoruso) · 22 (Pagotto) · CT: C. Maldini
    v • d • m
      Nazionale italiana · Campionato d’Europa UEFA 2000  
    1 Abbiati · 2 Ferrara · 3 Maldini · 4 Albertini · 5 F. Cannavaro · 6 Negro · 7 Di Livio · 8 A. Conte · 9 F. Inzaghi · 10 Del Piero · 11 Pessotto · 12 Toldo · 13 Nesta · 14 Di Biagio · 15 Iuliano · 16 Ambrosini · 17 Zambrotta · 18 Fiore · 19 Montella · 20 Totti · 21 M. Delvecchio · 22 Antonioli · CT: Zoff
    v • d • m
      Nazionale italiana · Coppa del Mondo FIFA 2002  
    1 G. Buffon · 2 Panucci · 3 P. Maldini · 4 Coco · 5 F. Cannavaro · 6 C. Zanetti · 7 Del Piero · 8 Gattuso · 9 F. Inzaghi · 10 Totti · 11 Doni · 12 Abbiati · 13 Nesta · 14 Di Biagio · 15 Iuliano · 16 Di Livio · 17 Tommasi · 18 M. Delvecchio · 19 Zambrotta · 20 Montella · 21 C. Vieri · 22 Toldo · 23 Materazzi · CT: Trapattoni
    Portale Biografie
    Portale Calcio
    Portale Sport

    Estratto da "http://it.wikipedia.org/wiki/Marco_Delvecchio"
    Categorie: Biografie | Calciatori italiani | Nati nel 1973 | Nati il 7 aprile | Personalità legate a Milano | Inter | Società Sportiva Calcio Venezia | Udinese Calcio | A.S. Roma | Brescia Calcio | Parma Football Club | Ascoli Calcio | Cavalieri OMRICategoria nascosta: BioBot

    « Torna al 7 Aprile


    Cerca compleanni per iniziale: a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z 5
    Oppure per mese: Gennaio Febbraio Marzo Aprile Maggio Giugno Luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre