Marcello Lippi (62)

Informazioni di base:

  • Data di nascita: 11 Aprile 1948
  • Professione: Allenatore
  • Luogo di nascita: Viareggio (LU)
  • Nazione: Italia
  • Marcello Lippi in Rete:

  • Wikipedia: Marcello Lippi su Wikipedia
  • Biografia:

    (estratta da Wikipedia)

    Marcello Lippi (Viareggio, 12 aprile 1948) è un allenatore di calcio e ex calciatore italiano, di ruolo difensore. Attualmente alla guida della Nazionale italiana.
    Rivestì il ruolo di CT della Nazionale italiana dal 2004 al 2006 e la condusse alla vittoria del titolo di Campione del mondo nel 2006, diventando così l'unico allenatore al mondo vincitore della Coppa del Mondo per nazioni (2006) e per club (1996). Il 26 giugno 2008, a seguito dell'allontanamento di Roberto Donadoni, è stato richiamato per condurre la Nazionale ai Mondiali di calcio 2010.

    Carriera
    Calciatore
    La sua carriera di giocatore inizia nel 1969; ha militato nel Savona, nella Sampdoria e nella Pistoiese ricoprendo a buon livello il ruolo di libero. Nel 1972, durante la partita Sampdoria-Torino, respinge ampiamente dietro la linea di porta un tiro di Aldo Agroppi, ma il gol non viene convalidato per un errore arbitrale: la rete avrebbe sancito il pareggio (e lo scudetto) al Torino.
    Allenatore
    La carriera di allenatore inizia nel 1982, nella squadra giovanile della Sampdoria. La prima squadra tra i professionisti è invece il Pontedera in C2. L'anno successivo allenò il Siena in Serie C1 e fu esonerato a seguito di una sommossa popolare con tanto di pubblica umiliazione: una macchia per lui e per il Siena.
    Poco a poco sale di categoria tra alti e bassi, fino all'approdo alla Serie A nel 1989 alla guida del Cesena. Allena poi la Lucchese (8ª in serie B nel 91-92) e l'Atalanta (7ª in serie A 92-93). Viene quindi ingaggiato dal Napoli, prima società blasonata, e con una squadra giovane si mette in luce, raggiungendo il sesto posto in classifica e centrando così la sua prima qualificazione alla Coppa UEFA.

    La Juventus


    Nel 1994, con l'arrivo di Luciano Moggi, Lippi diventa allenatore della Juventus. Il cambio di dirigenza della squadra bianconera porta in quell'anno alla cessione di molti giocatori di fama, per motivi di bilancio. Pochi credono nella possibilità di vincere qualcosa e invece la squadra si laurea Campione d'Italia per la ventitreesima volta, riportando lo scudetto a Torino dopo 9 anni.
    È l'inizio di un quinquennio ricco di soddisfazioni che si conclude con tre scudetti, una Coppa Italia, due Supercoppe italiane, una Coppa dei Campioni, una Supercoppa europea, una Coppa Intercontinentale, una finale di Coppa UEFA, persa contro il Parma nel 1995, e due di Champions League, perse per 3-1 contro il Borussia Dortmund nel 1997 e per 1-0 contro il Real Madrid nel 1998. Lascia la guida tecnica dei bianconeri nel febbraio '99, dopo una clamorosa sconfitta interna contro il Parma (2-4, con tripletta di Hernan Crespo) verrà sostituito dall'ex allenatore parmense Carlo Ancelotti.

    La parentesi nerazzurra


    Dopo 4 stagioni e mezzo alla Juventus, Lippi passa all'Inter, dove non riesce a replicare i successi ottenuti in bianconero. Trova ostile l'ambiente nerazzurro (tra questi c'è sicuramente Roberto Baggio che già ai tempi della Juventus non avevano ben convissuto), abituato a considerarlo un avversario, e alla fine della prima stagione chiede la risoluzione del contratto al presidente Moratti. Questi rifiuta, ma esonera l'allenatore dopo la prima partita di campionato della stagione successiva contro la Reggina persa 2-1 e la precedente eliminazione ai preliminari di Champions League contro l'Helsingborg (1-0 in Svezia e 0-0 a Milano).

    Il ritorno a Torino


    Nell'estate del 2001 Lippi torna sulla panchina della Juventus, dove resta per 3 stagioni vincendo 2 scudetti e 2 Supercoppe italiane. Raggiunge anche una finale di Champions League (la quarta della sua carriera), persa ai rigori contro il Milan per 3-2.

    C.T. della Nazionale


    Il 16 luglio 2004 viene nominato commissario tecnico della Nazionale italiana. L'esordio non è benaugurante (Azzurri sconfitti in Islanda per 2-0), ma disputa un ottimo cammino di qualificazione e porta la selezione azzurra ai Campionati del Mondo FIFA 2006 in Germania e nel torneo iridato ha portato la Nazionale alla vittoria della Coppa del Mondo il 9 luglio. Durante il periodo Pre-Mondiale scoppia lo scandalo Calciopoli in cui Lippi viene chiamato in causa in quanto suo figlio faceva parte della Gea nei periodi incriminati e, per questo motivo, una serie di personaggi tra cui Beppe Grillo, i quotidiani L'Unità, Il manifesto, La Padania e membri politici di DS, PRC, PdCI, Verdi e Lega Nord, polemizzarono chiedendo l'allontanamento del CT insieme a Gianluigi Buffon e Fabio Cannavaro e incitarono la popolazione italiana a boicottare le gare della Nazionale oppure a tifarle contro.
    Il 12 luglio 2006 ha annunciato la sua volontà di non rinnovare il contratto con la FIGC, ritenendo esaurito il suo ruolo alla guida della Nazionale.
    L'11 dicembre 2006, a seguito del successo conquistato dalla squadra azzurra ai recenti Mondiali di Germania 2006 è stata conferita a Marcello Lippi, la "Speciale Panchina d'oro".
    Per l'edizione 2007/2008 della Champions League è stato commentatore dell'emittente Sky.
    Il 14 ottobre 2008 annuncia che interpreterà dei passi sulla Shoah per un dvd contro il razzismo da distribuire nelle scuole su iniziativa di Moni Ovadia. Il giorno seguente Lippi fa dietrofront dichiarando che avrebbe dovuto "parlare di nazismo e di fascismo” lamentando il fatto che con Ovadia si era parlato solo di “razzismo”. “Sto nel calcio da quarant’anni e non mi sono mai schierato politicamente né intendo farlo ora: quando avrò smesso con questo mestiere potrà darsi che ci pensi ma finché alleno non mescolo la politica allo sport”.
     Cronologia completa delle presenze e delle reti in Nazionale -  Italia

    L'era del Lippi-bis


    Il 26 giugno 2008, dopo la fine del rapporto tra Roberto Donadoni e la Nazionale, la F.I.G.C. lo richiama ad allenare la squadra azzurra, che Lippi guiderà ai Mondiali di calcio 2010. La presentazione ufficiale è avvenuta il 1º luglio a Roma.

    Il C.T. campione del mondo ri-debutta sulla panchina azzurra il 20 agosto 2008 in un'amichevole contro l'Austria terminata con un pareggio (2-2). L'era del Lippi-bis a livello ufficiale,invece, inizia il 6 settembre 2008 nella partita di qualificazione ai Mondiali di Sudafrica 2010 contro Cipro.Il match termina 2-1, dopo una partita molto sofferta per i Campioni del Mondo,che riescono ad avere la meglio solo al novantunesimo minuto sulla squadra cipriota grazie a una doppietta di Antonio Di Natale. La seconda partita del girone vede l'Italia impegnata contro la Georgia.La Nazionale azzurra non esprime un buon calcio ma riesce a vincere 2-0 grazie ai gol realizzati da Daniele de Rossi.Nell'Ottobre 2008 l'Italia affronta altre due partite nel proprio girone di qualificazione:la prima in trasferta,contro la Bulgaria viene pareggiata 0-0 dagli Azzurri;la seconda, giocata in casa contro il Montenegro, viene vinta dalla squadra di Lippi 2-1 grazie a una doppietta di Alberto Aquilani.Questa serie di partite permette al C.T. azzurro di eguagliare Vittorio Pozzo in una speciale classifica:infatti solo lui e il mitico allenatore dell'Italia degli anni Trenta sono riusciti a ottenere trenta risultati utili consecutivi alla guida della Nazionale italiana di calcio. Il pareggio per 1-1 (vantaggio iniziale ellenico, pareggio di Luca Toni che non segnava con la Nazionale da nove mesi e mezzo e quasi 700 minuti) di Atene contro la Grecia del 19 novembre 2008 ha consentito a Lippi di centrare il 31esimo risultato utile consecutivo, eguagliando il record mondiale di imbattibilità internazionale di Clemente (Spagna) e Basile (Argentina). Mai nessun allenatore aveva fatto altrettanto sulla panchina azzurra; nel caso l'Italia vinca o pareggi con il Brasile nella partita che si giocherà nel 2009, Marcello Lippi sarà l'unico allenatore della storia a non aver perso per 32 partite di fila.
     Cronologia completa delle presenze e delle reti in Nazionale -  Italia
    Rapporti difficili con due calciatori
    Nel libro Una porta nel cielo (Limina Edizioni, ISBN 88-88551-92-1) Roberto Baggio ha più volte espresso di essere stato trattato male ed ingiustamente da Marcello Lippi:
    Al di là delle opinioni personali è un dato di fatto che Roberto Baggio, nonostante le prestazioni all'altezza del suo talento venisse schierato con il contagocce in campo e spesso utilizzato come riserva da far entrare in campo a pochi minuti dalla fine. Celebre l'episodio, raccontato nel libro, in cui, durante una partitella al ritiro dell'Inter nella stagione 1999/2000, Baggio fa un lancio smarcante di quaranta metri per Vieri, questi segna, si gira e applaude insieme a Panucci il bel lancio di Baggio. Lippi urla:
    Probabilmente i problemi risalgono alla stagione 1994/95 quando Baggio iniziò a giocare di meno per via della concorrenza dell'allora giovanissimo Alessandro Del Piero, che Lippi inseriva con frequenza in vista delle stagioni successive. Ancora più probabile sembra essere un'altra ipotesi: durante una delle loro prime esperienze lavorative assieme, Baggio e Lippi ebbero modo di scontrarsi perché l'allenatore chiese al suo atleta di "spiare" certi comportamenti (presumibilmente dentro e fuori lo spogliatoio) dei compagni di squadra e a tale richiesta l'altro si oppose. Da qui, l'attrito e i ricatti di Marcello Lippi nei confronti di Roberto Baggio.
    Anche con Christian Panucci, del resto, i rapporti non sono mai stati buoni. Con il terzino destro i problemi risalgono ai tempi dell'Inter quando il giocatore rifiutò l'ingresso in campo durante una partita di campionato. Lippi, una volta diventato commissario tecnico della nazionale, non l'ha mai preso in considerazione per i Mondiali del 2006, nonostante venisse considerato dalla maggior parte dei giornalisti la migliore soluzione nel suo ruolo. Lo stesso giocatore chiamò in causa il palermitano Cristian Zaccardo, anche lui difensore laterale destro e titolare in Nazionale: Panucci disse chiaramente di non considerarlo a lui superiore.
    Palmarès
    Club

    Competizioni nazionali


    Campionato italiano: 5

    Juventus: 1994-1995, 1996-1997, 1997-1998, 2001-2002, 2002-2003

    Coppa Italia: 1

    Juventus: 1994-1995

    Supercoppa italiana: 4

    Juventus: 1995, 1997, 2002, 2003

    Competizioni internazionali


    Champions League: 1

    Juventus: 1995-1996

    Supercoppa UEFA: 1

    Juventus: 1996

    Coppa Intercontinentale: 1

    Juventus: 1996

    Nazionale
    Campionato del mondo: 1

    Italia: Germania 2006

    Individuale


    Oscar del calcio AIC: 3

    Migliore allenatore: 1997, 1998, 2003

    Onorificenze
    Commendatore Ordine al Merito della Repubblica Italiana
    — 12 dicembre 2006. Di iniziativa del Presidente della Repubblica Italiana.
    Altri progetti
    Articolo su Wikinotizie: Marcello Lippi lascia la Nazionale
    Wikiquote
    Wikiquote contiene citazioni di o su Marcello Lippi
    Note

      ^ (IT) Il Pallone Racconta: Zinédine Zidane - ilpalloneracconta.blogspot.com.
      ^ .Lippi torna sulla panchina azzurra
      ^ Commendatore Ordine al Merito della Repubblica Italiana Sig. Marcello Romeo LIPPI

    v • d • m
      Nazionale italiana · Coppa del Mondo FIFA 2006  
    1 G. Buffon · 2 Zaccardo · 3 Grosso · 4 De Rossi · 5 F. Cannavaro · 6 Barzagli · 7 Del Piero · 8 Gattuso · 9 Toni · 10 Totti · 11 Gilardino · 12 Peruzzi · 13 Nesta · 14 Amelia · 15 Iaquinta · 16 Camoranesi · 17 Barone · 18 F. Inzaghi · 19 Zambrotta · 20 Perrotta · 21 Pirlo · 22 Oddo · 23 Materazzi · CT: Lippi
    Commissari Tecnici della Nazionale italiana di calcio - Cronologia
    Commissione Tecnica Federale (1910-1912) · V. Pozzo (1912) · Commissione Tecnica Federale (1912-1924) · V. Pozzo (1924) · A. Rangone (1925-1928) · C. Càrcano (1928-1929) · V. Pozzo (1929-1948) · F. Novo (1949-1950) · A. Bardelli (1949-1950) · R. Copernico (1949-1950) · Commissione Tecnica Federale (1951) · P. Beretta (1951-1953) · G. Meazza (1952-1953) · L. Czeizler (1953-1954) · Commissione Tecnica Federale (1954-1959) · G. Viani (1960) · G. Ferrari (1960-1962) · P. Mazza (1962) · E. Fabbri (1962-1966) · / H. Herrera (1966-1967) · F. Valcareggi (1966-1974) · F. Bernardini (1974-1975) · E. Bearzot (1975-1986) · A. Vicini (1986-1991) · A. Sacchi (1991-1996) · C. Maldini (1996-1998) · D. Zoff (1998-2000) · G. Trapattoni (2000-2004) · M. Lippi (2004-2006) · R. Donadoni (2006-2008) · M. Lippi (2008-in carica)
    Commissari Tecnici campioni del mondo di calcio - Cronologia
    A. Suppici (1930) · V. Pozzo (1934-1938) · J. López Fontana (1950) · S. Herberger (1954)

    V. Feola (1958) · A. Moreira (1962) · A. Ramsey (1966) · M. Zagallo (1970) · H. Schön (1974)

    C.L. Menotti (1978) · E. Bearzot (1982) · C. Bilardo (1986) · F. Beckenbauer (1990)

    C.A. Parreira (1994) · A. Jacquet (1998) · L.F. Scolari (2002) · M. Lippi (2006)
    Portale Biografie
    Portale Calcio
    Portale Sport

    Estratto da "http://it.wikipedia.org/wiki/Marcello_Lippi"
    Categorie: Biografie | Allenatori di calcio italiani | Calciatori italiani | Nati nel 1948 | Nati il 12 aprile | Allenatori di calcio campioni d'Europa di club | Allenatori di calcio campioni del mondo di club | Commissari Tecnici campioni del mondo di calcio | Oscar del calcio | Sampdoria | AC Pistoiese | Associazione Calcio Siena | Associazione Calcio Cesena | A.S. Lucchese | Atalanta | SSC Napoli | Juventus | Inter | Personalità legate a Viareggio | Personalità legate a Lucca | Personalità legate a Pontedera | Commendatori OMRICategorie nascoste: BioBot | Voci con citazioni mancanti

    « Torna al 11 Aprile


    Cerca compleanni per iniziale: a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z 5
    Oppure per mese: Gennaio Febbraio Marzo Aprile Maggio Giugno Luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre