Marat Safin (30)

Informazioni di base:

  • Data di nascita: 27 Gennaio 1980
  • Professione: Tennista
  • Luogo di nascita: Mosca
  • Nazione: Russia
  • Marat Safin in Rete:

  • Wikipedia: Marat Safin su Wikipedia
  • Biografia:

    (estratta da Wikipedia)

    Marat Mikhailovič Safin (russo Марат Михайлович Сафин; tataro Марат Мөбин улы Сафин o Marat Mubin ulı Safin) (Mosca (Russia), 27 gennaio 1980) è un tennista russo. Ha iniziato la sua carriera professionistica nel 1997 ed è stato numero 1 al mondo per 9 settimane. Ha vinto due tornei del Grande Slam: lo US Open nel 2000 e l'Australian Open nel 2005.

    Carriera
    Safin impara i rudimenti del tennis allo Spartak Tennis Club di Mosca, la scuola gestita dal padre, dove si allena insieme a giocatrici quali Anna Kournikova, Elena Dementieva e Anastasia Myskina. Si trasferisce poi, all'età di 14 anni, a Valencia, per seguire dei corsi di allenamento che all'epoca non erano disponibili in Russia. S'impone all'attenzione generale nel 1998 battendo Andre Agassi e Gustavo Kuerten al Roland Garros.
    Ottiene il suo primo titolo del Grande Slam nel 2000 allo US Open, a soli vent'anni, sconfiggendo nettamente il quattro volte vincitore Pete Sampras. Nello stesso anno diventa numero 1 al mondo, mantenendo la posizione per 9 settimane. Alcuni esperti avevano ottimisticamente previsto che il ragazzo russo avrebbe potuto dominare il tennis per molti anni a venire. Tali previsioni si rivelano però troppo rosee, in quanto i risultati successivi di Safin furono deludenti. A questo si aggiunse un infortunio al ginocchio che lo tenne lontano dai campi di gioco per la quasi totalità della stagione 2003, rendendogli difficile trovare una condizione fisica ottimale.
    Il successivo titolo del Grande Slam che si aggiudicò fu l'Australian Open del 2005, dove sconfisse in finale l'australiano Lleyton Hewitt per 1-6 6-3 6-4 6-4. In semifinale Safin riuscì a sconfiggere al quinto set Roger Federer, dopo aver annullato una palla del match, ponendo così fine alla striscia di 26 vittorie consecutive contro giocatori classificati fra i primi 10 del mondo del campione svizzero. Federer, nello stesso anno, sconfisse Safin in finale ad Halle, finale raggiunta a sorpresa da Safin,in quanto che egli stesso definisce l'erba la superficie meno adatta a lui.
    Safin ha anche vinto 5 tornei Master Series: Toronto nel 2000, Madrid nel 2004 e per ben tre volte Parigi, nel 2000, 2002 e 2004.
    Il 2006 è un anno piuttosto difficile per Safin che, a causa di problemi fisici, è impossibilitato a difendere il titolo conquistato all'Australian Open l'anno precedente. Inoltre vince una sola partita nei due successivi tornei dello Slam, perdendo poi agli ottavi dello US Open contro Tommy Haas. Negli ultimi tornei dell'anno il russo raggiunse inoltre la finale a Mosca (persa contro Davydenko) e i quarti ai Masters di Madrid e Mosca, perdendo rispettivamente da Nalbandian e Haas. Grazie a questi risultati tornò ad occupare la posizione numero 26 del ranking, risalendo da una posizione di classifica inferiore al 100° posto. A dicembre ha vinto il match decisivo di Coppa Davis, permettendo alla Russia di vincere l'insalatiera.
    Nel 2007 non vinse nessun torneo; i migliori risultati furono una semifinale al torneo di Las Vegas e due terzi turni in tornei dello Slam, agli Australian Open e a Wimbledon. Si ritirò anche dagli ultimi tornei della stagione a causa di problemi fisici. Si trasferì a Valencia con il nuovo allenatore.
    I primi tornei del 2008 videro diverse sconfitte di Safin (secondo turno agli Australian Open, tre eliminazioni immediate nei tornei successivi). Dopo esser sceso di nuovo sotto i primi cento giocatori del ranking, raggiunge i quarti di finale del torneo di Monaco, nei quali perde dal futuro vincitore Fernando Gonzales, e al terzo turno del Master Series di Amburgo, battuto da Moya. A luglio del 2008 raggiunge per la prima volta nella sua carriera la semifinale del torneo di Wimbledon, eliminando, tra gli altri, Novak Djokovic, al secondo turno. Il 12 Ottobre del 2008, raggiunge la finale di un torneo ATP, al torneo di Mosca a distanza di quasi due anni dall'ultima (sempre disputata al torneo Indoor Moscovita), ma viene battuto col punteggio di 7-6, 6-7, 6-3 dal tennista connazionale Igor Kunitsyn.
    Negli ultimi 3 anni ha cambiato 3 diversi allenatori: a metà del 2005 ha lasciato Peter Lungdren (ex coach anche di Federer) per il connazionale Alexander Volkov, ma la loro collaborazione è stata breve; nel 2007 Safin si è affidato a Goomy, che ha allenato Coria per diverso tempo. Safin però non si è perso d'animo ed ha recentemente dichiarato di non escludere di poter vincere ancora uno Slam; riguardo l'intervista di Sampras in cui l'americano affermava "Questo ragazzo ha tutte le doti per rimanere saldamente per anni al numero 1" ha risposto "Io sono la prova che anche i geni sbagliano!".
    Titoli (17)
    Singolare (15)

    Sconfitte in finale nel singolare (12)
    Doppio (2)
    2001: Gstaad (con Roger Federer)
    2007: Mosca (con Dmitry Tursunov)


    Sconfitte in finale nel doppio (4)
    1999: Mosca (con Andrei Medvedev)
    2001: San Pietroburgo (con Irakli Labadze)
    2002: San Pietroburgo (con Irakli Labadze)
    2005: Halle (con Joachim Johansson)
    Portale Sport: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di sport

    Estratto da "http://it.wikipedia.org/wiki/Marat_Michajlovi%C4%8D_Safin"
    Categorie: Biografie | Tennisti russi | Nati nel 1980 | Nati il 27 gennaioCategorie nascoste: BioBot | Voci con citazioni mancanti

    « Torna al 27 Gennaio


    Cerca compleanni per iniziale: a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z 5
    Oppure per mese: Gennaio Febbraio Marzo Aprile Maggio Giugno Luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre