Luigi Maifredi (detto Gigi Maifredi) (63)

Informazioni di base:

  • Data di nascita: 20 Aprile 1947
  • Professione: Allenatore
  • Luogo di nascita: Lograto (BS)
  • Nazione: Italia
  • Luigi Maifredi in Rete:

  • Wikipedia: Luigi Maifredi su Wikipedia
  • Biografia:

    (estratta da Wikipedia)

    Luigi Maifredi detto Gigi (Lograto, 20 aprile 1947) è un allenatore di calcio italiano e opinionista televisivo.
    Il suo esordio da allenatore avvenne nel 1976 con i dilettanti del Real Brescia, ma iniziò ad emergere nel momento in cui condusse nella stagione 1984-85 l'Orceana Calcio, squadra dilettantistica di Orzinuovi, dall'Interregionale alla Serie C2. Nel 1986-87 approdò all'Ospitaletto, che guidò in serie C1, praticando un gioco spettacolare e convincente. Il suo calcio, veloce e dinamico, venne battezzato "calcio champagne" proprio perché effervescente e spumeggiante come il famoso spumante francese ed anche perché, prima di diventare allenatore professionista, Maifredi lavorava come rappresentante del Veuve Cliquot, azienda produttrice di champagne.
    L'anno successivo Maifredi, in piena ascesa, approdò al Bologna (il cui presidente all'epoca era Luigi Corioni, lo stesso che ebbe all'Ospitaletto), che condusse in Serie A al termine di un campionato entusiasmante. Affabile e istrionico, Maifredi insieme a Giovanni Galeone e Arrigo Sacchi, divenne uno dei protagonisti della nouvelle vague degli allenatori italiani, aperti al gioco a zona e a un calcio votato all'attacco. Dopo due ottime stagioni nella massima serie, che fruttano al Bologna una salvezza e la qualificazione per la Coppa UEFA, Maifredi venne scelto da Luca Cordero di Montezemolo come allenatore della Juventus per la stagione 1990-1991.
    Come il Milan, anche la Juve vuole cambiare immagine, vincendo e divertendo. E Maifredi sembra avere tutte le carte in regole per guidare la Vecchia Signora in un campionato di vertice. Significativo è il motto scelto dalla Juventus per la campagna abbonamenti: "Juventusiasmante".
    L'inizio tuttavia è negativo: nella Supercoppa Italiana, la squadra bianconera subisce una roboante sconfitta per 5-1 al San Paolo di Napoli. In campionato, invece, la squadra sembra ritrovare se stessa; dopo un girone d'andata positivo, chiuso a soli due punti di distacco dalla vetta, la Juventus, tuttavia, cala sensibilmente alla distanza, concludendo il torneo al 7° posto, senza ottenere il lasciapassare per le coppe Europee. Deludente anche la prestazione in Coppa delle Coppe, con la squadra bianconera piegata in semifinale dal Barcellona.
    Il fallimento juventino aprì la strada al declino dell'allenatore bresciano. Da quel momento Maifredi venne assunto e successivamente esonerato da Bologna, Genoa, Venezia, Brescia (dopo aver perso sei partite su sei), Pescara, Espérance (in Tunisia) e Albacete (in Spagna).
    Nella stagione 2000-2001 allenò in serie C1 la Reggiana, ma anche qui venne esonerato il 23 ottobre 2000 dopo la sconfitta per 4-1 subita dall'Arezzo di Antonio Cabrini.
    Abbandonato il calcio praticato, dal 2002 Maifredi è entrato nello staff della trasmissione sportiva "Quelli che il calcio", condotta da Simona Ventura, dove guida scherzosamente una piccola squadra di ex calciatori, il "Maifredi Team" i quali simulano i goal della giornata come una "moviola umana".
    Note


      ^ Maifredi: «Né Bologna, né Juve: tifo per chi mi assume» - Corriere della Sera, 19 ottobre 2001

    Estratto da "http://it.wikipedia.org/wiki/Luigi_Maifredi"
    Categorie: Biografie | Allenatori di calcio italiani | Nati nel 1947 | Nati il 20 aprile | Bologna Football Club 1909 | Juventus | Allenatori del Genoa | Società Sportiva Calcio Venezia | Brescia Calcio | Pescara Calcio | AC ReggianaCategorie nascoste: Stub calcio | BioBot

    « Torna al 20 Aprile


    Cerca compleanni per iniziale: a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z 5
    Oppure per mese: Gennaio Febbraio Marzo Aprile Maggio Giugno Luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre