Luciano Moggi (73)

Informazioni di base:

  • Data di nascita: 10 Luglio 1937
  • Professione: Manager
  • Luogo di nascita: Monticiano (SI)
  • Nazione: Italia
  • Luciano Moggi in Rete:

  • Wikipedia: Luciano Moggi su Wikipedia
  • Biografia:

    (estratta da Wikipedia)

    Luciano Moggi (Monticiano, 10 luglio 1937) è un ex dirigente sportivo e manager calcistico italiano.
    Ha ricoperto dal 1994 al 14 maggio del 2006 la carica di direttore generale della Juventus.

    Biografia
    Durante la sua carriera di manager calcistico Luciano Moggi ha collezionato numerosi soprannomi: per il suo potere nel mondo calcistico veniva spesso accostato alla figura di Lucky Luciano, grazie ad un'opera semi-sconosciuta del giornalista e scrittore Marco Travaglio, mentre il meno famoso ma sicuramente più "onorifico" nomignolo era Paletta soprannome dovuto alla sua precedente attività di dipendente delle Ferrovie italiane. Anche suo figlio Alessandro è stato un manager sportivo che curava gli interessi di numerosi giocatori attraverso la società Gea World (prima che la Gea si sciogliesse). Moggi entra nel calcio maggiore negli anni '70; nel 1980, dopo lo scandalo del calcio scommesse viene assunto alla Lazio per "moralizzare" la squadra coinvolta nell'inchiesta.
    Attualmente collabora con il quotidiano Libero.
    Lo scandalo Calciopoli
    Personaggio controverso e discusso del calcio italiano, era stato in precedenza collaboratore di Italo Allodi e dirigente di diversi club calcistici tra cui Torino, Napoli, Roma, Lazio e Juventus con cui ha vinto, tra gli altri trofei, 7 scudetti e una Champions League. Nel maggio 2006 il suo nome è stato collegato ad un'inchiesta giudiziaria per truffa in ambito sportivo, detta Calciopoli.
    Il 4 maggio 2006 il tribunale di Torino ha reso nota una serie di intercettazioni telefoniche in cui il dirigente, secondo la teoria degli inquirenti, consigliava al designatore arbitrale Pierluigi Pairetto i nomi di alcuni direttori di gara a suo dire più indicati a dirigere le partite più importanti della settimana, quelle cosiddette di "fascia A". Da qui, l'accusa di ottenere direzioni arbitrali compiacenti o in ogni caso che garantissero ai suoi protetti un percorso meno complicato, il che ricade nel reato di illecito sportivo. Inoltre, sempre stando alle intercettazioni, Moggi intratteneva singolari rapporti con alcuni soggetti (tra cui Fabio Baldas, ex arbitro e all'epoca moviolista de Il processo di Biscardi, trasmissione che andava in onda in una televisione minore privata del Nord) che gravitavano attorno al giornalismo sportivo italiano, grazie alla condiscendenza dei quali poteva esercitare pressioni atte a mettere in buona o cattiva luce l'operato di arbitri e società a seconda delle convenienze del caso.
    È stato accusato di associazione per delinquere finalizzata all'illecita concorrenza tramite minacce e violenza privata nell'ambito dell'inchiesta GEA. Secondo i pm romani Palaia e Palamara, Luciano e Alessandro Moggi, nonché Franco Zavaglia, sarebbero stati i promotori del sistema di potere che avrebbe portato la Gea World ad esercitare una funzione dominante nel mondo del calcio. Nel capo di imputazione si afferma che i tre avrebbero creato la Gea per "acquisire il maggior numero di procure sportive, tramite esse, ottenere un potere contrattuale in grado di incidere in maniera determinante sul mercato calcistico, per condizionare la gestione dei calciatori e, di riflesso, quella di svariate squadre del campionato di calcio". Tale accusa è venuta a cadere l'8 gennaio 2009 con la sentenza di primo grado emessa dalla X sezione del tribunale di Roma
    In data 11 maggio 2006, ha rassegnato, insieme agli altri membri del CdA, le proprie dimissioni da Direttore Generale della Juventus, decretando così la fine della cosiddetta "Triade" formata da lui stesso, Antonio Giraudo e Roberto Bettega.

    A luglio, la Corte Federale della FIGC conferma la squalifica di Moggi per 5 anni con richiesta di radiazione.
    Anche la giustizia ordinaria ha successivamente confermato la squalifica per illecito sportivo. Il 19 marzo 2008 la terza sezione del Tar del Lazio ha respinto il ricorso di Luciano Moggi contro la sentenza della Corte federale confermando la decisione della Caf, la quale aveva inibito l'ex dg della Juventus per cinque anni, con proposta di radiazione per lo scandalo Calciopoli.
    Il 3 ottobre dello stesso anno è stato rinviato a giudizio insieme ad altri 24 imputati nell'inchiesta. Al relativo processo, l' 11 novembre 2008 il PM ha chiesto una condanna a sei anni per Moggi per associazione per delinquere finalizzata all'illecita concorrenza tramite minaccia e violenza, senza le attenuanti del caso per il pessimo comportamento tenuto in aula. Cinque anni di condanna sono stati richiesti per suo figlio.
    L' 8 gennaio 2009 la X sezione del tribunale di Roma ha assolto Luciano Moggi e tutti gli altri componenti della GEA World dall'accusa di associazione per delinquere finalizzata all'illecita concorrenza, sconfessando così le tesi dei PM Palaia e Palamara. Essa, tuttavia, ha condannato Luciano Moggi a un anno e sei mesi di reclusione per violenza privata nei confronti dei calciatori Blasi ed Amoruso. In quest'occasione il presidente della Juventus Cobolli Gigli ha affermato che se saranno pronunciate nuove sentenze miti sul conto della società torinese, gli scudetti revocati dovranno essere restituiti.
    Carriera dirigenziale
    1979-1980 Roma
    1980-1982 Lazio
    1982-1987 Torino
    1987-1990 Napoli
    1990-1993 Torino
    1993-1994 Roma
    1994-2006 Juventus
    Curiosità
    Dopo le vicende di Calciopoli è stato citato in varie canzoni, la più nota delle quali è Siamo una squadra fortissimi di Checco Zalone.
    Durante le ultime elezioni per il Presidente della Repubblica, c'è stato un deputato che ha scritto il nome "Luciano Moggi".
    Bibliografia
    Lucky Luciano, 3, Milano, Kaos edizioni, 2006. ISBN 8879531646
    Collegamenti esterni
    Intervista a Luciano Moggi all'interno del programma televisivo Le invasioni barbariche
    La Serie A di Moggi la rubrica sportiva settimanale di Luciano Moggi sulla Web Tv 7iTV
    Altri progetti
    Articolo su Wikinotizie: Bufera nel mondo del calcio
    Wikiquote
    Wikiquote contiene citazioni di o su Luciano Moggi
    Portale Biografie
    Portale Calcio

    Estratto da "http://it.wikipedia.org/wiki/Luciano_Moggi"
    Categorie: Biografie | Dirigenti sportivi italiani | Nati nel 1937 | Nati il 10 luglio | JuventusCategorie nascoste: BioBot | Stub sezione da classificare | Voci con citazioni mancanti | Voci con curiosità da riorganizzare

    « Torna al 10 Luglio


    Cerca compleanni per iniziale: a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z 5
    Oppure per mese: Gennaio Febbraio Marzo Aprile Maggio Giugno Luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre