Luciano Liggio (1925-1993)

Informazioni di base:

  • Scomparso nel: 1993
  • Data di nascita: 6 Gennaio 1925
  • Professione: Mafioso
  • Luogo di nascita: Corleone (PA)
  • Nazione: Italia
  • Luciano Liggio in Rete:

  • Wikipedia: Luciano Liggio su Wikipedia
  • Biografia:

    (estratta da Wikipedia)

    Luciano Leggio (meglio conosciuto come Liggio), detto Lucianeddu, (Corleone, 6 gennaio 1925 – Nuoro, 15 novembre 1993) è stato un criminale italiano, legato alla mafia e detto anche "La primula rossa di Corleone".

    Biografia
    A vent'anni uccise un campiere che lavorava per il possidente Corrado Caruso e prese il suo posto. Nel 1948 si macchiò dell'omicidio del sindacalista Placido Rizzotto, ucciso su ordine di Michele Navarra, capomafia di Corleone, di cui Liggio era uno dei più feroci killer. Negli anni cinquanta, insieme ai compari Totò Riina, Bernardo Provenzano e Calogero Bagarella, macellava clandestinamente la carne di bestiame rubato al feudo di Piano di Scala. Divenuto troppo potente, fece assassinare Michele Navarra e divenne capo del clan dei corleonesi. Poco dopo guidò la sua gang all'assalto di Palermo dove, in aperto contrasto con le altre famiglie mafiose, conquistò i mercati illegali.
    Fece fortuna con l'abusivismo edilizio (grazie alla copertura istituzionale che gli assicurava il politico Vito Ciancimino) e non esitò ad ordinare l'omicidio di chi tentava di fermarlo. Il 14 maggio 1964 venne arrestato a Corleone dal tenente colonnello Ignazio Milillo (era nascosto nella casa di Leoluchina Sorisi, presunta fidanzata di Placido Rizzotto che lo stesso Liggio aveva ucciso). Durante l'arresto fu trovato con un catetere e confessò ai carabinieri e ai poliziotti che lo trovarono di avere il morbo di Pott. Venne successivamente assolto per insufficienza di prove (in verità i giudici vennero fortemente minacciati) nel processo di Catanzaro nel 1968 ed in quello di Bari nel 1969. Il 19 novembre 1969 riuscì a fuggire da una clinica di Roma dove era ricoverato, mezz'ora prima dell'arrivo dei carabinieri che avevano un mandato di arresto per lui.
    Nel 1971, d'accordo con Riina, fece assassinare il procuratore Pietro Scaglione, che aveva tentato di far luce sulle sue attività. Dopo un lungo periodo di latitanza al nord, ed in particolare in Lombardia (dove si arricchì con i sequestri di persona), venne arrestato una seconda volta dagli uomini della guardia di finanza del colonnello Giovanni Vissicchio il 16 maggio 1974 in una casa di via Ripamonti a Milano mentre era insieme alla sua ennesima compagna Lucia Parenzan e al figlio che era nato dalla loro relazione: processato dal giudice Cesare Terranova, fu condannato all'ergastolo per l'assassinio del boss mafioso Michele Navarra.
    Venne inoltre processato al maxiprocesso di Palermo del 1986-1987 e non tornò mai più in libertà. Morì di infarto nel carcere di Badu' e Carros in Sardegna nel 1993.
    Bibliografia
    Filmografia
    L'ultimo dei corleonesi, fiction di Raiuno. Luciano Liggio è interpretato da Stefano Dionisi.
    Il capo dei capi, fiction di Canale 5 su Totò Riina. Liggio è interpretato dall'attore Claudio Castrogiovanni.
    Voci correlate
    Mafia
    Cosa Nostra
    Corleonesi
    Altri progetti
    Wikiquote
    Wikiquote contiene citazioni di o su Luciano Liggio






    Pentiti
    Tommaso Buscetta · Totuccio Contorno · Giuseppe Di Cristina · Santino Di Matteo · Antonino Giuffrè · Leonardo Messina · Baldassare Di Maggio
    Lotta a

    Cosa Nostra
    Maxiprocesso di Palermo · Associazione di tipo mafioso · Alto Commissariato per la lotta alla mafia · Libera · Libera terra · Centopassi · Persone: Emanuele Notarbartolo · Placido Rizzotto · Carlo Alberto Dalla Chiesa · Peppino Impastato · Boris Giuliano · Giovanni Falcone · Paolo Borsellino  · Pino Puglisi · Ninni Cassarà · Rocco Chinnici · Beppe Montana · Antonino Caponnetto · Libero Grassi · Piersanti Mattarella · Rosario Livatino
    Stragi
    Strage Chinnici · Strage di Ciaculli · Strage di Viale Lazio · Strage della circonvallazione · Strage del Rapido 904 · Strage di Capaci · Strage di via d'Amelio · Strage di via dei Georgofili
    Altro
    Pizzo · Voto di scambio · Pizzino · Lupara bianca · Vittime di Cosa Nostra · Collusioni tra politica e mafia · Pizza connection · Cosa nostra americana · Quattro cavalieri dell'apocalisse mafiosa
    Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Biografie

    Estratto da "http://it.wikipedia.org/wiki/Luciano_Liggio"
    Categorie: Biografie | Criminali italiani | Nati nel 1925 | Morti nel 1993 | Nati il 6 gennaio | Morti il 15 novembre | Mafiosi legati a Cosa NostraCategoria nascosta: BioBot

    « Torna al 6 Gennaio


    Cerca compleanni per iniziale: a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z 5
    Oppure per mese: Gennaio Febbraio Marzo Aprile Maggio Giugno Luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre