Loris Capirossi (37)

Informazioni di base:

  • Data di nascita: 4 Aprile 1973
  • Professione: Motociclista
  • Luogo di nascita: Castel San Pietro Terme (BO)
  • Nazione: Italia
  • Loris Capirossi in Rete:

  • Sito Ufficiale: Il sito ufficiale di Loris Capirossi
  • Wikipedia: Loris Capirossi su Wikipedia
  • Biografia:

    (estratta da Wikipedia)

    Record
    Ranking
    º
    Best ranking
    º
    Ruolo
    Squadra
    Ritirato
    Carriera
    Giovanili
    Squadre di club  
    Nazionale
    Carriera da allenatore
    Incontri disputati
    Palmarès

     
    Loris Capirossi (Castel San Pietro Terme, 4 aprile 1973) è un motociclista italiano.
    È alto 165 centimetri e pesa 58 chilogrammi.

    Carriera
    Esordi
    Come molti piloti Loris si appassiona di moto in tenerissima età. Sale sulle prime moto da fuoristrada quando ha appena quattro anni, dimostrando subito talento e affinando l'arte della regolazione e preparazione del mezzo. È però la pista ad interessarlo veramente, e disputa la prima stagione di gare di velocità nel 1987, alla guida di una Honda NS125, arrivando sesto nel Campionato Italiano Sport Production. L'anno dopo arriva nono nel Campionato Italiano 125 GP in sella a una Mancini (industria) e nel 1989 si rivela un promettente talento con la Honda nel campionato Europeo 125cc. Si piazza al quarto posto assoluto, conquistando quattro gare in attesa del debutto sulla scena mondiale.
    Nonostante la minore età, egli decise d'accordo con la famiglia di fare il grande passo nel motomondiale.
    Esordì nel mondo del motociclismo professionistico nel 1990 nella classe 125 cc in sella ad una Honda del Team Pileri: incredibilmente vinse il mondiale all'esordio, ottenendo tre vittorie (Gran Bretagna, Ungheria e Australia) e 182 punti nella classifica generale. Fu il più giovane pilota di tutti i tempi a conquistare un titolo mondiale e ancora oggi detiene il record. L'anno dopo (stessa moto e stesso Team) vinse in maniera ancora più netta: 5 gran premi (Australia, Europa, Francia, Gran Bretagna e Malesia), 5 pole position e 200 punti nella classifica finale (secondo arrivò Fausto Gresini con 181 punti). A soli 18 anni, Capirossi poteva già fregiarsi di due titoli mondiali.
    Il titolo nella 250 e le prime esperienze nella classe 500
    Nel 1992 passò alla classe 250 cc, sempre con la Honda, ma non ufficiale. I risultati in quell'annata non furono buoni e Capirossi dovette accontentarsi di soli 27 punti e la dodicesima posizione finale. L'anno seguente fu più competitivo anche grazie ad una moto ufficiale: arrivò primo in tre gare e perse il titolo all'ultima corsa per soli quattro punti (197 a 193) da Tetsuya Harada incappando in un fuori pista causato da una scelta errata dei pneumatici. Si classificò secondo in campionato. Nel 1994 si aggiudicò ben quattro corse ma niente poté fare contro lo strapotere che Max Biaggi aveva in quella categoria. Inoltre a poche gare dalla fine, quando sembrava ancora in lizza per il titolo, incappò in una grave caduta che gli procurò la frattura di un polso e condizionò pesantemente le ultime gare rimaste. Concluse l'anno in terza posizione. Nel 1995 decise di passare nella classe regina, la 500 cc sempre con una Honda.
    In quell'anno ottenne solo un podio (in Catalogna) e nessun altro risultato di rilievo classificandosi alla fine sesto. Decise pertanto di aderire al progetto Yamaha, con cui vinse la sua prima gara nella 500 (in Australia nel 1996). Non riuscì però a essere mai in lizza per il titolo e di conseguenza scelse di "auto-degradarsi" tornando in 250.
    Con la scuderia Aprilia arrivò sesto nel 1997, ma vinse il titolo l'anno successivo (grazia alle vittorie nel Gran Premio di Spagna e nel Gran Premio di Gran Bretagna) superando in classifica i compagni di squadra Valentino Rossi, all'epoca giovane promessa del motociclismo italiano e Tetsuya Harada, l'unico ancora in grado di portargli via la prima posizione; ma all'ultima curva dell'ultimo giro del Gran Premio decisivo, quello d'Argentina, Loris fece un'entrata decisa ad Harada, in quell'occasione più lento, incappando in un inevitabile contatto dalla quale l'italiano ebbe al meglio; Capirossi era così campione del mondo. Fu in seguito denunciato dal pilota giapponese che lo accusò di comportamento antisportivo in pista. In particolare, Harada sostenne che Capirossi fece di tutto per farlo cadere al fine di vincere il titolo mondiale. Con la stessa accusa l'Aprilia interruppe bruscamente il contratto che la legava a Loris anche per l'anno successivo. Inoltre l'Aprilia non diede a Capirossi nemmeno la cifra pattuita per l'ingaggio. La casa di Noale venne successivamente citata in causa e tutto si risolse con una lunga questione legale alla fine della quale il pilota italiano venne dichiarato innocente e non vennero presi provvedimenti nei suoi confronti, confermando la classifica finale che lo vedeva campione del mondo. L'Aprilia dovette inoltre riconoscergli una grossa cifra per chiudere la controversia (si parla di 2 miliardi delle vecchie lire racchiuse in un contratto insieme ad un ingaggio per una stagione in sella alla RS3 per la stagione 2003). Questo portò il pilota a gareggiare con la Honda della squadra Gresini nel 1999. Capirossi fu poi assolto e rimborsato dall'Aprilia nel 2004.

    Nel 1999 però la situazione si ribaltò: Rossi campione della 250 e Capirossi terzo con tre vittorie (Malesia, Olanda e San Marino).
    500 e Moto GP
    Nel 2000 ritornò in 500 con la Honda del team Pons, stavolta stabilmente. In quell'anno vinse il Gran Premio d'Italia facendo incappare in clamorose scivolate sia Max Biaggi che Valentino Rossi che in qualsiasi maniera cercarono di vincere il Gran Premio di casa. Fu per lui una stagione discontinua condita solo da un settimo posto in classifica generale.
    L'anno successivo invece, pur senza vincere nessuna tappa, lottò per la classifica finale arrivando terzo dietro Rossi e Biaggi. Fece piazza pulita di piazzamenti: quattro volte secondo e cinque volte terzo.
    Con l'avvento della MotoGP e dei motori quattro tempi, Capirossi entrò in crisi perché la sua squadra non poté beneficiare delle nuove MotoGp a 4 tempi, rimanendo con i motori due tempi. Così si spiega la disastrosa annata 2002, in cui Capirossi arrivò solo ottavo in classifica generale, un brutto risultato mitigato solo in parte dalla soddisfazione di essere stato, grazie alle sue capacità, praticamente l'unico pilota in sella alle "vecchie" 500 2 tempi in grado di essere competitivo contro le nuove 1000 cc.
    Capirossi nel 2005
    Deluso dal trattamento subito, decise di abbandonare la Honda per passare alla Ducati, squadra italiana in fase di sperimentazione: con essa esordì in Giappone con un strabiliante terzo posto. Arrivarono altri podi, ma vinse solo sul circuito di Catalogna, la pista di Barcellona dove fu il primo pilota italiano su moto italiana a vincere un GP dal 1976. Nel 2003 arrivò quarto nella classifica generale stupendo tutti nell'ambiente. Soprattutto la Ducati ottenne tantissimi complimenti per l'ottimo esordio in motoGP.
    All'esaltante stagione del 2003, ne seguì nel 2004 una molto difficile, nella quale la Ducati ammise di aver compiuto diversi errori causa l'inesperienza. Non ci fù nessuna vittoria e il pilota romagnolo dovette accontentarsi della nona piazza finale.
    Si presentò al via nel 2005 sempre con la Ducati la quale, nel frattempo, era passata a gomme Bridgestone, spiazzando tutti. Proprio questo cambiamento portò, all'inizio del campionato, risultati piuttosto deludenti. Da metà stagione in poi però i progressi della Bridgestone furono notevoli e permisero a Loris di conquistare due podi (GP Rep.Ceca, GP Italia) e di vincere poi il Gran Premio del Giappone e quello della Malesia. Un grave incidente accadutogli in Australia lo tenne fermo due gare e gli impedì di qualificarsi in classifica finale oltre il sesto posto.
    Nel 2006 parte con grosse ambizioni e si aggiudica la prima gara della stagione a Jerez (Spagna) dominando in assoluto tutto l'evento dalle prove (primo) alla gara (primo per tutti i 27 giri della gara ed ottenendo il giro più veloce). Nella seconda prova quella del Gran Premio del Qatar arriva terzo. Durante la partenza del Gran Premio di Catalogna in un pauroso incidente, in cui sono stati coinvolti in modo grave anche Melandri e Gibernau, riporta vari infortuni ed è costretto ad accontentarsi di un 15esimo posto nella gara successiva ad Assen per i suoi problemi fisici. Nonostante questo il 20 agosto ha vinto sul circuito di Brno una gara spettacolare, dominando fin dalle prove. Stesso risultato in Giappone dove fa la pole position e domina la gara dalla partenza all'arrivo. Finisce il campionato in terza posizione, dietro Nicky Hayden e Valentino Rossi, precedendo di un solo punto Marco Melandri ma i pochi punti che lo separano dal campione iridato fan pensare che senza lo sfortunato incidente, provocato involontariamente da Sete Gibernau, probabilmente avrebbe trionfato.
    Nel 2007 Capirossi affronta il suo quinto anno in Ducati, in sella alla nuova moto, la cui cilindrata è stata abbassata, per regolamento, a 800cc. Mentre il suo nuovo collega di squadra Casey Stoner fa incetta di vittorie, dimostrando un sorprendente adattamento e vincendo il titolo di campione del mondo, Loris incontra parecchie difficoltà e i risultati tardano a venire: al termine della stagione ha conquistato tre podi (Turchia, Germania, Australia) ed una sola vittoria in Giappone. Proprio in quest'ultima gara il suo compagno si laurea campione del mondo, ed assieme scriveranno una delle più belle pagine della storia del motociclismo Italiano. Al termine della stagione Capirossi sarà settimo in classifica.
    Il 16 agosto 2007, dal Circuito di Brno, Capirossi ha annunciato ufficialmente il suo congedo a fine anno dalla Ducati, dopo aver trascorso 5 stagioni in sella alle moto della casa di Borgo Panigale. Per il 2008 passerà al team ufficiale Rizla+ Suzuki, con il quale ha firmato un contratto annuale con opzione per il secondo.
    Durante i vari test pre-campionato l'imolese fatica a trovare il feeling con la nuova moto risultando quasi sempre più lento del giovane compagno di squadra Vermeulen. Anche in questa stagione è sfortunato e si rompe la clavicola. Torna però alla ribalta classificandosi terzo nel gp della Repubblica Ceca.
    Il 31 agosto 2008 diventa il pilota con il maggior numero di granpremi disputati. Il record avviene marcando la 277 presenza nel granpremio di Misano Adriatico. Il precedente record apparteneva ad Alex Barros.
    Curiosità
    Come molti sportivi italiani ha la residenza a Monte Carlo.
    È soprannominato da Kenny Roberts Junior Capirex.
    È sposato con Ingrid Tence di Trieste, dalla quale, nell'aprile 2007, ha avuto il primogenito Riccardo. Ingrid segue tutte le sue gare dalla rimessa della Suzuki.
    Il 24 maggio 2007 è stato protagonista dell'iniziativa di sensibilizzazione all'educazione stradale Strada Giò, promossa dallo Spazio Giovani Casò del Comune di Correggio (Reggio Emilia)
    È stato coinvolto in due differenti incidenti stradali, costati la vita rispettivamente a un pedone ed un ciclista, per i quali è sempre stato assolto da ogni responsabilità.
    Detiene due record nella storia del motomondiale; il più giovane pilota ad aver conquistato un titolo mondiale (esordiente a 17 anni si laurea campione della classe 125) e pilota avente il maggior tempo intercorso tra la prima vittoria (nel 1990) e l'ultima (nel 2007). 17 anni.
    Nel 2008 partecipa come ospite a sorpresa a Buona la prima, trasmissione totalmente improvvisata di Ale e Franz, in onda su Italia Uno.
    Ha battuto il record di maggior gare disputate, che apparteneva ad Alexander Barros
    Collegamenti esterni
    Sito ufficiale
    Tabella completa della sua attività sportiva
    Il suo fan-club
    Portale Sport: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di sport

    Estratto da "http://it.wikipedia.org/wiki/Loris_Capirossi"
    Categorie: Biografie | Motociclisti italiani | Nati nel 1973 | Nati il 4 aprile | Piloti della 125 cc GP | Piloti della 250 cc GP | Piloti della 500 cc GP | Piloti della MotoGPCategorie nascoste: BioBot | Voci con curiosità da riorganizzare

    « Torna al 4 Aprile


    Cerca compleanni per iniziale: a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z 5
    Oppure per mese: Gennaio Febbraio Marzo Aprile Maggio Giugno Luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre