Lanfranco Palazzolo (45)

Informazioni di base:

  • Data di nascita: 7 Dicembre 1965
  • Professione: Giornalista
  • Luogo di nascita: Roma (RM)
  • Nazione: Italia
  • Lanfranco Palazzolo in Rete:

  • Sito Ufficiale: Il sito ufficiale di Lanfranco Palazzolo
  • Wikipedia: Lanfranco Palazzolo su Wikipedia
  • Biografia:

    (estratta da Wikipedia)

    Lanfranco Palazzolo
    Lanfranco Palazzolo (Roma, 7 dicembre 1965) è un giornalista, scrittore e politico italiano.

    Gli inizi
    Si laurea il 25 ottobre del 1990 con 106/110 all'Università di Urbino in Scienze politiche con una tesi di laurea sulla nascita del conflitto etnico in Istria nel 1800: "Il territorio dell'Istria dal 1815 al 1940: tratti di geografia politica"; e una tesina sul tentativo della Francia di occupare la Valle d'Aosta nel 1945: "Il secondo dopoguerra e l'espansionismo francese contro l'Italia". Subito dopo gli studi milita nella Federazione Giovanile Repubblicana e inizia a scrivere nel 1991 su "Per", settimanale della FGR. L'anno successivo scrive per l'agenzia cattolica Adista, dove lavora solo per pochi mesi. L'agenzia di stampa lo prende in prova. Ma la caporedattrice decide di non assumerlo perché non lo giudica all'altezza del compito di redattore dell'agenzia. Sempre nel 1992, inizia a scrivere per il quotidiano del PRI, "La Voce Repubblicana", dove continua a collaborare tuttora. Il capo ufficio stampa della segreteria del Pri Oscar Giannino gli affida il suo primo incarico: curare una rubrica dal titolo "Così la stampa cattolica". Il quotidiano del Pri è costretto a chiudere per mancanza di fondi nel 1998 e nel 2000. Ma riesce a riprendere con continuità le sue pubblicazioni nel giugno del 2003.Attualmente, per la Voce Repubblicana cura lo spazio relativo alle interviste del quotidiano, i commenti politici in seconda pagina e la rubrica "Fatti e Fattacci". Dal 1993 collabora con Radio Radicale e nel 1995 con RTL 102.5. Ma è nella prima emittente che viene assunto nel 1996. Diventa giornalista professionista il 30 luglio del 1997. Attualmente è redattore ordinario a Radio Radicale ed è inviato settimanalmente alla Camera e al Senato. Dal 1998 dopo inizia a collaborare con il quotidiano romano Il Tempo, all'epoca diretto da Gianpaolo Cresci. La collaborazione si interrompe per circa quattro mesi quando Giovanni Negri diventa Vicedirettore del quotidiano romano nel settembre del 1999. Palazzolo alterna la professione di giornalista con la militanza politica.
    Le candidature
    Nel 1993 è candidato alle elezioni circoscrizionali a Roma con la Lista Pannella, nel 1994 alle elezioni europee con il PRI nella circoscrizione dell'Italia centrale (214 voti), nel 1995 con la stessa formazione politica si presenta alle elezioni regionali (80 voti) e infine alle comunali del 1997 nella capitale (7 voti), sempre con la lista del Partito Repubblicano Italiano. Si ripresenta con il Pri alle elezioni comunali di Roma del 2006 raccogliendo appena 14 voti. Il 21 settembre del 2007, il giornalista partecipa a San Pietro In Vincoli (Ra), nell'ambito della Festa dell'uva, al dibattito dal titolo Laici e laicità. Una questione politica, con il segretario del Pri Francesco Nucara, con Enrico Boselli e l'ex senatore Franco Debenedetti. Attualmente è iscritto al Partito Repubblicano Italiano. Alle elezioni comunali di Roma dell'aprile del 2008 si ricandida nel Pri che sostiene l'alleanza di centrodestra guidata da Gianni Alemanno. In questa occasione i voti raccolti sono ben 16.
    "Il Velino" e la "Kaos edizioni"
    Leonardo Sciascia al gruppo parlamentare radicale, agosto 1979
    Nel 2003 Palazzolo inizia a scrivere per la pagina culturale e per quella politica dell'agenzia di stampa Il Velino, agenzia di stampa diretta da Maurizio Marchesi. L'attuale direttore dell'agenzia di stampa lo prende in prova per tre mesi e decide di includerlo nella lista dei collaboratori fissi nell'estate del 2003. La sua collaborazione è interrotta il 27 marzo del 2008, tre mesi dopo l'arrivo dell'ex presidente della Commissione Attività produttive alla Camera Daniele Capezzone alla direzione politica dell'agenzia. Nel 2004, grazie a Domenico Nodari della Kaos Edizioni, pubblica per la casa editrice milanese il volume Leonardo Sciascia deputato radicale 1979-1983. La raccolta dei discorsi parlamentari dello scrittore viene recensita da La Stampa il 26 febbraio del 2004: "Sciascia e i Governanti ingovernabili" di Marco Belpoliti, pagina 26; dal Corriere della Sera il 20 dicembre del 2004: Sciascia, un guastafeste a Montecitorio, pagina 29, di Carlo Vulpio. Il libro non viene presentato alla stampa. Il curatore partecipa al dibattito dal titolo "La verità come sfida radicale. Leonardo Sciascia e Albert Camus contro chierici e impostori" che si svolge a Terni il 4 dicembre del 2004. L'incontro è organizzato dal circolo radicale " E. Rossi" ed è moderato da Francesco Pullia. Pochi mesi dopo, per la stessa casa editrice, esce "Dossier Bnl. Roma-Atlanta-Baghdad", cronaca dell'inchiesta parlamentare sullo scandalo della filiale USA della Banca nazionale del lavoro attraverso i lavori della Commissione d'inchiesta del Senato della Repubblica nella X legislatura e nella XI legislatura.
    All'inizio del 2006, Palazzolo pubblica, ancora come curatore, il suo terzo libro: Enzo Tortora. Per una giustizia giusta (Kaos edizioni). Il libro viene presentato per la prima volta il 6 maggio del 2006 in un incontro a Pescara con l'avvocato Mauro Mellini e con il portavoce dei Riformatori liberali Marco Taradash. L'incontro viene organizzato dall'avvocato Alessio Di Carlo animatore del club Enzo Tortora di Pescara. Il 1 luglio del 2006 il volume è recensito dal Corriere della Sera: "Caso Tortora, una lezione dimenticata", pagina 35, di Carlo Vulpio. Il libro viene presentato per la seconda volta a Roma con Silvia Tortora, la figlia del celebre presentatore, il 12 settembre del 2006 presso l'Associazione stampa romana. All'inizio del 2006, Palazzolo lascia definitivamente la collaborazione con il quotidiano romano Il Tempo a causa dei numerosi impegni professionali. Nel mese di aprile del 2007 pubblica il volume "A sinistra del Pci" che raccoglie gli interventi parlamentari di Marco Pannella tra il 1976 e il 1979 (VII legislatura e VIII legislatura), il libro è pubblicato dalla Kaos edizioni ed è presentato il 12 giugno del 2007 in un dibattito all'Associazione stampa romana con il curatore, Marco Pannella, la professoressa Simona Colarizi e il costituzionalista Paolo Armaroli. La prefazione del volume è scritta dal politologo Giorgio Galli. "A sinistra del Pci" viene recensito dal Corriere della Sera l'8 ottobre del 2007 con un elzeviro di Carlo Vulpio: "Le rumorose battaglie del comandante Mark" a pagina 30. Vedi anche "Il Giornale" del 10 luglio del 2007: "Pannella e i cattocomunisti quegli inseparabili nemici", di Paolo Armaroli. Nella prefazione di "A sinistra del Pci", Giorgio Galli ha scritto:
    Il secondo volume sui discorsi parlamentari di Pannella
    Il 23 ottobre del 2007 Marco Pannella annuncia da Strasburgo, nel notiziario del mattino di Radio Radicale, la prossima pubblicazione di un secondo volume della Kaos Edizioni sui suoi discorsi parlamentari tra il 1980 e il 1986. Anche questo secondo volume è curato da Lanfranco Palazzolo con la prefazione del professor Giorgio Galli. Questo secondo volume contiene un inedito poco conosciuto, l'audizione di Marco Pannella alla Commissione d'inchiesta sulla P2 del 26 gennaio del 1984. Il testo di questa audizione era contenuto in un fascicolo dattiloscritto pubblicato dalla Commissione d'inchiesta, ma non era mai stato stampato in formato stenografico dalla Commissione bicamerale. Il libro si intitola "Contro i crimini di regime". In un primo tempo, il curatore aveva suggerito come titolo "Contro la Repubblica dei partiti". L'editore aveva suggerito un titolo più breve come "Contro la partitocrazia". Ma quando l'editore ha annunciato a Pannella la prossima pubblicazione del libro, Pannella stesso aveva suggerito di aggiungere il termine "Crimini". E il titolo definitivo del libro è stato appunto "Contro i crimini di regime". Ecco come è stato raccontata la genesi del titolo del libro da Pannella nel collegamento citato su Radio Radicale dello scorso 23 ottobre:
    Contro i crimini di regime esce nelle librerie italiane il 9 novembre del 2007 ed è stato recensito per la prima volta dall'agenzia di stampa Il Velino il 23 novembre del 2007 con un articolo dal titolo Marco Pannella e quelle parole su Enrico Berlinguer. Nella sua prefazione, Giorgio Galli scrive:
    Il sindacato
    Lanfranco Palazzolo viene eletto nel Comitato di redazione di Radio Radicale nel gennaio del 2005 con 8 preferenze. Nel marzo dello stesso anno si svolgono nuove elezioni per il rinnovo dell'organo sindacale. Il giornalista viene riconfermato nel Comitato di redazione insieme ai colleghi Aurelio Aversa e Alessandro Caforio che vi entrano per la prima volta. Il 2 agosto del 2005 l'Associazione stampa romana pubblica un comunicato nel quale esprime la propria solidarietà al giornalista perché la direzione nega al redattore un permesso sindacale (Vedi lancio AdnKronos del 2 agosto del 2005, ore 13.23). Il Comitato di redazione eletto nel 2005 viene riconfermato all'unanimità della redazione dall'assemblea di redazione nel marzo del 2007. Nel corso del primo mandato, all'inizio di agosto del 2006, il Cdr riesce ad approvare un regolamento interno per gli scioperi della FNSI. Alla fine di giugno del 2007 riesce a stipulare con i colleghi del Cdr un accordo triennale che permette, per la prima volta nella storia dell'azienda, cinque scatti di anzianità per i giornalisti della radio nel triennio 2007-2010. Nel luglio del 2007 il Cdr riesce ad introdurre le qualifiche per i giornalisti della radio. All'inizio di aprile, il Cdr stipula un nuovo accordo con la direzione della radio per tenere un incontro al mese accompagnato da un resoconto scritto per la redazione. Nel corso del suo mandato fa iscrivere più del 50% della redazione all'Associazione stampa romana.
    Lanfranco Palazzolo, gennaio 2008 a Radio Radicale
    Radio Radicale
    In qualità di giornalista di Radio Radicale, ha intervistato numerosi uomini politici. Tra le interviste più significative segnaliamo quella a Bettino Craxi il 31 ottobre del 1998 e quella con Giulio Andreotti nell'ottobre del 1999 all'indomani dell'assoluzione per insufficienza di prove del senatore a vita al processo di Palermo. Il 25 agosto del 2003, l'ex direttore de l'Espresso e di Panorama Claudio Rinaldi concesse un'intervista a Lanfranco Palazzolo nella quale invitava i leader dell'Ulivo a deporre alla Commissione d'inchiesta sull'acquisto di una quota dell'azienda Jugoslava Telekom Serbia. L'intervista fu richiesta e poi pubblica da Il Giornale il 3 settembre del 2003. Per Radio Radicale, Palazzolo si occupa di attualità politica, ma soprattutto di novità nelle librerie sui temi della saggistica politica. Da segnalare l'intervista realizzata il 6 marzo del 2008 con il professor Giuseppe Eusepi che il 10 marzo del 1978 ascoltò all'università di Roma una conversazione nel corso della quale si parlava di rapire l'onorevole Aldo Moro.
    Il ritorno a Il Tempo
    Due anni dopo aver abbandonato la collaborazione con il quotidiano romano Il Tempo torna a collaborare con la testata romana diretta da Giuseppe Sanzotta. Il primo articolo viene pubblicato l'8 settembre del 2008 a pagina 8 "Cosa dicono di Walter nei forum dell'Ulivo?". Il giorno successivo esce a pagina 6 Veltroni lascia il museo della Shoah e dimentica Lizzani. Da segnalare anche l'articolo pubblicato il 23 settembre del 2008 quando viene rivelato un commento negativo di Veltroni su John Fitzgerald Kennedy nell'introduzione del libro "Alla ricerca di un ideale" di Eduard Rosental, pubblicato nel 1977 dalla casa editrice filosovietica Novosti.
    Hellas Verona
    Il giornalista è tifoso dell'Hellas Verona dal 1983. Questa passione risale alla vittoria dei gialloblu in coppa UEFA contro la Stella Rossa di Belgrado (2-3). Lo scrittore Tim Parks lo cita nel suo libro "Questa pazza fede - L'Italia raccontata attraverso il calcio" (2002) in occasione dell'incontro della primavera del 2001 tra "I lupi scaligeri", il piccolo gruppo dei tifosi del Verona presenti a Roma (pagg. 332-333), e lo scrittore giunto nella capitale per vedere l'incontro Roma-Hellas Verona (3-1) del 1° aprile del 2001. Il volume, pubblicato da Einaudi, è uscito in tutto il mondo. Titolo originale del volume: "A Season with Verona", saggio, Secker & Warburg, 2002. Questo è il passo citato nel libro:
    Collegamenti esterni
    Il blog di Lanfranco Palazzolo
    Intervista di Lanfranco Palazzolo a Bettino Craxi a "Radio Radicale" nel 1998 riportata su "L'Avanti" del 21 gennaio 2005
    Intervista di L. Palazzolo a Claudio Rinaldi su Radio Radicale ripubblicata su "Il Giornale" del 3 settembre 2003
    Recensione di Marco Belpoliti su "La Stampa" del 26 febbraio del 2004 di "Leonardo Sciascia deputato radicale 1979-1983"
    Recensione di Carlo Vulpio del volume su Sciascia su il "Corriere della Sera" del 20 dicembre 2004
    Radioradicale.it: intervento della professoressa Simona Colarizi il 12 giugno 2007 alla presentazione di "A sinistra del Pci".
    Recensione di Carlo Vulpio sul "Corriere della Sera" dell'8 ottobre del 2007 su "A sinistra del Pci"
    Sito della Kaos edizioni
    Portale Biografie
    Portale Letteratura

    Estratto da "http://it.wikipedia.org/wiki/Lanfranco_Palazzolo"
    Categorie: Biografie | Giornalisti italiani del XX secolo | Giornalisti italiani del XXI secolo | Scrittori italiani del XX secolo | Scrittori italiani del XXI secolo | Politici italiani del XX secolo | Politici italiani del XXI secolo | Nati nel 1965 | Nati il 7 dicembreCategoria nascosta: BioBot

    « Torna al 7 Dicembre


    Cerca compleanni per iniziale: a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z 5
    Oppure per mese: Gennaio Febbraio Marzo Aprile Maggio Giugno Luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre