José Altafini (72)

Informazioni di base:

  • Vero Nome: José João Altafini
  • Data di nascita: 27 Agosto 1938
  • Professione: Calciatore
  • Luogo di nascita: Piracicaba
  • Nazione: Brasile
  • José Altafini in Rete:

  • Wikipedia: José Altafini su Wikipedia
  • Biografia:

    (estratta da Wikipedia)

    José João Altafini (Piracicaba, 24 luglio 1938) è un ex calciatore e attualmente commentatore televisivo brasiliano naturalizzato italiano. D'origini italiane, è stato nazionale brasiliano e dal 1961 nazionale italiano.

    Caratteristiche tecniche
    Attaccante dal fisico possente, le sue migliori qualità erano la rapidità e il senso del gol.
    Carriera
    Club
    José Altafini
    Cresciuto nel Palmeiras, dove fu soprannominato Mazola per la grande somiglianza che aveva con Valentino Mazzola, capitano del Grande Torino del secondo dopoguerra, esplose non ancora ventenne nella nazionale brasiliana che vinse i campionati del mondo del 1958 in Svezia, segnando due reti in tre partite.
    Acquistato dal Milan, confermò anche in Italia le sue doti di cannoniere.
    In sette stagioni al Milan, vinse due scudetti (1958/59 e 1961/62) ed una Coppa dei Campioni (1962/63) realizzando, in quella edizione del torneo, ben 14 reti, record della competizione. Nella partita con l'Union Luxembourg, vinta per 8-0, segnò ben cinque reti, record tuttora imbattuto e che divide con altri otto atleti.
    Lasciato il Milan, giocò per sette anni a Napoli, dove segnò 71 reti in campionato, 11 in coppa italia e 15 nelle competizioni europee (5 in Coppa Uefa, 1 in Mitropa Cup, 6 in Coppa delle Alpi, 3 nel Torneo Anglo-italiano).
    Alla fine del 1972 approdò, insieme a Dino Zoff alla Juventus dove, nonostante l'età non più verdissima, vinse da protagonista due scudetti nelle stagioni 1972/73 e 1974/75 e spesso risultò risolutivo pur partendo dalla panchina. In particolare si ricorda il gol segnato in Juventus-Napoli del campionato 1974/75: la classifica vedeva la Juventus prima ed il Napoli secondo a due punti ed entrando a pochi minuti dalla fine, decise la sfida segnando il gol del definitivo due a uno, rete che consentì alla Juventus di staccare definitivamente il Napoli e poi vincere il campionato. Pochi giorni dopo la partita, su un cancello di accesso dello stadio San Paolo di Napoli apparve la scritta: José core 'ngrato, ricordando i trascorsi napoletani dell'attaccante.
    Chiuse la carriera indossando la maglia del Chiasso e del FC Mendrisiostar (oggi FC Mendrisio-Stabio) nel campionato svizzero.
    Complessivamente, nella sua carriera italiana, ha segnato 216 reti in 459 gare di campionato disputate, quarto assoluto per realizzazioni (dopo Piola, Gunnar Nordahl e Meazza) e primo fra i viventi, nonché primo per presenze fra i calciatori non nati in Italia. Ha vinto la classifica marcatori a pari merito con Aurelio Milani, nel campionato 1961/1962.
    Nazionale
    Ha la cittadinanza italiana in quanto figlio di emigrati italiani in Brasile. Oltre alla maglia della nazionale di calcio brasiliana ha indossato quella della Nazionale italiana come oriundo, realizzando 5 reti in sei gare disputate e partecipando ai Mondiali del 1962 in Cile.
    Dopo il ritiro
    Da anni lavora come commentatore televisivo ed opinionista, prima con Tele+ e poi con Sky Sport. Ogni sabato pomeriggio, dalle 13 alle 15, conduce sull'emittente radiofonica RTL 102.5 la trasmissione "Cuore e batticuore" in coppia con Valeria Benatti.
    Recentemente ha prestato la sua voce, insieme a quella di Pierluigi Pardo, per le telecronache del videogioco di calcio Pro Evolution Soccer 2009.
    Statistiche
    Presenze e reti nei club italiani
    Cronologia presenze e reti in Nazionale
     Cronologia completa delle presenze e delle reti in Nazionale -  Brasile
     Cronologia completa delle presenze e delle reti in Nazionale -  Italia
    Palmarès
    Club

    Competizioni nazionali


    Campionato italiano: 4

    Milan: 1958/59, 1961/62
    Juventus: 1972/73, 1974/75

    Competizioni internazionali


    Coppa dei Campioni: 1

    Milan: 1962/63

    Coppa delle Alpi: 1

    Napoli: 1966

    Nazionale
    Campionato del mondo: 1

    Brasile: 1958

    Individuale
    Capocannoniere della Serie A

    1961/62 (22 gol)

    Capocannoniere della Coppa dei Campioni

    1962/63 (14 gol)

    Note

      ^ Altafini core 'ngrato

    Altri progetti
    Wikiquote
    Wikiquote contiene citazioni di o su José Altafini
    Collegamenti esterni
    Sito ufficiale
    v • d • m
      Nazionale brasiliana · Coppa del Mondo “Jules Rimet” 1958  
    1 Castilho · 2 Bellini · 3 Gilmar · 4 Djalma Santos · 5 Dino Sani · 6 Didi · 7 Zagallo · 8 Oreco · 9 Zózimo · 10 Pelé · 11 Garrincha · 12 Nilton Santos · 13 Moacir · 14 De Sordi · 15 Orlando Peçanha · 16 Mauro Ramos · 17 Joel · 18 Altafini · 19 Zito · 20 Vavá · 21 Dida · 22 Pepe · CT: Feola
    v • d • m
      Nazionale italiana · Coppa del Mondo “Jules Rimet” 1962  
    1 L. Buffon · 2 Losi · 3 Radice · 4 Salvadore · 5 C. Maldini · 6 Trapattoni · 7 Mora · 8 Maschio · 9 Altafini · 10 Sivori · 11 Menichelli · 12 Mattrel · 13 Albertosi · 14 Rivera · 15 Sormani · 16 Robotti · 17 Pascutti · 18 David · 19 Janich · 20 Tumburus · 21 Ferrini · 22 Bulgarelli · CT: Mazza - Ferrari
    Portale Biografie
    Portale Calcio
    Portale Sport

    Estratto da "http://it.wikipedia.org/wiki/Jos%C3%A9_Altafini"
    Categorie: Biografie | Calciatori brasiliani | Calciatori italiani | Nati nel 1938 | Nati il 24 luglio | Calciatori campioni del mondo | Calciatori campioni d'Europa di club | Calciatori italiani oriundi | Italo-brasiliani | São Paulo F.C. | Sociedade Esportiva Palmeiras | Milan | SSC Napoli | JuventusCategoria nascosta: BioBot

    « Torna al 27 Agosto


    Cerca compleanni per iniziale: a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z 5
    Oppure per mese: Gennaio Febbraio Marzo Aprile Maggio Giugno Luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre