John Landis (60)

Informazioni di base:

  • Data di nascita: 3 Agosto 1950
  • Professione: Regista
  • Luogo di nascita: Chicago
  • Nazione: Stati Uniti
  • John Landis in Rete:

  • Wikipedia: John Landis su Wikipedia
  • Biografia:

    (estratta da Wikipedia)

    John Landis
    John Landis (Chicago, 3 agosto 1950) è un regista, sceneggiatore e produttore cinematografico statunitense.

    Biografia
    Gli inizi
    La sua carriera inizia da adolescente quando lavora come semplice portalettere per la casa di produzione 20th Century Fox. L'esperienza nell'ambiente maturata grazie anche a questa occasione, unita ad una lunga gavetta, gli permettono di conoscere moltissime personalità, tra le quali Alfred Hitchcock, con cui allaccia un rapporto abbastanza confidenziale. Quando il "re del brivido" ricevette la notizia di un riconoscimento alla carriera conferitogli dall'American Film Institute, commentò sarcasticamente davanti a Landis: "Questo significa che sono morto".
    Dalla gavetta ai primi lavori
    Landis passa gli anni successivi frequentando quanto più possibile i set cinematografici che lo circondano, entrando sempre più nell'ambiente e facendo conoscenze importanti. Comincia la sua scalata lavorando come assistente di produzione. Appare nel film Slok (1972), che scrisse e diresse, ed in Ridere per ridere (1977).
    Il trionfo
    Il primo successo vero e proprio arriva grazie a Animal House, nel 1978, con John Belushi, che si rivela un trionfo. Il film anticipa la grande passione del regista per la musica soul. Ambientato nel 1962, Landis crea una band fittizia, Otis Day & The Knights, che durante il mitico Toga Party si cimenta con Shout, classico generazionale degli Isley Brothers. Nei panni del fantomatico Otis Day troviamo l'attore Jessie DeWayne, che però canta solo in playback; a prestare la sua voce soul ci pensa il cantante Lloyd Williams.
    Due anni dopo, si garantisce non solo la celebrità internazionale, ma un posto nella storia del cinema grazie a The Blues Brothers (1980), scritto insieme a Dan Aykroyd, protagonista del film accanto a Belushi. Nel cast compaiono leggende della musica come Ray Charles, Aretha Franklin, James Brown, Cab Calloway e John Lee Hooker, che danno vita, insieme ai due protagonisti, a quella che è considerata la più bella colonna sonora della storia del cinema.
    Le opere seguenti e l'incidente
    L'anno seguente scrive e dirige Un lupo mannaro americano a Londra e Ai confini della realtà. Durante le riprese di quest'ultimo, tre persone, tra le quali due bambini, muoiono a causa di un incidente con un elicottero usato in alcune scene, che Landis aveva, forse, fatto avvicinare troppo durante alcune riprese. Nonostante non sia stato condannato, l'evento ha ovviamente scosso profondamente il regista.
    Michael Jackson e Thriller
    Landis è anche il regista di uno dei videoclip più famosi e costosi della storia, quello di Thriller, di Michael Jackson, datato 1983, anche in questa occasione lavora al fianco di Rick Baker, grande creatore di effetti speciali che aveva già lavorato con lui in Shlok e in Un lupo mannaro americano a Londra, per quest'ultimo ricevette anche il premio Oscar per gli effetti speciali istituito nel 1981 proprio per quell'occasione. Landis girò anche il video per "Black or White", sempre di Jackson.
    Filmografia
    Regista
    Slok (Schlock) (1972)
    Ridere per ridere (The Kentucky Fried Movie) (1977)
    Animal House (National Lampoon's Animal House) (1978)
    The Blues Brothers (1980)
    Un lupo mannaro americano a Londra (An American Werewolf in London) (1981)
    Coming Soon (1982)
    Una poltrona per due (Trading Places) (1983)
    Ai confini della realtà (Twilight Zone: The Movie) (1983)
    Tutto in una notte (Into the Night) (1985)
    Spie come noi (Spies Like Us) (1985)
    I tre amigos! (¡Three Amigos!) (1986)
    Donne amazzoni sulla luna (Amazon Women on the Moon) (1987) - segmenti "Mondo Condo", "Hospital", "Blacks Without Souls", "Don 'No Soul' Simmons" e "Video Date"
    Il principe cerca moglie (Coming to America) (1988)
    Oscar - Un fidanzato per due figlie (Oscar) (1991)
    Amore all'ultimo morso (Innocent Blood) (1992)
    Beverly Hills Cop III (1994)
    The Stupids (1996)
    Blues Brothers 2000 - Il mito continua (Blues Brothers 2000) (1998)
    Delitto imperfetto (Susan's Plan) (1998)
    Slasher (2004) - documentario TV
    Masters of horror:La donna-cervo (Masters of horror: Deer-woman) (2005)
    Sceneggiatore
    Slok (Schlock) (1972)
    The Blues Brothers (1980)
    Un lupo mannaro americano a Londra (An American Werewolf in London) (1981)
    Coming Soon (1982)
    Ai confini della realtà - Il film (Twilight Zone: The Movie) (1983)
    Signori, il delitto è servito (Clue) (1985)
    Blues Brothers 2000 - Il mito continua (Blues Brothers 2000) (1998)
    Delitto imperfetto (Susan's Plan) (1998)
    Collegamenti esterni
    Scheda su John Landis dell'Internet Movie Database
    Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema

    Estratto da "http://it.wikipedia.org/wiki/John_Landis"
    Categorie: Biografie | Registi statunitensi | Sceneggiatori statunitensi | Produttori cinematografici statunitensi | Nati nel 1950 | Nati il 3 agosto | Registi di videoclipCategorie nascoste: BioBot | Voci con citazioni mancanti

    « Torna al 3 Agosto


    Cerca compleanni per iniziale: a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z 5
    Oppure per mese: Gennaio Febbraio Marzo Aprile Maggio Giugno Luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre