Joan Crawford (1904-1977)

Informazioni di base:

  • Vero Nome: Lucille Fay LeSueur
  • Scomparsa nel: 1977
  • Data di nascita: 23 Marzo 1904
  • Professione: Attrice
  • Luogo di nascita: San Antonio
  • Nazione: Stati Uniti
  • Joan Crawford in Rete:

  • Sito Ufficiale: Il sito ufficiale di Joan Crawford
  • Wikipedia: Joan Crawford su Wikipedia
  • Biografia:

    (estratta da Wikipedia)

    Joan Crawford



    Oscar alla miglior attrice 1946
    Joan Crawford, all'anagrafe Lucille Fay LeSueur (San Antonio, 23 marzo 1904 – New York, 10 maggio 1977), è stata un'attrice statunitense, vincitrice di un Premio Oscar.
    Nella sua vita Joan Crawford si sposò quattro volte; adottò quattro figli ma morì in solitudine come spesso è accaduto a dive dello star system hollywoodiano.

    Biografia
    Infanzia difficile e amore per il ballo
    La sua vera data di nascita è sempre stata controversa, sebbene quella del 1904 sembri essere la più attendibile. Sua madre, Anne Bell Johnson, venne abbandonata dal marito, Thomas LeSueur, prima che lei nascesse; si risposò poi con un certo Henry J. Cassin, detto Billy, gestore di un piccolo teatro di provincia a Lawton (Oklahoma).
    È qui che Lucille (minore di tre fratelli e chiamata familiarmente Billie) inizia ad amare la danza; vorrebbe fare la ballerina, anche se un incidente in giovane età (si taglia il piede con il vetro di una bottiglia recidendosi il muscolo e i tendini) la renderà semi-claudicante per tutta la vita.
    Nel 1917 la famiglia si trasferisce a Kansas City. Costretta dalla vita a cavarsela da sola, frequentò dal 1922 come studentessa lavoratrice il college femminile di Columbia (Missouri).
    Con i risparmi accumulati studia danza e diventa campionessa di charleston. Ottiene un ingaggio da 25 dollari in un locale di Chicago. Un agente teatrale la scrittura e debutta come ballerina di fila in una rivista musicale a Broadway (Innocent Eyes) dove viene notata da un talent scount che la presenta alla Metro Goldwyn Mayer. Qui viene sottoposta ad alcuni provini e, nel gennaio 1925, messa sotto contratto quinquennale.
    Il debutto a Hollywood
    Si trasferisce quindi sulla costa occidentale, a Culver City (California) dove inizia la carriera di attrice. Il debutto cinematografico avviene con piccole parti da controfigura e in ruoli minori, primo fra tutti quello in Pretty Ladies. Prende poi il nome di Joan Crawford, nome d'arte che venne adottato sulla base di un concorso popolare, con tanto di premio finale, indetto dalla stessa Metro Goldwyn Mayer. Il successo non tarderà ad arrivare, nel 1928, con il muto Le nostre sorelle di danza (Our Dancing Daughters).
    Ragazza esuberante e irrequieta, sposa nel 1929 l'attore Douglas Fairbanks Jr, che la inserirà nel mondo della celluloide, ed intanto si impegna per raffinare la sua recitazione.
    Il vero grande successo arriva per la Crawford grazie alla sensuale e spregiudicata interpretazione della giovane dattilografa in Grand Hotel (Grand Hotel, 1932) di Edmund Goulding, insieme a Greta Garbo, vincitore di un premio Oscar. L'attrice impone così un nuovo modello di donna, dolce e femminile, ma anche indipendente e sfacciata, in una fortunata serie di commedie e melodrammi, spesso al fianco del divo Clark Gable.
    Mammina cara
    Joan si sposerà altre tre volte: con gli attori Franchot Tone e Philip Terry e con Alfred Steele, dirigente della Pepsi Cola alla quale lei aveva prestato il volto per molti spot pubblicitari.
    Ormai diva affermata, adotta nel tempo quattro figli: Christina (che pubblicherà dopo la sua morte un libro di memorie molto duro verso di lei, Mommy Dearest, in italiano Mammina cara), Philip (al quale cambierà il nome in Christopher dopo il divorzio da Philip Terry) e Cathy e Cindy (che lei chiamerà sempre "le mie gemelline").
    Oscar per Mildred
    Nel 1939 interpreta un'importante ruolo drammatico nel film Donne del regista George Cukor, insieme a Norma Shearer, Rosalind Russell e Paulette Goddard. Nel 1940 è interprete con Clark Gable del celeberrimo L'isola del diavolo.
    Joan Crawford vince un Oscar nel 1945 come migliore attrice con il film Il romanzo di Mildred (Mildred Pierce), in cui impersona con sofferta sensibilità una donna divorziata alla prese con le sue due figlie: una muore tragicamente e l'altra dimostra uno spietato arrivismo. Non potrà presenziare alla cerimonia perché a casa ammalata di polmonite; il premio verrà ritirato per lei dal regista Michael Curtiz che glielo consegnerà al suo capezzale. Per altre due volte nella carriera sarà nominata per il prestigioso premio.
    Tra Hollywood e la Pepsi
    Dopo la morte del quarto marito Alfred Steele, avvenuta nel 1959, entra a far parte della direzione della Pepsi; inoltre si occupa di beneficenza, va molto spesso in vacanza e tra una cosa e l'altra gira qualche cortometraggio per la televisione e alcuni film di scarso successo. Fanno eccezione lo spregiudicato western Johnny Guitar (Johnny Guitar, 1954) di Nicholas Ray, in cui è un'impetuosa e affascinante proprietaria di un saloon, e il crudo thriller-psicologico Che fine ha fatto Baby Jane? (What Ever Happened to Baby Jane?, 1962) di Robert Aldrich, girato assieme alla storica nemica Bette Davis, che vedono una Joan ancora in piena forma.
    Verso il tramonto
    Nel 1964 si riammala gravemente di polmonite e non riesce a completare la lavorazione della pellicola Piano... piano, dolce Carlotta (Hush, Hush... Sweet Charlotte), che l'avrebbe rivista accanto alla Davis; sarà sostituita da Olivia de Havilland. Successivamente prende parte a una serie di mediocri film horror, l'ultimo dei quali è Il mostro di Londra (Trog), girato in Inghilterra nel 1970.
    Joan Crawford si ammalò di cancro allo stomaco e morì per arresto cardiaco in completa solitudine nella sua casa di New York. Nel testamento diseredò la figlia Christine e il figlio Christopher («per i motivi che loro sanno», scrisse) lasciando ogni sua sostanza alle altre due figlie, Cindy e Cathy. Il suo corpo riposa nel cimitero di Hartsdale, a New York.
    Un film tratto dal libro-accusa della figlia è stato interpretato da Faye Dunaway.
    Filmografia
    (tra parentesi il titolo originale e l'anno di uscita):
    Lo sconosciuto (The Unknown - 1927)
    Across to Singapore (1928)
    Le nostre sorelle di danza (Our Dancing Daughters - 1928)
    Four walls (1928)
    West Point (1928)
    L'indomabile (Untamed - 1929)
    Ragazze americane (Our Modern Maidens - 1929)
    Hollywood che canta - La grande festa (The Hollywood Revue of 1929 - 1929)
    Ragazze che sognano (Our Blushing Brides - 1930)
    Un marito fuori posto (Montana Moon - 1930)
    This Modern Age (1931)
    L'amante (Possessed - 1931)
    Debito d'odio (Paid - 1931)
    Laughing Sinners (1931)
    La via del male (Dance, Fools, Dance - 1931)
    I gioielli rubati (The Stolen Jools, The Slippery Pearls - 1931)
    Ritorno (Letty Lynton - 1932)
    Pioggia (Rain - 1932)
    Rivalità eroica (Today We Live - 1932)
    Grand Hotel (Grand Hotel - 1932)
    La danza di Venere (Dancing Lady - 1933)
    Tormento (Sadie McKee - 1934)
    La donna è mobile (Forsaking All Others - 1934)
    Incatenata (Chained - 1934)
    Non più signore (No More Ladies - 1935)
    Io vivo la mia vita (I Live My Life - 1935)
    Amore in corsa (Love on the Run - 1936)
    Troppo amata (The Gorgeous Hussy - 1936)
    La fine della signora Cheyney (The Last of Mrs. Cheyney - 1937)
    La sposa vestiva di rosa (The Bride Wore Red - 1937)
    La donna che voglio (Mannequin - 1937)
    Ossessione del passato (The Shining Hour - 1938)
    Ice Follies of 1939 (1939)
    Donne (The Women - 1939)
    L'isola del diavolo (Strange Cargo - 1940)
    Peccatrici folli (Susan and God - 1940)
    Quando le signore si incontrano (When Ladyes Meet - 1941)
    Volto di donna (A Woman's Face - 1941)
    Tutti baciarono la sposa (They All Kissed the Bride - 1942)
    La grande fiamma (Reunion in France - 1942)
    Al di sopra di ogni sospetto (Above Suspicion - 1943)
    Ho baciato una stella (Hollywood Canteen - 1944)
    Il romanzo di Mildred (Mildred Pierce -1945)
    Perdutamente (Humoresque - 1946)
    Anime in delirio (Possessed - 1947)
    L'amante immortale (Daisy Kenyon - 1947)
    Viale Flamingo (Flamingo Road - 1948)
    Sola col suo rimorso (Harriet Craig - 1950)
    I dannati non piangono (The Damned Don't Cry - 1950)
    Festa di laurea (Goodbye, My Fancy - 1951)
    Perdono (This Woman Is Dangerous - 1952)
    So che mi ucciderai (Sudden Fear - 1952)
    La maschera ed il cuore (Torch Song - 1953)
    Johnny Guitar (Johnny Guitar - 1954)
    Ape regina (Queen Bee - 1955)
    Delitto sulla spiaggia (Female on the Beach - 1955)
    Foglie d'autunno (Autumn leaves - 1956)
    La storia di Ester Costello (The Story of Esther Costello - 1957)
    Che fine ha fatto Baby Jane? (What Ever Happened to Babe Jane? - 1962)
    Donne inquiete (The Caretakers - 1963)
    Cinque corpi senza testa (Strait-Jacket - 1964)
    Gli occhi degli altri (I saw what you did... - 1965)
    Gli assassini del karate (The Karate Killers - 1967)
    Il cerchio di sangue (Berserk - 1967)
    Il terrore di Londra (Trog - 1970)
    Premi vinti
    Premio Oscar come migliore attrice nel 1945 con il film Mildred Pierce
    Curiosità
    I Blue Öyster Cult le hanno dedicato la canzone Joan Crawford.
    Il suo volto ha ispirato quello della strega cattiva del film Disney, Biancaneve e i sette nani.
    Altri progetti
    Wikiquote
    Commons
    Wikiquote contiene citazioni di o su Joan Crawford
    Wikimedia Commons contiene file multimediali su Joan Crawford
    Collegamenti esterni
    (EN) Sito ufficiale dedicato a Joan Crawford
    Scheda su Joan Crawford dell'Internet Movie Database
    Portale Biografie
    Portale Donne nella storia
    Portale Cinema

    Estratto da "http://it.wikipedia.org/wiki/Joan_Crawford"
    Categorie: Biografie | Attori statunitensi | Nati nel 1904 | Morti nel 1977 | Nati il 23 marzo | Morti il 10 maggio | Premi Oscar alla miglior attrice | Cinema muto statunitense | Golden Globe alla carriera | Dirigenti d'azienda statunitensiCategorie nascoste: BioBot | Voci di qualità su fi.wiki | Voci di qualità su nl.wiki

    « Torna al 23 Marzo


    Cerca compleanni per iniziale: a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z 5
    Oppure per mese: Gennaio Febbraio Marzo Aprile Maggio Giugno Luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre