Jesús Franco (detto Jess) (80)

Informazioni di base:

  • Vero Nome: Jesús Franco Manera
  • Data di nascita: 12 Maggio 1930
  • Professione: Regista
  • Luogo di nascita: Madrid
  • Nazione: Spagna
  • Jesús Franco in Rete:

  • Wikipedia: Jesús Franco su Wikipedia
  • Biografia:

    (estratta da Wikipedia)

    Jess Franco nel gennaio 2008 al Fantastic'Arts Gerardmer film festival
    Jesús Franco Manera, detto Jess (Madrid, 12 maggio 1930), è un regista spagnolo, autore di oltre 170 lungometraggi in 49 anni di attività.
    Cineasta straordinariamente prolifico e molto controverso, ugualmente distante dal cinema commerciale e dal cinema d'élite, ama definirsi egli stesso un outsider. Nella sua carriera ha tenuto fede al motto dell'amico e regista spagnolo Luis García Berlanga, secondo il quale tutto ciò che occorre per fare cinema è «Una camera y libertad!». Compositore, direttore della fotografia, sceneggiatore, attore, montatore, direttore del doppiaggio e doppiatore, oltre che regista, ha firmato i suoi film sotto vari pseudonimi, per lo più tratti dal mondo del jazz, tra cui Clifford Brown, James P. Johnson e David Khune (quest'ultimo come soggettista e sceneggiatore).
    Accanito cinefilo, dotato di una sterminata cultura cinematografica, ha sempre preso le distanze tanto dal cinema impegnato quanto dal cosiddetto cinema di serie B o cult, nel quale i suoi film sono per altro generalmente classificati dalla critica, dichiarandosi invece cultore di registi come Orson Welles (con il quale ha lavorato), Robert Siodmak, John Ford, Douglas Sirk, Friedrich Wilhelm Murnau, Fritz Lang, Luis Buñuel, Max Ophüls, Billy Wilder, Raoul Walsh.

    Biografia
    L'infanzia e la giovinezza: Jesús Franco, Francisco Franco e il Jazz
    Figlio di padre spagnolo - un colonnello seguace del dittatore Francisco Franco - e di madre cubana, Jesús è l'ultimo di 12 fratelli. Avverso al regime sin da ragazzo, il desiderio di libertà lo spinge verso la musica, tra le forme di espressione quella meno soggetta alla censura. Inizia a studiare pianoforte in casa strimpellando il Sogno d'amore n. 3 di Franz Liszt (che in seguito utilizzerà spesso nelle colonne sonore dei suoi film) e in seguito diventa pianista e trombettista jazz, studiando anche composizione musicale. Laureatosi in Giurisprudenza, inizia a dedicarsi al cinema. Per due anni studia presso l'Instituto de Investigaciones y Experiencias Cinematográficas di Madrid. Quindi si reca a Parigi, dove studia tecnica di regia e ha finalmente modo di vedere i film non censurati.
    L'apprendistato in Spagna
    Inizia a lavorare nel cinema nel 1952, come direttore del doppiaggio, compositore e, soprattutto, sceneggiatore e aiuto regista, al seguito di importanti registi spagnoli quali Juan Antonio Bardem, Joaquín Luis Romero Marchent, León Klimovsky, Pedro Lazaga. Nello stesso periodo gira i suoi primi cortometraggi.
    1959-1966: il primo periodo spagnolo
    Nel 1959 gira il suo primo lungometraggio: Tenemos 18 años. Il cocktail di generi cinematografici, che nel film d'esordio è parte costitutiva della trama, basata sulle fantasie di una coppia di ragazze, sarà sempre un tratto distintivo della sua personalità. Negli anni seguenti Franco spazia con disinvoltura dal musical al noir, dal western alla commedia, dal film di spionaggio all'horror. È quest'ultimo genere a decretare la sua fortuna con Gritos en la noche, il cui protagonista, lo svizzero Howard Vernon, sarà di qui in avanti l'attore-feticcio di Franco. Il periodo, che culmina in una duplice collaborazione con lo sceneggiatore francese Jean-Claude Carrière (l'horror alla Hitchcock Miss Muerte e la spy-comedy con Eddie Constantine Cartas boca arriba), è caratterizzato da una scrittura cinematografica classica, spesso arricchita da un uso espressionistico del bianco e nero. Tutti i film contengono numeri musicali, anche estesi, che testimoniano da una parte la radice musicale dell'ispirazione del regista, dall'altra la sua passione cinefila per il muto.
    Orson Welles, dopo aver visto La muerte silba un blues e Rififí en la ciudad, assume Franco come seconda unità di ripresa di Campanadas a medianoche (1965). Subito dopo, Franco inizia a girare La isla del tesoro, con Welles nei panni del protagonista, ma le riprese sono interrotte dopo pochi giorni di lavorazione.
    1966-1969: il periodo pop e le produzioni internazionali
    L'incontro con Welles libera il cinema di Franco da ogni residuo di convenzionalità. L'horror onirico Necronomicon è il suo primo film erotico, per gran parte improvvisato sul set. Le eleganti commedie girate nel 1967 assorbono invece il linguaggio del fumetto italiano, di cui il regista è un lettore vorace. Nel 1968 Franco entra nella scuderia del produttore britannico Harry Alan Towers: i budget aumentano considerevolmente ed egli può lavorare con attori del calibro di Klaus Kinski, Herbert Lom, Mercedes McCambridge e Christopher Lee, ma la produzione impone tempi rapidissimi. I film, destinati al mercato internazionale, sono inoltre rimontati dai distributori, in modo spesso maldestro. Gli stessi distributori impongono i loro attori, a volte contro la volontà di Franco, come nel caso di Romina Power, la protagonista di Justine and Juliet. In quest'ultimo film e in Philosophy in the Boudoir il regista si cimenta per la prima volta con le opere di uno dei suoi scrittori preferiti: il Marchese de Sade.
    1969-1975: cinema erotico sperimentale, tra Germania e Francia
    Dopo le disavventure produttive di The Bloody Judge e Count Dracula, Franco lascia la scuderia di Harry Alan Towers e prende la via del cinema indipendente a basso, a volte bassissimo costo. In quest'avventura lo segue Soledad Miranda, una giovane attrice spagnola di autentico talento, destinata a morire tragicamente il 18 agosto 1970 e protagonista del suo film più famoso - Vampyros Lesbos - per altro non particolarmente amato dal regista. I soggetti di molti dei quasi 50 film girati in questo periodo sono esplicitamente erotici, anche grazie al talento dell'attrice Lina Romay, l'inseparabile compagnia del regista, prima sul set poi nella vita. Un erotismo tuttavia arricchito da una caratteristica vena esoterica o horror, nella quale abbondano le storie di vampirismo.

    Spesso i produttori francesi e italiani aggiungono scene hard, per distribuire i film nei circuiti a luci rosse. Per contro, gli stessi film in Spagna sono pesantemente censurati, cosicché raramente siamo in grado di vederli come li ha montati l'autore.
    È un periodo di grande entusiasmo e creatività: le interviste del tempo rivelano un impulso rivoluzionario che va al di là degli aspetti tecnici. Franco ormai lavora con sceneggiature minimalistiche, improvvisando sul set e montando i materiali filmici attraverso bande sonore fatte non solo di musica ma anche di vere e proprie partiture di rumori. L'uso della camera a mano, manovrata dallo stesso regista, e dello zoom consente di girare rapidamente, il resto avviene in sala di montaggio. Il ritmo narrativo spesso si dilata a dismisura e il film si trasforma in un poema di suoni e immagini. Nel caso di Dracula prisonnier de Frankenstein Franco giunge ad un passo dal cinema muto. Non mancano tuttavia le concessioni ad un cinema più facile e nello stesso periodo il regista gira in Spagna alcuni film di struttura più classica, tra i quali spicca Al otro lado del espejo, alla cui sceneggiatura Franco aveva già lavorato negli anni sessanta con Carrière e che, totalmente stravolto, fu distribuito anche in Francia e in Italia, rispettivamente come film erotico e porno.
    1975-1977: il periodo svizzero
    Vicissitudini professionali spingono il regista ad abbandonare la Francia. Inizia la collaborazione con il produttore svizzero Erwin C. Dietrich. Il periodo anarchico sembra finito: Franco lavora su sceneggiature complete, con l'ausilio di una equipe tecnica professionale e con budget talora ragguardevoli, come nel caso di Jack the Ripper, il film che consente al regista di tornare a lavorare con Klaus Kinski. Si tratta però pur sempre di film di serie B, a sfondo erotico, che sfruttano filoni fortunati in area germanica, in particolare quello noto come Women in Prison.
    1978-1980: cinema trash e hard, tra Francia e Germania
    Abbandonata anche la Svizzera, Franco si adatta a girare film commerciali: in Francia alcuni porno e in Germania alcune pellicole trash che culminano in due bizzarre parodie dei film italiani del genere cannibalesco, quanto mai lontane dall'idea di cinema verità.
    1978-1987: il ritorno in Spagna, dopo la morte di Francisco Franco, e il cinema familiare
    Contemporaneamente, il cinema di Franco trova finalmente spazio nella Spagna democratica, dopo la morte del Generalissimo. I ritmi di produzione tornano a farsi frenetici: nel solo 1982 vedono la luce ben 9 film. Ma Franco è finalmente libero di fare il suo cinema, sia pure lavorando con budget irrisori. Come Manacoa Film, egli stesso produce 11 film tra il 1983 e il 1985. Accanto alla consueta miscela di erotismo ed esoterismo, troviamo film d'avventura, per bambini, di arti marziali, nonché libere rivisitazioni di generi tradizionali, quali il noir e la commedia. I film di questo periodo sono spesso pervasi da uno spirito serenamente folle: Franco lavora con la sua donna, l'ormai inseparabile Lina Romay, e i suoi amici, tra cui l'attore spagnolo Antonio Mayans, suo autentico alter ego davanti alla cinepresa, che collabora anche in veste di produttore esecutivo, e il direttore della fotografia Juan Soler, che appare in molti film nelle vesti di attore. Le musiche sono spesso tratte dal repertorio dell'amico Daniel J. White, che insieme a Franco, con lo pseudonimo Pablo Villa, ha inciso decine di dischi per colonne sonore. Il set è quello naturale delle coste o delle isole spagnole, con la sua luce mediterranea. Il linguaggio cinematografico si asciuga: alla scrittura nervosa dei film dei primi anni settanta subentra ora una sorta di lirica pigrizia, mentre la musica mantiene un ruolo centrale nel guidare lo spettatore attraverso le esili trame. C'è ampio spazio anche per la sperimentazione, come in due film tratti dal Marchese de Sade: Gemidos de placer, girato in poco più di venti piano-sequenza, la cui vicenda si svolge entro le unità aristoteliche di spazio, tempo e azione, e Sinfonía erótica, costruito intorno al Concerto per pianoforte e orchestra n. 2 di Franz Liszt.
    L'incanto è rotto dalla Legge Miró, che soffoca il cinema indipendente spagnolo, alimentando da una parte il cinema d'importazione e dall'altra il cinema pornografico. Per effetto di questa legge, tutte le pellicole classificate S, ossia di contenuto erotico ma senza scene hard, possono essere proiettate solo nei cinema a luci rosse, il cui pubblico ovviamente esige la presenza di scene porno. In questa situazione Franco, insieme a Lina Romay, si trova quasi costretto a girare una decina di pellicole hard (quasi tutte tra il 1985 e il 1987), caratterizzate da una scrittura filmica talmente sciatta da apparire intenzionale. Per nulla erotici, anche perché girati per lo più con attori non professionisti, questi film appaiono piuttosto come una messa a nudo dei banali meccanismi che regolano la pornografia. Il più interessante è forse El mirón y la exhibicionista, un film quasi muto girato con un realismo estremo, i cui protagonisti - il guardone e l'esibizionista - rispecchiano e svelano il rapporto tra spettatore e film porno, mettendo il primo di fronte a sé stesso.
    1987-1994: la parentesi commerciale e il completamento del Don Quijote di Orson Welles
    Abbandonata nuovamente la Spagna per Parigi, Franco tenta la strada dell'integrazione nel sistema, girando cinque film nei quali è spesso difficile riconoscere la sua mano. Le produzioni sono abbastanza ricche e i cast includono attori famosi, come Helmut Berger, Stéphane Audran, Christopher Lee, Fernando Rey, oltre ad alcune starlettes del cinema erotico.
    Ma non è questo il cinema che Franco vuole fare. Egli coglie al volo l'offerta di Oja Kodar, ultima moglie di Orson Welles, che gli propone di completare il Don Quijote: la pellicola alla quale Welles aveva lavorato per oltre 20 anni, lasciando una quantità enorme di materiale, per la verità solo in parte messo a disposizione di Franco. Il film è presentato nel 1992 al Festival di Cannes, accolto negativamente dalla critica.
    Alcuni nuovi progetti non vanno in porto. The Golden Beetle non viene distribuito per espressa volontà del regista, non soddisfatto del risultato. Siamo ad una svolta.
    1995-2005: la produzione in video digitale
    I riflettori sono ora puntati su Franco. La fase della riscoperta è già iniziata e alcuni fans americani, tra cui Kevin Collins, decidono di finanziare i suoi nuovi film, girati in video digitale. Il target dei produttori è costituito da un pubblico interessato al trash e all'erotismo feticista, oltre che dai sempre più numerosi fans del regista, che tuttavia accolgono i nuovi film con diffidenza. I budget sono talmente modesti che, con poche eccezioni, Franco lavora con attori dilettanti. Su queste premesse, il regista ultrasessantenne si inventa un cinema a suo modo sperimentale: delirante, straniato e quanto mai personale, dove l'ironia degli anni ottanta lascia il posto ad uno spirito caustico, sardonico e demenziale. La società postmoderna è decostruita e intenzionalmente desublimata: Helter Skelter è un'interminabile serie di scene fetish al rallentatore, alternate a declamazioni di brani tratti dalle opere del Marchese de Sade e a frammenti di quadri di scuola impressionista. Il tutto, sempre, sulla musica.
    Oggi Franco vive e lavora a Malaga con la compagna Lina Romay. Tra i suoi progetti c'è un film tratto dalla Medea di Seneca.
    Rassegne dedicate al regista
    Tra il 18 giugno e il 31 luglio 2008 la Cinémathèque française dedicherà a Franco un ciclo monografico, nel corso del quale saranno proiettati 65 film da lui diretti, il documentario Cuadecuc di Petro Portabella, girato sul set di Count Dracula, Campanadas a medianoche di Orson Welles e il Don Quijote dello stesso Welles, completato da Franco (programma completo della rassegna).
    Filmografia
    Tenemos 18 años (1959)
    Labios rojos (1960)
    La Reina del Tabarín (1960)
    Vampiresas 1930 (1960)
    Gritos en la noche (1961)
    La muerte silba un blues (1962)
    La mano de un hombre muerto (1962)
    Rififí en la ciudad (1963)
    El Llanero (1963)
    El secreto del Doctor Orloff (1964)
    Miss Muerte (1965)
    Cartas boca arriba (1966)
    Residencia para espías (1966)
    Necronomicon - Geträumte Sünden (1966)
    Lucky, el Intrepido (1967)
    El caso de las dos bellezas (1967)
    Bésame, monstruo (1967)
    The Blood of Fu Manchu (1967)
    The Girl from Rio (1968)
    99 Women (1968)
    Justine and Juliet (1968)
    The Castle of Fu Manchu (1968)
    Venus in Furs (1968)
    Philosophy in the Boudoir (1969)
    The Bloody Judge (1969)
    Les cauchemars naissent la nuit (1969)
    Count Dracula (1969)
    Eugénie (1970)
    Sex charade (1970)
    Vampyros Lesbos (1970)
    Sie tötete in Ekstase (1970)
    Der Teufel kam aus Akasava (1970)
    X 312 - Flug zur Hölle (1970)
    Der Mann der sich Mabuse nannte (1971)
    Der Todesrächer von Soho (1971)
    Jungfrauen-Report (1971)
    Une vierge chez les morts vivants (1971)
    Robinson und seine wilden Sklavinnen (1971)
    Dracula prisonnier de Frankenstein (1971)
    Los amantes de la isla del diablo (1972)
    La fille de Dracula (1972)
    Les expériences érotiques de Frankenstein (1972)
    Les démons (1972)
    Un capitán de quince años (1972)
    Un silencio de tumba (1972)
    Relax baby (1972) (non terminato)
    El misterio del castillo rojo (1972) (non terminato)
    Les èbranlées (1972)
    Le journal intime d'une nymphomane (1972)
    Los ojos siniestros del Doctor Orloff (1973)
    Maciste contre la Reine des Amazones (1973)
    Les exploits érotiques de Maciste dans l'Atlantide (1973)
    Al otro lado del espejo (1973)
    La noche de los asesinos (1973)
    Plaisir à trois (1973)
    La comtesse perverse (1973)
    Tango au clair de lune (1973)
    Des frissons sous la peau (1973)
    La comtesse noire (1973)
    Mais qui donc a violé Linda? (1973)
    Celestine, bonne a tout faire (1974)
    Exorcisme (1974)
    Les chatouilleuses (1974)
    Les emmerdeuses (1974)
    Les possedées du diable (1974)
    L'homme le plus sexy du monde (1974)
    Midnight Party (1975)
    Shining Sex (1975)
    De Sade's Juliette (1975)
    Des diamants pour l'Enfer (1975)
    Frauengefängnis (1975)
    Downtown (1975)
    Jack the Ripper (1976)
    Mädchen im Nachtverkehr (1976)
    Das Bildnis der Doriana Gray (1976)
    Greta, Haus ohne Männer (1976)
    Die Liebesbriefe einer portugiesischen Nonne (1976)
    Die Sklavinnen (1977)
    Das Frauenhaus (1977)
    Die Teuflischen Schwestern (1977)
    Frauen im Liebeslager (1977)
    Der Ruf der blonden Gottin (1977)
    Frauen ohne Unschuld (1977)
    Frauen fur Zellenblock 9 (1977)
    Cocktail spécial (1978)
    Je brûle de partout (1978)
    Elles font tout (1978)
    Opalo de fuego (1978)
    Sinfonía erótica (1979)
    Las chicas de Copacabana (1979)
    El escarabajo de oro (1979) (non terminato)
    Jungfrau unter Kannibalen (1980)
    Mondo Cannibal (1980)
    Sadomania (El infierno de la pasión) (1980)
    Orgia de ninfomanas (1980)
    Die Säge des Todes (1980)
    Eugenie (historia de una perversión) (1980)
    Aberraciones sexuales de una mujer casada (1980)
    La chica de las bragas transparentes (1980)
    El sexo está loco (1981)
    La isla de las virgenes (1981)
    La noche de los sexos abiertos (1981)
    El hotel de los ligues (1981)
    La tumba de los muertos vivientes (1981)
    Macumba sexual (1981)
    Historia sexual de O (1981)
    Gemidos de placer (1982)
    El tesoro de la diosa blanca (1982)
    Botas negras, látigo de cuero (1982)
    Las orgías inconfesables de Emmanuelle (1982)
    El siniestro Dr. Orloff (1982)
    La casa de las mujeres perdidas (1982)
    Mil sexos tiene la noche (1982)
    Confesiones intimas de una exhibicionista (1982)
    Una rajita para dos (1982)
    La mansión de los muertos vivientes (1982)
    Camino solitario (1983)
    Sangre en mis zapatos (1983)
    Sola ante el terror (1983)
    Los blues de la calle pop (1983)
    Barrio chino (1983) (non terminato)
    Furia en el trópico (1983)
    Lilian, la virgen pervertida (1983)
    El hundimiento de la casa Usher (1983)
    La sombra del judoka contra el Dr. Wong (1983)
    En busca del dragón dorado (1983)
    Las chicas del tanga (1984)
    ¿Cuánto cobra una espía? (1984)
    Juego sucio en Casablanca (1984)
    Les Amazones du Temple d'Or (1984) (completato da Alain Payet)
    El abuelo, la condesa y Escarlata la traviesa (1984)
    Bahía Blanca (1984)
    El asesino llevaba medias negras (1984) (non terminato)
    Voces de muerte (1984) (non terminato)
    Las últimas de Filipinas (1985)
    Bangkok, cita con la muerte (1985)
    Viaje a Bangkok, ataúd incluido (1985)
    La esclava blanca (1985)
    El ojete de Lulu (1985)
    El chupete de Lulu (1985)
    Un pito para tres (1985)
    Entre pitos anda el juego (1985)
    El mirón y la exhibicionista (1985)
    La chica de los labios rojos (1986)
    Las chuponas (1986)
    Para las nenas, leche calentita (1986)
    Teleporno (1986) (non terminato)
    El rinoceronte blanco (1986) (non terminato)
    Las tribulaciones de un Buda bizco (1986)
    Sida, la peste del siglo XX (1986)
    Esclavas del Crimen (1986)
    Falo Crest (1987)
    Phollastia (1987)
    Dark Mission (1987)
    Les Prédateurs de la Nuit (1988)
    Esmeralda Bay (1989)
    La chute des Aigles (1990)
    La punta de las víboras (1990)
    Don Quijote (1992) (completamento del film di Orson Welles)
    The Golden Beetle (1993)
    Killer Barbys (1995)
    Tender Flesh (1996)
    Lust for Frankenstein (1998)
    Mari-Cookie and the Killer Tarantula (1998)
    Dr. Wong's Virtual Hell (1999)
    Vampire Blues (1999)
    Red Silk (1999)
    Broken Dolls (1999)
    Blind Target (2000)
    Helter Skelter (2000)
    Vampire Junction (2001)
    Incubus (2002)
    Killer Barbys vs. Dracula (2003)
    Flores de la pasión (2003)
    Flores de perversión (2003)
    Snakewoman (2005)
    La cripta de las condenadas (2008)
    La casa junto al cementerio (in postproduzione)
    La asesina de las medias negras (in postproduzione)
    Film pubblicati in DVD
    Gran parte di questa sterminata filmografia è stata a suo tempo edita in videocassetta. Oggi Jess Franco è probabilmente il regista con il numero più alto di film pubblicati su DVD, in diverse nazioni del mondo.
    Vampiresas 1930 (1960) Spagna
    Gritos en la noche (1961) Stati Uniti, Francia, Gran Bretagna, Italia, Olanda
    La mano de un hombre muerto (1962) Stati Uniti, Francia
    Rififí en la ciudad (1963) Spagna
    El secreto del Doctor Orloff (1964) Stati Uniti, Francia, Gran Bretagna
    Miss Muerte (1965) Stati Uniti
    Residencia para espías (1966) Spagna
    Necronomicon - Geträumte Sünden (1966) Stati Uniti, Gran Bretagna, Olanda, Germania, Spagna, Brasile
    El caso de las dos bellezas (1967) Stati Uniti, Gran Bretagna
    Bésame, monstruo (1967) Stati Uniti, Gran Bretagna, Germania, Spagna
    The Blood of Fu Manchu (1967) Stati Uniti, Spagna, Italia, Giappone, Germania
    The Girl from Rio (1968) Stati Uniti, Brasile
    99 Women (1968) Stati Uniti, Francia, Spagna, Gran Bretagna, Brasile
    Justine and Juliet (1968) Stati Uniti, Gran Bretagna, Germania, Giappone, Francia, Spagna
    The Castle of Fu Manchu (1968) Stati Uniti, Spagna, Germania
    Venus in Furs (1968) Stati Uniti, Gran Bretagna, Brasile
    Philosophy in the Boudoir (1969) Stati Uniti, Gran Bretagna, Giappone, Germania
    The Bloody Judge (1969) Stati Uniti, Italia, Francia, Germania, Spagna
    Les cauchemars naissent la nuit (1969) Stati Uniti, Gran Bretagna, Spagna, Brasile
    Count Dracula (1969) Spagna, Italia, Stati Uniti, Germania, Francia
    Eugénie (1970) Stati Uniti, Gran Bretagna, Germania, Francia
    Vampyros Lesbos (1970) Stati Uniti, Gran Bretagna, Spagna, Italia, Giappone, Germania, Brasile
    Sie tötete in Ekstase (1970) Stati Uniti, Gran Bretagna, Giappone, Germania, Brasile
    Der Teufel kam aus Akasava (1970) Stati Uniti, Gran Bretagna, Giappone, Germania
    X 312 - Flug zur Hölle (1970) Stati Uniti, Giappone
    Der Todesrächer von Soho (1971) Germania
    Jungfrauen-Report (1971) Stati Uniti, Giappone
    Une vierge chez les morts vivants (1971) Stati Uniti, Germania, Spagna, Francia, Gran Bretagna, Olanda, Giappone
    Dracula prisonnier de Frankenstein (1971) Spagna, Giappone, Gran Bretagna, Stati Uniti
    Los amantes de la isla del diablo (1972) Stati Uniti, Giappone, Gran Bretagna, Brasile
    La fille de Dracula (1972) Germania, Gran Bretagna
    Les expériences érotiques de Frankenstein (1972) Germania, Stati Uniti, Spagna, Giappone, Gran Bretagna
    Les démons (1972) Germania, Stati Uniti
    Un capitán de quince años (1972) Spagna
    La noche de los asesinos (1973) Germania, Giappone, Stati Uniti, Gran Bretagna
    Des frissons sous la peau (1973) Germania
    La comtesse noire (1973) Stati Uniti, Gran Bretagna, Spagna, Germania, Olanda, Giappone, Francia, Italia
    Exorcisme (1974) Stati Uniti, Olanda, Francia, Giappone, Spagna
    Des diamants pour l'Enfer (1975) Germania, Stati Uniti
    Frauengefängnis (1975) Svizzera, Gran Bretagna, Germania, Giappone
    Downtown (1975) Svizzera, Gran Bretagna
    Jack the Ripper (1976) Svizzera, Gran Bretagna, Stati Uniti, Germania, Giappone, Italia
    Das Bildnis der Doriana Gray (1976) Svizzera
    Mädchen im Nachtverkehr (1976) Svizzera
    Greta, Haus ohne Männer (1976) Svizzera, Gran Bretagna, Stati Uniti, Giappone, Germania, Italia
    Die Liebesbriefe einer portugiesischen Nonne (1976) Svizzera, Gran Bretagna, Giappone, Germania
    Die Sklavinnen (1977) Germania
    Das Frauenhaus (1977) Svizzera, Gran Bretagna, Germania, Giappone
    Die Teuflischen Schwestern (1977) Svizzera, Gran Bretagna, Giappone
    Frauen im Liebeslager (1977) Svizzera, Gran Bretagna, Giappone
    Der Ruf der blonden Gottin (1977) Svizzera, Gran Bretagna, Germania
    Frauen ohne Unschuld (1977) Germania
    Frauen fur Zellenblock 9 (1977) Svizzera, Germania, Giappone
    Opalo de fuego (1978) Spagna
    Sinfonía erótica (1979) Spagna
    Las chicas de Copacabana (1979) Spagna
    Jungfrau unter Kannibalen (1980) Germania, Stati Uniti
    Mondo Cannibal (1980) Gran Bretagna, Germania, Francia, Stati Uniti
    Sadomania (El infierno de la pasión) (1980) Stati Uniti, Francia, Gran Bretagna, Olanda, Giappone, Brasile
    Orgia de ninfomanas (1980) Olanda, Giappone
    Die Säge des Todes (1980) Olanda, Stati Uniti
    Aberraciones sexuales de una mujer casada (1980) Stati Uniti
    El sexo está loco (1979) Spagna
    La tumba de los muertos vivientes (1981) Spagna, Francia, Stati Uniti, Germania, Gran Bretagna
    Macumba sexual (1981) Stati Uniti, Gran Bretagna
    Historia sexual de O (1981) Spagna, Stati Uniti, Gran Bretagna
    Gemidos de placer (1982) Spagna
    El tesoro de la diosa blanca (1982) Stati Uniti, Germania
    Las orgías inconfesables de Emmanuelle (1982) Spagna, Stati Uniti, Gran Bretagna
    Mil sexos tiene la noche (1982) Spagna
    La mansión de los muertos vivientes (1982) Germania, Stati Uniti, Gran Bretagna
    Lilian, la virgen pervertida (1983) Spagna
    El hundimiento de la casa Usher (1983) Stati Uniti, Gran Bretagna, Francia
    ¿Cuánto cobra una espía? (1984) Spagna
    Juego sucio en Casablanca (1984) Spagna
    Les Amazones du Temple d'Or (1984) Stati Uniti, Germania
    Viaje a Bangkok, ataúd incluido (1985) Spagna
    El ojete de Lulu (1985) Spagna
    Entre pitos anda el juego (1985) Spagna
    El mirón y la exhibicionista (1985) Spagna
    Les Prédateurs de la Nuit (1988) Stati Uniti, Italia, Francia, Brasile
    Esmeralda Bay (1989) Spagna
    La punta de las víboras (1990) Gran Bretagna
    Don Quijote (1992) (completamento del film di Orson Welles) Spagna, Francia, Italia
    Killer Barbys (1995) Spagna, Stati Uniti, Gran Bretagna, Italia, Brasile
    Tender Flesh (1996) Spagna, Stati Uniti
    Lust for Frankenstein (1998) Spagna, Stati Uniti, Germania
    Mari-Cookie and the Killer Tarantula (1998) Spagna, Stati Uniti
    Dr. Wong's Virtual Hell (1999) Spagna, Stati Uniti
    Vampire Blues (1999) Spagna, Stati Uniti, Germania
    Red Silk (1999) Spagna, Stati Uniti
    Broken Dolls (1999) Spagna, Stati Uniti
    Blind Target (2000) Spagna, Stati Uniti
    Helter Skelter (2000) Stati Uniti
    Vampire Junction (2001) Stati Uniti
    Incubus (2002) Stati Uniti, Germania
    Killer Barbys vs. Dracula (2003) Germania, Stati Uniti, Giappone, Spagna
    Flores de la pasión (2003) Germania
    Flores de perversión (2003) Germania
    Snakewoman (2005) Stati Uniti
    Scritti
    (ES) Jess Franco, Memorias del tío Jess, Aguilar, Madrid 2004. ISBN 84-03-09500-7
    Bibliografia
    Riccardo F. Esposito, Jesus Franco, in Aliens, n. 2, Armenia Editore, Milano, dicembre 1979, p. 35
    (EN) Tim Lucas, How to Read a Franco Film, in Video Watchdog n. 1, 1990
    (EN) Lucas Balbo, Peter Blumenstock, Christian Kessler, Tim Lucas, Obsession - The Films of Jess Franco, 1993 - ISBN 3-929234-05-X
    (FR) Alain Petit, Manacoa Files, 1994-1999
    (EN) Tim Greaves, Kevin Collins, The Lina Romay File, One Shot Publications, 1997
    (ES) Augusto M. Torres, Jesús Franco, in Cineastas Insólitos, Nuer Ediciones, Madrid 2000, pp. 11-26 - ISBN 84-8068-072-5 (saggio critico e intervista)
    (FR) Stéphane du Mesnilot, Jess Franco - Énergies du fantasme, Rouge Profond, Pertuis 2004. ISBN 2-915083-11-8
    Succubus. Guida al cinema di Jess Franco, Nocturno Dossier allegato a Nocturno Cinema n. 60, Anno XII, luglio 2007, a cura di Roberto Curti con la collaborazione di Francesco Cesari.
    Succubus2. Guida al cinema di Jess Franco, Nocturno Dossier allegato a Nocturno Cinema n. 61, Anno XII, agosto 2007, a cura di Roberto Curti e Francesco Cesari.
    Collegamenti esterni
    Scheda su Jesús Franco dell'Internet Movie Database
    Video di due interviste a Jess Franco durante il Joe D'Amato Horror Festival (in italiano).
    Intervista di Paolo Spagnuolo a Jesús Franco per splattercontainer.com (aprile 2007).
    Horroerotica Blog de Jess Franco.
    Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema

    Estratto da "http://it.wikipedia.org/wiki/Jes%C3%BAs_Franco"
    Categorie: Biografie | Registi spagnoli | Nati nel 1930 | Nati il 12 maggio | Attori spagnoli | Sceneggiatori spagnoli | Autori di colonne sonoreCategoria nascosta: BioBot

    « Torna al 12 Maggio


    Cerca compleanni per iniziale: a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z 5
    Oppure per mese: Gennaio Febbraio Marzo Aprile Maggio Giugno Luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre