Jeanne Moreau (82)

Informazioni di base:

  • Data di nascita: 23 Gennaio 1928
  • Professione: Attrice
  • Luogo di nascita: Parigi
  • Nazione: Francia
  • Jeanne Moreau in Rete:

  • Wikipedia: Jeanne Moreau su Wikipedia
  • Biografia:

    (estratta da Wikipedia)

    Jeanne Moreau
    Jeanne Moreau (Parigi, 23 gennaio 1928) è un'attrice, regista e sceneggiatrice francese.
    Nata a Parigi, già intorno ai vent'anni era una delle più famose attrici francesi. Grazie soprattutto al riconoscimento del suo talento da parte di Louis Malle, è diventata una tra attrici di punta negli anni cinquanta.
    Premi
    BAFTA quale attrice internazionale dell'anno, nel 1966, per la sua interpretazione in Vagone letto per assassini, (Compartiment tueurs).
    Premio César quale migliore attrice per La Vieille qui marchait dans la mer.
    Filmografia selezionata
    Dernier amour, regia di Jean Stelli (1949)
    Solo dio può giudicare (Meurtres), regia di Richard Pottier (1950)
    Pigalle-Saint-Germain-des-Prés, regia di André Berthomieu (1950)
    L'uomo della mia vita, (L'homme de ma vie), regia di Guy Lefranc (1952)
    È mezzanotte, dottor Schweitzer, (Il est minuit, docteur Schweitzer), regia di André Haguet (1952)
    Il dormitorio delle adolescenti (Dortoir des grandes), regia di Henri Decoin (1953)
    Il peccato di Giulietta (Julietta), regia di Marc Allégret (1953)
    Grisbì (Touchez pas au grisbi), regia di Jacques Becker (1954)
    Les intrigantes, regia di Henri Decoin (1954)
    Il buon alloggio (Le billet de logement), episodio de Il letto (Secrets d'alcove), regia di Henri Decoin (1954)
    La regina Margot (La reine Margot), regia di Jean Dréville (1954)
    M'sieur la Caille, regia di André Pergament (1955)
    Uomini in bianco (Les hommes en blanc), regia di Ralph Habib (1955)
    I giganti (Gas-Oil), regia di Gilles Grangier (1955)
    Le salaire du péché, regia di Denys de La Patellière (1956)
    Fino all'ultimo (Jusqu'au dernier), regia di Pierre Billon (1957)
    I demoniaci (Les louves), regia di Luis Saslavsky (1957)
    I truffatori (L'étrange Monsieur Steve), regia di Raymond Bailly (1957)
    Partita a tre (Trois jours à vivre), regia di Gilles Grangier (1957)
    Scacco alla morte (Échec au porteur), regia di Gilles Grangier (1958)
    Ascensore per il patibolo (Ascenseur pour l'échafaud), regia di Louis Malle (1958)
    Spalle al muro (Le dos au mur), regia di Edouard Molinaro (1958)
    Les amants (Les amants), regia di Louis Malle (1958)
    I quattrocento colpi (Les quatre-cents coups), non accreditata, regia di François Truffaut (1959)
    Relazioni pericolose (Le liaisons dangereuses), regia di Roger Vadim (1959)
    I dialoghi delle Carmelitane (Dialogue des Carmélites), regia di Philippe Agostini e Raymond Leopold Bruckberger (1959)
    Matisse ou Le talent de bonheur, cortometraggio, voce narrante, regia di Marcel Ophüls (1960)
    Jovanka e le altre (Jovanka e le altre), regia di Martin Ritt (1960)
    Moderato cantabile - Storia di uno strano amore (Moderato cantabile), regia di Peter Brook (1960)
    La notte (La notte), regia di Michelangelo Antonioni (1961)
    La donna è donna (Une femme est une femme), non accreditata, regia di Jean-Luc Godard (1961)
    Jules e Jim (Jules et Jim), regia di François Truffaut (1962)
    Eva, regia di Joseph Losey (1962)
    Il processo (Le procès), regia di Orson Welles (1962)
    La grande peccatrice (La Baie des anges), regia di Jacques Demy (1963)
    Buccia di banana (Peau de banane), regia di Marcel Ophüls (1963)
    Fuoco fatuo (Le feu follet), regia di Louis Malle (1963)
    I vincitori (The Victors), regia di Carl Foreman (1963)
    Il diario di una cameriera (Le journal d'une femme de chambre), regia di Luis Buñuel (1964)
    Il treno (The Train), regia di John Frankenheimer e, non accreditato, Arthur Penn (1964)
    Una Rolls-Royce gialla (The Yellow Rolls-Royce), regia di Anthony Asquith (1964)
    Mata-Hari, agente segreto H-21 (Mata-Hari, agent H-21), regia di Jean-Louis Richard (1964)
    Viva Maria! (Viva Maria!), regia di Louis Malle (1965)
    Falstaff (Campanadas a medianoche), regia di Orson Welles (1965)
    E il diavolo ha riso (Mademoiselle), regia di Tony Richardson (1966)
    La ghigliottina (Mademoiselle Mimi) episodio del film L'amore attraverso i secoli (Le plus vieux métier du monde), regia di Philippe de Broca (1967)
    Il marinaio del Gibilterra (The Sailor from Gibraltar), regia di Tony Richardson (1967)
    La sposa in nero (Le mariée était en noir), regia di François Truffaut (1968)
    Storia immortale (Une historie immortelle), mediometraggio, regia di Orson Welles (1968)
    Caterina sei grande (Great Catherine), regia di Gordon Flemyng (1968)
    Il corpo di Diana (Le corps de Diane), regia di Jean-Louis Richard (1969)
    The Deep, regia di Orson Welles (1970)
    Monty Walsh un uomo duro a morire (Monte Walsh), regia di William A. Fraker (1970)
    Quand l'amour meurt, episodio di Il teatrino di Jean Renoir (Le petit théâtre de Jean Renoir), regia di Jean Renoir (1970)
    Côté cour, côté champs, cortometraggio, non accreditata, regia di Guy Gilles (1971)
    Conto alla rovescia (Comptes à rebours), regia di Roger Pigaut (1971)
    L'humeur vagabonde, regia di Édouard Luntz (1972)
    La lunga notte di Louise (Chère Louise), regia di Philippe de Broca (1972)
    Nathalie Granger, regia di Marguerite Duras (1972)
    Joanna la francese (Joanna Francesa), regia di Carlos Diegues (1973)
    Le jardin qui bascule, regia di Guy Gilles (1974)
    Je t'aime, regia di Pierre Duceppe (1974)
    I santissimi (Les valseuses), regia di Bertrand Blier (1974)
    L'arrivista (La race des "seigneurs"), regia di Pierre Granier-Deferre (1974)
    Hu-Man, regia di Jérôme Laperrousaz (1975)
    Saint, martyr et poète, mediometraggio per la TV, regia di Guy Gilles (1975)
    Souvenirs d'en France, regia di André Téchiné (1975)
    Scene di un'amicizia tra donne (Lumière), regia di Jeanne Moreau (1976)
    Chi è Mr. Klein? (Monsieur Klein), regia di Joseph Losey (1976)
    Gli ultimi fuochi (The Last Tycoon), regia di Elia Kazan (1976)
    Chansons souvenirs, regia di Robert Salis (1980)
    Plein sud, regia di Luc Béraud (1981)
    Ricordati Venezia (Your Ticket Is No Longer Valid), regia di George Kaczender (1981)
    L'arbre, mediometraggio TV, regia di Jacques Doillon (1982)
    Mille miliardi di dollari (Mille milliards de dollars), regia di Henri Verneuil (1982)
    Querelle de Brest (Querelle), regia di Rainer Werner Fassbinder (1982)
    La truite, regia di Joseph Losey (1982)
    L'intoxe, film TV, regia di Guy Séligmann (1983)
    Vicious Circle, film TV, regia di Kenneth Ives (1985)
    Le paltoquet, regia di Michel Deville (1986)
    Sauve-toi, Lola, regia di Michel Drach (1986)
    The Last Seance, film TV, regia di June Wyndham-Davies (1986)
    Le tiroir secret, serie TV in sei episodi da 52 minuti, regia di Michel Boisrond, Roger Gillioz, Edouard Molinaro e Nadine Trintignant (1986)
    Il miracolo (Le miraculé), regia di Jean-Pierre Mocky (1987)
    Nikita (1990)
    La vieille qui marchait dans la mer (1991)
    Avik e Albertine (1992)
    I Love You, I Love You Not (1997)
    La leggenda di un amore - Cinderella (Ever After), regia di Andy Tennant (1998)
    Il tempo che resta (2006)
    Collegamenti esterni
    Scheda su Jeanne Moreau dell'Internet Movie Database
    Portale Biografie
    Portale Cinema
    Portale Francia

    Estratto da "http://it.wikipedia.org/wiki/Jeanne_Moreau"
    Categorie: Biografie | Attori francesi | Registi francesi | Sceneggiatori francesi | Nati nel 1928 | Nati il 23 gennaio | Premi Bafta alla migliore attrice protagonista | Premi César per la migliore attriceCategoria nascosta: BioBot

    « Torna al 23 Gennaio


    Cerca compleanni per iniziale: a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z 5
    Oppure per mese: Gennaio Febbraio Marzo Aprile Maggio Giugno Luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre