Jean Cocteau (1889-1963)

Informazioni di base:

  • Scomparso nel: 1963
  • Data di nascita: 5 Luglio 1889
  • Professione: Poeta
  • Luogo di nascita: Maisons-Laffitte
  • Nazione: Francia
  • Jean Cocteau in Rete:

  • Sito Non Ufficiale: Un sito non ufficiale su Jean Cocteau
  • Wikipedia: Jean Cocteau su Wikipedia
  • Biografia:

    (estratta da Wikipedia)

    Jean Cocteau ritratto da Amedeo Modigliani nel 1916.
    Jean Maurice Eugène Clément Cocteau (Maisons-Laffitte, 5 luglio 1889 – Milly-la-Forêt, 11 ottobre 1963) è stato un poeta, romanziere e drammaturgo francese. Fu anche designer, regista, sceneggiatore e attore.
    La sua versatilità, la sua originalità e la sua enorme capacità espressiva gli portarono il plauso internazionale.

    Biografia
    A dispetto dei suoi notevoli risultati - di fatto in tutti i campi artistici e letterari - Cocteau insisteva di essere principalmente un poeta e che tutti i suoi lavori fossero espressioni poetiche. Come leader del movimento surrealista ebbe grande influenza sui lavori di altri artisti, compreso il gruppo di Montparnasse, suo amico, conosciuto come "Les Six".
    Tuttavia, malgrado il termine surrealismo fosse stato coniato da Guillaume Apollinaire per descrivere la collaborazione Parade di Cocteau, Erik Satie, Pablo Picasso e Léonide Massine, l'autoproclamatosi leader surrealista André Breton disse che Cocteau era un «noto falso poeta, un verseggiatore a cui capita di avvilire, invece di elevare, ogni cosa che tocca» (Breton, 1953).
    Nel soleggiato pomeriggio del 12 agosto 1916 Pablo Picasso, la modella Paquerette, sua nuova compagna, Max Jacob, Manuel Ortiz de Zarate, Marie Vassilieff, Henri-Pierre Roché, Moise Kisling, Amedeo Modigliani e il critico André Salmon erano seduti assieme di fronte al caffè La Rotonde in Montparnasse. Il loro amico Cocteau immortalò per i posteri questo straordinario assembramento di talenti in una serie di 21 fotografie, mostrando molti personaggi: un elegante Picasso vestito all'inglese con cappello piatto, bastone da passeggio e pipa di radica; la compagna, Paquerette, con indosso un lungo elegante vestito e un cappellino molto frivolo, mentre Max Jacob almeno appariva come se fosse misurato e rispettabile e la minuscola Marie Vassilieff appariva la formidabile piccola signora che era.
    Negli anni trenta Cocteau ebbe una improbabile relazione sentimentale con la principessa Nathalie Paley, la meravigliosa sorella del gran duca Romanov, famosa fashion-plate, attrice, modella e ex moglie del sarto Lucine Lelong. Per il dolore di Cocteau e l'eterno rammarico di Nathalie, essa, rimasta incinta, abortì a causa dell'intervento di Marie-Laure de Noailles, la eccentrica mecenate che da giovane amò Cocteau e che era determinata nel rovinare la sua nuova relazione. L'ultima relazione sentimentale di Cocteau fu col bell'attore francese Jean Marais, che scoprì e scritturò per La Bella e la Bestia.
    Nel 1940 Le Bel Indifferent, la rappresentazione di Cocteau scritta e scritturata per Edith Piaf, fu un enorme successo. Cocteau lavorò anche con Picasso a molti progetti e fu amico della maggior parte della comunità artistica europea.
    Combatté contro la dipendenza dall'oppio per la maggior parte della sua vita adulta e fu un gay dichiarato, sebbene avesse avuto brevi e complicate relazioni con donne. Pubblicò una considerevole quantità di lavori di critica all'omofobia.
    I film di Cocteau, il grosso dei quali scrisse e diresse in collaborazione, furono particolarmente importanti nell'introduzione del surrealismo nel cinema francese e influenzarono in un certo grado i futuri cineasti francesi della Nouvelle Vague.
    Cocteau è soprattutto conosciuto per il suo racconto Les Enfants Terribles, del 1929, la rappresentazione teatrale Les Parents Terribles, anch'essa del 1929, e il film La Bella e la Bestia, del 1946.
    Nel 1955 fu fatto membro della Académie française e della Acadèmie Royale des Sciences, des Lettres et des Beaux-Arts de Belgique.
    Nel corso della sua vita Jean Cocteau fu: commendatore della Legion d'onore francese, membro della Accademia Mallarmé, della Accademia Tedesca (Berlino), della Accademia Mark Twain (U.S.A.), presidente onorario del Festival di Cannes, presidente onorario della Associazione Franco-Ungherese e presidente della Accademia Jazz e della Accademia del Disco.
    Morì colpito da infarto nel 1963 , poche ore dopo aver appreso la notizia della morte della cantante Edith Piaf, per la quale, tra l'altro, scrisse l'elogio funebre, e fu inumato nella cappella St. Blaise Des Simples in Milly La Foret, dipartimento dell'Essonne, Francia.
    Opere
    Statua di Jean Cocteau a Villefranche-sur-Mer
    Poesia
    1909 La Lampe d'Aladin
    1910 Le Prince frivole
    1912 La Danse de Sophocle
    1919 Ode à Picasso - Le Cap de Bonne-Espérance
    1920 Escale. Poésies (1917-1920)
    1922 Vocabulaire
    1923 La Rose de François - Plain-Chant
    1925 Cri écrit
    1926 L'Ange Heurtebise
    1927 Opéra
    1934 Mythologie
    1939 Énigmes
    1941 Allégories
    1945 Léone
    1946 La Crucifixion
    1948 Poèmes
    1952 Le Chiffre sept - La Nappe du Catalan (in collaborazione con Georges Hugnet)
    1953 Dentelles d'éternité - Appogiatures
    1954 Clair-obscur
    1958 Paraprosodies
    1961 Cérémonial espagnol du Phénix - La Partie d'échecs
    1962 Le Requiem
    1968 Faire-Part (postumo)
    Romanzi
    1919 Le Potomak (edizione definitiva : 1924)
    1923 Le Grand écart - Thomas l'imposteur
    1928 Le Livre blanc
    1929 Les Enfants terribles
    1940 La Fin du Potomak
    Teatro
    1921 Les Mariés de la tour Eiffel (Musica di Georges Auric, Arthur Honegger, Darius Milhaud, Francis Poulenc e Germaine Tailleferre)
    1922 Antigone
    1924 Roméo et Juliette
    1926 Orphée
    1930 La Voix humaine
    1934 La Machine infernale
    1936 L'École des veuves
    1937 Œdipe-roi. Les Chevaliers de la Table ronde
    1938 Les Parents terribles
    1940 Les Monstres sacrés
    1941 La Machine à écrire
    1943 Renaud et Armide. L'Épouse injustement soupçonnée
    1946 L'Aigle à deux têtes
    1948 Théâtre I et II
    1960 Nouveau théâtre de poche
    1962 L'Impromptu du Palais-Royal
    1971 Le Gendarme incompris (postumo, in collaborazione con Raymond Radiguet)
    Saggistica
    1918 Le Coq et l'Arlequin
    1920 Carte blanche
    1922 Le Secret professionnel
    1926 Le Rappel à l'ordre - Lettre à Jacques Maritain
    1930 Opium
    1932 Essai de critique indirecte
    1935 Portraits-Souvenir
    1937 Mon Premier voyage (Il giro del mondo in 80 giorni)
    1943 Le Greco
    1947 Le Foyer des artistes - La Difficulté d'être
    1949 Lettres aux Américains - Reines de la France
    1951 Jean Marais - Entretiens autour du cinématographe (avec André Fraigneau)
    1952 Gide vivant
    1953 Journal d'un inconnu. Démarche d'un poète
    1955 Colette (discours de réception à l'Académie royale de Belgique) - Discours de réception à l'Académie française
    1956 Discours d'Oxford
    1957 Entretiens sur le musée de Dresde (avec Louis Aragon) - La Corrida du premier mai
    1959 Poésie critique I
    1960 Poésie critique II
    1962 Le Cordon ombilical
    1963 La Comtesse de Noailles, oui et non
    1964 Portrait souvenir (posthume ; entretien avec Roger Stéphane)
    1965 Entretiens avec André Fraigneau (postumo)
    1973 Jean Cocteau par Jean Cocteau (postumo ; entretiens avec William Fielfield)
    1973 Du cinématographe (postumo). Entretiens sur le cinématographe (postumo)
    Disegno e pittura
    1924 Dessins
    1925 Le Mystère de Jean l'oiseleur
    1926 Maison de santé
    1929 25 dessins d'un dormeur
    1935 Sessanta disegni per
    1941 Disegni ai margini del testo per i Chevaliers de la Table ronde
    1948 Drôle de ménage
    1957 La Chapelle Saint-Pierre, Villefranche-sur-Mer
    1958 La Salle des mariages, comune di Mentone - La Chapelle Saint-Pierre (litografie)
    1959 Gondol des morts
    1960 Saint-Blaise-des-Simples
    1960 Marianne de Cocteau, francobollo per le Poste francesi.
    Diari
    1946 La Belle et la Bête (Diario del film).
    1949 Maalesh (Diario di una tournée teatrale).
    1983 Le Passé défini (postumo).
    1989 Journal, 1942-1945.
    Onorificenze
    Commandeur della Legion d'Onore
    Gran Maestro del Priorato di Sion
    Voci correlate
    Edouard Dermit
    Jean Marais
    Raymond Radiguet
    Raymond Moretti
    Surrealismo
    Filmografia (regia)
    Jean Cocteau fait du cinéma (1925)
    Le sang d'un poète, mediometraggio (1930)
    La bella e la bestia (La belle et la bête), coregia non accreditata di René Clément (1946)
    L'aquila a due teste (L'aigle à deux têtes) (1947)
    I parenti terribili (Les parents terribles) (1948)
    Orfeo (Orphée) (1949)
    Coriolan (1950)
    La villa Santo-Sospir, cortometraggio (1952)
    8 X 8: A Chess Sonata in 8 Movements, coregia di Hans Richter (1957)
    Le Testament d'Orphée, ou ne me demandez pas pourquoi! (1960)
    Bibliografia
    Claude Arnaud, Jean Cocteau
    Monique Lange, Cocteau Prince sans royaume
    André Fraigneau, Cocteau
    Jean Marais, Histoires de ma vie
    Jean Marais, l'Inconcevable Jean Cocteau
    Nicole Vaillant Dubus, À toi, Jean Cocteau : poète de l'Europe. Colomars: Mélis éditeur, coll. «Lettre à... », 2003. 32 pp., 21 cm. – ISBN 2-914333-51-X
    Altri progetti
    Commons
    Wikiquote
    Wikimedia Commons contiene file multimediali su Jean Cocteau
    Wikiquote contiene citazioni di o su Jean Cocteau
    Collegamenti esterni


    Su Cocteau


    Videoartworld : The Masters Series (Guardare Film y documentale scelto)
    Pasquale Quaranta, Jean Cocteau (1889-1963) e il Libro bianco
    (EN)
    (FR)
    (FR)
    (FR)
    (FR)
    (FR)
    (FR) Cocteau et La chapelle Saint-Blaise-des-Simples

    Biografie


    (FR)
    (EN) Cocteau
    (EN) Cocteau

    Arti grafiche


    (FR, EN)

    Bibliografie


    (FR)

    Poesia e musica


    (EN) Lettura di poesie con sottofondo musicale della Dan Parrish Jazz Orchestra

    Cineasta


    Scheda sull'Internet Movie Database
    Portale Letteratura
    Portale Cinema
    Portale Teatro

    Estratto da "http://it.wikipedia.org/wiki/Jean_Cocteau"
    Categorie: Biografie | Poeti francesi del XX secolo | Scrittori francesi del XX secolo | Drammaturghi francesi | Nati nel 1889 | Morti nel 1963 | Nati il 5 luglio | Morti l'11 ottobre | Cinema muto francese | Decorati con la Legion d'Onore | Designer francesi | Membri dell'Académie française | Registi francesi | Sceneggiatori francesi | Scrittori LGBTCategorie nascoste: BioBot | Voci di qualità su lmo.wiki

    « Torna al 5 Luglio


    Cerca compleanni per iniziale: a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z 5
    Oppure per mese: Gennaio Febbraio Marzo Aprile Maggio Giugno Luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre