Javier Zanetti (37)

Informazioni di base:

  • Vero Nome: Javier Adelmar Zanetti
  • Data di nascita: 10 Agosto 1973
  • Professione: Calciatore
  • Luogo di nascita: Buenos Aires
  • Nazione: Argentina
  • Javier Zanetti in Rete:

  • Sito Ufficiale: Il sito ufficiale di Javier Zanetti
  • Wikipedia: Javier Zanetti su Wikipedia
  • Biografia:

    (estratta da Wikipedia)

    Javier Adelmar Zanetti (Buenos Aires, 10 agosto 1973) è un calciatore argentino che gioca come difensore-centrocampista nell'Inter e nella Nazionale argentina.
    È capitano dell'Inter, squadra in cui milita dal 1995, e dell'Argentina, nella quale milita dal 1994.

    Caratteristiche tecniche
    Nato come esterno destro di centrocampo oppure difensore esterno di difesa, nella sua lunga carriera Zanetti è stato ed è anche tuttora un vero e proprio "jolly" giocando in quasi tutti i ruoli possibili in difesa e a centrocampo.Possiede un buon bagaglio tecnico ed un eccellente resistenza,ed anche velocità e un buon tiro,spesso risultato utile alla squadra.
    Carriera
    Club
    Esordì nel mondo del calcio nel 1991, anno in cui il Talleres de Remedios de Escalada, la squadra in cui militava, lo schierò titolare nel campionato primavera. L'anno successivo passò in prima squadra, sommando 17 presenze e siglando 1 rete. Nel 1993 approdò nella massima serie, al Banfield, con cui giocò 37 partite segnando una rete. Dopo un'altra stagione con gli argentini (29 presenze e tre goal) fu acquistato dal presidente dell'Inter Massimo Moratti, cui fu segnalato dalla vecchia gloria nerazzurra Angelillo.
    Ha esordito in Serie A il 27/08/1995 in Inter-Vicenza terminata 1-0. Al suo primo anno nella Serie A Zanetti convinse i più scettici grazie ad una notevole prestanza fisica e ad una propensione verso il pressing ed il gioco veloce. Le 32 partite disputate ed i due goal segnati lo portarono a essere titolare inamovibile dei nerazzurri di Milano, di cui è diventato anche capitano dopo il ritiro di Giuseppe Bergomi. Negli anni si è dimostrato un giocatore attaccatissimo alla maglia nerazzurra dando sempre tutto in campo; fece, infatti, grande impressione il suo pianto dopo l'eliminazione nella semifinale della Champions League del 2003 ad opera del Milan dopo due pareggi. Con l'Inter Zanetti ha vinto 3 Scudetti (2006, 2007, 2008), 2 Coppe Italia (2005 e 2006), 3 Supercoppe italiane (2005 , 2006 e 2008) e 1 Coppa UEFA (1998) (battendo in finale 3-0 la Lazio anche grazie ad un suo gol).
    Il giocatore nerazzurro è terzo nella classifica di presenze di tutti i tempi con la maglia dell'Inter. Al 20 dicembre 2008 ne ha collezionate 621 (dietro solo a Giuseppe Bergomi (759) e a Giacinto Facchetti (639)), con 444 presenze in Serie A (secondo dietro Josè Altafini fra i giocatori non nati in Italia, primo fra i calciatori che non hanno militato nella Nazionale Italiana), 117 nelle Coppe europee, 53 in Coppe Italia, 4 in Supercoppe italiane e 3 negli spareggi UEFA contro Bologna e Parma al termine delle stagioni 1998/1999 e 1999/2000.
    Zanetti detiene tuttora (al termine del 2008) la serie più lunga di presenze consecutive in Serie A ancora aperta, avendo disputato gli ultimi 85 incontri in campionato (l'ultima partita da lui non disputata è stata Inter-Livorno, ottava giornata del campionato 2006-07, del 25 ottobre 2006.
    Nel marzo 2004 Pelé ha inserito Javier Zanetti nella speciale classifica del FIFA 100.
    Nazionale
    Con la Nazionale di calcio argentina Zanetti ha disputato 127 partite (record assoluto) diventando il giocatore con il maggior numero di presenze nella storia della "Selecion Albiceleste" mantenendo anche la fascia di capitano che ha ceduto al compagno Javier Mascherano in occasione della partita Scozia-Argentina 0-1, esordio come C.T. da parte di Diego Armando Maradona. Ha preso parte al Mondiale 1998 e a quello del 2002 ed è stato capitano della sua rappresentativa varie volte. Una delle sue più grandi delusioni con la maglia della nazionale fu la sconfitta contro il Brasile durante la finale della Copa América del 2004, quando l'Argentina si portò in vantaggio per 2-0, ma i verdeoro pareggiarono all'ultimo secondo grazie ad una prodezza del suo compagno di squadra dell'Inter Adriano e ai calci di rigore si imposero per 4-2. Un'altra sconfitta è stata quella nella finale della Confederations Cup 2005, ancora ad opera dei brasiliani, vittoriosi per 4-1. A maggio 2006 Zanetti è stato escluso a sorpresa dall'elenco dei convocati dal ct José Pekerman per Germania 2006. Il giocatore ha commentato l'episodio così:
    L'Argentina è stata poi eliminata ai quarti di finale della competizione dalla Germania.
    È tornato in Nazionale nel 2007 ed ha raggiunto e superato il record di partite giocate per la Selecion, che apparteneva ad Roberto Ayala.
    Statistiche
    Cronologia presenze e reti nei club
    Statistiche aggiornate al 16 decembre 2008
    Cronologia presenze e reti in Nazionale
     Cronologia completa delle presenze e delle reti in Nazionale -  Argentina
    Palmarès
    Competizioni nazionali
    Campionato italiano: 3


    Inter: 2005-2006, 2006-2007, 2007-2008

    Coppa Italia: 2

    Inter: 2004-2005, 2005-2006

    Supercoppa italiana: 3

    Inter: 2005, 2006, 2008

    Competizioni internazionali
    Coppa UEFA: 1

    Inter: 1997-1998

    Curiosità
    In patria è soprannominato Pupi, nome che ha dato anche alla fondazione per l'infanzia creata da lui e sua moglie Paula, o El Tractor.
    È padre di Sol nata l'11 giugno 2005 e Ignacio nato il 27 luglio 2008.
    Ha un fratello maggiore, Sergio Zanetti, che attualmente allena gli allievi del Pro Sesto.
    Ogni settimana il giocatore mette all'asta su ebay, tramite la sua associazione di beneficenza, maglie e altri oggetti di vari campioni utilizzati durante le partite di Champions league o di campionato.
    Ha cantato Parole parole con Mina nel suo ultimo album, Todavia.
    È uno degli interpreti dell'inno Pazza Inter, cantato dai giocatori nerazzurri.
    In una intervista presente sul sito di Roberto Baggio, si dichiara tifosissimo dell'Independiente, squadra argentina di Avellaneda.
    Nel 2007 partecipa come ospite a sorpresa a Buona la prima, trasmissione totalmente improvvisata di Ale e Franz, in onda su Italia Uno.
    Ha dichiarato che la partita più bella della sua carriera è stata Lazio-Inter (finale di Coppa Uefa) del 1998.
    Note

      ^ Spareggio per il posto in Coppa UEFA
      ^ Spareggio per il quarto posto

    Voci correlate
    Lista di calciatori con almeno 100 presenze in Nazionale
    Collegamenti esterni
    Sito Ufficiale
    Altra biografia
    Intervista in spagnolo
    Sito ufficiale della fondazione Pupi (anche in italiano)



    Portale Biografie
    Portale Calcio
    Portale Sport

    Estratto da "http://it.wikipedia.org/wiki/Javier_Zanetti"
    Categorie: Medaglie d'argento olimpiche | Biografie | Calciatori argentini | Nati nel 1973 | Nati il 10 agosto | Inter | Personalità legate a Buenos Aires | Italo-argentiniCategorie nascoste: Voci con fonti non contestualizzate | BioBot | Voci con citazioni mancanti | Stub sezione da classificare | Voci con curiosità da riorganizzare

    « Torna al 10 Agosto


    Cerca compleanni per iniziale: a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z 5
    Oppure per mese: Gennaio Febbraio Marzo Aprile Maggio Giugno Luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre