Jack London (1876-1916)

Informazioni di base:

  • Vero Nome: John Griffith Chaney
  • Scomparso nel: 1916
  • Data di nascita: 12 Gennaio 1876
  • Professione: Scrittore
  • Luogo di nascita: San Francisco
  • Nazione: Stati Uniti
  • Jack London in Rete:

  • Wikipedia: Jack London su Wikipedia
  • Biografia:

    (estratta da Wikipedia)

    Jack London
    Jack London (pseudonimo di John Griffith Chaney London) (San Francisco, 12 gennaio 1876 – 22 novembre 1916) è stato uno scrittore statunitense, noto per romanzi quali Zanna bianca e Il richiamo della foresta.

    Biografia
    Nato a San Francisco (in California) nel 1876, figlio illegittimo (secondo Clarice Stasz e altri biografi) di un astrologo ambulante irlandese, William Henry Chaney, e di Flora Wellman figlia di un ricco inventore dell' Ohio. Il padre si disinteressò del figlio, anche perché 8 mesi dopo la nascita la madre si risposò con John London, contadino vedovo con due figli. Jack venne cresciuto dalla madre e dal padre adottivo.
    Dopo aver finito la scuola elementare nel 1889, frequentando compagnie poco raccomandabili, tra ladri e contrabbandieri, iniziò a passare da un lavoro all'altro. Dopo numerose esperienze lavorative, tornò a Oakland per frequentare la Oakland High School, dove partecipò alla redazione del giornale scolastico, "The Aegis". Nel 1896 riuscì ad entrare all'Università della California, che lasciò nel 1897 a causa di problemi finanziari. Il 25 luglio di quell'anno partì per unirsi alla Corsa all'oro del Klondike: è in quella regione che scriverà i suoi primi racconti di successo.
    Tutta la sua vita fu infatti caratterizzata da esperienze lavorative diverse coerentemente con lo stile di vita hobo: fece lo strillone di giornali, il pescatore clandestino di ostriche, il lavandaio, il cacciatore di foche, il corrispondente di guerra russo-giapponese, l'agente di assicurazioni, il coltivatore e, appunto, il cercatore d'oro prima di diventare uno scrittore di successo. Come scrittore riuscì ben presto a diventare uno tra i più prolifici, famosi e meglio retribuiti del suo tempo. In tutta la sua carriera letteraria scrisse oltre 50 volumi.

    Dopo il successo del suo romanzo più famoso Il richiamo della foresta si dedicò interamente alla scrittura trattando i temi sociali che preferiva; anche se poco noto sotto questo aspetto al grande pubblico, tra gli appassionati di fantascienza i suoi racconti di questo genere sono spesso citati come dei classici e precursori di genere; in numerosi racconti ricorre il tema del 'giorno dopo' descrivendo un'umanità ritornata ai primordi o in procinto di farlo, anticipazioni della 'guerra batteriologica' (contro una Cina divenuta enormemente popolosa e commercialmente concorrenziale).

    In questo periodo aderì al socialismo battendosi in difesa delle fasce deboli della società. Anticipò Kerouac con il romanzo itinerante On the road (cronaca di un viaggio per l'America in automobile) e, per molti versi, Hemingway. Ormai affermato ebbe fortuna come cronista, di politica (seguendo la rivoluzione messicana come inviato sul campo), sportivo (boxe,argomento trattato anche in alcuni racconti come 'Una bistecca'), e d'attualità: il suo incipit scritto dopo il terremoto di San Francisco ha fatto epoca.
    Nel 1910 comprò il Beauty Ranch, a Glen Ellen, Sonoma County, California, dove morì nel 1916 prematuramente a soli 40 anni, probabilmente per un'overdose, di cui si è dibattuto a lungo sulla volontarietà o meno.

    Un recente studio realizzato negli Stati Uniti da medici della Division of Nephrology and Hypertension della University of North Caroline School of Medicine ha dimostrato che lo scrittore in una fotografia presenta sul viso i segni di una dermatite da mercurio; poiché il metallo veniva utilizzato nella terapia della sifilide, è verosimile che possa essere stata la causa della morte di Jack London.
    firma di Jack London.
    La sua idea di socialismo era molto romantica e volubile. Le sue idee politiche e sociali possedevano una grandissima vitalità e potenza, ma poggiavano su basi confuse e tutto sommato, ingenue. La fortuna che ebbe la narrativa londoniana ne è la conferma. È stato, e probabilmente è ancora, l'autore anglosassone più tradotto all'estero, le sue opere di denuncia sociale facevano propaganda e incontrarono fortuna nei paesi del blocco sovietico, la celebrazione della forza fece sì che fosse uno degli autori più diffusi nelle biblioteche per ragazzi nell'Italia fascista del ventennio. Le sue convinzioni della necessaria affermazione della razza superiore contribuirono al suo successo nella Germania hitleriana. Ma quanto erano confuse le sue idee, maggiormente pretestuose e grossolane erano le interpretazioni che ne facevano questi regimi. Interpretandolo con parzialità London può essere un entusiasta paladino del progresso o un fervente ambientalista.

    La sua prosa rimane una delle più potenti e solide della narrativa americana.
    Romanzi
    Il figlio del lupo (The son of the wolf, 1900)
    Il richiamo della foresta (The call of the wild, 1903)
    Il popolo degli abissi (1903)
    Il lupo di mare (1904)
    La partita (1905)
    La strada (1907)
    Zanna Bianca (1906)
    Il tallone di ferro (1907)
    Martin Eden (1909)
    Radiosa aurora (1910)
    La valle della Luna (1913)
    John Barleycorn (1913)
    Il vagabondo delle stelle (1915)
    La piccola signora della grande casa (1916)
    Il figlio del sole (The son of the sun)
    Jack London nella cultura successiva
    Forse Ernesto Che Guevara deve il suo nome di battesimo a Ernest Everhard, nome dell'eroico protagonista de "Il tallone di ferro": questo romanzo infatti da quasi un secolo è considerato un testo fondamentale da intere generazioni di socialisti di tutto il mondo.
    Lo stesso Guevara ricorda nel suo scritto 'Alegria de Pio',il racconto 'Farsi un fuoco' di London, ambientato nei deserti ghiacciati del Nord America durante la corsa all'oro .
    Nei fumetti, Jack London appare nell'episodio Cuori nello Yukon, all'interno della Saga di Paperon de' Paperoni di Don Rosa, come cronista al seguito del colonnello delle Giubbe Rosse, Sam Steele. Al termine del fumetto, c'è anche un accenno ad uno dei più famosi romanzi dell'autore: egli afferma, infatti, di voler intitolare il suo romanzo ispirato alle sue avventure nel Klondike "Il richiamo del papero".
    Altra apparizione di Jack London nell'universo dei fumetti la troviamo nel volume La Giovinezza, avventura retrospettiva di Corto Maltese scritta e disegnata da Hugo Pratt. La vicenda si svolge in Manciuria durante la guerra Russo-Giapponese e lo scrittore americano ne è praticamente il protagonista.
    Nell'albo a fumetti L'Uomo di Tsushima scritto e disegnato da Bonvi appare anche Jack London nei panni dell'alter ego dell'autore.
    Jack London appare anche in un doppio episodio della serie TV Star Trek - The Next Generation, dal titolo "Un mistero dal passato" (Time's Arrow), ambientato nel passato. Viene rappresentato come un giovane tuttofare che deve ancora scoprire il suo talento di scrittore.
    Jack London compare anche in due libri del Ciclo del Mondo del Fiume (Riverworld), una collezione di cinque romanzi e di alcuni racconti di fantascienza dello scrittore statunitense Philip José Farmer.




    Bibliografia
    Jack London, Il nemico del mondo, (Finisterrae, Mantova, 2008).
    Altri progetti
    Commons
    Wikiquote
    Wikimedia Commons contiene file multimediali su Jack London
    Wikiquote contiene citazioni di o su Jack London
    Collegamenti esterni
    Bibliografia italiana di Jack London nel Catalogo della fantascienza, fantasy e horror a cura di E. Vegetti, P. Cottogni, E. Bertoni
    Il richiamo della foresta, riduzione radiofonica di Radio 3 Rai (Il Terzo Anello - Ad alta voce): 10 puntate, formato .ram
    Portale Letteratura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di letteratura

    Estratto da "http://it.wikipedia.org/wiki/Jack_London"
    Categorie: Biografie | Scrittori statunitensi | Nati nel 1876 | Morti nel 1916 | Nati il 12 gennaio | Morti il 22 novembre | Autori di fantascienza statunitensiCategorie nascoste: BioBot | Voci con citazioni mancanti

    « Torna al 12 Gennaio


    Cerca compleanni per iniziale: a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z 5
    Oppure per mese: Gennaio Febbraio Marzo Aprile Maggio Giugno Luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre