Husayn Di Giordania (1935-1999)

Informazioni di base:

  • Vero Nome: Husayn ibn Talal
  • Scomparso nel: 1999
  • Data di nascita: 14 Novembre 1935
  • Professione: Politico
  • Nazione: Giordania
  • Husayn Di Giordania in Rete:

  • Wikipedia: Husayn Di Giordania su Wikipedia
  • Biografia:

    (estratta da Wikipedia)

    Ḥusayn ibn Ṭalāl, più noto in Italia come Hussein di Giordania (arabo: ﺣسين بن طلل Ḥusayn bin Ṭalāl; Amman, 14 novembre 1935 – 7 febbraio 1999), fu re del Regno Hascemita del Giordano (Giordania) dal 1952 al 1999. Salì al trono dopo l'abdicazione nel 1952 di suo padre Ṭalāl ibn ‘Abd Allāh.
    Vita e carriera
    Il 20 luglio 1951, mentre Re ‘Abd Allāh viaggiava alla volta di Gerusalemme per compiere la sua preghiera del venerdì col giovane nipote, il Principe Husayn, fu assassinato da un uomo armato su istigazione del colonnello ‘Abd Allāh al-Tell, ex-Governatore Militare di Gerusalemme e del dott. Musa ‘Abd Allāh al-Ḥusaynī, sui gradini di uno dei luoghi santi più importanti dell'Islam, la moschea al-Aqsā. L'assassino sparò anche a Husayn ma il giovane principe si dice si salvò perché il proiettile aveva fortuitamente colpito una medaglia che il nonno gli aveva concesso di recente, insistendo perché la indossasse.
    Il primogenito di re ‘Abd Allāh, Ṭalāl, fu incoronato re ma nel giro di un anno fu costretto ad abdicare per 'infermità mentale'. Suo figlio, il Principe Husayn fu quindi proclamato sovrano del Regno Hascemita del Giordano (Giordania) l'11 agosto 1952 all'età di 16 anni e incoronato il 2 maggio 1953.
    Re Husayn col Presidente statunitense Jimmy Carter nel 1977
    Il suo regno fu controverso e la politica di re Husayn è stata definita "opportunista" da alcuni storici che rilevavano come la Giordania fosse rimasta uno dei "santuari" e dei protettorati di fatto dell'Occidente nel Vicino Oriente e si fosse fatta promotrice dei drammatici avvenimenti del settembre nero (1970), allorché il re aveva ordinato la violenta espulsione dell'OLP dal paese, intrattenendo però buoni rapporti con l'Iraq di Saddam Hussein nella Guerra del Golfo(1990-91). Bisogna però ricordare che questo avvenne per forti ragioni di politica interna, specie dopo la rivolta di Mà n nel 1988 che aveva messo a rischio lo stesso trono giordanico.
    Nel 1994 re Husayn, come conseguenza del Trattato di pace israelo-giordanico, concluse i negoziati per metter fine allo stato di guerra ufficiale con Israele, i cui primi passi furono mossi negli anni '70.
    Re Husayn nel 1997
    Il re scrisse tre libri: Uneasy Lies the Head (1962), sulla sua infanzia e i primi anni da sovrano, My War with Israel (1969) e Mon métier de Roi ("il mio mestire di re").
    Secondo una rivelazione di Benjamin Netanyahu del tutto non dimostrata, nel suo libro A Durable Peace (1993, aggiornato nel 2000), Husayn aveva validi motivi ufficiosi per concordare la pace con Israele: Netanyahu infatti sostenne che il re sarebbe segretamente volato a Tel Aviv il giorno prima della guerra del Kippur (o "di Ramadan" (1973) per avvertire le autorità israeliane dell'imminente attacco. In contraccambio Israele avrebbe garantito alla Giordania la sicurezza del piccolo regno, intervenendo per stroncare qualsiasi attacco condotto contro il suo territorio (con un esplicito riferimento alla Siria e all'Iraq).
    Re Husayn fu un appassionato radioamatore (la sua sigla era JY1) e un appassionato di volo, di velivoli a elica, a getto e di elicotteri.
    Morì di complicazioni derivanti dalla leucemia (linfoma non Hodgkin) il 7 febbraio 1999. Il sovrano aveva sofferto per molti anni di questa malattia e aveva regolarmente soggiornato a tal fine nella Mayo Clinic a Rochester, Minnesota (USA) sottoponendosi a trattamenti medici. Poco prima della morte mutò la Costituzione giordana consentendogli di diseredare il fratello Hasan, erede al trono da numerosi decenni, e designare il proprio primogenito ‘Abd Allāh a succedergli.
    Vita personale
    Si sposò quattro volte. Le sue quattro mogli furono:
    Sharifa Dina bint Abd al-Hamid, egiziana, cugina di terzo grado del padre di re Husayn, re Talal di Giordania, sposata il 19 aprile 1955. Laureata nella Cambridge University e già assistente di Letteratura Inglese nella Cairo University. La separazione avvenne nel 1956 e il divorzio nel 1957. Dina divenne cittadina egiziana nel 1963 e nell'ottobre del 1970 sposò Asad Sulayman Abd al-Qadir, alias Salah Taamari, un guerrigliero palestinese che divenne un ufficiale d'alto rango dell'OLP.
    Figlia: Alia (nata nel 1956). Nel 1977 si sposò, per divorziare nel 1987, con Sayyid Nasser Mirza e si sposò una seconda volta nel (1988) con Sayyid Mohammed al-Saleh. Ha avuto figli da entrambi.
    Antoinette Avril Gardiner ('Toni Gardiner'), (nata a Chelmondiston, Inghilterra nel 1941, chiamata Principessa Muna al-Husayn (non divenne mai regina perché non si convertì all'Islam), andò a nozze il 25 maggio 1961. Campionessa di hockey su prato, inizialmente dattilografa e figlia di un ufficiale britannico diventato albergatore, il Ten. Col. Walter Percy Gardiner, ha divorziato nel 1972.
    Figli:
    ‘Abd Allāh (nato nel 1962)
    Faysal (nato nel 1963). Tenente Generale, in precedenza Comandante dell'Aeronautica militare. Sposato con Aliya Tabaa, ha avuto tre figlie e un figlio.
    ʿĀʾisha bint Husayn (nata nel 1968). Brigadier Generale delle Forze Militari di Giordania. Sposata con Sayyid Zeid Juma, ha avuto un figlio e una figlia.
    Zayn bint Husayn (nata nel 1968, gemella di Aisha). Sposata con Sayyid Majdi al-Saleh, ha avuto un figlio, una figlia e ha adottato una bimba.
    Alia Baha Tuqan (1948-1977), da cui prende il nome l'aeroporto internazionale di Amman (Queen Alia International Airport). Morì in un incidente d'elicottero ad Amman.
    Figli:
    Haya bint Husayn (nata nel 1972). Sposata con Muhammad ibn Rashid al-Maktum, sovrano di Dubai.
    Ali ibn Husayn di Giordania (nato nel 1975). Sposato con Rym Brahimi. Ha una figlia.
    Figlie adottate: Abir, (nata nel 1972, adottata nel 1976), Si occupa della Oldfields Prep School a Glencoe, Maryland, USA (Boarding School)
    Elizabeth Najib Halabi, ('Lisa Halabi') (chiamata Regina Nūr (Luce) al-Husayn dopo la sua conversione all'Islam),
    Figli:
    Principe Hamza di Giordania (nato nel 1980). Sposato con Nur bint Asem
    Principe Hashim di Giordania (nato nel 1981). Fidanzato con la Principessa Fahda
    Iman bint Husayn (nata nel 1983)
    Raiyah bint Hussein (nata nel 1986).
    Inoltre il re ha avuto una relazione ampiamente pubblicizzata con Susan Cabot, attrice di secondo piano, attiva negli anni Cinquanta, che fu uccisa nel 1986. Dopo che suo figlio fu incriminato dell'assassinio, Husayn fu sospettato di esserne il padre, ma nulla è stato in merito provato.
    Collegamenti esterni
    A Living Tribute to the Legacy of King Hussein I - official Royal Jordanian memorial website


    Portale Biografie
    Portale Politica
    Portale Storia

    Estratto da "http://it.wikipedia.org/wiki/Husayn_di_Giordania"
    Categorie: Biografie | Re di Giordania | Nati nel 1935 | Morti nel 1999 | Nati il 14 novembre | Morti il 7 febbraioCategorie nascoste: BioBot | Voci di qualità su he.wiki

    « Torna al 14 Novembre


    Cerca compleanni per iniziale: a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z 5
    Oppure per mese: Gennaio Febbraio Marzo Aprile Maggio Giugno Luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre