Helmut Schmidt (92)

Informazioni di base:

  • Data di nascita: 23 Dicembre 1918
  • Professione: Politico
  • Luogo di nascita: Amburgo
  • Nazione: Germania
  • Helmut Schmidt in Rete:

  • Wikipedia: Helmut Schmidt su Wikipedia
  • Biografia:

    (estratta da Wikipedia)

    Helmut Schmidt
    Helmut Heinrich Waldemar Schmidt (Amburgo, 23 dicembre 1918) è un politico tedesco, cancelliere della Repubblica federale dal 6 maggio 1974 al 1 ottobre 1982.
    Nato ad Amburgo da due insegnanti, ottenne nel 1937 il diploma di scuola superiore. Partecipò nelle forze armate a tutta la seconda guerra mondiale, durante la quale sposò, nel 1942 Hannelore Glaser ("Loki"), da cui ebbe due figli. Si laureò in economia e scienze politiche nel 1949 ed ha sempre mantenuto un'impostazione keynesiana moderata.
    Dal 1946 è membro della SPD, di cui è stato vice-presidente federale dal 1968 al 1984.
    È stato membro del Bundestag per Amburgo dall'ottobre 1953 al gennaio 1962 e dall'ottobre 1965 al febbraio 1987, senatore (ministro) dell'Interno del Land di Amburgo dal dicembre 1961 al dicembre 1965 (dove si distinse durante l'alluvione del febbraio 1962), presidente del gruppo parlamentare SPD dal 1967 all'ottobre 1969, ministro della Difesa della RFT dall'ottobre 1969 al luglio 1972, ministro delle Finanze della RFT dal luglio 1972 al maggio 1974.
    Successe a Willy Brandt, che aveva dovuto dimettersi perché il suo segretario era stato smascherato come spia della Germania Est, e fu sostituito da Helmut Kohl per mezzo di una mozione di sfiducia costruttiva presentata dai suoi alleati della FDP, la sola che abbia avuto successo nella storia della Repubblica Federale Tedesca.
    Come cancelliere federale ha contribuito alla costruzione dell'Unione Europea quale oggi la conosciamo, in particolare istituzionalizzando il Consiglio Europeo nel 1974, lanciando il Fondo Europeo di Sviluppo Regionale nel 1978 e il Sistema Monetario Europeo (antesignano dell'euro) nel 1979 e favorendo la prima elezione diretta del Parlamento Europeo nel 1979. Ha inoltre favorito la nascita del G5 nel 1975, oggi divenuto G8. Queste azioni di politica estera furono realizzate grazie al buon rapporto, politico e personale, con Valery Giscard d'Estaing, allora presidente della Francia.
    Helmut Schmidt con Sandro Pertini (1982)
    Da sinistra Giulio Andreotti, Takeo Fukuda, Jimmy Carter, Helmut Schmidt e Valéry Giscard d'Estaing al summit meeting del G7 a Bonn 1978
    Notoriamente pragmatico e grande polemista, di lui si ricordano diverse battute, fra cui:
    Helmut Schmidt, Pierre Trudeau, Valéry Giscard d'Estaing, James Callaghan, Jimmy Carter, Giulio Andreotti e Takeo Fukuda al summit del G7 nel 1977

    Estratto da "http://it.wikipedia.org/wiki/Helmut_Schmidt"
    Categorie: Biografie | Politici tedeschi | Nati nel 1918 | Nati il 23 dicembre | Cancellieri della GermaniaCategorie nascoste: Voci mancanti di fonti - storia | Voci mancanti di fonti - marzo 2008 | BioBot

    « Torna al 23 Dicembre


    Cerca compleanni per iniziale: a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z 5
    Oppure per mese: Gennaio Febbraio Marzo Aprile Maggio Giugno Luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre