Gustave Flaubert (1821-1880)

Informazioni di base:

  • Scomparso nel: 1880
  • Data di nascita: 12 Dicembre 1821
  • Professione: Scrittore
  • Luogo di nascita: Rouen
  • Nazione: Francia
  • Gustave Flaubert in Rete:

  • Wikipedia: Gustave Flaubert su Wikipedia
  • Biografia:

    (estratta da Wikipedia)

    Gustave Flaubert
    Gustave Flaubert (Rouen, 12 dicembre 1821 – Canteleu, 8 maggio 1880) è stato uno scrittore francese. È considerato l'iniziatore del realismo nella letteratura francese ed è conosciuto soprattutto per essere l'autore del romanzo Madame Bovary e per l'accusa di immoralità che questa opera gli procurò.

    Biografia
    Nasce a Rouen nel 1821. Figlio di un chirurgo e, per parte di madre, originario di una famiglia di stimati magistrati, Flaubert compone le sue prime prove letterarie quando è ancora studente, nel 1837.
    Sviluppa uno spirito critico e un giudizio aspramente anticonformista, influenzato anche da un amico filosofo e dai vari medici amici del padre. Si iscrive nel 1841 alla facoltà di legge di Parigi ma, a causa del manifestarsi di una forma di epilessia, abbandona gli studi universitari e si dedica interamente alla letteratura.
    In seguito alla morte del padre e della sorella, che lascia una bambina neonata, si ritira con la madre e la nipotina a Croisset, dove passerà gran parte della sua vita. Ha una relazione con la poetessa Louise Colet; tale relazione, portata avanti fra contrasti dovuti in particolare al desiderio di indipendenza di Gustave, si chiude nel 1855.
    Nel 1847 Flaubert scrive un diario di viaggio dal titolo Pour les champs e pour les grèves, molto riuscito ma pubblicato solo postumo.
    Scrive poi, passando attraverso varie successive redazioni L'Éducation Sentimentale (1843-1845), opera con la quale dà un'approfondita descrizione della società francese di quegli anni. Si impegna nella redazione della Tentazione di Sant'Antonio, il cui avvio risale al 1839 e che giunge a conclusione solo nel 1874.
    Il capolavoro di Flaubert, Madame Bovary, frutto di una lunga gestazione, dal 1837 al 1856,rappresenta l'insoddisfazione della giovane moglie di un medico di provincia che sogna una vita diversa affascinante e capace di appagarla sul piano dei sentimenti; la sua meta sognata è Parigi, mentre il disgusto per il marito goffo, rozzo e dalla "conversazione piatta come un marciapiede" la travolge. Quindi si dedica a Salammbô racconto ambientato nella antica Cartagine. Scrive poi Bouvard et Pécuchet, testo lasciato incompleto. Flaubert infatti muore improvvisamente per un colpo apoplettico.
    In onore a Flaubert è stato intitolato il cratere Flaubert, sulla superficie di Mercurio.
    Cose che parlano
    La lezione letteraria dell'autore di L'educazione sentimentale è che nel romanzo "occorre far parlare le cose,.... far sí che dicano la loro realtà,... far sí che dicano la loro verità".
    Auerbach (noto critico letterario) lo definisce efficacemente quel "realismo naturale" che comporta grandi novità nel romanzo moderno:
    la scomparsa del narratore-onnisciente, che parlava al di sopra dei personaggi, in terza persona, e guidava il lettore nei primi romanzi dell'Ottocento, per diventare un osservatore del mondo esterno su cui modella i propri personaggi e le scene del romanzo, perdendosi in descrizioni meticolose di particolari (intere pagine dedicate a descrivere un oggetto)
    l'abbandono della dottrina delle tre unità aristoteliche per cui il romanzo e qualunque opera artistica dovevano essere verosimili e pertanto non seguire unità di tempo, di luogo, di azione.
    Il realismo francese vede la verosimiglianza nell'avere uno spazio descritto realisticamente e dei personaggi ben tipizzati, al di là di un tempo in scena o di un numero di pagine assegnato a parti del romanzo in proporzione ad una loro durata effettiva: ovvero il romanzo può anche essere dispersivo, svolgersi in più luoghi anche contemporaneamente e in più giorni, mentre prima poteva svolgersi in solo luogo, in solo giorno con una trama molto lineare.
    Opere
    Memorie di un pazzo (1838)
    Novembre (1842)
    Madame Bovary (uscito a puntate tra il 1º ottobre e il 15 dicembre 1856)
    Salammbô (1862)
    L'educazione sentimentale (1869)
    Bouvard et Pécuchet (incompiuto e pubblicato postumo nel 1881)
    Onorificenze
    Cavaliere della Legion d'Onore
    Altri progetti
    Commons
    Wikiquote
    Wikimedia Commons contiene file multimediali su Gustave Flaubert
    Wikiquote contiene citazioni di o su Gustave Flaubert
    Collegamenti esterni
    Madame Bovary, riduzione radiofonica di Radio 3 Rai (Il Terzo Anello - Ad alta voce): 23 puntate, formato .ram (nello stesso sito, L'educazione sentimentale in 22 parti)
    Opere di Gustave Flaubert: testi con concordanze e liste di frequenza
    Atelier Flaubert riflessioni su nodi tematici e stilistici che contrassegnano la produzione letteraria di Gustave Flaubert. Su AlefBet.eu
    "Ho un amante", esclama Emma Bovary dopo il primo amplesso con Rodolphe. Un brano dallo spettacolo Paolo e Francesca
    Portale Letteratura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di letteratura

    Estratto da "http://it.wikipedia.org/wiki/Gustave_Flaubert"
    Categorie: Biografie | Scrittori francesi del XIX secolo | Nati nel 1821 | Morti nel 1880 | Nati il 12 dicembre | Morti l'8 maggioCategoria nascosta: BioBot

    « Torna al 12 Dicembre


    Cerca compleanni per iniziale: a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z 5
    Oppure per mese: Gennaio Febbraio Marzo Aprile Maggio Giugno Luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre