Giorgio Tosatti (1937-2007)

Informazioni di base:

  • Scomparso nel: 2007
  • Data di nascita: 18 Dicembre 1937
  • Professione: Giornalista Sportivo
  • Luogo di nascita: Genova (GE)
  • Nazione: Italia
  • Giorgio Tosatti in Rete:

  • Wikipedia: Giorgio Tosatti su Wikipedia
  • Biografia:

    (estratta da Wikipedia)

    Giorgio Tosatti
    Giorgio Tosatti (Genova, 18 dicembre 1937 – Pavia, 28 febbraio 2007) è stato un giornalista e commentatore sportivo italiano.
    Biografia
    Figlio di Renato, giornalista morto il 4 maggio 1949 nella sciagura aerea di Superga nella quale perì il Grande Torino, Tosatti lavorò per anni al Corriere dello Sport - Stadio, diventandone capo-redattore all'epoca della direzione di Antonio Ghirelli e infine, a sua volta, direttore.
    Con lui il giornale sportivo romano ottenne il primato delle copie vendute in un solo giorno da un quotidiano italiano, 1.696.966, dopo la vittoria dell'Italia ai Mondiali di Spagna nel 1982. Fu sua l'idea per il titolo Eroici, stampato in prima pagina per celebrare il trionfo della Nazionale di calcio.
    Nell'arco della sua lunga carriera ha collaborato anche come opinionista sia con la rete televisiva RAI (conducendo, tra l'altro, La Domenica Sportiva dal 1997 al 1999 e 90° minuto dal 2002 al 2005, in entrambi i programmi affiancato da Paola Ferrari) che con Mediaset (dal 1990 al 1997 fu l'opinionista di punta del programma Pressing, andato in onda su Italia 1, condotto prima da Marino Bartoletti e poi da Raimondo Vianello). È stato, inoltre, editorialista per importanti quotidiani italiani, tra cui Il Giornale, il Guerin Sportivo e il Corriere della Sera, dove ha tenuto una rubrica fissa nella prima pagina sportiva del lunedì, poi abbandonata nel 2006 per via dell'aggravarsi delle sue condizioni di salute.
    Nel 1996 curò l'almanacco calcistico 50 anni che fecero grande il pallone e presidente dell'Unione Stampa Sportiva Italiana. Appassionato giocatore di poker (per il quale si veda il volume di Cesare Lanza), scrisse il libro Tu chiamale se vuoi, emozioni. Uomini e sfide in 40 anni di sport (Milano, Mondadori, 2005).
    Nel 2006 il suo nome fu coinvolto nelle polemiche suscitate da calciopoli. In particolare il coinvolgimento di Tosatti fu legato ad alcune intercettazioni telefoniche in cui conversava con Luciano Moggi. Sebbene le intercettazioni rivelino un comportamento deontologicamente scandaloso, a differenza degli altri giornalisti coinvolti, non fu aperta nessuna inchiesta dalla magistratura contro la sua figura e tantomeno venne sanzionato dall'Ordine dei giornalisti.
    L'11 ottobre 2006 fu sottoposto a un trapianto di cuore, ma non si è mai ripreso completamente, ed il 28 febbraio 2007 è morto a Pavia dopo un aggravamento delle sue condizioni.
    Note


      ^ La carta più alta, uscito nel 1998 per i tipi di Mondadori.

    Wikiquote
    Wikiquote contiene citazioni di o su Giorgio Tosatti
    Estratto da "http://it.wikipedia.org/wiki/Giorgio_Tosatti"
    Categorie: Biografie | Giornalisti italiani del XX secolo | Giornalisti italiani del XXI secolo | Nati nel 1937 | Morti nel 2007 | Nati il 18 dicembre | Morti il 28 febbraio | Direttori di periodici | Giornalismo sportivo | Figli d'arteCategoria nascosta: BioBot

    « Torna al 18 Dicembre


    Cerca compleanni per iniziale: a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z 5
    Oppure per mese: Gennaio Febbraio Marzo Aprile Maggio Giugno Luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre