Gianni Garko (75)

Informazioni di base:

  • Vero Nome: Jani Garcovich
  • Data di nascita: 15 Luglio 1935
  • Professione: Attore
  • Luogo di nascita: Zara
  • Nazione: Croazia
  • Gianni Garko in Rete:

  • Wikipedia: Gianni Garko su Wikipedia
  • Biografia:

    (estratta da Wikipedia)

    Gianni Garko con Graziella Granata nel film Il compagno don Camillo
    Gianni Garko, o Gianni Garco vero nome Jani (Giovanni) Garcovich (Zara, 15 luglio 1935), è un attore italiano.
    Garko ha iniziato la propria carriera negli anni cinquanta interpretando ruoli di vario genere, specialmente in film western e commedie all'italiana; negli ultimi anni si è dedicato ai film tv della RAI. Ha dato vita al personaggio di Sartana (insieme ai registi Gianfranco Parolini e successivamente Giuliano Carnimeo ) protagonista di numerosi spaghetti-western. Nel film Il compagno don Camillo interpretava il personaggio di Scamoggia, il giornalista. È comparso anche nel telefilm spazio 1999 nei panni dell'astronauta Tony Cellini, nell'episodio intitolato Il dominio del drago.
    Inoltre dal 2002 al 2004 ha recitato nella soap Vivere, interpretando l'imprenditore Pierfrancesco Moretti.

    Biografia
    Studente universitario, da Zara si trasferì a Trieste nel 1948, per frequentare la scuola di recitazione del Piccolo Teatro di Trieste e poi a Roma per inserirsi nell'Accademia di Arte drammatica Silvio D'Amico. Oggi lavora come caratterista in TV e teatro.
    Ha anche preso parte in alcuni spot pubblicitari. Tra gli altri: l'olio di oliva Carapelli Firenze e il Vino Poggese, sempre della Carapelli.
    Prosa teatrale
    Le baruffe chiozzotte , di Carlo Goldoni, con Giulio Brogi, Donatella Ceccarelli, Elio Crovetto, Gianni Garko, Vigilio Gottardi, Carla Gravina, Anna Maestri, Gianfranco Mauri, Corrado Pani, Ottavia Piccolo, Tino Scotti, Mario Valdemarin, Lina Volonghi, regia di Giorgio Strehler, prima al Teatro Lirico di Milano il 29 novembre 1964.
    Filmografia parziale
    Pezzo, capopezzo e capitano , regia di Wolfgang Staudte (1958)
    Ciao, ciao bambina , regia di Sergio Grieco (1959)
    Morte di un amico , regia di Franco Rossi (1960)
    Kapò , regia di Gillo Pontecorvo (1960)
    Ponzio Pilato , regia di Irving Rapper (1961)
    Quella sera sulla spiaggia , regia di Michel Boisrond (1961)
    Maciste l'uomo più forte del mondo , regia di Antonio Leonviola (1961)
    I mongoli , regia di Andrè de Toth (1961)
    La leggenda di Enea , regia di Giorgio Rivalta (1962)
    La voglia matta , regia di Luciano Salce
    Il compagno Don Camillo, regia di Luigi Comencini (1965)
    Waterloo_(film_1970), regia di Sergei Bondarchuk (1970)
    Gli occhi freddi della paura, regia di Enzo G. Castellari (1971)
    Uragano sulle Bermude - Incontri con gli umanoidi, regia di Tonino Ricci (1979)
    In nome del popolo sovrano , di Luigi Magni (1990)
    Body Puzzle , di Lamberto Bava (992)
    A rischio d'amore , di Vittorio Nevano (1994)
    Mio padre è innocente , di Vincenzo Verdecchi (1997)
    Due e mezzo compreso il viaggio , di Arrigo Benedetti (2002)
    Collegamenti esterni
    Scheda sul sito Mediaset.
    Scheda su Gianni Garko dell'Internet Movie Database
    Portale Cinema
    Portale Biografie

    Estratto da "http://it.wikipedia.org/wiki/Gianni_Garko"
    Categorie: Biografie | Attori italiani | Nati nel 1935 | Nati il 15 luglioCategoria nascosta: BioBot

    « Torna al 15 Luglio


    Cerca compleanni per iniziale: a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z 5
    Oppure per mese: Gennaio Febbraio Marzo Aprile Maggio Giugno Luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre