Franco Lolli (1910-1966)

Informazioni di base:

  • Scomparso nel: 1966
  • Data di nascita: 24 Marzo 1910
  • Professione: Scenografo
  • Luogo di nascita: Lazise (VR)
  • Nazione: Italia
  • Franco Lolli in Rete:

  • Wikipedia: Franco Lolli su Wikipedia
  • Biografia:

    (estratta da Wikipedia)

    Franco Lolli (Lazise VR, 24 marzo 1910 – Roma, 21 marzo 1966) è stato un importante scenografo cinematografico e teatrale


    Biografia
    Molto apprezzato anche all'estero. Figlio di Nidio ufficiale di Marina, decorato di Medaglia d'Argento al Valor Militare, caduto in combattimento durante la Prima Guerra Mondiale a bordo del sommergibile Balilla, frequenta il "Collegio S. Giuseppe de Merode" e il "Collegio Militare di Roma". Nel 1937 si laurea in Ingegneria Civile all'Università di Roma e l'anno successivo viene abilitato alla professione.
    La sua passione sono il cinema ed il teatro e da studente organizza recite e spettacoli che lo porteranno in seguito ad animare e dirigere la filodrammatica del Collegio S. Giuseppe di Roma. Proprio durante uno di questi spettacoli viene avvicinato da Alessandro Blasetti che gli propone di collaborare con lui. Nel 1946 firma il suo primo lavoro cinematografico come arredatore per il film “Un giorno nella vita” dello stesso Blasetti.
    Inizia così la sua carriera di scenografo che lo vedrà collaborare con i maggiori registi e sceneggiatori dell’epoca come Alessandro Blasetti, René Clair, Georg Wilhelm Pabst, Riccardo Freda, Steno, Lionello De Felice, Alberto Lattuada, Carmine Gallone, Mario Camerini, Ennio Flaiano, Suso Cecchi d’Amico, Diego Fabbri, Ettore Scola, Marcello Marchesi, Pasquale Festa Campanile, Ennio De Concini, Franco Brusati.
    Attraverso le scenografie degli oltre 70 film da lui realizzate si sono mossi attori del calibro di Amedeo Nazzari, Massimo Girotti, Elisa Cegani, Marcello Mastroianni, Anna Magnani, Sophia Loren, Alberto Sordi, Totò, Vittorio De Sica, Gina Lollobrigida, Tino Scotti, Walter Chiari, Raimondo Vianello, Aldo Fabrizi.
    Oltre al cinema si è occupato anche di teatro e di opera realizzando le scenografie di 2 edizioni dell’Arena di Verona (1953 e 1954) e per l’edizione del 1955 del Maggio Musicale Fiorentino.
    Filmografia
    Un giorno nella vita di Alessandro Blasetti (1946)
    Felicità perduta di Filippo Walter Ratti (1946)
    Guerra alla guerra di Romolo Marcellini (1948)
    Fabiola di Alessandro Blasetti (1949)
    Gli ultimi giorni di Pompei (Les derniers jours de Pompei) di Marcel L'Herbier (1950)
    La bellezza del diavolo (La beauté du diable) di René Clair (1950)
    Gli uomini non guardano il cielo di Umberto Scarpelli (1951)
    Altri tempi di Alessandro Blasetti (1952)
    Cani e gatti di Leonardo De Mitri (1952)
    Fanciulle di lusso di Bernard Vorhaus (1953)
    Spartaco di Riccardo Freda (1953)
    Fermi tutti, arrivo io! di Sergio Grieco (1953)
    L'età dell'amore di Lionello De Felice (1953)
    Non è mai troppo tardi di Filippo Walter Ratti (1953)
    I tre ladri di Lionello De Felice (1954)
    Bella non piangere! di Dario Carbonari e Duilio Coletti (1955)
    Cento anni d'amore di Alessandro Blasetti (1954)
    Chéri Bibi di Marcello Pagliero (1955)
    Cose da pazzi di Georg Wilhelm Pabst (1954)
    Divisione Folgore di Duilio Coletti (1954)
    Teodora, imperatrice di Bisanzio di Riccardo Freda (1954)
    Il letto (Secrets d'alcove) di Henry Decoin e Jean Delannoy (1954) - nell'episodio Il divorzio
    Napoli è sempre Napoli di Armando Fizzarotti (1954)
    Rigoletto e la sua tragedia di Flavio Calzavara (1954)
    Amici per la pelle di Franco Rossi (1955)
    Bravissimo di Luigi Filippo D'Amico (1955)
    Motivo in maschera di Stefano Canzio (1955)
    Piccola posta di Steno (1955)
    Un po' di cielo di Giorgio Moser (1955)
    Moglie e buoi di Leonardo De Mitri (1956)
    Londra chiama Polo Nord di Duilio Coletti (1956)
    La fortuna di essere donna di Alessandro Blasetti (1956)
    Suor Letizia di Mario Camerini (1957)
    Il cocco di mamma di Mauro Morassi (1957)
    Il cielo brucia di Giuseppe Masini (1957)
    Susanna tutta panna di Steno (1957)
    El Alamein o Deserto di gloria di Guido Malatesta (1957)
    La congiura dei Borgia di Antonio Racioppi (1958)
    Pezzo, capopezzo e capitano di Wolfgang Staudte (1958)
    Il cavaliere senza terra di Giacomo Gentilomo (1958)
    Il raccomandato di ferro di Marcello Baldi (1959)
    Tutti innamorati di Giuseppe Orlandini (1959)
    L'arciere nero di Piero Pierotti (1959)
    Lupi nell'abisso di Silvio amadio (1959)
    Messalina Venere imperatrice di Vittorio Cottafavi (1960)
    I baccanali di Tiberio di Giorgio Simonelli (1960)
    Apocalisse sul Fiume Giallo di Renzo Merusi (1960)
    Salambò di Sergio Grieco (1960)
    Uomini e nobiluomini di Giorgio Bianchi (1960)
    Anonima Cocottes di Camillo Mastrocinque (1960)
    I dolci inganni di Alberto Lattuada (1960)
    I giganti della Tessaglia di Riccardo Freda (1960)
    Juke box urli d'amore di Mauro Morassi (1960)
    La schiava di Roma di Sergio Grieco (1960)
    La vendetta di Ercole di Vittorio Cottafavi (1960)
    Un dollaro di fifa di Giorgio Simonelli (1960)
    Chi si ferma è perduto di Sergio Corbucci (1960)
    Ercole al centro della terra di Mario Bava (1961)
    Ecole alla conquista di Atlantide di Vittorio Cottafavi (1961)
    I magnifici tre di Giorgio Simonelli (1961)
    I soliti rapinatori a Milano di Giulio Petroni (1961)
    Maciste l'uomo più forte del mondo di Antonio Leonviola (1961)
    Carmen di Trastevere di Carmine Gallone (1963)
    Due contro tutti di Alberto De Martino (1962)
    Costantino il Grande di Lionello De Felice (1962)
    Io Semiramide di Primo Zeglio (1962)
    La congiura dei dieci di Baccio Bandini (1962)
    La monaca di Monza di Carmine Gallone (1962)
    Le sette folgori di Assur di Sivio Amadio (1962)
    Una domenica d'estate di Giulio Petroni (1962)
    I due mafiosi di Giorgio Simonelli (1964)
    I promessi sposi di Mario Maffei (1963)
    Perseo l'invincibile di Alberto De Martino (1963)
    Questo mondo proibito di Fabrizio Gabella (1963)
    Sexy che scotta di Franco Macchi (1963)
    Vino whisky e acqua salata di Mario Amendola (1963)
    Gli eroi del West di Steno (1964)
    Agente 077 missione Bloody Mary di Sergio Grieco (1965)
    Collegamenti esterni
    Scheda dell'Internet Movie Database
    Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema

    Estratto da "http://it.wikipedia.org/wiki/Franco_Lolli"
    Categorie: Biografie | Scenografi italiani

    « Torna al 24 Marzo


    Cerca compleanni per iniziale: a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z 5
    Oppure per mese: Gennaio Febbraio Marzo Aprile Maggio Giugno Luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre