Francesco Totti (34)

Informazioni di base:

  • Data di nascita: 27 Settembre 1976
  • Professione: Calciatore
  • Luogo di nascita: Roma (RM)
  • Nazione: Italia
  • Francesco Totti in Rete:

  • Sito Ufficiale: Il sito ufficiale di Francesco Totti
  • Wikipedia: Francesco Totti su Wikipedia
  • Biografia:

    (estratta da Wikipedia)

    Francesco Totti (Roma, 27 settembre 1976) è un calciatore italiano, attaccante della Roma. Campione del mondo con la Nazionale italiana nel 2006.
    Finora ha sempre giocato nella Roma, squadra della quale è anche capitano. È il maggiore goleador di tutti i tempi e l'uomo con più presenze nell'intera storia giallorossa, sia per quanto riguarda il campionato che per le coppe europee. Nel 2004 è stato incluso nella FIFA 100, una lista dei 125 più grandi giocatori viventi, selezionata da Pelé e dalla FIFA in occasione delle celebrazioni del centenario della federazione. Lo stesso Pelè lo ha definito il più forte giocatore al mondo in un'intervista del gennaio 2006.
    Nel campionato di Serie A 2006-2007 ha vinto la classifica dei marcatori e la Scarpa d'oro come miglior realizzatore di tutti i campionati europei di calcio con 26 gol. Con la maglia della Nazionale ha segnato 9 reti, mentre la 58a e ultima presenza è stata la finale del campionato del mondo 2006, vinta contro la Francia.

    Caratteristiche tecniche
    Francesco Totti ha ricoperto per gran parte della sua carriera il ruolo di trequartista e quello di seconda punta, ma da alcuni anni viene prevalentemente impiegato nel ruolo di prima punta. Pur essendo finalizzatore, funge da assist-man e da creatore di gioco, il suo ruolo dunque si identifica in maniera più appropriata con quello del centravanti di manovra. Durante il biennio con Zeman, nel 1997 e 1998, Totti ha un notevole miglioramento atletico. Infatti decide di eseguire un potenziamento muscolare per adattarsi ai ritmi del calcio moderno, guadagnando in forza fisica e potenza di calcio, a scapito dell'agilità. Dotato di grande tecnica, è considerato uno dei migliori talenti calcistici italiani degli ultimi anni. Possiede inoltre una notevole visione di gioco, un'estrema precisione nei passaggi e un tiro fulmineo, potente e preciso, caratteristiche che lo rendono il punto fermo della Roma da oltre quindici anni.
    Biografia
    Infanzia
    Francesco è nato il 27 settembre 1976 a Roma nel quartiere Appio Latino, nei pressi di Porta Metronia (da qui il soprannome "Er Pupone de Porta Metronia").
    I suoi lo iscrissero alla Scuola Calcio della Fortitudo, squadra del quartiere San Giovanni dove la famiglia Totti vive; successivamente passa alla Smith Trastevere dove disputa il suo primo campionato esordienti passando poi, nel 1986, nelle giovanili della Lodigiani. Totti, richiesto da Roma e Lazio, sceglie la prima spinto anche dalla madre ed entra, nel 1989 a soli 13 anni, nelle giovanili della squadra.
    La sua squadra: la Roma
    Murale nel rione Monti, celebrativo della conquista dello scudetto nel 2001, raffigurante Totti
    Nel 1993, Francesco conquista il suo primo successo: lo scudetto Allievi. Con Luciano Spinosi, in Primavera, vince una coppa Italia. Dopo tre anni di settore giovanile alla Roma, nella stagione 1992-93 Totti entra nel giro della prima squadra grazie a Vujadin Boskov, che lo fa esordire in Serie A a 16 anni, il 28 marzo 1993 nei minuti finali della partita Brescia-Roma (0-2). L'allenatore Carlo Mazzone si rivela quasi un secondo padre per Totti, in special modo durante il passaggio dalla Primavera alla prima squadra. Mazzone, come si fa con i figli precoci, cerca di proteggerlo dalle curiosità, dalle attenzioni, dalla fama: "So io come farlo crescere", diceva.
    Totti diventa titolare della Roma
    Il debutto da titolare avviene il 16 dicembre 1993 in Coppa Italia, partita in cui la Roma vince ma viene eliminata dalla Sampdoria ai calci di rigore. L'esordio da titolare in campionato avviene invece il 27 febbraio 1994 di nuovo contro la Sampdoria.
    Nella stagione 1994-1995 Totti segna il suo primo gol in Serie A (4 settembre 1994) nella partita contro il Foggia e nonostante la concorrenza di Balbo e Fonseca, colleziona 21 presenze con la maglia giallorossa, segnando un totale di 4 gol. A partire dalla stagione seguente, Francesco Totti diviene titolare inamovibile della squadra giallorossa.
    Carlos Bianchi e il Torneo Città di Roma
    Nel 1996 arriva il nuovo allenatore, Carlos Bianchi, e per Totti, a causa del pessimo rapporto instauratosi con il nuovo tecnico, inizia un periodo difficile, tanto che si ventila una sua possibile cessione alla Sampdoria o all' Ajax in un possibile scambio con il fantasista Jari Litmanen, voluto fortemente dall'allenatore argentino, ma è lo stesso presidente Franco Sensi a non voler cedere il giocatore che ritiene il futuro della Roma. All'Olimpico, in seguito, si gioca il Torneo Città di Roma, contro l'Ajax. Francesco segna un gol e stravince il confronto con Litmanen. Il successo nel torneo cambia improvvisamente lo scenario: Bianchi mette il presidente difronte ad una scelta: o lui o il giovane Francesco. Sensi sceglie Totti e, anche in seguito agli scarsi risultati ottenuti dalla squadra, esonera l'allenatore Bianchi.
    L'era Zeman
    Totti nel 2002
    Stagione nuova, vita nuova nel 1997. Si chiude la parentesi Bianchi e arriva il nuovo allenatore Zeman: Totti fa il salto di qualità: lo schema offensivo 4-3-3 del tecnico boemo ne esalta le caratteristiche tecniche e fisiche, tanto che Totti diventa il vero leader e l'uomo simbolo della squadra, titolare fisso con il numero dieci che non abbandonerà mai più. Il rapporto tra Francesco e l'allenatore appare subito ottimo, come dimostra il buon campionato disputato, concluso a quota tredici reti. Zdenek Zeman è artefice anche del grande lavoro fisico effettuato da Totti.
    Totti, "Il Capitano": l'affermazione e lo Scudetto
    Il 31 ottobre 1998, Aldair gli cede la fascia di capitano. In questa stagione Totti viene nominato Guerin d'oro.
    Nel 1999 la Roma ingaggia Capello come allenatore, il quale progetta di costruire una squadra competitiva attorno a Totti; quell'anno, però, la Roma arriva solo sesta, nonostante Francesco venga nominato, dall'Associazione Italiana Calciatori, giocatore italiano dell'anno; riceve anche il suo primo Oscar del calcio come migliore giovane 1999. Nel 2000 Totti conquista un altro Oscar del calcio questa volta come migliore calciatore assoluto.
    Nella stagione successiva le ambizioni della Roma continuano ad essere grandi, e non vengono deluse: con il fondamentale contributo di Totti e dei nuovi ed importanti acquisti (in primis Batistuta), il 17 giugno 2001 la squadra diventa campione d'Italia per la terza volta nella sua storia. Totti è di nuovo nominato giocatore italiano dell'anno e viene incluso nella lista dei candidati al Pallone d'oro, classificandosi quinto. Il 19 agosto 2001 vince la prima Supercoppa Italiana della sua carriera, battendo la Fiorentina all'Olimpico per 3-0 e segnando il terzo gol.
    Nella stagione 2002-2003 Totti segna la sua prima ed unica tripletta in Serie A, che servirà a battere il Brescia per 3-2 in trasferta. Nel 2003 riceve altri due Oscar del calcio come migliore italiano e come migliore calciatore assoluto e nella stagione 2003/04 il numero 10 della Roma e della Nazionale riceve il suo secondo Guerin d'oro.
    Il 3 ottobre 2004, durante Roma-Inter 3-3 Totti segna, con una punizione dai 30 metri, il suo gol numero 100 con la Roma; due mesi più tardi, il 19 dicembre 2004, segna durante Roma-Parma 5-1 il gol numero 107, che gli permette di diventare il miglior cannoniere della storia della Roma superando un attaccante rimasto per sempre nei cuori giallorossi, il bomber Roberto Pruzzo.
    L'era Spalletti: le vittorie e i record
    Totti nel 2007
    Nella primavera del 2005 ha rinnovato il suo contratto con la Roma fino al 2010 con un contratto da 5.400.000€ netti a stagione, divenendo, di fatto, l'unico giocatore a superare il tetto di ingaggi di 2.500.000€ stabilito dalla società. In questo modo si è virtualmente legato a vita alla squadra di cui da sempre è tifoso.
    Nel gennaio 2006 a margine del World Economic Forum, tenutosi a Davos, Pelé spende parole di elogio per Totti definendolo senza mezzi termini «il miglior giocatore del mondo».
    Il 19 febbraio 2006, al settimo minuto della partita Roma-Empoli, un intervento falloso da parte dell'empolese Vanigli gli procura una frattura del perone con interessamento ai legamenti della caviglia. Operato il giorno stesso, Totti effettua un recupero lampo, rientrando ufficialmente in campo nella finale di ritorno di Coppa Italia contro l'Inter. I suoi sforzi vengono premiati quando il Ct della Nazionale, Marcello Lippi, decide di includerlo tra i convocati per i mondiali di Germania.
    L'11 febbraio 2007 ha segnato, durante la partita contro il Parma, il suo 139° gol in Serie A, superando Enrico Chiesa e diventando il miglior marcatore italiano fra i giocatori ancora in attività.
    Il 17 maggio 2007 vince, da capitano, la sua prima Coppa Italia, sconfiggendo in finale l'Inter, al quarto tentativo di altrettante finali.
    Il 27 maggio 2007, segnando una doppietta contro il Messina, Totti si è laureato capocannoniere della Serie A con 26 gol.
    Grazie al suo bottino di gol stagionali il 17 giugno 2007 (a sei anni esatti dallo scudetto del 2001) vince anche la Scarpa d'oro, che premia l'attaccante più prolifico d'Europa. Da notare il fatto che nessun giocatore italiano era riuscito a vincere questo trofeo prima del 2006, ma negli ultimi due anni l'hanno fatto due marcatori, Luca Toni e lo stesso Totti.
    Il 19 agosto 2007 (a sei anni esatti di distanza dalla prima) Totti vince la seconda Supercoppa Italiana della sua carriera, battendo al Meazza l'Inter per 1-0. Il rigore della vittoria, tirato da De Rossi, viene procurato proprio dal capitano giallorosso impossibilitato a calciarlo a causa del dolore dopo il fallo di Nicolás Burdisso.
    Nel 2007 Totti si è posizionato decimo nella classifica finale del Pallone d'oro ottenendo 20 voti.
    Il 16 gennaio 2008 Totti raggiunge un altro importante obiettivo: nella gara di ritorno degli ottavi di finale di Coppa Italia (Roma-Torino 4-0), con una doppietta raggiunge quota 200 gol con la maglia della Roma, cui vanno aggiunti i gol segnati con le varie rappresentative Nazionali.
    Il 28 gennaio, invece, Totti vince gli Oscar del calcio come migliore calciatore italiano (quinta volta in carriera) e miglior cannoniere. Inoltre Totti è il giocatore ad aver vinto più trofei agli Oscar del calcio, con 11 trofei, dei quali 5 come miglior calciatore italiano, 2 come miglior giocatore assoluto, 1 come capocannoniere del campionato, 1 come miglior giovane, e 2 per il gol più bello.
    Il 24 febbraio Totti batte un altro record: raggiunge nella gara interna contro la Fiorentina le 386 presenze in serie A con la maglia giallorossa, eguagliando il primato precedentemente detenuto da Giacomo Losi (capitano romanista degli anni '60). Tale record viene superato il 27 febbraio 2008 nella successiva partita di campionato con l'Inter con la presenza n. 387. Francesco Totti diviene così il giocatore con più presenze in assoluto in Serie A nella storia della Roma.
    In Napoli-Roma (0-2) del 9 marzo 2008, Totti ha collezionato la 500a presenza complessiva con la maglia della Roma. Il 19 aprile subisce nella partita casalinga contro il Livorno (1-1) una lesione al legamento crociato anteriore del ginocchio destro. Operato, rimarrà lontano dai campi per diversi mesi.
    Il 24 maggio vince di nuovo la Coppa Italia, battendo l'Inter per 2-1 in finale unica all'Olimpico, diventando così il Capitano con più titoli della storia giallorossa. Totti non giocherà la partita a causa dell'infortunio di un mese prima, ma sarà comunque lui ad alzare al cielo la sua seconda Coppa Italia consecutiva, stavolta davanti al proprio pubblico. Il 24 agosto 2008 fallisce il quinto e ultimo rigore che avrebbe assegnato alla Roma la Supercoppa Italiana, vinta poi dall'Inter.
    L' 8 novembre 2008, in Bologna-Roma (1-1), taglia il traguardo delle 400 presenze in Serie A, segnando anche il gol del momentaneo vantaggio giallorosso. Il 14 dicembre 2008, in Roma-Cagliari(3-2), raggiunge quota 170 gol in Serie A, segnando con un tiro di esterno sinistro da fuori area.
    Nazionale

    Dall'Under-15 all'Under-23


    Molto apprezzato sin da giovanissimo, Totti ha indossato la maglia delle varie Nazionali giovanili. Con la Nazionale Under-18, nel luglio 1995, diventa vicecampione europeo, nella finale persa per 4-1 contro la Spagna segna l'unico gol degli azzurrini. L'anno successivo, nella finale del Campionato europeo Under-21, Totti apre le marcature nell'1-1 contro la Spagna, battuta poi ai rigori.
    Nel 1997 l'Italia Under-23 conquista l'oro ai Giochi del Mediterraneo. Totti è uno dei migliori giocatori del torneo e nella finale realizza due dei 5 gol della squadra italiana (5 a 1 il risultato finale contro la Turchia).

    La Nazionale maggiore


    Nel 1998, nonostante un'ottima stagione che lo aveva consacrato come uno dei più promettenti calciatori italiani, l'allora Commissario tecnico della Nazionale Cesare Maldini decise di non includerlo nella selezione per il Campionato mondiale in Francia. Il debutto nella Nazionale maggiore è, però, solo rinviato ed avviene subito dopo il mondiale transalpino, il 10 ottobre in Italia-Svizzera 2-0, nelle qualificazioni europee. Segna il suo primo gol in azzurro il 26 aprile 2000 in Italia-Portogallo 2-0.
    Totti a Euro 2000, finale Francia-Italia
    Totti prende parte al Campionato europeo del 2000 svoltosi in Olanda e Belgio. Questa competizione è stata forse l'unica in cui abbia espresso il bellissimo gioco di cui è capace in nazionale: gli ha permesso quindi di farsi conoscere a livello internazionale, segnando anche due gol contro il Belgio e la Romania. Nella semifinale giocata contro l'Olanda padrona di casa, Totti si rende protagonista dell'episodio del "cucchiaio" quando, durante i calci di rigore, colpisce la palla con un tocco morbido da sotto, battendo il portiere olandese Van Der Sar. La Nazionale perderà poi l'Europeo, battuta dalla Francia ai tempi supplementari della finale.
    Totti partecipa ai suoi primi Mondiali nel 2002. L'Italia, però, viene eliminata negli ottavi di finale dalla Corea del Sud in una partita arbitrata in modo controverso dal fischietto ecuadoriano Byron Moreno, che espelle proprio il giallorosso per simulazione, alimentando numerose polemiche.
    Ad Euro 2004 gioca solo parte della prima partita contro la Danimarca, a causa di uno sputo rivolto al calciatore danese Christian Poulsen: l'episodio non viene rilevato dall'arbitro, ma viene rilevato solo in seguito dalle telecamere che lo avevano ripreso. Con l'uso della prova televisiva, quindi, viene squalificato per le tre partite successive (anche se l'Italia sarà eliminata dopo due).
    Realizza la sua prima doppietta in azzurro il 13 ottobre 2004 in Italia-Bielorussia 4-3, valida per le qualificazioni mondiali.

    I Mondiali di Germania 2006


    Poco prima dei Mondiali di Germania, riesce a riprendersi dall'infortunio causato da Vanigli, difensore dell'Empoli, in Campionato, che lo aveva tenuto lontano dai campi di gioco per tre mesi. Il CT Marcello Lippi decide comunque di convocarlo, ed alla fine Totti colleziona sette presenze segnando un gol, quello decisivo su rigore negli ottavi di finale contro l'Australia all'ultimo minuto del secondo tempo, e fornendo 4 assist.
    Diventa campione del mondo il 9 luglio 2006 all'Olympiastadion di Berlino, dopo aver battuto la Francia in finale. Durante questa partita l'approccio tattico dei francesi prevedeva un raddoppio di marcatura (effettuato da Thuram e Makélélé) proprio ai danni del giocatore italiano, il quale lascia il posto, nel secondo tempo, al compagno di club Daniele De Rossi. Successivamente è stato inserito dalla FIFA nella rosa dei 23 giocatori migliori del Mondiale.
    Nei mesi successivi al Mondiale di Germania Totti esprime, di comune accordo con il CT Roberto Donadoni, la volontà di allontanarsi temporaneamente dalla Nazionale, per poter ritrovare una stabile forma fisica dopo l'affrettato recupero pre-mondiale. Il rientrante ct della nazionale Marcello Lippi ha confermato l'esclusione dell'attaccante giallorosso sostenendo che «Totti è una persona intelligente e da persona intelligente non cambierà idea».

    L'addio alla maglia azzurra


    Francesco Totti, scegliendo in comune accordo con il medico di non rimuovere la placca nella caviglia, abbandona la nazionale annunciandolo ufficialmente il 20 luglio 2007, con la dichiarazione: «Il mio problema principale è fisico. Con i problemi che ho alla caviglia ed alla schiena non posso giocare contemporaneamente per la Roma e la maglia azzurra. La nazionale richiede un ulteriore impegno e più partite che la mia caviglia non può sopportare. La Roma ha la priorità assoluta». Benché Totti, nella conferenza stampa del 20 luglio in cui ha annunciato il ritiro dalla nazionale avesse dato l'impressione che il discorso nazionale potesse non essere definitivamente chiuso, dopo la qualificazione della nazionale ad Euro 2008 nel novembre 2007 ha fugato ogni dubbio sulle sue intenzioni affermando: «Conosco le regole del gruppo e per rispetto non potrei mai pensare di tornare in azzurro».
    Statistiche
    Presenze e reti nei club
    Statistiche aggiornate al 21 dicembre 2008
    Cronologia presenze e reti in Nazionale
     Cronologia completa delle presenze e delle reti in Nazionale -  Italia
    Palmarès
    Francesco Totti con la maglia della Roma.
    Club
    Campionato italiano: 1

    Roma: 2000-2001

    Coppa Italia: 2

    Roma: 2006-2007, 2007-2008

    Supercoppa italiana: 2

    Roma: 2001, 2007

    Nazionale
    Campionato del mondo: 1

    2006

    Campionato d'Europa Under-21: 1

    1996

    Giochi del Mediterraneo: 1

    1997

    Individuale
    Capocannoniere della Serie A: 1

    2006-2007 (26 gol)

    Scarpa d'oro: 1

    2006-2007

    Oscar del calcio AIC: 11

    Migliore calciatore assoluto: 2000, 2003
    Migliore calciatore italiano: 2000, 2001, 2003, 2004, 2007
    Migliore calciatore giovane: 1999
    Migliore cannoniere: 2007
    Migliore gol: 2005 (Inter-Roma 2-3; primo gol), 2006 (Sampdoria-Roma 2-4; secondo gol)

    Guerin d'Oro: 2

    1997-1998, 2003-2004

    Pallone d'Argento: 1

    2007-2008

    Man of the Match della finale Italia-Francia di Euro 2000
    Incluso nel Team of the Tournament di Euro 2000
    Incluso nell'All-Star Team del Mondiale 2006
    Incluso nel FIFA 100
    Record
    In Serie A ha collezionato 406 presenze e 170 reti. Entrambe le statistiche sono record assoluti nella storia della Roma.
    È il miglior marcatore in attività del campionato italiano con 170 reti realizzate, davanti a Del Piero (160) e Vincenzo Montella (141).
    Con 524 gare e 211 reti complessive è il calciatore che in assoluto ha giocato più partite ed ha segnato più gol con la maglia giallorossa.
    Con 71 gare disputate e 23 reti segnate è il giocatore romanista più presente e prolifico di sempre nelle coppe europee.
    È il romanista con più presenze in azzurro (58), quota alla quale è arrivato con la vittoriosa finale di Berlino di luglio 2006.
    Con 9 reti è il giocatore della Roma che ha segnato di più in nazionale.
    Con 29 gare disputate è il primatista di presenze nei Derby di Roma.
    Attività extracalcistiche
    Beneficenza
    Francesco Totti in un ritratto stilizzato
    Totti è ambasciatore dell'UNICEF ed ha permesso, a scopo benefico, la pubblicazione di tre libri: due di barzellette su di sé, più una piccola guida al gioco del calcio. Nel dicembre 2007 pubblica un quarto libro (accompagnato stavolta anche da un DVD) intitolato "La mia vita, i miei gol", in cui il campione ripercorre tutta la sua carriera e gli episodi più importanti della sua vita da calciatore. Naturalmente i proventi del libro saranno devoluti in beneficenza, come i tre precedenti con i quali ha sostenuto progetti dell'UNICEF e del Comune di Roma.
    Il 19 giugno 2005 si è sposato con Ilary Blasi, dalla quale ha avuto due figli: il 6 novembre 2005 Christian, e il 13 maggio 2007 Chanel. I due hanno più volte dichiarato di volerne cinque. Il suo matrimonio è stato trasmesso in diretta televisiva da SKY TG24 e seguito da oltre 1.300.000 spettatori. I diritti tv pagati dall'emittente satellitare (circa 240.000 euro) sono stati interamente devoluti in beneficenza al canile di Porta Portese per l'acquisto di un'autoambulanza per il soccorso dei cani.
    Il 16 gennaio 2008 esce una storia sul giornale a fumetti Topolino in cui appare "Papertotti", chiaramente ispirato al campione romano. Totti per questo impegno ha voluto che fossero attivati abbonamenti dell'omonima rivista per migliaia di bambini donando l'intero compenso ricevuto.
    È stato uno dei testimonial della "Partita del Cuore", partita di beneficenza tra la nazionale cantanti e la rappresentativa di "Numeri Uno" giocata il 12 maggio 2008, per promuovere la raccolta fondi per la costruzione di un "Campus Produttivo della Legalità e della Solidarietà".
    Pubblicità
    La Nike scelse Totti nel suo team di calciatori fin da quando era molto giovane e già dal 1998 ci sono campagne pubblicitarie con il suo volto. Ha inoltre partecipato a diversi spot televisivi con il colosso americano, dalla Nike Freestyle alla NikeOl. Dal 2005 il suo sponsor è Diadora.
    Nel 2000 viene pubblicata da Nike a scopi pubblicitari una serie di fumetti con Totti come protagonista. Si pubblicizzava il torneo Nike Scorpion, svoltosi nel comune di Roma quello stesso anno. Dalla stessa serie di fumetti venne prodotta una serie di animazione utilizzata per pubblicizzare lo stesso torneo su reti televisive locali e su internet, premiata successivamente al Galà della pubblicità per la miglior realizzazione.
    Nel 2002 Gianni Agnelli, massimo dirigente FIAT ed ex presidente della Juventus di cui era tifosissimo, sceglie il campione giallorosso per pubblicizzare il lancio della nuova Stilo a scapito dei calciatori bianconeri.
    Diventa, insieme a David Beckham, Roberto Carlos, Ronaldinho ed altre all stars, uno dei gladiatori della Pepsi e nello stesso tempo il testimonial in Italia della Pepsi Twist, con un video girato nei campi di Trigoria dal famoso regista Gabriele Muccino.
    Da maggio 2006 è il testimonial per una serie di spot pubblicitari della compagnia telefonica Vodafone: i primi realizzati da solo (prima e durante i mondiali di Germania 2006) ed altri insieme al milanista Rino Gattuso, altri ancora insieme alla moglie Ilary Blasi.
    Produce assieme alla moglie una linea di abbigliamento, la "NeverWithoutYou".
    Televisione e Cinema
    La Storia siamo noi di Rai Edu ha dedicato a Totti una puntata speciale intitolata "Tutto Totti" di Caterina Stagno e Silvia Tortora.
    Nel 2006 ha partecipato, assieme alla moglie Ilary Blasi, al doppiaggio italiano di un episodio della serie televisiva I Simpson dal titolo Marge & Homer Fanno Un Gioco Di Coppia, nel quale interpreta Buck Mitchell, un importante giocatore di baseball che si rivolge alla famiglia Simpson per risolvere i propri problemi di coppia con la moglie Tabitha (doppiata in italiano dalla vera compagna di Francesco).
    Nel 2007 è comparso nel film L'allenatore nel pallone 2 nel ruolo di avvocato difensore, uscito nelle sale cinematografiche l'11 gennaio 2008.
    Nel 2008 è comparso nella seconda serie della fiction I Cesaroni di Canale 5.
    Ha partecipato più volte al programma televisivo C'è posta per te, al reality show Grande Fratello 8 e ad una puntata di Paperissima.
    Curiosità
    Nell'estate del 2001 Francesco Totti ha onorato il suo impegno post-scudetto: accompagnato dall'amico Claudio Amendola, si è fatto tatuare un gladiatore sulla spalla destra. Un'opera lunga e un pò dolorosa, fatta dal re romano dei tatuatori Gabriele Donnini, in bianco e nero, ben visibile.
    Nell'estate del 2006, prima di partire per i Mondiali di Germania, sfoggia un secondo tatuaggio all'interno dell'avambraccio destro. Il tatuaggio rappresenta le iniziali di Ilary (I) e di Francesco (F); Ilary ne ha uno identico ma contrapposto.
    Nell'estate del 2008 Ariel, il Labrador femmina del campione giallorosso, ha effettuato un salvataggio di una ragazza nel mare di Ostia; è proprio per scopi umanitari, come il salvataggio in mare, che "circa due anni fa inviai in addestramento - fa sapere Totti tramite il suo portavoce Piero Pagani - i miei due Labrador, Flipper ed Ariel Principe delle Acque". I cani furono regalati da uno sponsor della Roma al calciatore giallorosso in occasione della nascita del primogenito Christian.
    E' il primo calciatore in assoluto ad avere un'intera collezione di figurine a lui dedicata.
    Onorificenze
    Ufficiale Ordine al Merito della Repubblica Italiana
    — 12 dicembre 2006. Di iniziativa del Presidente della Repubblica.
    Cavaliere Ordine al Merito della Repubblica Italiana
    — 12 luglio 2000. Di iniziativa del Presidente della Repubblica.
    Note

      ^ Moratti: «Totti è il più forte di tutti». Il Romanista, 20-03-2007
      ^ Spalletti entusiasta: "Pelè ha ragione; il capitano è il più forte in assoluto.". Gazzetta dello Sport, 28/01/2006
      ^ La benedizione del c.t.: «Totti è unico: come lui c'era Platini». Corriere della Sera, 09-06-2004
      ^ Attacchi d'Europa, scontro tra Titani. Gazzetta dello Sport, 24-06-2007
      ^ Totti, più muscoli al servizio della fantasia. Corriere della Sera, 07-11-1998
      ^ MSN Encarta - Francesco Totti. Encarta, consultato il 07-12-2008
      ^ Totti: Goal, musica, emozioni. Corriere dello Sport, 29-11-2008
      ^ Anche Vincenzo Montella, giocatore tuttora tesserato dalla Roma e presente nell'attuale rosa, aveva un ingaggio superiore al tetto massimo, ma è stato riportato sotto la soglia, in quanto pagato in parte dalla società in cui è approdato in prestito
      ^ Un video accusa Totti: "Ha sputato a Poulsen". Corriere della Sera, 15/06/2004
      ^ Totti dice addio alla Nazionale. Corriere della Sera, 21/07/2007
      ^ Totti: "Per rispetto non tornerei mai in Nazionale". Eurosport, 19/11/2007
      ^ Francesco Totti premiato con il Pallone d'argento. Unione Stampa Sportiva Italiana, 24/04/2008
      ^ UNICEF Italia - Goodwill Ambassador Francesco Totti. Unicef, 01/12/2007
      ^ Totti-Ilary, va in gol il matrimonio più gossip dell’anno. Il Giornale, 19/06/2005
      ^ Totti diventa personaggio Disney. Excite, 13/12/2007
      ^ Anche Totti alla Partita del Cuore. Corriere dello Sport, 26/03/2008
      ^ Totti cambia lo sponsor. TGcom, 29/01/2005
      ^ Un apocalittico cartoon ambientato nella Roma del 3001. Gazzetta dello Sport, 09/03/2002
      ^ Ma la Fiat tradisce i bianconeri: Totti il testimonial della Stilo. la Repubblica, 14/03/2002
      ^ Totti si presenta sulla ribalta della promotion televisiva. Corriere della Sera, 10/05/2004
      ^ La Storia siamo noi. Rai Educational, 05/06/2006
      ^ Ufficiale Ordine al Merito della Repubblica Italiana Sig. Francesco Totti
      ^ Cavaliere Ordine al Merito della Repubblica Italiana Sig. Francesco Totti

    Voci correlate
    Associazione Sportiva Roma
    Nazionale italiana di calcio
    FIFA 100
    Ilary Blasi
    Altri progetti
    Commons
    Wikiquote
    Wikimedia Commons contiene file multimediali su Francesco Totti
    Wikiquote contiene citazioni di o su Francesco Totti
    Collegamenti esterni
    Sito web ufficiale
    FIGC - Statistiche in Nazionale
    Tutto Totti, intervista de La Storia Siamo Noi - Rai Educational



    Portale Biografie
    Portale Calcio
    Portale Sport

    Estratto da "http://it.wikipedia.org/wiki/Francesco_Totti"
    Categorie: Biografie | Calciatori italiani | Nati nel 1976 | Nati il 27 settembre | Calciatori campioni del mondo | Oscar del calcio | A.S. Roma | Personalità legate a Roma | Ufficiali OMRI | Cavalieri OMRICategorie nascoste: BioBot | Voci con curiosità da riorganizzare

    « Torna al 27 Settembre


    Cerca compleanni per iniziale: a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z 5
    Oppure per mese: Gennaio Febbraio Marzo Aprile Maggio Giugno Luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre